0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
                                           grassetto = Testo principale
                                           grigio = Testo di commento

26146   3PaMa    I- 140                   |       un talento non lo trafficano. Si dannano anche le
26147   I1912   47,   VI -1006            |    da custodirsi e da ¶ trafficarsi. (Charitas. Foglio
26148   1Apio  II1- 104                   |  in Asia ed in Africa e trafficava coi cinesi lontani.~ ~ 4
26149   4Croc  II2- 443                   |   quanto convien che si trafigga perché ¶ divenga a
26150   3Apio  II1- 559                   |  dei romani, questi gli trafigge il seno con cruda spada
26151   MeMus  III- 799                   |        Questi sentivasi trafiggere il cuore in iscorgere
26152   I1907   18,   VI - 486            |      un 148 ­coltello a trafiggermi. Sì, trafitta nella
26153   Vmeco  III- 407                   | peccato. Davide sentìtrafiggersi il cuore, e per non
26154   AnPar  III- 496                   | vedete che quello ¶ che trafiggete è il cuore della Madre
26155   2Apio  II1- 486                   |    saracena, e poi li ¶ trafiggeva con ferro rovente.
26156   Gpont  II1-1078                   |   a morire di spasimo o trafitti ed inchiodati agli
26157   MFerv    I-1237                   |   si apersero alle mani traforate dai ¶ chiodi ed ai piedi
26158   3OrFr  II2- 198                   |  i suoi piedi si videro traforati nel mezzo da chiodi, le
26159   1Apio  II1-  12                   |     appena si sarebbe ¶ traforato la superficie della
26160   3Apio  II1- 539                   |      4. Da Antiochia si trafuga in Bari la ¶ salma di
26161   I1913   10,   VI - 738            |          era riuscito a trafugare  ./. sino a Marsiglia,
26162   I1891   28,   VI - 379            |   d‹on› Guanella voleva trafugarlo per salvarlo dalle
26163   3Apio  II1- 534                   | il corpo benedetto ¶ il trafugarono alla nave e presero l'
26164   SchMi  III- 763                   |       non uscisse, e lo trafugava nei diversi angoli ¶
26165   PAS86  III-1062                   |       delle più celebri tragedie, appena se ne può
26166   4Croc  II2- 473                   |      della terra perché traggano i popoli a salute.~ ~
26167   3Apio  II1- 629                   |  perché fuori dal mondo traggiate gente illusa che si
26168   9Ferv  II2- 317                   |  anime dei fedeli che ¶ traggo all'amor mio". A
26169   CfrMo  II2- 251                   |   in ricordare la morte tragica di una ¶ minor sorella.
26170   CfrMo  II2- 255(7)                |    Marco Vattasso, perì tragicamente, ¶ addetto alla Vaticana
26171   3Apio  II1- 832                   |         Dryden <che> fu tragico celebre e Pope ¶
26172   SAFam  III-  92                   |      molto più faciletragittar sicuri questo mare
26173   2Apio  II1- 350                   |  le acque del mare. Per tragittarlo si ¶ dovette con tante
26174   3Apio  II1- 820                   |           sulla Colonna traiana, Collezione di
26175   I1888   28      ,   VI - 248      |     una volta nell’anno traiti alla solitudine per
26176 III1897 III1897,    IV- 904         |      disgraziati, ¶ non tralasceranno occasione per istruirsi
26177   I1875 Corso,   10,   VI - 892     |           e intanto non tralasciò bene veruno sia di
26178   3Apio  II1- 707                   |  i principi erano eredi tralignati di ¶ Carlomagno, di
26179 III1910   IV-1280                   | mancare mai, purché non tralignino dallo scopo ad essi
26180   I1910    1,    7,   VI - 626      |       il progetto di un tram elettrico da Chiasso ‹e›
26181   I1889    1,   VI - 269            |      di respirazione, e tramandano l’alimento al fusto e
26182   3Apio  II1- 783                   |   gli apostoli ci hanno tramandato. Gli infelici non odono
26183   I1913   13,   VI - 763            | americani, eccetera. Si tramandi ancor questo ai posteri
26184   1Apio  II1-  14(21)               | colla precedente, ce ne tramandò la storiascritta [
26185   2Apio  II1- 468                   |       Questo ¶ discorso tramandollo a' suoi discendenti, i
26186   2PaAn    I- 468                   |    di rivoltosi che gli tramano al trono ed alla ¶ vita.
26187   3Apio  II1- 572                   | intimi disponevansi <a> tramare alla sua vita. Norberto
26188   2Apio  II1- 332                   |  il general Giustiniano tramarono alla vita di ¶ Tiberio
26189   2PaAn    I- 411                   |  cotale che gli aveva ¶ tramata la vita, disse: "Io ti
26190   3PaAn    I- 651                   |   gli assassini che gli tramavano alla vita. ¶ Così san
26191   3PaAn    I- 684                   |        per recarsi ai ¶ trambusti dei negozi cittadini,
26192   I1907   20,   VI - 496            |     una separazione con tramezzo di tela e di carta per
26193   3PaAn    I- 685                   | o indirettamente non vi tramino degli inganni e che con
26194   2PaAn    I- 455                   | più volte e in più modi tramò alla vita ¶ dell'
26195   2Apio  II1- 202                   |   il ¶ Signore, il sole tramonterà a mezzo il 106.~ ~ In
26196   AMFel  III- 219                   |       detto: "Prima che tramonti il sole di questo , tu
26197  I1891b    1,    6,   VI - 393      | con questo parlare fece tramortire i furiosi, e così salvò
26198   Vmeco  III- 268                   |          quasi un Saulo tramortito sulla via di Damasco.
26199   1Apio  II1-   6                   | 1848 fu ¶ costretto <a> tramutare sua sede da Roma a Gaeta
26200   I1889    8,   VI - 295(151)       |   giugno, quando, cioè, tramutate tutte le larve in api,
26201   CLAPe  II2- 557                   |            cattoliche e tramutatele in istituzioni di errore
26202   I1883   17,   VI -  45            |   mi si avvicinasse. Mi tramutavano con un ¶ lenzuolo tenuto
26203   SAFam  III-   3                   |   occhi degli incauti i tranelli e le frodi degli
26204   2PaAn    I- 433                   |     Elia mangiollo e in trangugiarlo mano a mano le forze ¶
26205   SAFam  III-  77                   |       fra le mani ve la trangugiatedicendo: "Meglio
26206  II1911   IV- 482                   |   Questo solo basterà a tranquillarvi l'animo.~ ~Non dubitate:
26207   2Apio  II1- 468                   | turbe alla lor volta si tranquillavano con dire: “Il pontefice ¶
26208  II1913   IV- 833                   |   la voce dei superiori tranquillerà sempre gli animi vostri.~ ~
26209   I1883    5,   VI -  17            |      poi certo Daza che tranquillò gli animi. Pietro 46 ­
26210   I1912   21,   VI - 983            |            un suo: « Ne transeat in exemplum ». 2.
26211   2Apio  II1- 483                   |       gli assalti della Transilvania e la incorporò nel suo
26212   3PaAn    I- 778                   |            dilegua. Sic transit gloria mundi. Passa come
26213   3PaAn    I- 644                   |         come è vero che transitorio è quaggiù un nembo
26214   9Ferv  II2- 335                   |        l'ostia che sarà transostanziata nel Corpo di Gesù
26215   3Apio  II1- 910                   |  del pontefice, della ¶ transostanziazione nel santo Sacrificio e
26216   3OrFr  II2- 239                   | coelestis regni gloriam transtulisti, eius, quaesumus, ¶
26217   I1912           ,   VI - 643      |     dalla Copia publica Transumpti ­Processus ordinaria
26218   I1910           ,   VI - 509      |       dall’Exemplum seu Transumptum publicum et authenticum
26219   1Apio  II1-  13(18)               |       da Gesù Cristo si transustanzia nel ¶ corpo
26220   AnPar  III- 543                   |  opera il miracolo di ¶ transustanziare il pane ed il vino nel
26221   AnPar  III- 543                   |   di Dio onnipotente, è transustanziato nel ¶ Sangue
26222   I1883   23,   VI -  57(215)       |     In questo atto è la transverberazione del cuore di santa
26223   3Apio  II1- 675                   |  dalle acque presso a ¶ Trapani210.~ ~ ~ ~ 3. Edoardo
26224   9Ferv  II2- 353                   |           passate, ma ¶ trapassandole tutte di gran lunga, ne
26225   I1913    7,   VI - 723            |          un sicario per trapassargli il cuore con uno stilo,
26226   I1883   32,   VI -  89            | quel che fosse un’anima trapassata dal dolore. Il mio corpo
26227   PAS86  III-1040                   |       e mio Dio, voi ci trapassate l'anima con le saette
26228   2Apio  II1- 481                   |  sclamano: “Fuggi, o ti trapassiamo con questo ferro”.
