0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
                                           grassetto = Testo principale
                                           grigio = Testo di commento

22116   I1875 Corso,   15,   VI - 930     |      è dunque un monte. Salitevi pure come fa quel
22117   1Friv  III- 825                   |          in tempo erano saliti frammezzo alle fiamme.
22118   2Apio  II1- 158                   |       ottenne il trono. Salitolo appena, ¶ impedì alla
22119   1Apio  II1-  81                   |     fratelli d'Israele. Salmanassare avevalo elevato al ¶
22120   2Apio  II1- 437                   | di acqua; in lavoraresalmeggiava. Desiderava dare il suo
22121   3Apio  II1- 771                   |      Laynez e AlfonsoSalmerone, giovani non ancora
22122   3Apio  II1- 699(272)              |  angelis del ¶ versetto salmico è accompagnata dall'
22123   1Cagr  II2- 421                   |          le davidiche ¶ salmodie giunsero in vicinanza di
22124   2Apio  II1- 207                   |          trafficante di salnitro e di cataletti da morto,
22125   MFerv    I-1253                   |     Maddalena e ¶ Maria Salome, con altre si ordinarono
22126 III1899   IV-1001                   |    le ore di studio, il salone è chiuso.~ ~n) L'
22127   I1912           ,   VI - 643      |        della fede Carlo Salotti, che ¶ fu
22128  II1913   IV- 867(12)               |                Le suore salparono da Napoli il 3 maggio e
22129 III1915   IV-1408                   |  suore nostre, le quali salperanno da Napoli ¶ il giorno 2
22130   3Apio  II1- 660                   |  ebbe osservato. Egli ¶ salpò dallo Egitto e ritornò
22131   1Apio  II1-  12                   |  Poi l'acqua del mare è salsa. ¶ Nondimeno come l'
22132   I1891   25,   VI - 378            |   Lanzarini da Bologna, salsamentario, da Mornese all’Oratorio
22133   SILou    I-1050                   |          E il figliuolo saltandole al collo:~ ~ -- Mamma,
22134   3Apio  II1- 926                   |  cadere sopra di esso". Saltarono entro la neve e di poi
22135   2PaAn    I- 451                   |     a sé ¶ cantatrici e saltatrici. Poco a poco si diede in
22136   3Apio  II1- 941                   |    carcere". Ed altri ¶ saltava su a dire: "Incatenate
22137   SILou    I-1052                   |   gli agnelletti che le saltellano intorno, vien con ¶
22138   I1875 Corso,    5,   VI - 858     |      muove col tonfo un salterello d’acqua e poi quest’
22139   ITSac    I- 868                   | clamori del fracasso di saltimbanchi. Questi suonano, cantano
22140   I1889    3,   VI - 276            |  terra ha di che vivere salubremente e di che ­industriarsi.
22141   3OrFr  II2- 236                   | tres Ordines instituere salubriter inspirasti, ac per ¶
22142   CLAPe  II2- 546                   |  che sei sicuro omai. ¶ Salutami Benigno e prega Dio che
22143   SILou    I-1135                   |             grandezze e salutandovi dica il cuor mio: Ave,
22144   ASGot  II2-  27                   |  un angelo. Scorgetelo, salutanlo i ¶ celesti spiriti con
22145   2PaAn    I- 439                   |  Quando si ¶ incontrano salutansi con dire: "Ricordati che
22146   1PaAn    I- 248                   | penitenza.~ ~ Penitenza salutarissima è poi ¶ inchinare il
22147   I1888   32,    3,   VI - 256      |   di virtù 202 . Voi in salutarmi mi parlate: « Se io sono
22148   CfrMo  II2- 275                   |    collocata una croce. Salutaronla rispettosi, ¶ munirono
22149   3Apio  II1- 630                   |            al pontefice salutaronlo dicendo: "Tu sei ¶
22150   Svegl  III- 652                   |     Guardatevi intorno. Salutatelo il vostro angelo
22151   PCris  II2-  70                   |  in un branco di pecore salutavale e queste ¶ correvano a
22152   Gpont  II1-1030                   |  Federico ii di Prussia salutavalo suo diletto fratello
22153   Gpont  II1-1059                   |    poi rivolti a Pio ix salutavanlo come il vescovo ¶ d'
22154   3Apio  II1- 848                   |   Luigi xvi e la regina salutavansi come la ¶ gioia del
22155   I1887     ,   VI - 191            |      Soror Maria Angela salutavit et fuit ¶ inter eas; at
22156   50Rmi  III-1106                   |  tre volte le cinquanta Salutazioni angeliche9 a dinotare il
22157   Apadr  III- 122                   |       con tenerezza, lo saluterai con giubilo in paradiso.
22158   Svegl  III- 621                   |   il sacerdote, come vi saluteranno con ¶ affetto i fedeli!
22159   AnPar  III- 478                   |         dinanzi a te ti saluterebbero loro salvatore con Gesù
22160   Gpont  II1-1052                   |   fosse la Francia, noi saluteremmo la venuta di lui ¶ come
22161   MFerv    I-1273                   | omai!", io credo che tu saluteresti ¶ questo benefattore con
22162   ITSac    I- 876                   |      nel cuor un gaudio salutevolissimo. Perciocché la fonte
22163   I1875 Corso,   12,   VI - 905     |      a Maria in cielo e salutiamola: « Mamma! Mamma! ».
22164  I1891b    2,    7,   VI - 413      |   nel seno di ¶ Abramo. Salutiamolo con riverenza perché l’
22165   MeMus  III- 804                   |          doganali per i salvacondotti, e più sopra forti e
22166   SAFam  III-  10                   | arrossirescriveva al Salvagnoli: "Mio caro amico, colla
22167  II1911   IV- 670                   |   Famiglia e sia sempre salvaguardata dalla ¶ stessa Sacra
22168  II1911   IV- 424                   |      cui abitate, ben ¶ salvaguardate e difese dalle insidie
22169   Gpont  II1- 965                   |        or tu discendi e salvale". E l'Unigenito, con ¶
22170   I1894    1,    IV- 156            |  libera nos a malo.~ ~- Salvam fac ancillam tuam, ¶
22171   AnPar  III- 503                   |   mare gridò: "Signore, salvami perché io ¶ perisco"63.~ ~
22172   3OrFr  II2- 142                   |     l'umanità, la viene salvando in tutti i secoli,
22173   2Apio  II1- 253                   |   di Costantinopoli per salvargli la vita lo ¶
22174   ITSac    I- 820                   |   senza dare un passo a salvarle. Provati a confidar in ¶
22175   Vmeco  III- 408                   |     e di quel sacerdote salvaronlo. Allora ¶ pensò: "Quand'
22176   I1888   32,    8,   VI - 262      |    la vita ­ ./. finché salvaste un’anima. Oh con quanta
22177   1Friv  III- 834                   |  soldati all'opera di ¶ salvataggio. Il pontefice con
22178   CLAPe  II2- 536                   | è figliuol vostro; deh, salvatela, o ¶ Signore!". Continuò
22179   2Apio  II1- 310                   |     delle loro ¶ fronti salvatili dalla fame.~ ~ 3. Sant'
22180   TMort    I-1321(24)               |         Nell'originale: salvatosi
22181   Mfior    I- 931                   |   vai alla religione ti salverai più facilmente e Dio ne
22182   3Apio  II1- 829                   |  ha fisso che mi salvi, salverammi ad ogni patto. Quanto ¶
22183   2PaAn    I- 590                   |     poi, quelli soli si salveranno che avranno fatto delle ¶
22184   IlFon  III- 894                   |       ancora, ¶ che Dio salverebbe se tu gli presenti l'
22185   I1889   10,   VI - 303            |      ‹o› erba amara, la salvia, la valeriana, lo
22186   Svegl  III- 682                   | virtù e buona preghiera salviate molti. Or possibile che
22187   3Apio  II1- 774                   |  questa città invieremo salvocondotti ¶ a tutti quelli che
22188   1Friv  III- 825                   |  il capo fuori l'uscio, salvossi e perdé gli ¶ stivaletti
22189   3OrFr  II2- 239                   | est in Jerusalem.~ ~ V/ Salvum fac famulum tuum (vel
22190   3Apio  II1- 538(18)               |  era affogato nel fiume Salz
22191   3Apio  II1- 596(105)              |              Originale: Samberto; cfr. Rohrbacher ¶ VIII,
22192   SchMi  III- 742(2)                |   i ¶ più dell’isola di Samo». La prima edizione
22193   2Apio  II1- 515                   |      la Curlandia, la ¶ Samogizia, l'Estonia. Nel popolo
22194   2PaAn    I- 481                   |    già che Dio ha fatto sanabili le nazioni?70. In alto i
22195 III1905   IV-1149                   |         benefaciendo et sanando omnes3; ~ ~c) lo ¶
22196   3OrFr  II2- 142                   |      ogni ¶ pericolo, a sanare ogni male. Ed il rimedio
22197   3Apio  II1- 795                   | alle sue scelleratezze. Sancì la pena di morte contro
22198   3Apio  II1- 783                   |  del ¶ Salvatore. Ma in Sancian417 il colse una febbre
22199   3Apio  II1- 783(417)              |              Originale: Sanciano; cfr. Rohrbacher XII, p.
22200 III1898   IV- 935                   | risoluzioni che vengono sancite tosto vengono notate ¶ a
22201   3OrFr  II2- 154                   |  da san Bonaventura, fu sancito che i ¶ frati Minori in
22202   2Apio  II1- 388(387)              |              Originale: Sancleto; cfr. Rohrbacher ¶ VI,
22203   Asant  III- 254                   |          Ecclesiae suae sanctae.~ ~Al ¶ prefazio~ ~Sac.
22204   3OrFr  II2- 236                   |      ita bene+dicere et sancti+ficare digneris, ut hic famulus
22205   3OrFr  II2- 238                   |      est in ¶ iustitia, sanctitate et veritate.~ ~ R/ Amen.~ ~
22206   3Apio  II1- 865                   |    cinque giorni, detti sanculottidi, per le feste del popolo
22207   PCris  II2-  48                   |    rinvenuto un di quei sandali, volle che fosse
22208   3Apio  II1- 681                   | faticheincessanti. A Sandomiro quarantun cristiani
22209   3Apio  II1- 618                   |   è col suo Vicario; io sanerò le piaghe che infestano
22210   9Ferv  II2- 320                   |         in quelle tinte sanguigne i sudori di sangue del
22211   1Friv  III- 826                   |  luogo aveva il ¶ cuore sanguinante, e pur trovava una
22212   2Apio  II1- 206                   |    Il cuor di Liberiosanguinava per questi patimenti e
22213   Mfior    I-1027                   |    Gli ¶ occhi di Maria sanguinavano, eppure non cessa di
22214   9Ferv  II2- 340                   | avviava la circolazione sanguinea. ¶ Il sacerdote Giovanni
22215   3Apio  II1- 762                   |     Egli, capo lurido e sanguinolento, avrebbe ¶ preteso una
22216   AMFel  III- 197                   |    furiosi, mille tigri sanguinosissime. Sopra il capo del ¶
22217   SAFam  III-  24                   |    che quei ¶ cannibali sanguinosissimi, sedendo sui cumuli dei
22218   Gpont  II1-1006(100)              |              Originale: Sanio; cfr. Rohrbacher VI, p.
22219   3PaAn    I- 699                   |   un suco di ¶ dottrina sanissima vogliono cavare un
22220  II1902   IV- 350                   |     le sue ¶ condizioni sanitarie e quindi si preveda che,
22221   3Apio  II1- 859                   | rinfocolano. I borghesi sans ¶ culottes sono in armi.