26229   I1889    9,   VI - 298            |  se ne fa semenzaio, si trapianta, si inaffia  ./. perché
26230   I1889   11,   VI - 306            |  le 194 pianticelle che trapiantandole ingagliardiscono, come
26231   I1889   10,   VI - 300            |     così, le sementi si trapiantano in piena terra 175 e si
26232   I1889   10,   VI - 301            |   è la barbabietola che trapiantata fornisce un foraggio
26233   I1913   14,   VI - 765            |  che diceva: « Le verze trapiantate ingrossano ». E
26234   3Apio  II1- 831                   |   Mi vo' fare religioso trappista e riformatore dei
26235   I1883   19,   VI -  48(179)       |  il nemicopretendeva trarla in inganno » ( Opere, ii
26236   Vmeco  III- 284                   | per invidia, cercano di trarlo in inganno e di sedurre
26237   I1883   23,   VI -  57            |       viscere, e queste trarmi con esso il dardo nel
26238   Mfior    I- 975                   | come angelo di luce per trarti ¶ nello inganno, o ti
26239   I1875 Corso,   16,   VI - 938     |   di Gesù Cristo ». Noi trasaliamo di gioia in vedere l’
26240   Vmeco  III- 421                   |   Scorgo, scorgo. Voi ¶ trasalite, e ne avete ben d'onde.
26241   I1912    6      ,   VI - 672      |   dalle quali orfanelle trasceglieva ¶ quelle poche che per
26242   I1912    5,    2,   VI - 666      |        della Via Crucis trascinandosi ginocchioni per  ./. 
26243   1Cagr  II2- 424                   |  dei santi altari per ¶ trascinarle a nozze secolari? Come?
26244   SAFam  III-  20                   |      tampoco il motivo, trascinasse al martirio ben undici
26245   3Apio  II1- 856                   |  il re Luigi così: "Voi trascinate l'intera nazione nell'
26246   2Apio  II1- 517                   |  quando io sarò spirato trascinatemi come un cane a ¶
26247   3Apio  II1- 601                   |       nelle membra e lo trascinavano per ¶ ludibrio nelle vie
26248   RAS86  III-1082                   | o tra crudeli affanni~ ~trascinerò ¶ nel pianto i giorni e
26249   3Apio  II1- 561                   |     a Gelasio ¶ stesso, trascinollo prigione, finché
26250   Mfior    I- 922                   |       in casa tua o che trascorrano fuori. Ma come ¶
26251   50Rmi  III-1099                   |  che ¶ pochi anni ancor trascorreranno, e quelle creature <di>
26252   IlFon  III- 958                   |     ore stesse desidera trascorrerle nella cenere e coperta
26253  II1913   IV- 815                   |  vedova...~ ~ Intanto ¶ trascorrete in gioia, come le
26254   3OrFr  II2- 110                   |   ed., 632 p.) da cui ¶ trascrisse diversi brani, usando in
26255   4Croc  II2- 428                   |       7-14 aprile 1885, trascrivendone anche alcuni brani. Gli
26256   SAFam  III-  82                   |      io son contento di trascriverle qui ¶ presso in due
26257   1Friv  III- 829                   |     fede ed alla morale trascriviamo altresì le ¶ massime di
26258   I1912     ,   VI - 960            | suo mezzo suscitato. Le trascrizioni, che giungono fino al
26259   SAFam  III-   9                   |  anch'essi e ¶ alquanto trascuranti, dopo quell'orrenda
26260 III1910   IV-1353                   |        certamente se il trascurarla, anche in un solpunto
26261   CfrMo  II2- 255                   |  quali o non poterono o trascurarono di intervenire ai ¶
26262  II1911   IV- 510                   |        obbligarle a non trascurarsi troppo e bisogna avere
26263  I1891b    2      ,   VI - 407(49)  |              Originale: trascurassero
26264   ITSac    I- 831                   |   ora di calamità, tu ¶ trascurassi di venirvi
26265   3PaAn    I- 676                   |   Dio in regnobeato trascurassimo ¶ di meritarci subito un
26266  II1911   IV- 618                   |   dell'ufficio? Nemmeno trascurateli, se si tratta ¶ di
26267   SNA89  III-1150                   |    s'impiega male e con trascuratezza nell'orazione, è ¶ tempo
26268   I1913    6,   VI - 715            |   odio ¶ agli austriaci trascurava l’insegnamento del
26269 III1897 III1897,    IV- 899         | a lavorare; ma non si ¶ trascurerà di renderli capaci di
26270 III1897 III1897,    IV- 904         |   e passatempi, e ¶ non trascurino le loro povere anime, e
26271   Vmeco  III- 398                   | sconsigliato e superbo, trascurò di armarsi con la grazia
26272   SILou    I-1081                   |   spirituali figliuole, trasecolate e lagrimanti di gioia".~ ~
26273   2PaMa    I- 113                   |  rimaniamo a ¶ guisa di trasecolati.~ ~ Scrive il Damasceno
26274   MFerv    I-1274                   | mio".~ ~ E tu ancor non trasecoli a tanta prova di amore?
26275 1/2BPEL  III-1176                   |  Gerusalemme e bentosto trasferiranno Gesù Cristo in ¶ Egitto
26276   MFerv    I-1231                   |    peccato per ~ ~  ./. trasferirlo ¶ alla terra promessa
26277 III1899   IV-1081                   |       qualche suora, si trasferisca se possibile ¶ alla Casa
26278   2Apio  II1- 414(418)              |       que' corpi furono trasferiti nel monadstero di
26279   I1913    9,   VI - 731(26)        |       che sostituì l’A. trasferitosi a Savogno nel giugno
26280   I1887     ,   VI - 170            | delle cose sensibili le trasferiva alle insensibili. Faceva
26281   MFerv    I-1213                   | amor vostro mi sforzi a trasfigurarmi in voi ¶ con imitare le
26282   MFerv    I-1213                   |     Per amor mio voi vi trasfigurate nel Santissimo
26283   MFerv    I-1157                   |      nello studio della Trasfigurazion del Raffael<l>o, puoi
26284   MFerv    I-1212                   |    di Gesù in altre sue trasfigurazioni.~ ~esempio~ ~ Martino,
26285   MFerv    I-1213                   |  come a più altri, si ¶ trasfigurerà forse ancora dinanzi a
26286 III1910   IV-1339                   |  quasi vita propria, si trasfonda ¶ nella persona del
26287   I1907   18,   VI - 486            |   incarnato! Oh se si ¶ trasfondesse dentro la mente mia un
26288  II1911   IV- 608                   | morire...~ ~so che devo trasformarmi in farfalla celeste,
26289   IlFon  III- 892                   |     natura decaduta per trasformarti nell'essere26290  II1913   IV- 852                   | di abbellirli, ¶ voi ne trasformaste la costruzione.~ ~I ¶
26291   1PaAn    I- 266                   |              sono stati trasformati in orrenda figura di ¶
26292   MeMus  III- 796                   | Il ¶ progetto del Manzi trasformava l'antico sito strategico
26293   3Apio  II1- 806                   | in breve momento ./. trasformavano quei popoli di selvaggi
26294  I1889b     ,   VI - 311            |  di altrettanto intense trasformazioni. Tale specifica
26295   MFerv    I-1266                   |   questi elementi così, trasformerà il corpo tuo. ¶ Sicché
26296   I1883    7,   VI -  21            |   che Dio vi incoroni e trasformi in bellezza ¶ l’anima
26297   AMFel  III- 206                   |  Gesù Cristo che si è ¶ trasfusa nel cuore de' fedeli
26298   I1887     ,   VI - 174            |          in farlo. Devo trasgredir la Regola per fare ¶ un
26299   IlFon  III- 880                   |  pari di altra creatura trasgredisca i precetti di Dio?~ ~ ~ ~  ./. 
26300   2Apio  II1- 444                   |    nettamente che chi ¶ trasgrediva la legge offendeva
26301   1PaAn    I- 262                   |  del Signore. Quando la trasgredivano, ¶ oh che pena sentivano
26302   3Apio  II1- 650                   |   Federico stesso per ¶ traslatarne la salma, che si trovò
26303   I1913   12,   VI - 752(64)        | dell’epoca in cui l’uso traslato del toponimo China (Cina
26304   1Apio  II1-  26                   | e non fu trovato perché traslatolloIddio. Quei figli
26305   9Ferv  II2- 325                   |    inaugurò e compié le traslazioni dei santicorpi di
26306   SILou    I-1144                   |   se non peggiorato pei traslocamenti. Tuttavia si pervenne a ¶
26307   I1883   36,   VI -  99            | segno che egli vuole un traslocamento. In pregare badisi che
26308  II1899   IV- 234                   | anni tre e può ¶ essere traslocata dall'una all'altra casa.
26309   I1910    0,   14,   VI - 605      |      debitamente furono traslocati a Trenno, nel ricovero26310   I1913   17,   VI - 789            | Ma il ¶ guadagno per il trasloco delle suore poco
26311   I1883   25,   VI -  67            |     insignificabilmente traslucido e immensamente più
26312   CLAPe  II2- 520                   | degli albigesi, da essi trasmessa89 ai loro ¶ successori,
26313  II1899   IV- 258                   | segretaria tenga nota e trasmetta poi a verbale le
26314 III1915   IV-1404                   |   nomi degli ascritti e trasmetterli colle eventuali offerte
26315  II1902   IV-3328                   |  agosto 1901, perché lo trasmettesse a donLuigi Guanella.
26316   SchMi  III- 765                   |       alle dignità e le trasmettessero  ./. di ¶ successione in
26317   2PaAn    I- 580                   |   fare lo scorretto. Se trasmoda, si dirà subito che è
26318 III1910   IV-1327                   |   e ¶ non si lasci; mai trasmodare da risoluzioni
26319 III1910   IV-1337                   |  comprimere, perché non trasmodino oltre i confini della
26320   2PaMa    I- 104                   | del giorno e le tenebre trasmutarle in luce. Cristiani
26321   Mfior    I-1009                   |     appo il quale non è trasmutazione né ¶ ombra di
26322   3Apio  II1- 721                   | contorno e queste quasi trasognandosclamano: "Meschinella
26323   I1913    9,   VI - 732            | parrocchiani rimaserotrasognati ma poi furono contenti
26324   1Friv  III- 831                   |  salgono già chiari e ¶ trasparenti, ma si addensano oscuri
26325   I1887     ,   VI - 159            |         che fuori non ¶ traspariva ma dentro si leggeva.
26326   1Apio  II1-  12                   | la stessa lasciata a sé traspira continuamente, si eleva
26327   4Croc  II2- 431                   |     semispento ¶ perché traspirante i suoi dolci affetti e
26328   I1889    1,   VI - 269            |     con cento bocche di traspirazione e con ¶ cento di
26329   9Ferv  II2- 340                   |   potendo promuovere le traspirazioni avviava la circolazione
26330  I1889b   50,   VI - 361            |    Oroboni, disse: « Io trasportai il mio letto al luogo
26331   3Apio  II1- 783                   |    nella calce viva per trasportane le ossa a Malacca, ma
26332   3Apio  II1- 533                   |   corpo di san Nicolò e trasportarlo a protezione della città
26333   3PaAn    I- 768                   |  d'Egitto che fu scorto trasportarsi con tanti prodigi ¶ nel
26334   3Apio  II1- 627                   |      i greci alleati, ¶ trasportavanli a mo' di schiavi per
26335  II1911   IV- 620                   |        meditazione: «Io trasporterò l'anima nella solitudine
26336   Vmeco  III- 399                   |    della città ~ ~  ./. trasportolle al vicino monte. ¶
26337  I1889b   38,   VI - 350            |          dall’errore di trasposiz‹ion›e di parole e dall’aria
26338   3Apio  II1- 892                   |  sollevazione nei buoni trasteverini ¶ e nei sudditi fedeli
26339   I1883    3,   VI -  11            |  La fortunata se ne sta trastullando confidenzialmente con
26340   2PaAn    I- 587                   |       vogliono godere e trastullarsene.~ ~ 5. E poi si  ancor
26341   P14Ab  II2- 603                   |  le anime ¶ dei figli e trastullarvi con industrie di amore
26342   1PaAn    I- 326                   |    tanto e tanto ti sei trastullato sulla terra: adesso
26343   3PaAn    I- 654                   |     Davidde quando si ¶ trastullava al pascolo delle pecore,
26344   Svegl  III- 655                   |        che intorno si ¶ trastullino altri, ma non voi. Voi
26345   1Apio  II1-  57                   | alla colonna maggiore e trattala a sé perì in ¶ persona,
26346   I1889   IV-  19                   |    servo dell'anima tua trattalo come il padrone tratta
26347 III1910   IV-1323                   |   dell'istituto, ovvero trattande qualisiansi che
26348   2Apio  II1- 346                   | sé ¶ e venne in Albania trattandoli sempre con molte prove
26349   CLAPe  II2- 516                   |        per impaurirlo ¶ trattandolo come pazzo ed insensato,
26350  II1911   IV- 472                   |  congregazione, bisogna trattarle come si conviene.~ ~
26351   I1883   42,   VI - 115            |     Non v’era ragione a trattarmi così... Che discorsi
26352  II1911   IV- 698                   |     non forse conveniva trattarne prima, perché ¶ costei
26353   3PaAn    I- 784                   |        i servi di lui e trattarongliignominiosamente e li
26354   2Apio  II1- 410                   | l'un l'altro a mensa. ¶ Trattarono con sollecitudine degli
26355   3OrFr  II2- 194                   |    santità e con decoro trattassero i ¶ sacrosanti misteri.
26356   3OrFr  II2- 144                   |    grazia a voi stesso. Trattateci pure come vi ¶ piacerà.
26357   I1886   IV-  11                   |   e di un giardino. Due trattatelli ¶ così fatti si daranno
26358   I1891    0,   VI - 369(3)         |             dell’A., la trattativa non si concluse
26359   3Apio  II1- 702                   |   pontefice, perché ora trattavalo da eretico e ¶ poco
26360   I1887     ,   VI - 137            |            con cui l’A. tratteggia la figura e la vita
26361   SILou    I-1101                   |      ascoltava la Messa trattenendomi per lungo spazio di
26362   MFerv    I-1221                   |   Allora niente valse a trattener Agostino per seguire
26363   I1910    2,    1,   VI - 514      |  Messa. A chi cercavatrattenerla perché quel fervore
26364   Svegl  III- 627                   |     I fratelli volevano trattenerlo da recarsi al convento,
26365   Apadr  III- 122                   | questi accenti potresti trattenerti da offerirti a Dio con ¶
26366   SNA89  III-1151                   | 12. Nelle conversazioni trattenetevi e ricreatevi onestamente
26367   Mfior    I- 960                   | religione, i parenti lo trattenevano con vive istanze. Quand'
26368  II1913   IV- 826                   | di Milano.~ ~E poi ¶ un trattenimentino del santo Natale a
26369 III1915   IV-1398                   |    di Congregazione, si tratterà la causa di approvazione
26370   I1910    3,    3,   VI - 525      |  sacerdoti fratelli, mi tratterebbero da signora come si usa
26371   3Apio  II1- 757                   |    loro beni; io poi li tratterò da remagnifico se si
26372   2PaAn    I- 590                   | Dio sia contento che lo trattiate con sì poca civiltà.
26373   1Cagr  II2- 398                   |    Questo lupo rapacetrattiensi nelle vostre terre sotto
26374 1/2BPEL  III-1188                   |  dello Altissimo, e poi trattienti se puoi dallo aspirare ¶
26375   AnPar  III- 488                   |     i ¶ figli schiavi e trattili fuori li accompagna al
26376   2PaAn    I- 413                   |   sudditi cenciosi e, ¶ trattine fuori due, quattro,
26377   I1910    1,    8,   VI - 626      | permessi in una angusta trattoria. Alla Casa della
26378   SAFam  III-  81                   |   ascoltati, sicché voi travagliando vi apparecchiate ¶
26379   SAFam  III-  42                   |  posto che occupano per travagliar persone di merito, fors'
26380   MFerv    I-1258                   |        abbia cessato di travagliarti.~ ~ 5. Poi poni
26381   1PaAn    I- 229                   | chi vuole ingiustamente travagliarvi. Siate pazienti ¶ al
26382   SAFam  III-  52                   |  e pregavano. Onde il ¶ travagliatissimo Pio levò gli occhi al
26383   I1913   10,   VI - 739            |      quasi ogni anno lo travagliavano anche con pericolo della
26384   2Apio  II1- 373(369)              |     nostro Martino, che travagliavasi ¶ per la pace, fu da
26385   SAFam  III-  94                   |        per voi ¶ quando travaglierete negli esercizi più
26386   I1907   16,   VI - 477            |       di una ¶ malattia travagliosa nella Casa della
26387   SNA89  III-1142                   |      delle malattie pià travaglioso non dobbiamo pretendere
26388  II1899   IV- 289                   |                 e) si ¶ travasano i vini in tempo
26389 III1899   IV-1088                   |  alla ¶ feccia.~ ~a) Si travasi nella stagione di marzo
26390   IlMon  III-1009                   |     lasciato sospese le travature e le ferramenta dei
26391   Mfior    I- 923                   |   fu Maria di lasciarne travedere quel <di> grande in lei
26392   1Apio  II1-  16                   |    risale e continua la traversata di mare.~ ~ Nei fiumi il
26393   I1910    1,    7,   VI - 625      |  a‹gli› studi in Como e traversava le lande e steppe del
26394   I1891   20,   VI - 377            |        e del ch‹ierico› Traversino, e poi ad accaparrarsi
26395   3Apio  II1- 594                   |      fu ¶ costretto <a> traverstirsi da valletto per ridursi
26396   2Apio  II1- 394                   |        egli ¶ stesso si travestì da mendico e venne alla
26397   3Apio  II1- 926                   |        Le pellegrine si travestirono, camminarono con immensi