22222   2Apio  II1- 154                   | e dai loro seguaci, i ¶ sansimoniani. Né sol questi, ma
22223   I1875 Corso,    4,   VI - 849     |   come Salomone ‹e come Sansone›, se commette un peccato
22224   3Apio  II1- 696                   |  della ¶ Santa Sede. Il Sansovino lavorò intorno alla
22225   2Apio  II1- 330                   |        SanSacerdote, <sant'>Aureliano, san Nicezio, ¶ sant'
22226   I1889   10,   VI - 303            |   ruchetta, la ruca, la santamaria ‹o› erba amara, la
22227   I1910    6,    1,   VI - 543      |  la Caterina, che è una santarella. E certamente —
22228   Gpont  II1-1055                   |   A Torino era morto il Santarosa irretito230 nelle ¶
22229   I1913   23,   VI - 804            |        XXIII. ‹In Terra Santa›~ Intanto don Guanella si
22230   3Apio  II1- 864                   |        morte...". E qui Santerre ¶ l'interruppe gridando: "
22231   I1875 Corso,   13,   VI - 912     |      e col buon esempio santificarli. O Gesù, che nel
22232   I1888   32,    4,   VI - 258      |      che mi aiuterà ‹a› santificarmi ». Oh come son cari quei
22233   3Apio  II1- 745                   |   e Ladislao di Polonia santificarono sé ¶ coll'esercizio
22234   3Apio  II1- 714                   |  Mentre santa Brigidasantificava sé e ammoniva altrui
22235   MFerv    I-1177                   |  Il Salvatore aspettato santificherà oggi colla sua ¶
22236   IlMon  III-1022                   |  mezzo dei ¶ Sacramenti santifichiamo noi e il popolo. Con
22237   Vmeco  III- 350                   |      di Adamo e di Eva, santificolli ¶ nello spirito,
22238   1Apio  II1-  99                   |           altrui". Di ¶ Santippe, sua moglie, sosteneva
22239   2Apio  II1- 432(452)              |              Originale: Santobareno, ripetuto nel paragrafo;
22240   I1889   IV-  44                   |      loro (ad ¶ esempio santoniluoghi e santuari
22241   1Cagr  II2- 394(22)               |        368; cfr. ActaSantorum, Junii, iii, p. 378
22242   3Apio  II1- 595                   | idolo mostruosodetto Santovito101, a quattro teste, che
22243   3Apio  II1- 701                   |   Con miglior consiglio Sanutoscrisse il libro I
22244   3Apio  II1- 595(101)              |              Originale: Sanvitto; cfr. Rohrbacher ¶ VIII,
22245   Gpont  II1-1086                   |       le diciamo di non sanzionare questa legge che è
22246   3OrFr  II2- 221                   |   siegue rinnoviamo e ¶ sanzioniamo.~ ~Con che ¶ niuno pensi
22247   I1883   32,   VI -  89            |     a questo giorno non sapeaimaginare quel che
22248   SAFam  III-  38                   |   pianto. ¶ Finché, non sapendosi più che fare, levossi
22249 III1910   IV-1297                   |    come le vede Iddio e sapervisi conformare, ¶ amare la
22250   CLAPe  II2- 550                   | Il ¶ missionario Andrea sapevaselo che, entrando nell'
22251  II1911   IV- 556                   |  il ¶ migliore bene che sapevate immaginare era di
22252   IlFon  III- 923                   | ma perché al tuo fianco sapevi che dormivaamico un
22253   I1912    8      ,   VI - 681(32)  |  ingeniose effecisse ut sapidiores escae sibi in
22254  I1889b   42,   VI - 354            |      1889. 2. « Initium sapientiae timor Domini » 78 . Non
22255   I1913    6,   VI - 719            |  in questo  colle sue sapientissime lezioni e colle sue
22256   I1883   50,   VI - 132            | amor vivissimo a ¶ Dio. Sapientoni del secolo, che volete
22257   SILou    I-1056                   |    superiore a tutte le sapienzeumane componevano in
22258   Gpont  II1- 962                   |     Un raggio di quella sapienziale filosofia ¶ che irradia
22259   IlFon  III- 936                   |  della bianchezza e del sapor ¶ di pane. Così nel
22260   TMort    I-1312                   |      ai morti e par che saporino una stessa mensa di
22261   I1913    8,   VI - 729            |    le ¶ barzellette più saporite, che poi si tramandavano
22262  II1913   IV- 817                   | fragranti fiori, frutta saporose, curiosità di ¶ canto,
22263  II1913   IV- 773                   |      cibi sostanziosi e saporosi, ché questi più bene si ¶
22264  II1913   IV- 773                   |         lo studio sodo, saporoso, pratico, che si adatta
22265 III1899   IV- 945                   | di comando quelli ¶ che sappiasi avere desiderio di
22266  II1911   IV- 560                   |     ponete attenzione e sappiatene profittare.~ ~Direte: «
22267   3Apio  II1- 568                   |  Avete parlato? Ebbene, sappiatevelo che il discorso vostro
22268   MFerv    I-1156                   |    questo Cuor divino e sappiati valerti come se ne ¶
22269   3Apio  II1- 889(606)              |       Originale: Fesch, Sapran e Bayan furono; ¶ cfr.
22270   ITSac    I- 821                   |   salvo", credo che non sapresti megliosfogare la tua
22271   I1912    2,   VI - 970            |   a don Bosco, il quale saputa la pia astuzia di don
22272   3Apio  II1- 563                   |   da molti anni, quando saputolo Alessiochiamò a sé i
22273   2Apio  II1- 279(204)              |  greci, i persiani, i ¶ saracini in oriente; i vandali in
22274   I1888    5      ,   VI - 205(27)  |         Originale: con /sarcasmo
22275   I1889    9,   VI - 298            | ciò, e tener il terreno sarchiato e quei cumuletti di
22276   I1889   11,   VI - 305            |     di dissodamento, di sarchiatura, di ¶ potatura,
22277   I1889   10,   VI - 300            |            abbondanti e sarchiature continuate, come l’anima
22278  I1891b    2,    4,   VI - 408      |    le ginocchia e ¶ poi sarchiava. Era già acciaccoso per
22279   I1889    1,   VI - 269            |   volta venne di poi il sarchiello a risollevarla d’un poco
22280   1Apio  II1-  83                   |     i medi calò sopra ¶ Sardanapalo e distrusse Ninive.
22281   2Apio  II1- 195                   |  vescovi a tenersi in ¶ Sardica, nell'Illirio, confine
22282   3Apio  II1- 584                   |  questo ¶ esempio un re sardo.~ ~ ~ ~ L'oriente e l'
22283   1Apio  II1-  90                   |   pensava che tal pompa sarebbegli certamente ¶ disposta
22284   2Apio  II1- 394(391)              |   nutrendo speranza che sarebber fatti da lui riconoscer ¶
22285   CLAPe  II2- 548                   |  ardente in cuore. Egli sarebbesene allontanato le mille ¶
22286   SAFam  III-  62                   |   Sciablese. Quando noi sarem pure, colla grazia del
22287   1PaAn    I- 359                   |     fetida... E noi che saressimo se Dio non aiutasse l'
22288   CLAPe  II2- 576                   |     relinquens et super sarmenta semper dormiens; <cibos
22289   3Apio  II1- 797                   |           Sonovi anzi e sarovvi ¶ per sempre suddito
22290   1PaAn    I- 396                   |   tempo <tutti> remano, sarpano, sciolgono o troncano, e
22291   1Apio  II1-  72(82)               |              Originale: Sarse; cfr. Rohrbacher ¶ I, p.
22292   Gpont  II1-1055(232)              |              Originale: Sassari; cfr. Balan I, p. 732
22293   CLAPe  II2- 494                   |     di santa Maria alla Sassella, della ¶ Madonna di
22294   ITSac    I- 838                   |   per sentieri stretti, sassosi, ¶ precipitevoli. Ah,
22295   3Apio  II1- 706                   |             Il Petrarca satireggiò i ¶ cardinali francesi;
22296   3PaMa    I- 142                   |      volevano illuderlo satiricamente.~ ~ Ha ¶ di quelli che
22297   PAS86  III-1034                   |          dal dir parole satiriche o di canzonatura contro ¶
22298   3Apio  II1- 822                   |        e ¶ di cuore. Un satirico, che si divertiva a
22299   I1912   10      ,   VI - 685(36)  |          suis erga Deum satisfacerent, tabescendo de ¶
22300   I1912    1      ,   VI - 644(1)   |     Ecclesiae praecepto satisfecerit » (f. 936r
22301   3PaAn    I- 682                   |      il divin Salvatore satolla le turbe65.~ ~ Ecco,
22302   I1883   36,   VI -  98(378)       |              Originale: satollate; Mt 5, 6
22303   2PaAn    I- 419                   |   Aspetta che io mi sia satollato; manderovvi i ¶ frusti
22304   AMFel  III- 221                   | neo ¶ di colpa. Lassù è satollo di godimenti perché
22305   2Apio  II1- 346                   |   Cosroe e ¶ mandogli i satrapi dello impero per
22306  II1913   IV- 832                   |  sospirate le acque che saturano: ¶ bevetepure e si
22307   AMFel  III- 202                   |         Possa tu adesso saturar l'anima tua e inebbriare
22308   Svegl  III- 630                   |  4. Ecco,  è pane per saturarci e disporci poi a
22309   9Ferv  II2- 318                   |   persone che quello di saturarle di cibo, affamate. I
22310 III1910   IV-1350                   |           ossia che per saturarsene appieno sottomettono
22311  II1911   IV- 576                   | unicamente ./. trova di saturarsi in Dio, il pane dell'
22312 III1910   IV-1291                   |          Chi ha fame si saturi,chi ha sete si inebri ¶
22313   Svegl  III- 630                   |  povertà.~ ~ 4. Su, su, saturiamoci con il pane dell'
22314   SILou    I-1140(17)               |    magna parens frugum, Saturnia tellus, / magna virum
22315   2Apio  II1- 285                   | schiava, e Martiniano e Saturniano, fratelli. Il padrone
22316   2Apio  II1- 169                   |      nel paradiso”. San Saturnino vescovo di ¶ Tolosa,
22317  I1891b    2      ,   VI - 403(42)  |       dove l’ambiente è saturo di protestantismo, di
22318   I1875 Corso,    3,   VI - 843(68) |     imposto ¶ dal padre Saul, ma è salvato dal popolo
22319   Gpont  II1- 958                   |        in canti a Dio i Saulli novelli, i re ¶ delle
22320   3Apio  II1- 543                   |         alle rive della Sava e del Danubio, ¶ gli
22321   3Apio  II1- 747(376)              |              Originale: Savanarola; cfr. Rohrbacher XI, p.
22322   1PaMa    I-  16                   |   Vincenzi de' Paoli, i Saveri, i Borromei.~ ~ 3. Per
22323  I1889b    3,   VI - 317            |          san Fr‹ancesco Saverio›, sant’Ign‹azio›, san
22324   I1912           ,   VI - 643      |         1920 da Gustavo Sa­vignoni, cancelliere e
22325   I1913   17,   VI - 791            |     ovunque. Il vicario Savioni di San Vittore, che ha
22326   I1889   10,   VI - 303            |    incoraggiamento di ¶ savissima persona che ti porta un
22327   3Apio  II1- 593                   |    di nobilefamiglia savoiarda, venuto per diporto a
22328   I1910   17      ,   VI - 576(36)  |         Campidulcini et Savoniis habuerit, et an apud
22329   3Apio  II1- 829(500)              |              Originale: Saw; cfr. Rohrbacher XIV, p.
22330   3Apio  II1- 726                   |    e la patria!"~ ~ ~ A Saxlen nel cantone di Unterwald
22331   I1889   IV-  20                   |   abbiamo un cibo per ¶ saziar la fame ed un vestimento
22332   SILou    I-1139                   |  le sue fortune ¶ per saziarne i bramosi, ma nessuno
22333   AnPar  III- 498                   |   molti cibi attende di saziarsene quando finalmente ¶ sia
22334   MFerv    I-1194                   |        pane e tu potrai saziarti". E Gesù: "L'uomo non
22335 III1910   IV-1231                   |   questi perché saranno saziati nelle loro bramesante
22336   Mfior    I- 953                   |            quanto più ¶ sazierà trattenersi con Dio!
22337  II1913   IV- 832                   |         bevetepure e si sazino i vostri cuori.~ ~E così
22338   CLAPe  II2- 494                   | Grosio, di san Luigi in Sazzo, di san Carlo in Chiuro,
22339   I1910    7      ,   VI - 546      |        ch’ella chiamava sbadataggine, se ne chiamava rea e
22340   Apadr  III- 110                   |  a fare? Tu domandi con sbadatezza come i fanciulloni ¶
22341   IlMon  III- 990                   |  dei godimenti stannosi sbadigliando ¶ nel soffice delle
22342  II1911   IV- 632                   |  innanzi e affretta e ¶ sbaffa e sbuffa e si dilegua in
22343 III1899   IV- 979                   |   tollerare anche degli sbagli, perché intanto errando
22344   I1912   32,   VI - 993            |       che qualche volta sbagliano. Non c’è da
22345  II1899   IV- 254                   |   Se ¶ scorgono di aver sbagliato in un giudizio loro, ne
22346  II1899   IV- 238                   |       i ¶ superiori non sbaglieranno nell'assegnare gli
22347   1PaMa    I-  29                   |     non è folgore che ¶ sbalordisca, non è nemmeno lampo che
22348   I1907   18,   VI - 487            |     che facevano restar sbalordita qualunque anima
22349   2Apio  II1- 463                   |   nella piazza. I figli sbalzaronlo dal trono ed egli
22350   SAFam  III-  67                   | seggi dei governi sieno sbalzatigiù fin nel fango quei
22351   I1910    5      ,   VI - 531      |    sonando la campana a sbalzo fu percosso sul capo e
22352   3Apio  II1- 566                   |    egli <a> compariresbandavasi. Ma Norberto levatosi
22353   2Apio  II1- 424                   | distrugga la città e ne sbandisca gli assassini.~ ~ 15. In
22354  II1899   IV- 262                   |       che dal suo cuore sbandisce ogni affetto ¶ di
22355   I1883   23,   VI -  58            | io, non ti abbandonerò, sbandisci ogni timore. Mi avevano
22356  II1899   IV- 224                   | Dalla propria cameretta sbandiscono qualsiasi oggetto ¶
22357   2PaAn    I- 600                   |        La meschinella è sbandita dalla faccia della ¶
22358   2Apio  II1- 163                   |  che il silenzio ne era sbandito. Si ¶ duole che troppo
22359   2PaAn    I- 577                   |    che in poco d'ora lo sbaragliano. In un tratto ¶ lo
22360   AnPar  III- 540                   |          e con quella ¶ sbaragliar tutti i nemici tuoi. Ora
22361   I1875 Corso,    2,   VI - 834     |      il capitano giudeo sbaragliarono l’esercito di Antioco
22362   SchMi  III- 789                   |      per ¶ quaranta , sbaragliava in molti scontri quando
22363  II1913   IV- 765                   |     appena voi sappiate sbarazzare la casa del vostro cuore
22364   3PaAn    I- 787                   |        Anzi chi non può sbarazzarsene, almeno deve ¶
22365   1Friv  III- 828                   |     al parroco perché ¶ sbarazzasse la chiesa di san Quirico
22366   2Apio  II1- 349                   |       il paese ne fosse sbarazzato”.~ ~ Maometto nel 629
22367   2Apio  II1- 469                   |    allora vivente, fa ¶ sbarbare lo scellerato, lo
22368   1Apio  II1-  54                   |     infedeli, ma non le sbarbicavano. Verso il monteLibano
22369   3Apio  II1- 887                   |  terra minacciasse <di> sbarcare sopra uno dei punti22370 III1899   IV- 992                   |   e ammonisca ¶ e se ne sbarchi.~ ~r) Non creda
22371 III1915   IV-1405(48)               |  si imbarcò; al ritorno sbarcò ¶ il 22 febbraio 1913
22372   FIPop  II2-  77(1)                | Minori (cfr. RaimondoSbardella, Riformati francescani,
22373   1Friv  III- 853                   |        per unirli tosto sbattendoli prima l'uno coll'altro.