26398   2Apio  II1- 330                   | disse: “Impara dai miei traviamenti a condurremeglio la
26399   1PaAn    I- 331                   |  gli applausi che fanno traviare tanti ¶ ingegni peraltro
26400   SAFam  III-  38                   |       ogni volta che la traviata, ¶ perduto l'ultimo
26401   IlMon  III-1009                   |   torrente del Tartano, travolgendo la via ferrata aveva ¶
26402   I1913   12,   VI - 750            |         lasciami che ti travolgerai  ./. te stesso » e bramò
26403   I1913    5,   VI - 714            |     che dal 1859 in poi travolgevano la mente ed il cuore di ¶
26404  I1889b   17,   VI - 331            |       alle ingiurie. 8. Travolgono le intenzioni e fanno
26405   IlMon  III-1007                   |        caddero e furono travolte nei vortici spaventosi e
26406   MeMus  III- 799(5)                |        di esso detta le Tre-Pievi, 2 vol., ¶ Milano,
26407   Gpont  II1-1061                   |  di molti il vescovo di Trebisonda, replicando con sospiro: "
26408   FIPop  II2-  90                   |     e li acconciano con treccie al sommo del capo. ¶ I
26409   SchMi  III- 748                   |      sopra ancora per ¶ trecent'anni di poi, e si vedrà
26410   SILou    I-1115                   | e ¶ vi si distribuirono trecentocinquantamila Comunioni. Il sangue
26411 III1898   IV- 914                   |   poco inferiore ¶ alle trecentomila lire.~ ~Debiti ¶
26412   Gpont  II1-1002                   |     ne passò fuor fuori trecentosettantacinque mila collaspada, e
26413   I1883   22,   VI -  54            | di rapimento, oh come ¶ tremavane in cuore! Molto più che
26414   I1888   32,    8,   VI - 261      |   d’un peccato mortale ­tremavate dal capo ai piedi e poi
26415   4Croc  II2- 431                   |   fantasia devota e pur tremebonda immagina che i santi
26416   I1912   32,   VI - 993            | mi son sempre inchinato tremebondo dinanzi a chi ha una
26417   3PaAn    I- 712                   |       Il misero oh come tremerebbe di spavento, oh ¶ come
26418   SAFam  III-  13                   |         della terra non tremerebbero sui loro sogli, come ¶
26419   2PaAn    I- 564                   |           quale orrore! Tremiamone tutti.~ ~ Quanto è
26420   1Apio  II1-  15                   |         gorgheggio, dai tremiti ¶ e trilli più lievi ai
26421   1PaAn    I- 262                   |   E nel corpo n'ebbe un tremolio di terrore, che appunto
26422   3Apio  II1- 868                   |      i demoni credono e tremono. ¶ Fréron574 diceva di
26423   3Apio  II1- 828(498)              |   una Spiegazione dei ¶ trentaquattro articoli [...] opera più
26424   Asant  III- 229                   |        il paralitico di trentott'anni.  ¶ un trono di
26425   3Apio  II1- 790                   |   ambrosiana conservatrentun volumi di lettere, atti
26426   SILou    I-1146                   |                         Trentunesimogiorno~ ~Il merito e
26427   I1888           ,   VI - 196      |    dovevano comprendere trentuno brevi capitoli, definiti
26428   1PaMa    I-   3                   |      e perciò stavano trepidantissimi, quando ¶ una voce si fa
26429   Vmeco  III- 346                   |   che volete". Fuori le trepidazioni, lontani ¶ tutti i
26430   I1910   18      ,   VI - 578(39)  |   Dei instante morte in trepidos ¶ timores collapsa
26431   I1913   17,   VI - 787            |       nonché col signor Trepp, assuntore dell’albergo
26432  II1911   IV- 572(63)               |  pubblicò l'opuscolo La très sainte Communion, nel ¶
26433   I1910    0,   25,   VI - 613      |      a ­Lavena, a Ponte Tresa, a Triponte 40 , a
26434   1Friv  III- 856                   |         ultime, e di  trescava con gli Enciclopedisti e
26435  II1913   IV- 812                   | stata costruita>.~ ~I ¶ treviriani dissero all'architetto e
26436   I1883   37,   VI - 101            |     le fece vedere la ¶ Triade sacrosanta a guisa di un
26437   3Apio  II1- 581                   |       greco, di ¶ forma triangolare, aveva tanti ladroni
26438   IlFon  III- 897                   |  così su questa ¶ terra tribola a fine che scorgendo il
26439   Svegl  III- 718                   |        beneficio che di tribolarvi. Che ¶ sarebbe stato di
26440   3PaAn    I- 680                   |   case loro i pontefici tribolatissimi, che furono dapprima Pio
26441   3Apio  II1- 714                   |   il crogiuolo di molte tribolzioniinterne che esterne,
26442   2Apio  II1- 318                   |    e più altri edifizi. Triboniano, ¶ principale ministro
26443   3OrFr  II2- 244                   |    nobis indulgentiamtribuas benignus et pacem.~ ~
26444   Asant  III- 252                   | peccatorum ~ ~nostrorum tribuat nobis omnipotens et
26445   3OrFr  II2- 239                   |      prolis amplificas, tribue nobis ex eius imitatione
26446   I1912   10      ,   VI - 685(36)  |   Deum, ipsi omnia bona tribuendo et gratias agendo;
26447   I1912   15      ,   VI - 693(49)  |  Dei: [...] b) soli Deo tribuisse quodcumque fructuose
26448   1PaAn    I- 288                   |           Quelli che mi tribulano, si rallegreranno se mi
26449  II1899   IV- 301                   | un pezzo il cuore delle tribulate.~ ~7. ¶ L'assistenza
26450   Gpont  II1-1063                   |      carceres et multas tribulationes pro Dei gloria passus
26451   Gpont  II1-1095                   |      fece cardinale.~ ~ Tribulatissimi vivevano i cattolici di
26452   2Apio  II1- 513                   |    il quale però viveva tribulatissimo. Perché non ¶ volle
26453   3Apio  II1- 878                   |  corpo legislativo e un tribunato". Il ¶ potere esecutivo
26454   3Apio  II1- 527                   |        nella dieta di ¶ Tribur: "Noi vi perdoneremo, ma
26455   3Apio  II1- 567                   |     assoggettavano come tributari, e così erano salvi
26456  II1911   IV- 530                   | oh come inganna, se voi tributate alla ¶ consorella lodi
26457   1Friv  III- 848                   | io che intesi gli elogi tributati dai giornali alle mie ¶
26458   3Apio  II1- 655                   |    quegli onori che già tributiamo ai nostri ¶ sovrani".
26459   SILou    I-1092                   |      della sua ¶ fascia tricolore e venne sopra <il> luogo
26460   3Apio  II1- 873                   |     inalberare bandiere tricolori agli angoli della città.
26461  II1909   IV- 383                   |   per altro e ulteriori trienni si ¶ richiede il
26462   3Apio  II1- 809                   |      del figlio unico e trilustre, disse addio ai ¶
26463   3OrFr  II2- 242                   | cornuEpistolae), non trina, hoc est, triplici signo
26464   SchMi  III- 787                   |   dire ¶ s'affrettano a trincerarsi entro Antiochia.
26465  I1889b   29,   VI - 342            | 6. Tutti dottori, tutti trinciatori. 7. Si cura questo male
26466   1Apio  II1-  78                   |    re con i suoi si era trincierato entro, ma ¶ Oloferne,
26467   Mfior    I- 949(23)               |         Nell'originale: trinitari
26468   IlFon  III- 967                   | un fratello. ¶ Agostino trinitario e Vincenzo de' Paoli in
26469   CfrMo  II2- 266                   | il fiore della gioventù trinitese; avanti ¶ partire quei
26470   Vmeco  III- 295(63)               |              Originale: trionfando; cfr.ed. 1883, p. 60
26471   3PaAn    I- 751                   |        la carne per far trionfar lo spirito.~ ~ I saggi
26472   PAS86  III-1041                   |       alla ¶ maniera di trionfarne.~ ~ XIX. Statevene
26473   I1875 Corso,   11,   VI - 898     |    o caro Gesù e Padre, trionfate sopra i nostri cuori
26474   Vmeco  III- 379                   |   Iddio. Siete i militi trionfatori ¶ che si incamminano per
26475   CLAPe  II2- 527                   |   della ¶ Vergine santa trionfava anche dei cuori più
26476   3Apio  II1- 857                   |       l'arme della fede trionfavano. ¶ Erano paesani
26477   2PaAn    I- 506                   |    d'assai. Par ben che trionfino, ma non ¶ vedete lo
26478   2Apio  II1- 249(172)              |              Originale: Tripia; diversamente in
26479   Mfior    I- 948                   | uguale: ecco un vincolo triplicato che ¶ difficilmente si
26480   I1910    0,   25,   VI - 613      |        a Ponte Tresa, a Triponte 40 , a Grandola;
26481   1PgDo  II2- 360                   |    esso terminerà". E ¶ tripudiando come un indemoniato
26482   Gpont  II1-1100                   |         esempi. ¶ Hanno tripudiato tanto i cattolici del
26483   IlFon  III- 880                   |   Padre celeste, che ne tripudieranno cielo e terra. Il
26484   2PaAn    I- 553                   |  danno cagionato. Ma il tristaccio, a vece di dolersene di
26485   3Apio  II1- 559                   |     nazioni, ma molto ¶ tristavasi della freddezza e della
26486   3PaAn    I- 685                   |   insegnamento. Ma quei tristetti non se ne addavano.
26487   1PaMa    I-  26                   |       provasse tutte le tristezze del patire e tutte le
26488   1PaAn    I- 253                   |        nella mente loro tristizie infinte. Questi non ¶
26489  I1891b    4      ,   VI - 428      |      In malattia non si tristò più perché tutto
26490   2Apio  II1- 502                   |  ix guardò all'Africa e tristossi in sentire l'addio che ¶
26491   1Apio  II1-  99                   |  gli fu posto la cicuta tritata e che la moglie e ¶
26492   3Apio  II1- 710                   | 2. Gli avi, i bisavi, i tritavigovernatori di Upland303
26493   3Apio  II1- 767                   |   santo del Signore.~ ~ Tritemio ricorda Nicasio <di>
26494 III1910   IV-1242                   |  di carità, conforme al trito proverbio che un piatto
26495   I1889    4,   VI - 281            |        avanzi organici, tritumi di piante, avanzi di
26496   1Apio  II1-  19                   | magazzeni del fieno che triturano a bell'agio.~ ~ Nei
26497   MeMus  III- 804                   | Medioevo. ¶ Giangiacomo Triulzi la elesse per sua dimora
26498   3Apio  II1- 766(393)              |              Originale: Triulzio; cfr. Rohrbacher ¶ XII,
26499   CLAPe  II2- 484                   |  di Val San Giacomo, di triumplini i popoli ¶ delle Tre
26500   Gpont  II1-1046                   |          congiuntisi in triumvirato, proclamarono la
26501   Gpont  II1-1046                   | trabocchi". Risposero i triumviri: "Viva la Repub<b>lica
26502   2Apio  II1- 428                   |       delle piazze alle trivialità.  ./. Diceva che si
26503   3Apio  II1- 766                   |       sopra i francesi. Trivulzio393 che li conduceva ¶
26504   I1875 Corso,    8,   VI - 878     |  giumenti per innalzare trofei di gloria ai ¶ proprii
26505   I1910    0,   10,   VI - 600      |      assai. Il prevosto Trombetta di San Donnino,
26506   9Ferv  II2- 328                   |     di Gardone47 in Val Trompia, duri come il ferro che
26507   I1913   12,   VI - 754            |     anno di sacerdozio, troncando così le molte speranze
26508   2Apio  II1- 389                   | calpestarli nel collo e troncar loro il capo.~ ~ L'
26509   SAFam  III-  64                   |     E quando si dovette troncargli una gamba e che ¶ gli si
26510   2Apio  II1- 130                   |        un capo solo per troncarlo con un colpo”. Ma fu
26511  I1891b    4      ,   VI - 428(83)  | sgrossava e sezionava i tronchi d’albero per farne
26512   1Friv  III- 851                   |         Sempre peccati! Tronchiamo il corso dell'ira di Dio
26513   I1913   14,   VI - 765            | trasferì la chiesa dove troneggia, quasi regina adorna, e
26514   I1913   11,   VI - 741            |   che l’oratorio ‹fosse troppo› affollato di giovani
26515   2PaAn    I- 498                   | noi, andati <a> vedere, trovammo il ¶ sepolcro come
26516   CLAPe  II2- 552                   |       del tentatore non trovandoci disoccupati non ¶ valga
26517   CanSu  II2- 284                   |          di presenza e, trovandola chiusa ad oratarda di
26518   I1912  Int,   VI - 962            |   con cui vorrei puretrovandone il temporiunire,
26519   SILou    I-1144                   |    difficoltà, anche di trovarle un albergo:~ ~ -- Noi
26520   4Croc  II2- 470                   |  della regina dell'Asia trovaron conforto in venire alla ¶
26521   3Apio  II1- 811                   | cura degli infermi, dei trovatelli, dei meschinelli scemi,
26522   SchMi  III- 762                   |          a> numerarle e trovatene di peggiori tuttavia e
26523   I1910    5,    2,   VI - 537      |      e nelle feste ci ¶ trovavamo insieme nella chiesa di
26524  I1891b    1,    9,   VI - 395      |    trovo quello che non troverei ¶ altrove giammai. Come
26525   SAFam  III-  15                   |   volessimo ¶ esaminare troveremmo ancor sempre di essere
26526   ITSac    I- 879                   | cadaveri sformati, come troveresti che molti giovani son
26527  II1902   IV- 357                   |      congregazione dove trovinsi orfanotrofi, ¶ ricoveri,
26528   3Apio  II1- 723(329)              |              Originale: Troys; cfr. Rohrbacher XI, p.
26529   I1891   28,   VI - 379            |    apostasia. Rivelò le truci macchinazioni della
26530   3Apio  II1- 728                   | atterrò 550 monasteritrucidandone in buona parte i
26531   Gpont  II1-1002                   |      Noi ci lasceremotrucidar tutti, ma non
26532   Svegl  III- 705                   |     e li assalite per ¶ trucidarli.~ ~ 4. Ma convien che
26533   3Apio  II1- 601                   |  popolo che spogliava e trucidava uno il quale fosse stato
26534   1PaAn    I- 317                   |    buoni, allo scopo di truffarli per bene ¶ nella
26535   I1912    7,   VI - 972            |    permettere che ci si truffi ¶ dandoci a mantenere
26536   2Apio  II1- 362                   |    detto volgarmente in Trullo346, e che da ¶ Beda fu
26537   I1912   24,   VI - 987            | si ascoltano. La stampa trustaiuola 30 svigorisce a poco a
26538   Gpont  II1-1078                   |        sotto il barbaro Tu-Duc.~ ~ Nel Libano e nell'
26539   3OrFr  II2- 242                   | peccatorum ¶ poscentis, tuamque benedictionem
26540   CLAPe  II2- 501                   |     fu vescovo di Nepi; Tuana54 Giovanni di Grossotto
tuarum
26542   I1889   10,   VI - 303            | le talee, le botture, i tuberi, i bulbi, le margotte.
26543   I1889    9,   VI - 298            |     bottevalersi dei tubi di guttaperca o di latta
26544   P14Ab  II2- 598                   |   ab universis offensis tueatur. Per ChristumDominum
26545 III1905   IV-1156                   |      perché gli infermi tuffandosi entro ne acquistino la
26546   ITSac    I- 828                   |          di Cristo e di tuffarne le anime nel sangue del
26547   3PaAn    I- 787                   |   parte Gesù Cristo per tuffarsi  entro. Tanta ¶ cecità
26548   TMort    I-1290                   |    vasca e non poteva ¶ tuffarvisi entro <con> le labbra
26549   AnPar  III- 555                   |      una persona non lo tuffasse in quelle acque al
26550  II1911   IV- 568                   |  quasi ad invitarvi.~ ~ Tuffatevi pure entro a queste
26551   I1907   13,   VI - 468            |     amare del patire si tuffava e in ¶ quelle trovava
26552   3PaAn    I- 784                   |  scorgono che altri non tuffi il muso nei ¶ terreni
26553   MeMus  III- 807                   |      magnifiche cave di tufo, con caverne ammirabili
26554   3Apio  II1- 864                   |     coll'orologio della Tuilerie.~ ~ ~ ~ 13. Non fu
26555   3OrFr  II2- 237                   |  perenniter perseveret, tuisque cum effectu semper
26556   CLAPe  II2- 578                   |    vitam laetus et ipse tulit".~ ~ La ¶ processione
26557   3Apio  II1- 877                   |           il viaggio. A Tullins i fanciulli vennero
26558   2Apio  II1- 339(302)              |              Originale: Tullo; cfr. Rohrbacher ¶ V, p.
26559   I1910   20      ,   VI - 582      |     di guarigione da un tumore maligno, ¶ come dal
26560   SILou    I-1136                   |  travagliata da quattro tumori, tre alle gambe ed uno
26561   I1912   18      ,   VI - 697      | per sua disposizione, ¶ tumulata ai piedi del suo diletto
26562   I1907   22,   VI - 504            |  per divina provvidenza tumulato in capo al viale ¶ del
26563   2Apio  II1- 357                   |  augusto!” Ma il popolo tumultua: “Non vogliamo che una
26564   3Apio  II1- 561                   |        prigione, finché tumultuando anche più il popolo
26565   2PaAn    I- 462                   |     e del popolo stesso tumultuante. ¶ Voleva nel medesimo
26566   2Apio  II1- 372                   |               I soldati tumultuanti gli surrogarono
26567   2Apio  II1- 339                   |  a ¶ Corfù seda querele tumultuose.~ ~ 7. Giovanni detto il
26568   I1912   19      ,   VI - 698(59)  |       deprecantur super tumulum suum ac cupiunt ut ad ¶
tunc
26570   2Apio  II1- 460(493)              |     nel paragrafo anche Tunchetalo; cfr. Rohrbacher VII, p.