22374   IlMon  III- 998                   | flutti spumeggianti, lo sbattimento del cuor mio. Riferitelo
22375   1PaAn    I- 307                   |          Il Satana ci ¶ sbeffa quando noi, che in
22376   SAFam  III-  45                   |         ed in segreto e sbeffeggiavano altresì tanto quei ¶
22377   I1875 Corso,    8,   VI - 876     |  fratelli, una immagine sbiadita della potenza che
22378   Vmeco  III- 424                   |         Nemmendovete sbigottirvene voi, che sebben
22379   Vmeco  III- 403                   |        perdutasi, e non sbigottisce a scendere ¶ per dirupi,
22380  II1911   IV- 572                   |    rimanerne santamente sbigottita; e allora che fare?
22381  II1911   IV- 572                   | tre volteinterrogate sbigottite: «Signore, non siamo
22382   Svegl  III- 667                   |   presso al fuoco e poi sbizzarrirsi in tutte le fantasie,
22383   1PaMa    I-  23                   |     intanto uscivagli a sbocchi dal cuore e quel padre
22384   3PaAn    I- 747                   |   gennaio e ¶ di subito sbocciavano rose bellissime. Tomaso
22385   I1907    2,   VI - 445            |         fu colto da uno sbocco di sangue che ben presto
22386   AMFel  III- 190                   |         Quando tu abbia sborsato il prezzo di una casa,
22387   1Friv  III- 844                   |        che i negozianti sbraitino e i fatalisti che ¶
22388   2PaAn    I- 452                   |        che or li stanno sbranando.~ ~ Poveri di noi,
22389   1PaAn    I- 380                   |   nel cuore lupi che lo sbranano. Il poverostenta per
22390   1PaAn    I- 327                   |  vivere ancora un'orasbranavano i loro figli per
22391   9Ferv  II2- 318                   |         propri vivevano sbrancate ¶ dall'ovile. Il nome di
22392   Vmeco  III- 311                   |    e ne cerca i figlisbrancati. Cerca per terra, si
22393   Vmeco  III- 316                   |      sui ¶ dannati e li sbraneranno con le zanne e li
22394   1PaAn    I- 324                   | minaccie d'una belva lo sbrani<no> o che i dirupi di un ¶
22395 III1905   IV-1176                   |     istituto.~ ~4. Si ¶ sbriga pure di altri negozi che
22396   AMFel  III- 214                   |  Voglio per amor di Dio sbrigarmi delle terrene ¶
22397   Mfior    I- 987                   |  bene spirituale. E per sbrigarti in buon punto di tutti,
22398 III1897 III1897,    IV- 907         |   altrui conto, siano ¶ sbrigati nel più breve tempo
22399   PCris  II2-  54(9)                |    d'essere prestamente sbrigato dal suo negozio andò22400   I1888   11      ,   VI - 217      |  morali di una fantasia sbrigliata che ti dice: « Corri,
22401   1Friv  III- 856                   |      i ¶ nuovi selvaggi sbucano non dalle foreste, ma
22402   2PaAn    I- 467                   |    di un angelo. Allora sbucarono fuori sette musulmani ¶
22403   Mfior    I-1009                   | mano ¶ di molti ladroni sbucati in quel momento da
22404   I1912   16,    1,   VI - 695      |   sarebbe avvenuta allo sbucciar dei fiori. Io però al
22405   I1912   28,   VI - 991            |     di castagne, un po’ sbucciate, un po’ no, e poi gliela
22406   Mfior    I- 963                   | per essi raro non è che sbuchi da una macchia ¶ un nido
22407   IlMon  III- 989                   |   Sacrifizio, ad ¶ ogni sbuco di valle eleva una
22408   IlMon  III-1006                   |   alla Pila in Tartano, sbucò di poi impetuoso e ¶
22409   PAS86  III-1031                   |            Napoleone i, sbuffando contro il santo vecchio
22410   I1907    2,   VI - 445            | di fondo buono e quando sbuffava era come una fiamma di
22411   I1888   10      ,   VI - 215      |  benché questa talvolta sbuffi o faccia il malcontento
22412   2PaAn    I- 601                   |   ministero sono caduti sbugiardati. Molti ¶ si trovano che
22413   3PaAn    I- 794                   | e così Cristoresterà sbugiardato". Provossi dunque, ma
22414   Gpont  II1-1028                   |  teologia e di ascetica sbugiardava i tristi dei quali parla
22415   ITSac    I- 876                   | a ¶ bagnarsi, subito la scabbia gli cadde d'addosso, le
22416   2Apio  II1- 461                   |    ai ¶ barbari un cane scabbioso495. Trionfò e per vent'
22417   I1889    5,   VI - 285            | girovagare per sentieri scabri, con quella fatica
22418   Mfior    I- 996                   |  salute, sia in ora più scabrosa ¶ di malattia o di morte
22419   3Apio  II1- 797                   | esser cattolico. Chi lo scaccerebbe di ¶ poi?" Egli s'oppose
22420   I1888   15      ,   VI - 225      | spunta una tentazionescacciala: pensa al danno che te
22421   I1888   11      ,   VI - 217      |      sono leggere, e tu scacciale e sprezzale, perché in
22422   3PaAn    I- 695                   | con i pensieri molesti. Scacciamoli subito. Divertiamo ad
22423   I1912   21,   VI - 984            |   Rigoli, e stava per ¶ scacciarci dai Grigioni: riuscii a
22424   I1883    3,   VI -  12            |   chi oserebbe sempre ¶ scacciarle?... « L’anima voli a Dio
22425   3Apio  II1- 701                   |  e disporre le arti per scacciarnelo da ¶ Terra Santa.~ ~ ~ ~
22426   I1883   44,   VI - 119            |     cose, che inciviltà scacciarvi con occupar­si troppo
22427   AMFel  III- 195                   |  tu, dico, il quale già scacciasti lontano il vile
22428   2PaAn    I- 414                   |  la maligna va e viene, scacciatela, sicché possiate ¶ dire
22429   Gpont  II1-1016                   |       come amico, io ti scaccio come avversario... Io
22430   1PaAn    I- 195                   | mercantessa pessima". E scacciolla con indignazione da sé.~ ~
22431   2Apio  II1- 183                   |     abitavano le serpi. Scacciolle e vi entrò come in
22432   MFerv    I-1194                   |  Salvatore finalmente ¶ scacciollo dicendo: "Ritorna negli
22433   2Apio  II1- 408                   |   che son per ¶ dare lo scaccomatto al mio avversario nel
22434 III1899   IV- 959                   |      soggetto, il quale scadendo può dar luogo alla
22435  II1911   IV- 510                   |     Per loro i cibi più scadenti; per loro il letto più
22436   I1883   24,   VI -  61            |  Quelle che facessero ¶ scader questa Regola, oh come
22437   I1913   10,   VI - 739            |    ed alle case sue. Ma scadeva il tempo dei voti ¶
22438   I1883   28,   VI -  76            |            sappiano che scadrebbero dai loro ¶ principii. La
22439   3Apio  II1- 767                   |    le famiglie  ./. già scadute. A Parma avevano 22 case
22440   MFerv    I-1231                   |     un sasso e ¶ dice: "Scaglialo  dove è sepolto un
22441   Svegl  III- 672                   |       muova gli sputi a scagliarglieli in viso, muova improperi
22442   1PaAn    I- 237                   |    ribatterne i colpi e scagliarne di violentissimi. Quanti
22443   AMFel  III- 197                   |  a colpi di pietra ¶ lo scagliassero nell'abisso di un
22444   1Apio  II1-  85                   | tre giovinetti furono ¶ scagliati entro e i carnefici in
22445   3PaMa    I- 132                   | dirlo che, quando già ¶ scagliavangli pietre per lapidarlo e
22446   I1883   25,   VI -  66            |     su di me, con ali a scaglie di ¶ madreperla, e altra
22447   I1875 Corso,   10,   VI - 892     | sotto i ¶ sassi che gli scaglierà il popolo » 148 . Alcuni
22448   Mfior    I- 964                   |            diabolica si scaglino contro la torre di
22449   I1913   12,   VI - 755            | sfiorare il velo da uno scaglione precipitato dalla
22450  II1913   IV- 781                   |  emanazione delle Opere scalabriniane, è intima per le opere ¶
22451   9Ferv  II2- 337                   |    Borromeo fu vedutoscalare una casa e penetrare
22452   Svegl  III- 628                   | passata testé l'abbiano scalata per svaligiarla.
22453   I1910    0,   10,   VI - 599      | Qualche volta bisognava scaldare ‹con› un po’ di fuoco
22454   CLAPe  II2- 518                   |     che è nei conventi, scalerebbero le mura per ¶ entrarvi ~ ~  ./. 
22455   9Ferv  II2- 332                   |   palla ferì con legger scalfit<t>ura alla schiena del ¶
22456   SAFam  III-  51                   |   la Sapienza: "Su, su, scaliamo il cielo, rovesciamo ¶
22457   I1889   10,   VI - 302            |        il ¶ sellero, lo scalogno 182 sono specialmente
22458   3Apio  II1- 934                   |     stante in salire lo scalone del palazzo del ¶
22459   2PaAn    I- 599                   |    Ed ha altri che sono scaltrissimi in fingere di possedere
22460   I1889    2,   VI - 274            | si trovano scoperte ¶ e scalzate, adagio adagio si
22461   2Apio  II1- 471                   |     il monacoBasilio Scamandrino.~ ~ 7. Mentre queste
22462   SchMi  III- 789                   |    Domenico soggiunge: "Scambiamoci ¶ il cingolo e siamo
22463   Gpont  II1-1064                   |   e qui ritornano testé scambiandosi ¶ allegramenti
22464   SAFam  III-  87                   |     son ¶ valenti nello scambiar discorso e dire che sì,
22465   I1912    2,   VI - 965            | qui due... » 11. Soleva scambiare la parola con tutti,
22466   3Apio  II1- 886                   |      col pontefice e si scambiarono doni a vicenda.~ ~ ~ ~
22467 III1899   IV- 979                   |   uffici sieno ¶ spesso scambiati fra le persone, benché
22468   I1910    0,   27,   VI - 614      |    La Provvidenza mi ha scambiato le carte in mano, ma non
22469   3Apio  II1- 736                   |        che ¶ Cristoforo scambiava con dei pezzi di latta o
22470   I1913   14,   VI - 766            |         anemiche che si scambiavano a spesa di particolare ¶
22471   CLAPe  II2- 491                   |        Rosio ministro a Scamf24. Nel ¶ 1597 gli
22472   3Apio  II1- 745                   |  il ¶ beato Bernardo di Scam<m>aca, il ¶ beato Giovanni
22473   I1913   14,   VI - 771            |       convertire in una scampagnata, e allora si pensò di ­
22474   FIPop  II2-  97                   |  Io ed il mio vescovoscampammo la morte per un miracolo
22475   Vmeco  III- 374                   |  se il giovine riesce a scamparla, cresceràfurioso a
22476   MFerv    I-1240                   |   vostro nome, perché a scamparmi foste voi con il prezzo
22477   3PaMa    I- 130                   |     che il Salvatore ci scampasse ad ogni costo da ogni
22478   CLAPe  II2- 591                   |     al ¶ fianco nostro. Scampateci dai fogli tristi, dai
22479   CLAPe  II2- 528                   | peccator miserabile, ma scampatene i fratelli che mi ¶
22480   Gpont  II1-1035                   |   Bonaparte. Il quale ¶ scampatone venne ad Alessandro di
22481   2Apio  II1- 347                   |   che nel combattimento scampavali in massimo numero; verso
22482   CLAPe  II2- 491(24)               |              Originale: Scampf; cfr. G. B. ¶
22483   2Apio  II1- 414                   |       di fede. La pietà scampollo da gravi mali. ¶ Meglio
22484   CLAPe  II2- 501                   |   servigi importanti; ¶ Scanagatta Francesco da Dongo fu
22485   I1875 Corso,   11,   VI - 902     |    non sono. Egli li ha scancellati colla sua potenza
22486   I1912    3,    2,   VI - 654      |   da ¶ particolari miei scandagli e da quel che seppi
22487   3PaMa    I- 174                   |  Maria! Impossibile <è> scandagliarne il ¶ fondo. Però l'
22488 III1899   IV-1033                   |        dalla fretta che scandalezza e dalla ¶ lentezza che
22489   2PaAn    I- 526                   |  si ¶ emendano ma se ne scandalezzano, non amano il baston che
22490 III1899   IV- 981                   |     fratelli; ~ ~b) non scandalezzarsi od offendersi nei
22491   2PaAn    I- 578                   |           anni le anime scandalezzate ./. precipitano in
22492   I1907   19,   VI - 493            |        spirituali se ne scandalezzerebbero, ma non è vero che non
22493   3PaAn    I- 797                   | o fratelli, ma non ¶ vi scandalezzino questi ipocriti. <ci>