26571   2Apio  II1- 499                   | circondava poi di ¶ una tunica bianca sopra veste
26572   1PgDo  II2- 362                   |   larghe delle ¶ nostre tuniche", Lutero non tardò <ad>
26573   SAFam  III-  79                   | che ¶ gli avanzano e in tuon del predicatore s'
26574   2PaAn    I- 559                   |       I ¶ predicatori a tuonar dal pergamo per ridurre
26575   PCris  II2-  51                   | la voce dal cielo aveva tuonato al suo ¶ orecchio. Non è
26576   3OrFr  II2- 236                   |       nostri Francisci, tuorumque omnium sanctorum, vera
26577   2Apio  II1- 488(557)              |              Originale: Tupolo; cfr. Rohrbacher VII, p.
26578   3PaAn    I- 695                   |       si distolgono con turare il pertugio della loro
26579   2Apio  II1- 191                   |   in duolo altissimo si turavano le orecchie. Presenti26580 III1910   IV-1327                   |           Si guardi dai turbamenti che cagionano le
26581   SNA89  III-1145                   |           in luogo di ¶ turbarcenedovremmo consolarci di
26582   Mfior    I- 954                   |   dalla cuginasembra turbarsi e poi, per divertirne
26583   SNA89  III-1142                   | grande coraggio per non turbarvi e ¶ perdervi d'animo nei
26584   3Apio  II1- 895                   |        mostravasi tutto turbato. I consiglieri, ligi a
26585   Gpont  II1-1088                   |         di Pio ix, si ¶ turbava forte, le lagrime gli
26586   3Apio  II1- 880                   |  bene della pace non si turberanno gli acquisitori dei beni
26587   SNA89  III-1164                   |         17. E perché ci turbiamo noi dei mancamenti fatti
26588   2PaMa    I-  63                   |     che i più sono in ¶ turbolenza, voglio dire quando la
26589   2Apio  II1- 385                   |           In momenti di turbolenze gravissime avevano
26590   1PaAn    I- 238                   |       il Gran Condé, il Turenna, Gabriele di Fénelon e
26591   2Apio  II1- 147                   |       di candelieri, di turiboli, di libri sigillati. La
26592   2Apio  II1- 458                   |     Venuto al vescovoTurpione489, dissegli piangendo
26593   3OrFr  II2- 243                   |    V/ Esto eis, Domine, turris fortitudinis.~ ~ R/ A
26594   I1889    9,   VI - 296            |  che tutte le copre per tutelarle, l’umiltà. Quanto più
26595   IlMon  III-1000                   |    i danni, intrepidi a tutelarne i diritti, pietosissimi
26596   2Apio  II1- 411                   |    di ¶ imperatore, che tutelasse i minori fratelli che
26597  II1899   IV- 304                   | la sicurezza dei nostri tutelati sia affrancata.~ ~ 2. ¶
26598  II1911   IV- 438                   |     rimane maggiormente tutelato.~ ~Che se
26599   IlFon  III- 929                   |        di scuola, della tutrice dei pupilli, e ¶ simili.~ ~
26600   I1912    2      ,   VI - 648      |   in maniera specialetuttaffatto inclinata alla
26601 III1915   IV-1391                   | ne ¶ aiuterà a compiere tuttavolta che noi sapremo vivere
26602   3Apio  II1- 874                   |           Ma ad onta di tuttociò i ¶ rivoluzionari
26603   3Apio  II1- 579                   |   giustizia. Ruperto di Tuy, consultato poi da ¶
26604   1Apio  II1-   3(3)                |  dirigere questa isti ¶ tuzione e così diede avvio alla
26605   3Apio  II1- 694                   |    monasteri e il beato Ubaldo degli Adimari251 li
26606  II1899   IV- 322                   |   infuori della Regola, ubbidendo ai miei superiori
26607  II1913   IV- 765                   |      e che ¶ queste gli ubbidiranno perfettamente6.~ ~Che fa
26608   3OrFr  II2- 169                   |        d'un'ora sola, l'ubbidirei con la medesima
26609 III1910   IV-1285                   | luogotenente ¶ di Dio e ubbidirgli di cuore per amore di
26610   I1888    1      ,   VI - 197      |     famiglia, quando io ubbidirò con umiltà, Iddio buono
26611   3OrFr  II2- 205                   |  Comandava loro e gli ¶ ubbidivano, facendo tutto ciò che
26612   3Apio  II1- 911                   |  esempio gli ¶ altri di ubbriacarsi". Il padre cappuccino
26613   1Apio  II1-  77                   | del Signore; bevete e ¶ ubbriacatevi sino a vomitare, e
26614   ITSac    I- 868                   |  in cuor suo. Egli si è ubbriacato con rimirare ¶ il
26615   1Apio  II1-  63                   |            attese e poi ubbriacatolo in un ¶ convito l'uccise
26616   SAFam  III-  86                   |    lo scialacquatore, l'ubbriacone, l'impuro, l'assassino e
26617   SAFam  III-  39                   |  invidiosi, irascibili, ubbriaconi, accidiosi privi di ogni
26618   I1883   49,   VI - 130            |  sui, quia meliora sunt ubera tua vino, fragrantia ¶
26619   3Apio  II1- 692                   |   Linguadoca ¶ e da fra Ubertino da Casale. Il pontefice
26620   3PaAn    I- 628                   | distende poi in copiaubertosa, quando la terra dei
26621   1PaAn    I- 237                   |    buono produce frutti ubertosissimi per lo spirito, ¶ frutti
26622   2Apio  II1- 285                   |    tante discordie, che uccidendosi gli uomini, i superstiti
26623   2PaAn    I- 461                   | avranno flagellato, ¶ l'uccideranno e risusciterà poi il
26624   MFerv    I-1170                   |   sono ¶ furibondi, per ucciderle terribilissimi, e che i
26625   PAS86  III-1054                   |   lascia che prima di ¶ uccidermi io baci la mano di quel
26626   3Apio  II1- 538                   | carcere minacciava <di> uccidersi. Corrado, ripudiato da
26627   Apadr  III- 165                   |       ti addormenta per ucciderti a guisa che l'aspide fa
26628   2Apio  II1- 300                   | il barbaro Felice non l'uccidesse, di tempo in tempo ./. 
26629   1Apio  II1-  98                   |        a mano armata ne uccidessero migliaia ¶ come le fiere
26630   3Apio  II1- 601                   |          come bestie; ¶ uccideteli se potete; se v'accada ./. 
26631   1Apio  II1-  39                   |   prendete un agnello e uccidetelo. Con il sangue tingete
26632   1Apio  II1-  56                   |  un soldato suo disse: "Uccidimi tu ¶ perché non si dica
26633   3Apio  II1- 604                   | l'assedio di Tiro od io uccido il ¶ padre tuo". Al
26634   2Apio  II1- 153                   | sorta di laidezza e poi uccisolo, finalmente lo ¶
26635   SAFam  III-  28                   |  vicina. Fratelli miei, udiamolo cantare, ché vi parrà di
26636   1Cagr  II2- 425                   | i lontani ¶ più che non udiate voi stessi? Se la cosa
26637   FIPop  II2-  76                   | vescovo di Tiberiopoli, Udine, Tip. Jacob e Colmegna,
26638   2PaAn    I- 510                   |   si fanno frequenti ad udirli, ma fino a ¶ quando? Si
26639   IlFon  III- 878                   | morirsene omai. Ma in ¶ udirsi ripetere il nome del
26640   AnPar  III- 504                   |   il gusto che prova in udirti supplicare?... Il padre ¶
26641   AMFel  III- 197                   |       un senso di vita, udisse ¶ le grida de' suoi e
26642   AnPar  III- 577                   |  che tutti ¶ gli uomini udissero i suoi gemiti d'amore
26643   Apadr  III- 139                   | Se tu in questo momento udissi la notizia che sei ¶
26644   Mfior    I- 975                   |  intendere la sua voce. Uditala, seguila tostamente, ¶
26645   3Apio  II1- 838                   |    Il vescovo di Melfi, uditilipredicare i sacerdoti
26646   I1883     ,   VI -   4            |      come davanti ad un uditorio, con lo stile
26647   I1910    5      ,   VI - 531      |   ma la Serva di Dio la udivo esclamare: « Poveretta
26648   3Apio  II1- 594                   |  vero pontefice; che se udrassi essereAlessandro, io
26649   1PaAn    I- 198                   |      Presto lo vedrete. Udrete con che gemito pietoso
26650   3OrFr  II2- 195                   |    generale e che fosse ufficiata dai religiosi più pii di
26651   3Apio  II1- 857                   |      molte parrocchieuffiziate da preti apostati554 che
26652   2Apio  II1- 426                   |         del clero, dell'uffiziatura diurna e notturna.~ ~
26653   I1891   18,   VI - 376(21)        |           risanato ». E ugenio Ceria, Memorie
26654   I1913    8,   VI - 727            |   il tempo e la fatica. Uggiose erano le settimane
26655   SILou    I-1131                   |    uomini. Nulla ha che uguagli la grandezza di questi
26656   1PgDo  II2- 363(9)                |              Originale: Ulbrico; cfr. R. F.Rohrbacher
26657   2Apio  II1- 471(521)              |              Originale: Uldarico, ripetuto nel paragrafo;