22494   I1887     ,   VI - 189            |   io un foletto — io la scandalezzo ma non posso farne a
22495   I1875  Rifl,    5,   VI - 946     |       e lupo. 7. Ocozia scandalizza un popolo e lo fa
22496   I1910    6,    1,   VI - 541      |        perché temeva di scandalizzarle. Non  ./. rare volte
22497  I1891b    2,    4,   VI - 407      |             Non bisogna scandalizzarsene... il cuore è buono...
22498   I1912   21,   VI - 985            |          osserva: « Non scandalizzatevi: irascimini et nolite
22499  II1911   IV- 520                   |         Nessuno se ne ¶ scandalizzi. La virtù, dice S. Paolo
22500   4Croc  II2- 465                   |      che per poco ce ne scandalizziamo.~ ~Ditelo al ¶ Signore
22501  II1899   IV- 299                   |      purché non grave e scandalosa, molto è da condonare,
22502   3Apio  II1- 743(363)              |              Originale: Scandelberg; cfr. Rohrbacher ¶ XI,
22503   SAFam  III-  83                   |   nostra salute e gli ¶ scandinavi nel 1000
22504   3Apio  II1- 686                   |                   3. In Scandinavia, e in seguito ¶ allo
22505   2Apio  II1- 165                   |            1. Nemmeno ¶ scandolezzatevi che i cristiani siano
22506   3PaAn    I- 736                   |   perfino ¶ ne rimasero scandolezzati e dissero: "Dio non è
22507   Gpont  II1-1008                   |  che colla rea condotta scandolezzava ¶ i popoli e faceali
22508   9Ferv  II2- 330                   |     Il ¶ popolo udiva e scandolezzavasene e convertiva le chiese
22509   SchMi  III- 783                   |       e dal popolo ogni scandolo contro ai casti ~ ~  ./. 
22510   1Apio  II1-  67                   |    sua madre, ma perché scannarlo avanti una ¶ divinità?
22511   SAFam  III-  23                   |    perciò querela. Anzi scannateci ¶ pur viventi se così vi
22512   2Apio  II1- 160                   |         delle Gallie, ¶ scannato per la fede con tutta la
22513   I1875 Corso,    9,   VI - 887     |   in mezzo al monte una scannellatura e poi un pertugio
22514   3PaAn    I- 622                   |    si erano formate due scan<n>ellature. Il Signore gli ¶ aveva
22515   2Apio  II1- 204                   |  pastore mutato in lupo scanni le tue ¶ pecorelle? Sarà
22516   1PaAn    I- 359                   |       li abbassa ad uno scanno umilissimo del servo.
22517   3PaAn    I- 687                   |          ancora ed egli scansa di ¶ incontrarvi, finché
22518 III1910   IV-1257                   | i quali parimente se ne scansano quando, per ricevere la ¶
22519   I1913    6,   VI - 716            |       della vita che si scansarono pericoli senza sapere
22520  II1911   IV- 650                   |  prodiga le sue cure.~ ~Scansate le visite che prevedete
22521  II1911   IV- 642                   |  bene: ¶ avrete per voi scansato la noia di perder un
22522   I1910   15,    1,   VI - 568      |   Serva di Dio non solo scansava ogni discorso profano,
22523   I1913    5,   VI - 713            |     dinanzi ai quali si scansavano come atterrite le
22524  II1913   IV- 786                   |       povera; questo ci scanserà dal fisco o sia dai
22525  II1899   IV- 277                   |   dei fili telefonici a scanso di spese.~ ~3. ¶ Quanto
22526  I1891b    1,    2,   VI - 390      |  con tutta l’anima sua. Scansò 5 il servizio militare e
22527   Svegl  III- 654                   |           mesto se la ¶ scapatella27 avesse sfogato suoi
22528   I1889    5,   VI - 285            |   fatica maggiore dello scapatello 105 e con quella noia a
22529   1PaAn    I- 392                   |  farne uno scapestrato. Scapestratissimo ¶ addivenne Giuda alla
22530   AnPar  III- 474                   |        al compagno ¶ di scapestreria promette con beffardo
22531   I1883   33,   VI -  92            |  farà ridere il mondo e scapitare la virtù... Son
22532   2Apio  II1- 489(565)              |              Originale: scapolari; cfr. Errata corrige
22533   Svegl  III- 654(27)               |              Originale: scappatella; cfr. ed. 1924, p. 89
22534   I1889    5,   VI - 285(105)       |              Originale: scappatello
22535   I1891   11,   VI - 374            |        Alludeva a d‹on› Scappini ed alla madre dello
22536   I1910   11      ,   VI - 561      |   anche la screanzata e scappo via indignata, ¶ perché
22537   3Apio  II1- 781                   |  le scapestrerie di uno scap<p>ucciato di Germania e di un ¶
22538   3Apio  II1- 842                   | della Santa Sede, ma si scappucciò con Lutero, si associò
22539   2Apio  II1- 477                   |    In Costantinopoli si scapriccia una guerracivile,
22540   Vmeco  III- 358                   |   dei nostri peccati? ¶ Scapricciamoci con pieno godimento,
22541   ITSac    I- 909                   |     dunque posso ben io scapricciarmi fino all'ultimo, ¶
22542  I1889b    4,   VI - 318            |   11. Come un fanciullo scapricciato. 12. La Chiesa ha
22543   AnPar  III- 490                   |      al sole ovvero uno scarafaggio che volga il ¶ suo sputo
22544   3Apio  II1- 654                   |    piazzaavvenne una scaramuccia che lasciò più di un
22545   2PaAn    I- 550                   |   E ¶ poi lascia che si scaraventino addosso una turba di
22546   SILou    I-1084                   |         Tutta l'Europa, scardinata dalle fondamenta,
22547   I1875 Corso,   11,   VI - 903     |         orrenda venne a scaricarsi sopra il capo di Adamo
22548   Svegl  III- 656                   |  meglio sarebbe che Dio scaricasse le saette sue contro ai
22549   3OrFr  II2- 123                   |      come un insensato. Scaricate pure la vostra coscienza
22550   Apadr  III- 156                   |      ore di fitta notte scaricava sopra di Antonio una
22551   3Apio  II1- 873                   |        nappe colorate e scaricavano anche un'arma da fuoco.
22552   I1875 Corso,    9,   VI - 885     |       che sopra le si ¶ scarichino più mali di capo, di
22553   Mfior    I-1013                   |    patria, quanto più è scarico, più cammina ~ ~  ./. 
22554   2PaAn    I- 609                   | che muore. I capegli si scarmigliano, le ¶ labbra
22555   ITSac    I- 914                   |      Quando la mogliescarmigliata e i figli dolenti
22556   MeMus  III- 808                   |      di velo verde. Uno scarmigliatello che si ¶ protende dallo
22557   2PaAn    I- 489                   |   contrasta con l'ombra scarnata della miseria. Non siamo
22558   2Apio  II1- 389                   | mutilare, ad uccidere e scarnificare. Per colmo di ¶
22559   MFerv    I-1234                   |      poi è a guisa di ¶ scarnificato nelle membra.~ ~ Il
22560  I1891b    4      ,   VI - 425      | caccia. Lavoro: mastro, scarpellino, sarto, carbonaio,
22561   SAFam  III-  79                   | mantello e le signorili scarpette e strapparsi persino i
22562   2Apio  II1- 291                   |       e il clero vi era scarsissimo. Il ¶ pontefice san
22563   3Apio  II1- 834                   |  secoli passati. Fu uno scatenamento infernale che continua ¶
22564   Vmeco  III- 298                   |    in ¶ quella virilità scatenata! Perfino nell'ultima
22565   50Rmi  III-1120                   |     è quasi uno inferno scatenatosi ai tempi nostri, così
22566   VpeIl  II2-  12                   |      un furore satanico scatenavasi dallo ¶ abisso e una
22567   I1883   47,   VI - 127            |    le creature non ¶ si scatenino contro di lei che un
22568  I1891b    4      ,   VI - 432      |         darollo a te lo scatolino, a te Santino ». Morendo
22569   Vmeco  III- 278                   |           la manna, far scaturir le fonti dai sassi e
22570   Apadr  III- 135                   |          e fuori che ne scaturiscano tante fonti cristalline.
22571   SILou    I-1070                   |    le voci di una fonte scaturita prodigiosamente ¶
22572   3Apio  II1- 843                   |     Teresa. Meritò che, scavandosi il proprio sepolcro,
22573  I1891b    2,    5,   VI - 409      |  zappe che lavoravano a scavargli ¶ la fossa. Alla
22574  II1911   IV- 606                   | voi, fonte di vita, per scavarmi delle ¶ cisterne non
22575   1Apio  II1-  96                   |  altepiramidi ovvero scavati nelle viscere del monte.~ ~ <
22576   1PaAn    I- 396                   |      molti che ¶ già si scavavano con le loro mani una
22577   MeMus  III- 812                   | che si rinvengono negli scavi, le palle da fucile e da
22578   Nscuo  III- 607                   |  sono le seguenti: sci, sce, gli, gnia, etc.~ ~ 8.
22579   1Apio  II1-  45                   |       del popolo che tu sceglierai e questi governeranno ¶
22580   2Apio  II1- 411                   | a maggioranza di votisceglierebbe fra questi il proprio
22581  II1899   IV- 276                   |    superiore.~ ~Convien sceglierla ¶ fra le suore della
22582   I1889    2,   VI - 274            |   miglior amico bisogna sceglierlo fra chi ha meno difetti.
22583  I1889b   50,   VI - 360            |       difficile. 3. Non sceglierne sì presto perché se vi
22584   AnPar  III- 568                   |    sia tu premuroso a ¶ sceglierti per tua guida un
22585  II1913   IV- 784                   |      sorelle il Signore scegliesse noi a tanto ¶ ufficio?».~ ~
22586   I1910   15,    1,   VI - 569      |        Fanetti ‹perché› scegliessero vita di castità. La
22587   2Apio  II1- 134                   |      lo Spirito Santo: “Sceglietemi Paolo e Barnaba per l'
22588   TMort    I-1311                   |   indumenti ¶ di virtù, sceglietevi guide celesti, un angelo
22589   1Apio  II1-  98                   | erano schiavi. Talvolta sceglievansi tra i giovani cittadini22590   IlFon  III- 899                   |       sospira; anche tu scegliti un cenacolo. Prega di
22591   Gpont  II1-1050                   |    Rispose Irlanda: "Io scelgo i patimenti e la morte".
22592   2PaAn    I- 508                   |       sotto un giogo di scelleraggine pessima! Sicché gli
22593   3Apio  II1- 601                   |   in sommossa. Stefano, scelleratissimoministro di Andronico,
22594   2Apio  II1- 415                   |          I tre fratelli scelsero poi 300arbitri per
22595   I1883   35,   VI -  97            |  esporsi al pericolo di scemargli un punto solo in affetti
22596   2PaAn    I- 537                   |       siamo obbligati a scemarlo ¶ in noi a fin che giovi
22597   PAS86  III-1060                   |    stupore; la febbre è scemata, i ¶ sintomi scomparsi;
22598   CanSu  II2- 297                   |  mormorava dolcemente: "Scemate, o Signore, la
22599   3PaAn    I- 768                   |             Mano a mano scemavano il gusto per la manna
22600   1PaMa    I-  38                   |        che ¶ il monarca scemerà mano a mano le sue
22601  II1911   IV- 462                   |   vostra e che di tanto scemerebbe il ¶ bene che voi siete
22602   I1913    9,   VI - 730            |        ad un giovinetto scemo del luogo cominciò il
22603   I1883   39,   VI - 107            |    alcuna detto qualche scempiaggine. Si consolavano poi
22604   I1888    5      ,   VI - 205      | comediole e rappresenta scenate di genere proprio. Altra
22605   4Croc  II2- 463                   | faceva in ciò il sudore scendeagli a grosse stille dalla
22606   SILou    I-1108                   |           padre mio.~ ~ Scendemmo insieme. Lo spazio che
22607   3Apio  II1- 869                   |      carnefici: "Tu non scenderai, scellerato brigante, se
22608   Vmeco  III- 370                   |      dei viziosi. Voi ¶ scenderete laggiù per tempo, perché
22609   2Apio  II1- 233                   |  fu veduta da un ariano scendergli all'orecchio, onde ¶ l'
22610   CLAPe  II2- 565                   |   grazia del sacramento scendevagli in cuore quasi luce ¶
22611   SAFam  III-  65                   | si portava agli infermi scendevan di carrozza per ¶
22612   MeMus  III- 817                   |  le osservazioni meste. Scendiamo, ché il sole è per ¶
22613   1Friv  III- 840                   |     è gremita di gente. Scendo: è una massa di gente
22614   I1883    2,   VI -   9            |       che « tutte le si scerpassero le ossa » e sembrava che
22615   4Croc  II2- 454                   | isole del Mediterraneo. Scesce poscia nelle coste dell'
22616   1Friv  III- 855                   |         naturalista ¶ e scettica non vediamo nulla, non
22617   2PaAn    I- 476                   | Il soldato romano Muzio Scevola per giungere a ferire
22618   2PaAn    I- 506                   |        non sono affatto scevri da ¶ tristizia, perché
22619   3Apio  II1- 855                   |          dicendo: "Ecco schacciato l'infame, il ¶
22620   Gpont  II1-1027(154)              |              Originale: Schakespeare; cfr. Rohrbacher XIV, ¶
22621   3Apio  II1- 909(651)              |              Originale: Schelegel, ripetuto nel paragrafo;
22622   3PaMa    I- 140                   | Se ci vien di ¶ fronte, scherniamolo. Se ci assale o da