26658   I1912   12      ,   VI - 690(46)  | Servam Dei [...] absque ullo regressu properasse de
26659   I1910   19      ,   VI - 580(40)  |      medesimo titolo ma ulteriormente ampliata
26660   MeMus  III- 796                   |       all'epoca ¶ stava ultimando su quello sperone
26661   ASGot  II2-  39                   |      che presto fossero ultimati i lavori di una ¶ chiesa
26662   I1894    2,    IV- 132(13)        |        per la sua etàultracentenaria
26663   9Ferv  II2- 352                   |     d'Italia e da paesi ultramontani a venerare il suo
26664   Vmeco  III- 300                   |       vista! Udite come ululano a ¶ guisa di atterriti: "
26665   50Rmi  III-1109                   | cotanti, gemete pure ed ululate gridando "Misericordia! ¶
26666   4Croc  II2- 432                   |     Piangiamo, gemiamo, ululiamo ché tanto padre si è ¶
26667   PCris  II2-  53(7)                |    rielaborato in epoca umanistica. Fu pubblicato per la
26668  II1913   IV- 868                   | dove il Verbo eterno si umanò, e del santoSepolcro,
26669   MeMus  III- 816                   |          E l'Agapanthus umbellatus si sovrappone e
26670   I1883   49,   VI - 131            |      tuttavia:  ./. Sub umbra illius quem
26671   3OrFr  II2- 168                   |           a onorare ¶ l'umbro patriarca de' poveri,
26672   3PaAn    I- 622                   |   noi avere le cigliaumide di lagrime sino alla
26673   CfrMo  II2- 266                   |      e questa abbassava umilata e paurosa le ciglia, ma
26674  II1913   IV- 785                   | più ¶ noi stessi e però umiliamocene e confidiamo di poter
26675  II1913   IV- 841                   |     è pur .~ ~E noi ¶ umiliandoci dobbiamo ripetere in
26676   I1912    5,   VI - 972            |      e martorelle. Pure umiliandoli voleva intendere che
26677   2Apio  II1- 172                   |       per noi stessi ed umiliarcene, allo ¶ scopo che da uno
26678   3OrFr  II2- 159                   |  io perciò maggiormente umiliarmi per ¶ evitare l'orgoglio
26679   1Apio  II1-  23                   |       di cuore! Ma si ¶ umiliarono solo a metà. Dissero: "
26680  II1911   IV- 522                   |  al passato pensate per umiliarvene e ¶ tirate avanti.~ ~«Ed
26681   IlFon  III- 970                   |    gloria? Ah, se tu ti umiliassi come i Vincenzi, come ¶
26682   SILou    I-1124                   |     che quanto più ella umiliavasi, tanto più Dio la
26683   1PaAn    I- 245                   | profonda sia ¶ stata la umiliazion di Gesù Cristo in venire
26684   1Apio  II1-  91                   | invincibili ¶ ed elleno umilieranno la superbia dello Egitto
26685   SNA89  III-1164                   |  in quel punto che ci ¶ umilieremo e soffriremo con
26686   2Apio  II1- 420                   |   Gesù Cristo?” In dire umiliolloprofondamente.~ ~ 10.
26687   PAS86  III-1052                   |      poi dei giornaliumoristici, non che leggere nemmeno
Unam
26689   CfrMo  II2- 256                   |      Tutti ¶ questi con unanimità di discorso, con
26690   3OrFr  II2- 237                   |           et spiritalis unctio.~ ~ Tu septiformis
26691   SILou    I-1093                   |      in questo  per l'undicesima, ma vi ritorneremo ¶
26692 III1899   IV- 958                   |                Capitolo undicesimo.~ ~DELLA ELEZIONE DEL
26693   CLAPe  II2- 578                   |    Benaci) cur proximus undis? / Magnus piscator quid,
26694   VpeIl  II2-  16                   | saluta come compagni, e unendo la sua voce a quella dei
26695   I1875 Corso,    7,   VI - 870     |  a morire s’affretta ad ungere il corpo di lui con l’
26696   1PaAn    I- 204                   |  protettrice del popolo ungherese.~ ~ Fratelli miei,
26697   1Apio  II1-  61                   |  egli il nostro re!" Lo ungono dunque re in Israello.~ ~
26698   I1883   49,   VI - 130            |  tua vino, fragrantia ¶ unguentis ~optimis » (Cantic‹um›,
26699   2PaAn    I- 434                   |           che sono ¶ le uniche pure e dilette, perché
26700   I1913    3,   VI - 708            |      nella carriera gli unici fratelli uterini Lorenzo
26701  I1889b   15,   VI - 329            |       III. Ammonisce: « Unicuique proximi Deus mandavit de
26702   2Apio  II1- 127                   |    Christum Filium eius unicum Dominum nostrum... Credo
26703   3Apio  II1- 644                   |     con il commercio, ¶ unificano i linguaggi ed i costumi
26704   Vmeco  III- 297(66)               | pp. 79-86, ¶ sono stati unificati i paragrafi 2 e 3 per
26705 III1897 III1897,    IV- 902         |    stare all'orario ¶ e uniformare la loro condotta a
26706   I1883    2,   VI -   9            | della propria volontà e uniformarla perfettamente a quella
26707   1PaMa    I-  30(17)               |         Nell'originale: uniformava
26708   3OrFr  II2- 235                   |           et per mortem unigeniti Filii tui domini nostri
26709   2Apio  II1- 191                   |      nella pace e nella union dei cuori la verità
26710   3Apio  II1- 888                   | Stati. Io non temerò di unir le Chiese: la gallicana ./. 
26711   Mfior    I-1021                   | le iniquità mondane. Ti unirai poi ¶ subito a Gesù.~ ~
26712   1Cagr  II2- 393                   |      Dio si è ¶ degnato unirle20... L'autorità
26713   1Friv  III- 853                   |   alberi, edificii, per unirli tosto sbattendoli prima
26714   I1875 Corso,   16,   VI - 938     |    strugge due cere per unirne a formare una cera sola.
26715   9Ferv  II2- 330                   |        Anche voi volete unirvi ¶ in un fascio d'inferno
26716   Mfior    I-1032                   |          verso a Dio ed unisciti all'amore del tuo Gesù ¶
26717  II1913   IV- 825                   |   la intonazione e così unisone le voci dellevarie case
26718   I1891     ,   VI - 367            |  riferimento alla fonte unitaria. Mentre la
26719   MFerv    I-1280                   |  la innocente, la quale unitasi ¶ così al suo Signore
26720   1PgDo  II2- 364                   |       con ¶ Catterina e unitemi ad Anna Bolena". Questi
26721   I1913   24,   VI - 804            |      XXIV. ‹Negli Stati Uniti›~ Il don Guanella aveva
26722 III1899   IV- 996                   |  detto: «Timeo lectorem unius libri».~ ~I pochi libri
26723   2Apio  II1- 251                   |     contro i donatisti. Univali in ¶ conferenze,
26724   3OrFr  II2- 197                   |    amarezze intimamente univasi al Redentore paziente,
26725   Gpont  II1-1062                   |       e della ¶ società universa?... Le nostre fatiche
26726   3PaAn    I- 811                   |     gli uomini, nella ¶ universalità di tutto <quel> che sarà
26727   P14Ab  II2- 598                   |    et sequatur atque ab universis offensis tueatur. Per
26728   I1912   10      ,   VI - 685(38)  |     superiores omnes, ¶ universisque illis diligentissime
26729   3Apio  II1- 629                   |   manifesta nella città universitaria ¶ e minaccia <di>
26730   SAFam  III-  70                   |      non che liceali ed universitarie, non è a ¶ dire se
26731   I1913   10,   VI - 738            |      e di un istitutouniversitario, ma don Guanella
26732   Gpont  II1- 988                   |  altrui.~ ~ Accadde che Unnerico, eretico e tiranno re,
26733   3Apio  II1- 815(467)              |    protettore di Ulrico Unnio, l'autore dell'opera
26734   SAFam  III-  33                   |       vengono parimenti unte nel sacramento dell'
26735   SAFam  III-  45                   |    che abbandonaste gli unti dell'Altissimo, ¶ dove
unus
26737  I1889b   33,   VI - 346            | della natura. 9. Però « unusquisque abundet in sensu suo » 66 .
26738  I1889b   24,   VI - 338            |   18. Santi ed Estr‹ema Unzione›. 19. Agonia, sepolt‹ura›
26739   4Croc  II2- 468                   |  l'imagine e si usarono unzioni con quell'olio. Questo
26740   I1913    4,   VI - 711            |  pie letture. Questo ‹è un› saggio delle più care
26741   I1889    8,   VI - 295            |      ‹da› 30 a 60 ‹mila uova› 148 . Operaie dispongon
26742   I1883   15,   VI -  39            |         di farina ed un uovo, poche carote ed ¶ altra
26743   3Apio  II1- 710                   |          governatori di Upland303 nella Svezia e
26744   1Apio  II1-  32                   |      Abramo era nato in Ur45; cresciuto tant'alto e
26745   2Apio  II1- 225                   |       a Barcellona, usa urbanamente co' suoi avversari, ma ¶
26746   2Apio  II1- 276                   |     accolse con maniere urbane, ma non mai adulatorie197.