22623   I1875 Corso,    9,   VI - 888     |    volpiinfernali ci schernirebbero per tutta l’eternità?
22624   Mfior    I- 930                   |        intanto prenda a schernirle, le persone buone se ne
22625   Mfior    I-1023                   |   il capo seguivano <a> schernirlo con insulto altissimo.~ ~
22626   I1883   46,   VI - 124            |  i latrati dei demoni a schernirti come creatura che già
22627   Mfior    I-1022                   | crudo che un giudeo, lo schernisci, ricordalo che il
22628   I1912    3      ,   VI - 650      | giammai rimproverataschernita. Quanto a calunnie,
22629   SchMi  III- 766                   |    Aurelio imperatorescherniva con dire: "Non è pazzia
22630   1Apio  II1-  69                   | non ottenevano. Ed Elia schernivali dicendo: "Gridate più
22631   1PaAn    I- 185                   |   in tutti i , eppure schernivanlo e ¶ condannavanlo. A
22632   CfrMo  II2- 267                   |  attestazion di ¶ lode. Schernivasene dolcemente e proseguiva <
22633   IlMon  III- 999                   |  imprese di salute gode scherzar col mondo eleggendo ¶
22634   I1913   10,   VI - 736            |  rientrando in chiesascherzavano con il catechista
22635   3Apio  II1- 893                   |      più che 16. Risero scherzevolmente dicendo: "Di tutto il
22636   1PaAn    I- 241                   | in tutto come loro, che scherziate ¶ come loro, e bisogna
22637   I1913    8,   VI - 729            | squisitezza dei parlari scherzosi del sindacoGuanella,
22638   Apadr  III- 164                   |    tu con queste parole schiacci in te quell'avanzo
22639   I1875 Corso,    3,   VI - 844     | l’infelice si lagna, tu schiaccialo vieppiù, perché quanto
22640   3Apio  II1- 865                   |   Voltaire che diceva: "Schiacciamo l'infame! Bisogna
22641   Gpont  II1- 968                   |     sopra con trionfoschiacciando i vinti.~ ~ Questo in
22642   FIPop  II2-  89                   |       Alle bambine ¶ si schiacciano i piedi e si
22643   SAFam  III-   9                   |    più in alto, bisogna schiacciarli collo scherno e colla
22644   Vmeco  III- 278                   |        che con il pugno schiacciava il muso ai leoni, con le
22645   AnPar  III- 529                   | elemosina al poverello, schiaccierai altresì ¶ il demone
22646   2Apio  II1- 390                   |  ingiuria, il Copronimo schiacciollo ¶ fra due travi e,
22647   I1875 Corso,   16,   VI - 937     |  maligno di superbia ci schiaffeggia. Lo proviamo ¶ pur
22648   2PaAn    I- 555                   |        s'incoraggia <a> schiaffeggiarvi sempre più, si scusasse ¶
22649   3Apio  II1- 675                   | adorabile del Salvatore schiaffeggiata novellamente da giudei22650   3Apio  II1- 941                   |    ecco la mia testa, ¶ schiaffeggiatemi". "Decapitateci",
22651   3OrFr  II2- 144                   |        In questo luogo, schiaffeggiatirispondevano: "Dio vi
22652   3Apio  II1- 690                   |          che il Colonna schiaffeggiò il pontefice e ¶ che
22653   I1912    2,   VI - 967            | fasce (idem), dando uno schiaffettino, uno spruzzo d’acqua,
22654   SAFam  III-  26                   | vescovile dove grida, ¶ schiamazza, ruba, insulta e strazia
22655   I1894    0,    IV- 145            |    pure il fumare, lo ¶ schiamazzare, non che l'abuso del
22656   2Apio  II1- 294                   |   Cirila interruppe con schiamazzi. Gridò come un
22657   SILou    I-1067                   |  condurre tanta gente a schiamazzo?... Che pretendi dunque
22658   Vmeco  III- 398                   |          mille nemici e schiantando le ¶ porte della città ~ ~  ./. 
22659   2Apio  II1- 328                   | gambe e minacciano <di> schiantar le ¶ colonne, e Vigilio
22660   CanSu  II2- 295                   |       il cuore parevaschiantarsele nel petto. Ma replicava
22661   CLAPe  II2- 566                   |    Il ¶ cuore parevagli schiantarsi dal petto omai. Stando
22662   3OrFr  II2- 155                   |    petto ¶ di Chiara si schiantasse il cuore, ma erano
22663   1Cagr  II2- 419                   |   dello impero. Sieno ¶ schiantati!". Ma non sono già i
22664   Vmeco  III- 278                   |   ai leoni, con le mani schiantava le porte ¶ della città,
22665 III1910   IV-1260                   |       e di persecuzioni schianti e disperda un prezioso ¶
22666   I1875 Corso,    8,   VI - 880     |     fatte. Dinanzi ¶ si schiarerà il quadro dei dieci
22667   AnPar  III- 512                   |  sguardo a Gesù. Allo ¶ schiarirsi del giorno una luce di
22668   2Apio  II1- 312                   |    Clodoaldo, di eguale schiatta.~ ~ Sant'Ebrulfo, grande
22669   I1894    2,    IV- 133(14)        |  Lidwina (1380-1433) di Schiedam (Olanda). Una serie
22670   2PaAn    I- 605                   |   beata guarda e ¶ vede schierarsele intorno i santi del
22671   2Apio  II1- 477                   | con Ottone e che Ugo si schierasse per quest'ultimo. Ma ¶
22672   CfrMo  II2- 273                   | volta. La ¶ processione schierata compié un giro intorno
22673   2Apio  II1- 287                   |   adunanzanumerosa. Schieratasi ¶ in processione, arsero
22674   MFerv    I-1214                   |   donne, fanciulli ¶ si schieravano lungo la via e coprivano
22675   2Apio  II1- 396                   |   e re d'Italia, che si schierò dinanzi a lui con cento ¶
22676   3Apio  II1- 578                   |     alla Santa Sede 600 schiffati d'oro.~ ~ ~ ~ 6.
22677  II1911   IV- 694                   |       sospetta e troppo schifiltosa, perché questo disonora
22678   I1907   21,   VI - 499            |        sono sensibili e schifiltose: suor Chiara la era
22679   I1875 Corso,    9,   VI - 885     |   di petto, di cancrene schifosissime... Questo vuol dire
22680   SAFam  III-  88                   |    orrendi come tanti ¶ schifosissimi demoni. Ma gli è perché
22681   2Apio  II1- 486                   | o maomettani puri, e di schiiti seguaci di Alì, ¶
22682 III1915   IV-1407(51)               |          padre Geoffrey Schilling. L’A. vi poté ammirare
22683   I1912    9,    1,   VI - 684      | Marcellina di una certa schioppettata tirata, come ben ¶ mi
22684   1Friv  III- 845                   |         di> assalirlo a schioppettate. La ¶ scienza senza la
22685   MFerv    I-1262                   |   e poi va alla porta e schiudi. Appena tu abbia aperto,
22686   I1889    7,   VI - 292(140)       | paragrafo intitolato: « Schiudimento del seme
22687   I1875 Corso,    3,   VI - 843     |       si confonde colla schiuma dei servitori più vili
22688   CLAPe  II2- 505                   | nel 1681. Nel ¶ 1717 lo Schiusone trasportò il già celebre
22689   I1894    1,    IV- 116            |    mezzo della virtù, ¶ schivandone al possibile gli eccessi
22690   I1894    2,    IV- 124            |     generale. Sono pure schive in esporre per iscritto
22691   SNA89  III-1148                   |    al prossimo.~ ~ 8. ¶ Schiviamo quanto si può di
22692   3OrFr  II2- 163                   | allora sarà assai che ¶ schivino i peccati mortali". Così
22693   2PaAn    I- 474                   |               solerte e schivo di ogni compagnia e
22694   2Apio  II1- 370                   |     a Bardane e gli fe' schizzar gli occhi dalle orbite.
22695 III1899   IV-1006                   |   inclinazioni li fanno schizzinosi, ¶ impazienti,
22696   1PgDo  II2- 356                   |  nel secondo vi è uno ¶ schizzo storico del Concilio di
22697   ASGot  II2-  40(15)               | Reims ¶ (cfr. Ottaviano Schmucki, Gottardo, in
22698   3Apio  II1- 734                   |   Quando un Fust345 con Schoeffer uniscono ¶ le attenzioni
22699   3Apio  II1- 613(125)              |  Elisabetta, badessa di Schoenaug ¶ [Santa Elisabetta di
22700   3Apio  II1- 884(594)              |              Originale: Schoenbrum; cfr. Rohrbacher ¶ XV,
22701   3Apio  II1- 884                   |    dopo la battaglia di Schoenbrunn594. Addì 2 dicembre
22702 III1899   IV-1024                   |       Si raccomanda una schola ¶ cantorummodesta e ben
22703   ASGot  II2-  28(4)                |          p. 504: “Erant scholae, quas [puer Godehardus]
22704   Mfior    I-1025(57)               | gesuita François Xavier Schouppe ¶ (1823-1904)
22705   Nscuo  III- 607                   |  come sono le seguenti: sci, sce, gli, gnia, etc.~ ~
22706   Gpont  II1-1095                   |      e di pace.~ ~ Lo ¶ scià di Persia, ben
22707   3Apio  II1- 601(110)              |    e gli spacca con una sciabolata la testa
22708   3Apio  II1- 767                   | granate, ¶ di palle, di sciabole e poi disse: "Ecco con
22709   Vmeco  III- 385                   | o dannazione. Ingordisciaguratissimi! Eccoli in un lago di
22710   1PaAn    I- 363                   |     ma perché il tristo scialacqua ¶ il suo in disordini,
22711   SAFam  III-  80                   |        che quest'ultimi scialacquano per un momento nel lusso
22712   SAFam  III-  86                   |     l'occasione farà lo scialacquatore, l'ubbriacone, l'impuro,
22713   3Apio  II1- 899                   |     di farina a tutti i scialli ed ai ¶ broccati dei
22714   Vmeco  III- 384                   | nel ¶ chiostro, tolse a sciamare:Troppo bene avete
22715   3OrFr  II2- 238                   |  omne noxium.~ ~ Per te sciamus da Patrem,~ ~ noscamus
22716 III1910   IV-1237                   |    gli storpi,  ./. gli sciancati e si fanno ¶ voti perché
22717   I1883   21,   VI -  52(201)       |    del traduttore: « Et scias pro certo quod maior
22718   2Apio  II1- 215                   | e Alessandro. In questa sciaurata terra perdé pure ¶
22719   2Apio  II1- 232                   |   di Apollinare, ma gli sciaurati cadono morti22720   Svegl  III- 626                   | amica ¶ la prudenza per sciegliere quei mezzi che più
22721   Vmeco  III- 421                   |  Ma quando un cristiano scientemente e che con ¶ malizia
22722   ITSac    I- 912                   |            1. Più che i scienti ed i sapienti valgono i
22723   1Apio  II1-  97                   | una specie ¶ di trinità scientifica: l'ente, la verità, il
22724   3Apio  II1- 679(216)              |              Originale: scientifici
22725   1Friv  III- 846                   | il vero ed unico Dio... Scietis quia ego Dominus
22726   SAFam  III-  83                   |    selvaggi, che come ¶ scimmie arrampicantisi85
22727   Vmeco  III- 329                   | d'un padre illustre, il scimmione del desertoafricano.
22728   I1912   43,   VI -1002            | loro. 2. Il liberalismo scimmiotta noi, accarezza i
22729   Vmeco  III- 354                   |    ha ¶ sempre atteso a scimmiottare le opere di Dio, ha
22730   2Apio  II1- 218                   |     il ¶ portamento. Ne scim<m>iottavano i suoi ¶ difetti e
22731   3Apio  II1- 929                   |   ebbe cosa di proprio, scim<m>iottò le rivoluzioni di ¶
22732   Gpont  II1- 978                   |    dello imperatore. Ne scim<m>miottavano i difetti e ¶ volgevano
22733   AnPar  III- 580                   |       come un fanciullo scimunito. ¶ E tu sei di quelli
22734   Asant  III- 247                   |     lo merito. Fate pur scintillar sul mio capo una di
22735   3PaAn    I- 632                   | avanzino a giudicarescioccamente di Dio e della religione
22736   Svegl  III- 663                   |       Le pecore sono sì sciocche che quando ¶ una
22737   2PaAn    I- 498                   | Gesù: "Voi siete ancora scioccherelli in pensare e tardi in
22738   ITSac    I- 906                   | che questo sia erroresciocchissimo? Ma è fallo egualmente
22739   IlFon  III- 947                   |    del tuo capo, allora sciogli gli ¶ occhi in lagrime
22740   I1875 Corso,   10,   VI - 890     |    vinto, galileo! ». E sciogliendo la lingua in grandi
22741   1Apio  II1-   7                   |    l'unità cattolica si scioglierebbe, senza questa unità il
22742   Gpont  II1-1036                   |  Napoleone: "Almeno voi scioglierete il matrimonio di mio ¶
22743   2Apio  II1- 217                   |  romano. Non valevano a sciogliersene. ¶ Gioviano pone
22744   3Apio  II1- 769                   |      prodigiosamente lo sciogliesse dalle catene nella resa
22745   1PgDo  II2- 364                   |          e gli impose: "Sciogliete il mio matrimonio con ¶
22746  II1911   IV- 616                   |   conversare con Dio, ¶ scioglietevi per quanto potete da
22747   Vmeco  III- 411                   |    ancorché massime, si scioglievano le pene temporali
22748   TMort    I-1291                   |          mesti in viso, scioglievansi in dirotto pianto e ¶
22749   AnPar  III- 547                   |   offese fatte a Dio, ¶ sciogliti in lacrime come la
22750   3Apio  II1- 662                   |   Cicerone". In dirlosciolsero i volumi del loro sapere
22751   ITSac    I- 889                   | ne prese di affanno che scioltasi in lagrime gemette ¶ per
22752  II1898   IV- 200                   |  abito indica: ~ ~a) la scioltezza con cui s'han da
22753   I1913   13,   VI - 758            | mezza dozzina di operai scioperanti i ¶ quali intimarono al
22754   3PaAn    I- 753                   |          i giorni nelle scioperatezze e nella offesa di Dio,
22755   Vmeco  III- 370                   |    Forse il mondo degli scioperati e degli egoisti? E
22756   PAS86  III-1030                   |         delle assurdità sciorinata dal razionalismo moderno
22757 III1899   IV-1090                   |  presto.~ ~d) Presto si sciorinino nelle acque correnti. ./. 
22758   3Apio  II1- 757                   | fede del paese. Gustavo sciorinò le sue  ./. leggi di ¶
22759   I1875 Corso,    6,   VI - 861     |        per cui si rende scipito nei discorsi, stupido
22760   IlMon  III-1005                   |       il vento caldo di scirocco. Si ritrassero nelle ¶
22761   4Croc  II2- 441                   | un ¶ terribile male, la scission dei cuori, la division
22762   2Apio  II1- 304                   |     suoi, che con tante scissure preparavan la via a ¶
22763  II1911   IV- 666                   |      a ¶ tutto...~ ~non sciupan invano le forze
22764  II1899   IV- 296                   |    con strumenti atti a sciupar le lingerie; ~ ~h) ¶
22765   PAS86  III-1035                   | correrete pericolo di ¶ sciupare il tempo in chiacchiere
22766   I1913    7,   VI - 725            |    finché siano affatto sciupate ». Il governo paterno ma
22767   PAS86  III-1033                   | avervimal servito e sciupato sì ¶ ingratamente i doni
22768   I1912   31,   VI - 992            |           ad esempio lo sciupio della  ./. carta da
22769   SILou    I-1118                   |     a gran sorsi e indi sclamai:~ ~ -- Son guarita, o
22770   SAFam  III-  20                   |      perché malefici!", sclamaron forte altresì gl'
22771   CLAPe  II2- 571                   |    dei morti pareva che sclamassero: "Andrea è per noi
22772   I1888   32,    4,   VI - 257      |   Fatinelli. Allora voi sclamaste: « Eccola la casa del
22773   ITSac    I- 913                   |   candida che indossavi sclamasti: "Questa, che è simbolo
22774   I1888   32      ,   VI - 258(214) |         Originale: voi /sclama‹vate›
22775   ITSac    I- 913                   | del santo Battesimo, tu sclamavi desioso: "Voglio la luce
22776   I1883   50,   VI - 132            |  esce l’anima in queste sclamazioni vivissime: « Introduxit
22777   1PaAn    I- 214                   |        prova di affetto sclameremmo a tutte le ore: "Oh come
22778   2Apio  II1- 477                   |      il religioso Barda Sclero533 ottiene il ¶ trono,
22779   CLAPe  II2- 541                   |       dei dardi che gli scoccano cacciatori invidiosi.~ ~
22780   I1913   12,   VI - 753            |   contavano e prima che scoccasse l’ultima gli ottimi
22781   I1910    0,   10,   VI - 600      |  posa dei sassi, quando scoccate le dieci ripeté: «
22782   I1913   12,   VI - 745            |  scuotere le ali appena scocchi l’ora della misericordia
22783   1PaAn    I- 279                   |   che fosse servita con scodelle ¶ di legno e la seconda
22784   I1913    4,   VI - 712            | giù a rotoloni come gli scoiattoli. Era­no compagni di
22785   FIPop  II2-  90                   | metallo.  ./. L'oro che scola dai monti si raccoglie
22786   I1875 Corso,    4,   VI - 850     |  putride materie che vi scolano dalla terra. ¶
22787  II1911   IV- 556                   |      ne ha bisogno la ¶ scolara dalla sua maestra.
22788   3Apio  II1- 654                   |          con le proprie scolaresche si ¶ ritrassero ad
22789   I1891   23,   VI - 378            |        accarezzò taluni scolaretti e disse: « Così si
22790   3Apio  II1- 749                   |          poi in Giorgio Scolario gli dice: "Sii patriarca
22791   1Apio  II1- 101                   | Condottieri ciechi, che scolate un moscherino e ingoiate
22792   I1889    1,   VI - 269            |   un po’ di concime, le scolature della cucina e della
22793   1Friv  III- 832                   |  i cadaveri ¶ al calore scolavano; agli scavatori, in trar
22794   I1889    4,   VI - 283            |     con frequenza degli scoli che escono e si ¶
22795   I1913   14,   VI - 770            |          di colmatura e scolmatura, diretto dall’agronomo
22796  II1913   IV- 791(36)               |         fondatore degli Scolopi. Dedicò ¶ tutta la sua
22797   SILou    I-1084                   |  Leone xiii, egli che ¶ scolorato, dimagrito, abbattuto
22798   I1875 Corso,    8,   VI - 877     |  scritto che il sole si scolorirà, che la luna non darà
22799   I1912   21,   VI - 984            | dai Grigioni: riuscii a scolparmi. Nel 1913 mi trovai con
22800   2Apio  II1- 161                   |    intrepidi. Nessuno o scolpisca o ricami o insegni nelle
22801   Gpont  II1-1013                   | Gli ¶ architetti non vi scolpiscono il proprio nome perché
22802   Svegl  III- 686                   |  dell'artefice che v'ha scolpite o pinte.~ ~ 4. Altro
22803   PAS86  III-1074                   |  spirituale.~ ~ LXVIII. Scolpitevi bene in cuore questo
22804   FIPop  II2- 101                   |   di ¶ stile romano. Le scolture in pietra e in legno, i
22805   IlFon  III- 979                   |  ti illumini. Una mente scombuiata dal fosco di questi
22806   I1883   30,   VI -  83            |   anime che per poco si scombussano son da punire. Le anime
22807   IlFon  III- 976                   |    Filotea! Colla mente scombussata, col cuore in angoscia,
22808   2Apio  II1- 379                   |           di ¶ Francia, scombussolata dalle guerre e dagli
22809   1Friv  III- 856                   |          nulla26. Nello scombussolo del nostro secolo ¶ è
22810   I1913   14,   VI - 765            |      uscì a mezzodì non scomodando veruno. Questo a titolo
22811   3PaAn    I- 729                   |       un'anima, non che scomodarci con ¶ lungo viaggio,
22812  I1891b    4      ,   VI - 434      |       Si teneva per non scomodare. E degli ubbriachi...
22813   I1912   46,   VI -1005            |         a prenderla con scomodo a tutto il paese ». Si
22814   2PaAn    I- 433                   |  benché leggero, non si scompagna mai da chi sa di vivere ¶
22815   I1907   15,   VI - 473            |  tosto i dolori non mai scompagnabi­li da questa misera vita;
22816 III1899   IV-1049                   |  che l'attitudine non è scompagnata, anzi è profondamente ¶
22817   2PaAn    I- 507                   |  tremuoto, che un'isola scompaia sotto dalle onde marine,
22818   2PaAn    I- 539                   |           se i ¶ denari scompaiano presto, se le necessità
22819   2PaAn    I- 430                   |            del vero Dio scompariva dalla terra di Palestina
22820   2Apio  II1- 422                   |   13. Molte discordiescompigliarono i bretoni, i quali nell'
22821   Svegl  III- 722                   |    scolari si risentono scompigliati. I superiori non sono a
22822   1Apio  II1-   7                   |         da capo a fondo scompigliato.~ ~ Vero dunque quello
22823   1Apio  II1-  12                   |       la loro specie. ¶ Scomponete un filo d'erba: è sempre
22824   Nscuo  III- 596                   |         Consiste in far scomporre dall'allievo una parola
22825   Vmeco  III- 342                   |     ma senza apparire o scomposta o sconvolta. Maria provò
22826   Vmeco  III- 423                   |      fu ¶ costretto <a> scomunicarlo. Venne a Roma il duca
22827   3Apio  II1- 529                   |          lettere perché scomunicasse pureEnrico re, ma
22828   I1883   36,   VI - 100            |  saetta e gridò che era scomunicata, e che dovevan cacciarla
22829   2Apio  II1- 482                   |   la sua voce e grida: “Scomunicate Roberto se tosto non
22830   2Apio  II1- 449                   |   manda <a> dire che li scomunicherà tutti, e intanto elegge
22831   3Apio  II1- 572                   |         obbedienza o ti scomunichiamo". A questa intimazione
22832   I1912   33,   VI - 994            |        del 1914~ 1. Non sconcertarsi per la guerra, non
22833   ITSac    I- 869                   |          e fors'anco di sconcezza.~ ~ Ma tanto meno
22834   Vmeco  III- 428                   | l'arcangelo Michele che sconfigga le forze di Satana. L'
22835   3Apio  II1- 884                   | villaggio di Austerlitz sconfigge gli eserciti ¶ di
22836   CLAPe  II2- 551                   |  ed eglino di leggerisconfiggono d'un tratto tutte le
22837   SchMi  III- 750                   |       ad una baldanzasconfinata, ed è per questo che si
22838   Svegl  III- 722                   | abbattiamoSatanasso, sconfondiamo il senso ribelle e ne
22839   MFerv    I-1211                   | fratel ¶ mio, né mai ti sconfortare quando scorga Gesù
22840   I1887     ,   VI - 156            |  un  che lo scrivente sconfortato disponevasi a scendere 59 ,
22841   Mfior    I-1036                   |   come si deve da te. ¶ Scongiurala con dirle ben molte
22842   3OrFr  II2- 219                   | rimediare a que' mali e scongiurar questi pericoli, per
22843   2PaAn    I- 587                   |   e i vostri ¶ traffici scongiurarli perché non riescano
22844   Gpont  II1-1058                   |   ai cattolici d'Italia scongiuravali: "Agite con forza, ché ¶
22845   3Apio  II1- 830                   |     diluvio. Perciò noi scongiureremo il beato successor di
22846   I1875 Corso,   16,   VI - 940     | però rimane solo che io scongiuri l’Altissimo a darvi il
22847   SchMi  III- 793                   | nel diluvio. Perciò noi scongiuriamo il ¶ beato successor di
22848   I1875 Corso,    3,   VI - 838     |    Davide e per intanto scongiurò il figlio, sperandone il
22849   I1912   47,   VI -1006            |           o minuziosi o sconnessi o ripetuti — ho voluto
22850   I1883   21,   VI -  52            |  tutto  200 fosse stato sconnesso il corpo. Talvolta il
22851   3PaAn    I- 681                   |   al ¶ punto di morte". Sconoscentissimi cristiani! In cielo gli
22852   1PaAn    I- 296                   |    di mondo fino allora sconosciuta. ¶ Quando poi questi
22853   3Apio  II1- 741                   |    missionari fra terre sconosciute
22854   SAFam  III-   6                   |       più si mantengono sconosciuti. Ma di questi ultimi ci
22855   2Apio  II1- 362                   |  Recitate la formola di sconsacrazione”. Rispose il vescovo non
22856   2PaAn    I- 505                   |  Vedendovi star mesti e sconsolati si befferanno, ma non ¶
22857   SNA89  III-1147(5)                |              Originale: sconsolazione; cfr. ed. 1924, p. 120
22858   I1893    2,    IV-  92            |   dovendosi partire, si sconta in ragione di una lira
22859   I1912   15      ,   VI - 694      |  altre circostanze essa scontasse il suo orgoglio colle
22860   TMort    I-1328                   | volte. Non li hanno poi scontati abbastanza con effusione
22861   1PaAn    I- 263                   |          perché io ho ¶ scontato per tante loro iniquità".~ ~
22862 III1899   IV-1093                   |         non sono mai da scontentare ¶ per piccolequestioni
22863   Gpont  II1-1040                   |     la prima altresì ne scontò la pena.  ./. Nel
22864   Vmeco  III- 295(62)               |              Originale: scontrare; cfr. ed. 1928, p. 74
22865   PCris  II2-  68                   |     Gli occhi suoi ¶ si scontrarono in quelli di un uomo
22866   SAFam  III-  56                   |          e sì ¶ dicendo scontrava gli occhi suoi in quelli
22867   4Croc  II2- 451                   |        e le case che si scontravano tra via non erano