26747 III1897 III1897,    IV- 907         |      i suoi modi sempre urbani e ¶ si ricordi di non
26748   3Apio  II1- 837                   |  era "notus orbi et vix urbi". Lo elevò al ¶
26749   2PaAn    I- 453                   |   in seno! Per questo l'urbinate talvolta usciva in motti
26750   1PaAn    I- 336                   |         colla mano. Hic ure, hic seca, hic non
26751 III1910   IV-1238                   |      di ¶ Cristo che li urga e li costringa.~ ~5)
26752   2Apio  II1- 400                   |  Un Felice <vescovo di> Urgel399 di Spagna aveva osato
26753   I1893    5,    IV-  93            | istituzione le novizie, urgendo  ./. le domande ed i ¶
26754   1Apio  II1-  63                   |   procurare la morte di Uria. ¶ Quand'ecco il profeta
26755   2Apio  II1- 149                   |  leoni e le ¶ tigri che urlando appetivano le carni
26756   I1875 Corso,    7,   VI - 872     |   sua vita passata, che urlanospaventosamente, e
26757   3PaAn    I- 667                   |  afferrarsi dalla morte urlava come un ¶ ispiritato, si
26758   2Apio  II1- 201(103)              |              Originale: Ursaccio; cfr. Rohrbacher III, p.
26759   3Apio  II1- 685                   |          il mondo parve urtare in un ¶ generale
26760   3PaMa    I- 146                   |    e che i vostri piedi urtino presso ai ¶ monti
26761   SILou    I-1064                   |     Francesco Soubirous urtò la porta e fu di~ ~  ./. 
26762   Vmeco  III- 286                   |   corde, è sospinto con urtoni, è buttato a terra con
26763   1Apio  II1-  36                   |   prima, re maestoso in Us, si rianimarono nella
26764   I1910   17,    1,   VI - 575      | Non chiamai medici, non usai medicine: invocai ¶ la
26765   1PaAn    I- 182                   | vi ritrovi di difettoso usamicompatimento e porgimi
26766  II1899   IV- 306                   |     durante la malattia usan tutte quelle cure di ¶
26767   I1875 Corso,   12,   VI - 906     |           il Signore ad usarci misericordia. Ella
26768   AMFel  III- 210                   |   l'hai rinvenuta con ¶ usargli ogni genere di buoni
26769   I1887     ,   VI - 145            |    usato a me io voglio usarla alla mia volta ad altri »,
26770   I1883    6,   VI -  19            |   medesimo superiore, e usassi molta diligenza in fare
26771   Vmeco  III- 415                   |  che per sì gran spazio usaste verso agli apostoli.
26772   MFerv    I-1233                   | hai vilipeso.~ ~ 4. Gli usasti con ciò il trattamento
26773   1Apio  II1-  85                   |   siete clemente ./. usateci misericordia!" E in
26774   Gpont  II1-1044                   |      maltrattamenti che usavansi al romano pontefice,
26775   2Apio  II1- 167                   |  migliori. Specialmente usavasi rigore verso a quelli ¶
26776   SAFam  III-   8                   |        studiosi, finché uscendone sacerdoti cattivi ¶
26777 III1899   IV-1014                   |          u) I sordomuti uscenti dalle scuole o comunque ¶
26778   3Apio  II1- 593                   |       Comando che tutti usciate di città al campo". I ¶
26779   1PaAn    I- 282                   |  sono uscito dal Padre. Uscii dal Padre e venni al
26780   I1883    6,   VI -  19            |    che 59 nullameno non uscirebbe di purgatorio  ./. se
26781   AnPar  III- 559                   | il tuo padrediletto, usciresti tu finalmente in pianto?
26782   I1883    1,   VI -   8            | dall’alto, noi possiamo uscirle incontro e sclamare con
26783   3Apio  II1- 891                   | imperatore, ed io ¶ non uscirò di palazzo infino a che
26784   TMort    I-1342                   |    che il cuore parveuscirvi dal petto a vista del
26785   3Apio  II1- 639                   |   voce nobile e sonora. Uscivane con il bastone suo e la ¶
26786   2Apio  II1- 325                   | che poi avvelenò mentre uscivasene dal bagno. Ma Longino ¶
26787   3OrFr  II2- 169                   |        puntualità ¶ che userei verso del frate più
26788   PAS86  III-1061                   |  quella diligenza che ¶ useremmo in altro affare
26789   SAFam  III-  34                   |  misericordia che noi ¶ useremo altrui29. Però parola
26790   1Apio  II1-  48                   |     del Signore; voi ne userete con mangiare e raccorne
26791   50Rmi  III-1088                   |   al mio ¶ prossimo non userò verun di quei tratti che
26792   2PaMa    I- 106                   |    si è mostrato, non ¶ usiamogli il costume di riceverlo
26793   2PaAn    I- 515                   | dovechessia, a guisa di usignuolidisposti a cantare in
26794   PAS86  III-1071(47)               |              Originale: usitata; cfr. La Civiltà
26795   2Apio  II1- 389                   |  scandaloso trattamento usollo parimenti con i ¶ più
26796   I1883   25,   VI -  67            |       qual misericordia usommiIddio! Oh mi degni il
26797   1PaAn    I- 208                   |      nella sua terra di Usse, il fedele Lot fra ¶ i
26798   Vmeco  III- 328                   |        i pelagiani, gli ussiti, gli ¶ albigesi, i
26799   3Apio  II1- 702(278)              |              Originale: Usterwalden; cfr. nota 239
26800  I1891b    4      ,   VI - 432(89)  | con ¶ la possibilità di usufruirne gratuitamente grazie ad
26801   I1887     ,   VI - 172            |     un vecchio |...| ed usufrutt‹uario› e una vecchia. Il
26802  II1913   IV- 776                   |      di giuocare15? - e usurpando l'adagio di S. Filippo
26803   2Apio  II1- 241                   |  la madre, s'attenta ad usurpar ¶ per gli ariani il
26804   SAFam  III-  27                   |   con alto tradimentousurparono al pontefice ancor la
26805   3Apio  II1- 525                   |   i quali godevano <di> usurparsi ¶ i beni ecclesiastici.
26806   2Apio  II1- 433                   |      benché si ¶ avesse usurpata la sede patriarcale.
26807   2Apio  II1- 209                   | Giuliano, che tutto gli usurpava, morì il giorno 3 ¶
26808   Gpont  II1-1070                   |   intenzionati che ¶ si usurpavano il nome e le ragioni di
26809   3Apio  II1- 653                   |    albigesi. Il tiranno usurpavasi i beni delle ¶ chiese e
26810 III1899   IV- 973                   |       In argomento poi, usus te plura docebit
26811   I1910    7      ,   VI - 549(20)  |  et in adoratione libro uta fuerit » (sessione xcvii
26812   I1912   14      ,   VI - 692(48)  |         b) enituisse in utendo mediis opportunis ad
26813   I1913    3,   VI - 708            |      gli unici fratelli uterini Lorenzo Buzzetti, che
26814   Gpont  II1- 971                   |      martiri santi. A ¶ Utica37 300 furono consumati
26815   Asant  III- 254                   |       nominis sui, ad ¶ utilitatem quoque nostram,
26816   I1912  Int,   VI - 962            |    a voce e in iscritto utilizzale, amo riportare qui con
26817  I1891b           ,   VI - 385      |  del secondo fascicolo, utilizzando tutto il primo fascicolo
26818  I1891b    4      ,   VI - 436(102) |    circostanza venivano utilizzati a scopo alimentare
26819  I1889b     ,   VI - 311            |       del manoscritto e utilizzava come ¶ fonte di numerosi
26820   I1893   IV-  65(1)                |        più accurata; si utilizzavanoformulari di preghiere
26821   3OrFr  II2- 238                   |  atque Filium,~ ~ teque utriusque Spiritum~ ~ credamus
26822   FIPop  II2-  99(51)               |     dal 1842; cfr. F.Uzureau, Angebault (
26823  I1891b    1      ,   VI - 400(37)  |          negli articoli v-viii del testo che segue, pp.
26824   I1883   34,   VI -  95(365)       |     oscurità dai numeri v-x dei Documenti inediti
26825   2Apio  II1- 291                   |     Un santo sacerdote, Vaast, si accostò per istruire
26826  II1913   IV- 777                   |          Vacanza ¶ è da vacare, che significa dare
26827   I1886   IV-  12                   |           di ¶ superato vaccino, di buona condotta e di
26828   1Friv  III- 857                   |     istituzione che non vacilla. Sta del pari ferma oggi
26829   2Apio  II1- 152                   |  e molti ¶ si trovò che vacillando parvero venir meno; e
26830   3PaAn    I- 763                   |       barcollanti! Come vacillano nella mente, come son
26831   3OrFr  II2- 159(93)               |              Originale: Vaderigo; cfr. C. Chalippe, Vita
26832   3OrFr  II2- 208                   |  nulladimeno voglio che vadi a trovare il mio