22868   I1912    3,    2,   VI - 656      |      straordinariamente scontrosi e di suprema difficoltà.
22869   I1910    5,    2,   VI - 539      | fosse giusta, parendole sconveniente che il laico, ¶ per
22870   I1875 Corso,    6,   VI - 861     |      con vivi colori la sconvenienza dell’ubriaco, che non sa
22871  II1911   IV- 696                   |     d'altra ¶ parte può sconvenire per lo spirito della
22872   3Apio  II1- 710                   |   accadonobufere per sconvolgerla o tempeste per
22873   2Apio  II1- 418                   |   in mare, altra bufera sconvolse i loro legni e li ¶
22874   I1912    3,    2,   VI - 655      |       essa allegramente scopava le camere e i corridoi,  ./. 
22875   AnPar  III- 489                   |   il monte traballa, si scoperchia il tumulo, cadono
22876   2Apio  II1- 288                   |  tetto a guisa di botte scoperchiata. Ivi rimase fino a 80
22877   CanSu  II2- 285                   |  ha trovata la fonte e, scopertala, ¶ vi attinge il muso
22878   2Apio  II1- 225                   |   alla vista d'uomo, ma scopertone fu ¶ persuaso a ricever
22879   3Apio  II1- 735                   |   navi con l'astrolabio scopertosi ¶ testé. Diresse poi il
22880   1Friv  III- 824                   |     pazzi. Singhiozzi e scoppi di pianto si udivano ¶
22881   3Apio  II1- 601                   |        quando il popolo scoppia in sommossa. Stefano,
22882   Apadr  III- 130                   |   facilità che il tuono scoppiandorisuona da lungi, tu
22883   IlMon  III- 991                   |        e le saette ti ¶ scoppiano con assordante rumore
22884   3PaAn    I- 749                   |           I fulmini poi scoppiarono come ben sapete. Oh
22885   I1913   14,   VI - 764            | se prima o dopo questo, scoppiava il colera a ­Napoli 88 .
22886   I1907   22,   VI - 504            |  quel suo cuore le si ¶ scopppiasse in seno... Oh che
22887   1PaAn    I- 306                   |  facile che non la si ¶ scopra tutta intieramente.~ ~
22888   3PaAn    I- 631                   |     e poco manca non si scoprano ¶ il capo. Questi ultimi
22889   3Apio  II1- 536                   | corte del re Guglielmo, scopri suoi intendimenti e
22890   2Apio  II1- 118                   |    Ascoltiamolo dunque. Scopriamoci ¶ il capo, poniamo il
22891   3PaAn    I- 764                   |    sentiamone i gemiti, scopriamone i desideri pii e ¶
22892   Gpont  II1-1054                   |     noi già da un pezzo scoprimmo, il segreto della vostra
22893   SchMi  III- 778(67)               |       ben burlato dello scoprir che così facea se stesso
22894   3PaAn    I- 614                   |  rea, in quel giorno si scopriranno in tutta la loro vita. I
22895   PAS86  III-1073                   | mio Dio, degnatevi <di> scoprirci almen di ¶ lontano
22896   2PaAn    I- 405(8)                |         Nell'originale: scoprireste
22897   3OrFr  II2- 162                   |     subito al tetto per scoprirlo e atterrarlo mano a mano
22898   I1913   13,   VI - 759            |        tanto quanto per scoprirne la verità, per farci
22899   1Apio  II1-  83                   |        gli scienziatiscoprirono terreno in quelle
22900   I1883   42,   VI - 115            |   tentata, deve l’anima scoprirsi al superiore e cercare
22901   2Apio  II1- 487                   |   Giovanni Laterano, si scoprisse entro avello marmoreo
22902   CanSu  II2- 290                   |   se in queste lande si scoprissero di tempo ¶ in tempo
22903   PAS86  III-1067                   |           le coscienze, scopritegli tutta l'anima vostra e
22904   Vmeco  III- 290                   |  risponde: "Qui giace". Scopro la tomba: ¶ entro è
22905   Mfior    I-1016                   |     terra.~ ~ 3. Non ti scoraggiare.~ ~ 4. Come un
22906   AnPar  III- 513                   |       in patria. Non si scoraggiò il dabben cristiano,
22907   I1875 Corso,    5,   VI - 858     |                tutti si scoraggiscono dal far ¶ bene e
22908   3Apio  II1- 544                   |    altissimi. Ma non si scorarono. Questi d'avanguardia
22909   3Apio  II1- 723                   |   parlava. Gli inglesi, scorati e ¶ infranti,
22910   SchMi  III- 788                   |        egli stesso ne è scorato. Gli emiri sclamavano: "
22911   IlFon  III- 920                   | semplice bene? Potresti scorazzar per il campo, ma se per
22912   1PgDo  II2- 361                   |   turca, permise che vi scorazzassero pure i nemici del ¶ nome
22913   PCris  II2-  49                   |     parverouscirne e scordarsene.~ ~Allora ¶ Iddio fece
22914   I1912    3,    4,   VI - 659      |         suora, si fosse scordata di ¶ darle il solito
22915   2PaAn    I- 575                   |     chi vuole le trombe scordate che accompagnano i
22916   TMort    I-1301                   | aver parenti ed esserne scordati! Avere amici ed ¶
22917   3Apio  II1- 528                   | contento. Il popolo che scorgeane tali esempigiudicava
22918   MFerv    I-1258                   |    si ¶ faceva a dire: "Scorgendovi in ozio temo per voi
22919   2PaAn    I- 429                   |         alacrità, e voi scorgereste più chiaramente che
22920   AnPar  III- 585                   |    di tanti delitti, tu scorgeresti un orrendo demonio ¶
22921   2Apio  II1- 185                   |  Antonio e gli parve di scorgergli in viso un ¶ raggio di
22922   1PaAn    I- 297                   |       aiuto sarò lassù, scorgerò esser grande. Eguale ¶
22923   Mfior    I- 961                   |    sorpresa quando ¶ vi scorgerono lieta in un colmo di
22924 III1910   IV-1342                   |       di ¶ tale opera e scorgersela dinanzi nelle sue
22925   AnPar  III- 526                   | con gratoaffetto. La scorgesti or desolata per te come
22926   I1887     ,   VI - 141            |           più minute. E scorgevala 11 la sua Dina che in
22927   CanSu  II2- 281                   |       Quando giovinetta scorgevanla giungere trafelante
22928   2Apio  II1- 140                   |     da misteriosa luce. Scorgevansi cocchi per l'aere e ¶
22929   3PaAn    I- 727                   |     degli scotitori"99. Scorgiamole queste saette prodigiose
22930   MFerv    I-1257                   | proprie passioni.~ ~ 2. Scorgili  i tuoi fratelli, i
22931   IlFon  III- 954                   | della penitenza~ ~ 1. ¶ Scorgiti Filotea: sul corpo tu
22932   2Apio  II1- 304                   |      Anastasio comparve scoronato e ¶ dolente, onde i
22933   1Apio  II1-  50                   |         Quei del popolo scorraggiatiponevansi col volto a
22934   2PaMa    I- 121                   |  figli che gridano, che scor<r>azzano, che stordiscono, ¶ ed
22935   1PaAn    I- 309                   |       uso da un pezzo a scor<r>azzar libero. Però quando ¶ lo
22936   3Apio  II1- 555                   | il sangue dei musulmani scorrerà a rivi sul ¶ pavimento
22937   2Apio  II1- 265                   |           poi le onde a scorrervi ¶ sopra. Alcuni schiavi
22938   CanSu  II2- 286                   | le ore della ¶ vita sua scorressero come in un apparecchio
22939  II1911   IV- 586                   |   Ma bisogna le vecchie scortarle all'adorazione del divin
22940   1Apio  II1-  24                   |     dire "uomo dio". Ma scortasi delusa, ¶ al secondo
22941   I1907   10,   VI - 462            |  e da Dongo a Pianello, scortata da un 69 cestello per la
22942   MFerv    I-1238                   |  inferocite, se non sia scortato da forte difesa? Tale
22943   I1875 Corso,   10,   VI - 890     |    biliosa, faceva ¶ lo scortese con tutti. Gregorio di
22944   Svegl  III- 670                   |   Inchinate ad esserescortesi con tutti, che sareste
22945   Apadr  III- 147                   |   contro Dio inciviltà, scortesie, ¶ indifferenza
22946   2Apio  II1- 260                   |     cristiani n'avevano scorticate le mani, il volto,
22947   3Apio  II1- 564                   |  a Bernardo, il ¶ quale scortola appena sclamò: "Rete del
22948   1Apio  II1- 110                   |        fratel di Giuda, scortone uno coperto alla reale e
22949   I1889   10,   VI - 301            |    somma di L. 3750. La scorzonera, la batata 180 , la
22950   I1913    1,   VI - 705            |     che ¶ troppo spesso scoscendono o minacciano; è
22951   IlMon  III-1010                   |    frane in più luoghi, scoscesero macigni, e ¶ il fiume
22952   2PaMa    I-  89                   |     Michelangelo, senza scostar l'occhio dal labbro di
22953   Mfior    I-1027                   | agonie, ¶ poteva almeno scostarsi un passo e gemere più
22954   1Apio  II1-  57                   |          con forza ¶ le scostumatezze e i sacrilegi scandali
22955   2Apio  II1- 405                   |  Costantinopoli erano ¶ scostumatissimi gli eretici pauliciani.
22956   2Apio  II1- 218                   |           dicesi che ne scotesse il monumento e che fuori
22957  II1911   IV- 490                   | che escono dalle acque, scotete le ¶ alinesulle erbette
22958   CLAPe  II2- 504                   |      Ricci, Robustelli, Scoti75, Stella, ¶ Venosta
22959   I1913   12,   VI - 751            |       spesso e parevano scottanti le ¶ istituzioni delle
22960   SILou    I-1123                   | alto e ¶ pareale che le scottasse la terra sotto ai piè,
22961   Svegl  III- 708                   |      Intanto ¶ la terra scot<t>avagli sotto ai ¶ piedi ed egli
22962   I1913   10,   VI - 737            |    Wenck e dei fratelli Scotton a San Filippo. Venuto il
22963   CLAPe  II2- 592                   |  cuori umani, capaci di scovare il mostro del
22964   3Apio  II1- 629                   |           Altri eretici scoverti vengono bruciati nella
22965   3Apio  II1- 534                   |   ornamento del tronoscozzese. In guardare al paradiso
22966   I1910   11      ,   VI - 561      |      Io faccio anche la screanzata e scappo via indignata, ¶
22967   1PaAn    I- 360                   |          basterebbe ¶ a screditarci.~ ~ E chi lavora nella
22968   2Apio  II1- 505                   |    ed eccoli avviliti e screditati popoli nella ¶ società
22969   3Apio  II1- 831                   |         ma nel fatto lo screditavano e abbandonavanlo nel
22970   1PaAn    I- 247                   |        prima di porla a scredito, fa uopostudiarla e
22971   I1907   16,   VI - 476            | un mezzo soldo di latte scremato, che comperavano alla  ./. 
22972   1Friv  III- 859                   |  scuote il picco e ¶ fa screpolare le mura dell'antico
22973   1Friv  III- 854                   |          Altre montagne screpolarono in sensoverticale; il
22974   1Friv  III- 853                   |   6469, e 1182 rimasero screpolate ¶ nelle diverse regioni
22975   IlMon  III-1003                   | resto è terreno mobile, screpolato, ghiaie nude e ceppi. A
22976   1Friv  III- 852                   |   Si aprono nel suoloscrepolature orrende lunghe oltre 60
22977  II1911   IV- 708                   |    a togliere tutti gli screzi ¶ che possono guastare
22978   2Apio  II1- 204                   |   Queste sentendosi poi scricchiolar le ossa sotto ¶ ai
22979   I1913   12,   VI - 747            | la famosa scrivania che scricchiolava sempre. ¶ Dopo il breve
22980  I1891b    1,   13,   VI - 399      |  le ossa confratte, gli scricchiolavano le giunture, pativa
22981   1Friv  III- 852                   |  quando "all'improvviso scricchiolò il soffitto della camera
22982   3Apio  II1- 696                   | si è fatto carne".~ ~ ~ Scrisselo ancor questo il ¶
22983   I1891   22,   VI - 377            |  22. Dopo qualche tempo scrissemi a Trinità lunga lettera
22984   3Apio  II1- 730                   |       abbiamo la ¶ vita scrittane dal suo confessore in
22985   I1910   20      ,   VI - 583      |       se ne allegano le scritturazioni originali ¶ ed
22986   3OrFr  II2- 155                   |   ragione; san Gerolamo scrivea a Gioviniano ed a ¶
22987   Gpont  II1-1086                   |         con ¶ dire: Noi scrivemmo a V<ostra> M<aestà> che
22988   3OrFr  II2- 134                   | mio signore e padrone". Scrivendogliponeva questa
22989   2Apio  II1- 512                   |   Intanto sollecitò <a> scrivergli in persona, dicendo: “Il
22990   I1875 Corso,    7,   VI - 874     |     Apostolo voi dovete scriverla sulle mura di casa
22991   1PgDo  II2- 357                   |    arcivescovo. Tolsi a scriverle testé, non appena intesi
22992  I1889b   35,   VI - 348            | anni ¶ gli Annali e poi scriverli, e poi come bene
22993   Nscuo  III- 602                   |         il racconto a ¶ scriversi, ovvero che più
22994   1PaAn    I- 215                   |  di gente. Anche questo scrivetelo. È un miracolo della ¶
22995   3Apio  II1- 651                   |     Sarà impossibile, ¶ scrivetene anzitutto al pontefice".
22996   2Apio  II1- 268                   |    lettere che Eucherio scrivevagli su certe tavolette di
22997   9Ferv  II2- 318                   |       Il nome di queste scrivevalo nel proprio cuore per
22998   I1910   17,    1,   VI - 575      |      anno 1909 il Luigi scrivevami dalla colonia di San
22999   ASGot  II2-  29                   |       fanciulli ingenui scrivevangli loro lettere ed egli, il
23000   Apadr  III- 113                   |    ad un foglio ¶ sopra scrivevi con affetto tenerissimo: "
23001   I1910   12      ,   VI - 563      |   potrei andare avanti. Scrivilo anche tu a ¶ don Lorenzo
23002   Mfior    I- 923                   |     a voce che brami lo scrivino altri a tutte le
23003   4Croc  II2- 434                   |      case pei fanciulli scrofolosi e ¶ l'Osservatorio
23004   3OrFr  II2- 118                   |       sosteneva le mura scrollanti della chiesa di ¶
23005 III1905   IV-1182                   |   f) ¶ Non però bisogna scrupoleggiare; tanti fatti avvengono
23006  II1913   IV- 817                   | sono spigliate e niente scrupolose, che si ¶ sforzano a
23007   Vmeco  III- 350                   |            proviamoci a scrutarla, perché io son certo che
23008  II1911   IV- 522                   | dei demoni infernali.~ ~Scrutate ben addentro l'esempio e
23009  II1911   IV- 552                   | che è bene ./. siano scrutati dai confessori e dalle
23010   2PaAn    I- 596                   |      poi in quel tempo: scruteròGerusalemme nelle
23011  II1909   IV- 395                   |   dei ¶ voti, sempre in scrutini distinti.~ ~149. La
23012 III1899   IV-1104                   |          agli uffici di scuderia~ ~ ~ ~I doveri di questa
23013 III1899   IV-1095                   |    IX.~ ~I RUSTICI E LE SCUDERIE~ ~ ~ ~In luogo appartato
23014   I1889   11,   VI - 306            | a zuffolo, ad anello, a scudetto, ad occhio, ovvero si
23015   2Apio  II1- 213                   |   quelli che adorano le sculture e si gloriano nei ¶ loro
23016   I1913   16,   VI - 780            |      con effettuare una scuola-ricovero ¶ per lo studio,
23017   I1889    1,   VI - 269            |       le intemperie nol scuotano lo si affida ad un
23018   I1894   IV- 173                   | doveri di ciascuno e li scuoterà se sonnacchiosi, ¶ li
23019   Nscuo  III- 606                   |  del maestro facilmente scuoterebbe il ¶ giogo della scuola
23020   IlFon  III- 873                   | credilo ¶ che tu stesso scuoteresti santamente d'intorno a
23021   MFerv    I-1278                   |  a coprirsi, la terra a scuotersi per alto duolo, ¶ i mari
23022   ITSac    I- 869                   |    che ti può aiutare è scuoterti in presente dal sonno
23023   I1889    1,   VI - 271            |     di bontà! Il frutto scuotesi e dice al seme: «
23024   Mfior    I-1023                   |  anima tua e poi non ti scuoti? ¶ Levati su da generoso
23025   Mfior    I- 987                   |                Anche tu scuotilo una volta il rispetto
23026   SILou    I-1139                   |      vi esponiamo... Vi scuoto collo stimolo dell'onorà
23027   SchMi  III- 775(65)               |              Originale: Scupi; cfr. Rohrbacher iv, p.
23028   3Apio  II1- 789                   |     d'Arezzo. ¶ Lorenzo Scupoli scrisse Del
23029   I1889    5,   VI - 284(103)       |        Originale: mani /scuri/ strumenti /vecchi
23030   9Ferv  II2- 314                   |  e detto volgarmente lo Scurolo, per depositarvi i corpi
23031   SNA89  III-1163                   |  care ogni cosa ci pare scusabile, ma in quelle che non
23032   3PaAn    I- 718                   |  a vederlo; ¶ di grazia scusami presso al padrone. E un
23033   I1912   16,   VI - 978            | 7. Rivela l’animo buono scusando tutti e rattristandosi
23034   SNA89  III-1165                   |    il nostro prossimo e scusandoci noi nel molto.~ ~ ~ ~  ./. 
23035   I1907   11,   VI - 465            |     Chiara si ­faceva a scusar tutti, a perdonare di
23036   Mfior    I- 979                   |   venga mai in mente di scusartene con dire che tu già sei
23037   2PaAn    I- 555                   |          sempre più, si scusasse ¶ con dire: "Voi siete
23038   I1910    3,    1,   VI - 518      |            del fratello scusavano in lei quella certa
23039   2Apio  II1- 195                   |   delle sue vittorie, e scusavansene con dire che questa ¶
23040   Gpont  II1- 995                   |      operai di Egitto e scusavasi al vescovo dicendo: "
23041   2PaAn    I- 480                   |          timidi, chi vi scuserà al tribunale ¶ del
23042   I1910    7,    1,   VI - 548      |  trovo a posto e voi mi scuserete. Lavorerò con maggior
23043   I1910   12      ,   VI - 563      |   che io ringrazio e mi scusino ». Noi, come si è detto,
23044   Mfior    I- 945                   |   poi che in me sono li scuso e li nascondo. Fino a ¶
23045   2Apio  II1- 153                   | tutti ¶ esultano. Pochi sdegnarono la palma del martire, e
23046   MSMed  III- 100                   |   Margherita Maria, non sdegnate di porvimediatrice
23047   3Apio  II1- 609                   |  nella Francia Filippo, sdegnati per le stesse ragioni di
23048   2PaAn    I- 455                   |          il ¶ Grande si sdegnavano, sapete quando?
23049   3PaAn    I- 686                   |    cuore, allora non vi sdegnerà certamente. Voi
23050   ITSac    I- 888                   |  la gloria del paradiso sdegniamo di ¶ tollerare quaggiù
23051   SNA89  III-1158                   |         reprimere ¶ uno sdegnuccio, condiscendere al
23052   I1910    5,    2,   VI - 536      |     le ore nella chiesa sdigiunandosi solo al ¶ mezzodì. In
23053   I1910   11      ,   VI - 560      |      e per lo più senza sdigiunarsi e senza entrare in ­
23054   I1889    6,   VI - 290            |    le bovine cercano di sdraiarsi in posture sozze? O che
23055   3OrFr  II2- 180(150)              |              Originale: sdraiato; cfr. ed. 1924, p. 174.
23056   1Apio  II1-  99                   | tue vanitàfuor degli sdrucci del tuo mantello".~ ~
23057   CfrMo  II2- 251                   |              il cavallo sdrucciola, il carro addietro
23058   I1883   37,   VI - 102            | affondi. Che se l’anima sdruccioli in qualche offesa,
23059  II1911   IV- 498                   |   corredo, perché viene sdrucito e ¶ consumato.~ ~La
23060   CLAPe  II2- 528                   |  che lasciata una barca sdruscita abbandonaronoinsieme
23061   MFerv    I-1197                   | libri di lui e li trovò sdrusciti ¶ assai. "Che vuol dir
23062   9Ferv  II2- 319(23)               | precipitosa, ma anche a sdruzzone con le mani per ¶ terra
23063   1Apio  II1-  19                   | la spada. ¶ Sente su di  il rumor del turcasso,
23064 III1899   IV-1054(52)               |                         Sebastian Kneipp (1821-1897),
23065   Vmeco  III- 430                   | Ars, in questo modo i ¶ Sebastiani Valfré, in questo i
23066   1Apio  II1-  33                   |         Gomorra, Adama, Seboim47 e Bala o Segor. Quest'
23067   I1883   28,   VI -  78(299)       |  Teresa alla fine del ¶ sec. xviii, in Opere, iii,
23068   1PaAn    I- 336                   |      mano. Hic ure, hic seca, hic non parcas, ut in
23069   I1910    9      ,   VI - 555      |  prego, e se proprio mi seccano rispondo poi quello che
23070  II1911   IV- 456                   |  buone doti, ma che sia seccante o non forse poco
23071  II1911   IV- 676                   |   non siate importune e seccanti. ./. Se avete delle pene
23072  II1913   IV- 785                   |  vorrebbero sentirne la seccatura dei poveri creditori e
23073   Asant  III- 239                   |   Prendono poi l'uno il secchietto ¶ dell'acqua lustrale
23074   I1912   11      ,   VI - 686(39)  | hisce vero in casibussecernendo deteriores; jejunando et
23075   I1910    5,    2,   VI - 539      |   conduceva vita un po’ secolaresca
23076   2Apio  II1- 251                   |              nelle cure secolaresche. Non devono coltivare la
23077 III1910   IV-1267                   |  anche un modesto abito secolaresco,che non distingue il ¶
23078   3Apio  II1- 930                   |  tempio dei valdesi, si secolarizza il Matrimonio sacramento
23079   SAFam  III-   9                   |     degli uomini, giova secondare le loro opinioni,
23080 III1905   IV-1175                   |   e di applicazione con secondaria intenzione, perché lo
23081  I1891b    4      ,   VI - 436      | andava d’accordo perché secondava l’idea. Così anche noi ». «
23082   SNA89  III-1165                   |   fanno gli altri, anzi secondiamoli secondo le ¶ nostre
23083   I1913   11,   VI - 742(47)        |         in Santa ­Maria Secreta; cfr. Leonardo Mazzucchi
23084   MeMus  III- 801                   |   Rhetis et ¶ Francisco secundo Sfortiae illatam navali
23085   3OrFr  II2- 236                   |  diaboli insidiis ¶ sit secura, atque incedens per
23086   Svegl  III- 632                   |       Sacramenta damus, securitatem non damus", diamo i
23087   SAFam  III-  10                   |             prostrato a Sedan allorché scriveva: "
23088   Gpont  II1-1071                   |       ma non umiliati a Sédan, nello stesso settembre
23089   I1883   43,   VI - 117(449)       |   Quando piace a Dio di sedar questa sete in un’anima,
23090   3Apio  II1- 744                   |        A Firenze furono sedati per suo ¶ mezzo i
23091   2Apio  II1- 117                   |  guardo pietosissimo ha sedato un turbine ¶ di tempesta
23092   MFerv    I-1203                   |  mezzo alle moltitudini sedava i ¶ tumulti, correggeva
23093   P14Ab  II2- 599                   |     di illuminare chi ¶ sedea nell'ombre di morte3, di
23094   1Apio  II1-  93                   | fiumi di Babilonia, ivi sedemmo e piangemmo in ¶
23095   1PgDo  II2- 370                   |    qui in ¶ tenebris... sedent"31. Il sacrosanto
23096   SAFam  III-  51                   |   per altro riuscironoa sederpontefici per gl'
23097   MFerv    I-1264                   |      Quando, o Signore, sederò ¶ alla vostra mensa nel
23098   3OrFr  II2- 161                   |    trovavanoluogo da sedersi, a segno tale che il
23099   2PaMa    I- 108                   |  5. E voi a quale mensa sedeste fin qui? A quale sedete
23100   Apadr  III- 113                   |    del negozio e quando sedesti a quello dello studio
23101   MFerv    I-1202                   |  ali ai piedi. ¶ Quando sedevamo presso al letto degl'
23102   I1875 Corso,    3,   VI - 844     |   me ¶ saporiti sonni e sedevi alla celeste mia mensa!... » 72 .
23103   SchMi  III- 751                   | fatica! Una fanciullasedicenne da Domremi, francese, si
23104   I1889    9,   VI - 298            |     scopo di impedire i sedimenti fecciosi. Ma in generale
23105   3OrFr  II2- 229                   |          xiii~ ~Paterna Sedis apostolicae providentia240~ ~
23106   3Apio  II1- 925                   |        e poi si vengono seducendo con dire una ad una: "
23107   I1875 Corso,    6,   VI - 862     |   e  snodano discorsi seducentissimi, poi s’at­tortigliano  ./. 
23108   3Apio  II1- 895                   |   questi ¶ tentatori il seducevano con dire che egli
23109   MeMus  III- 807                   |   in pioggia dorata sul Sedum carneum10 e confondendo
23110   1PgDo  II2- 359                   | quei del popolo e per ¶ sedurli incominciò <a> dire: "I
23111   2PaAn    I- 609                   |        il giudice o per sedurlo con doni e talvolta ¶
23112   AnPar  III- 580                   |           che parla per sedurti. Devi attenerti ai ¶
23113   SILou    I-1129                   |    carrozzella, non già sedutavi ma coricata ¶ in un
23114   CLAPe  II2- 579                   |  avello pregava.~ ~ I ¶ seduttori ripigliarono: "Non è
23115   1PaAn    I- 228(25)               |        della diocesi di Sées da r.f. ROHRBACHER,


0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma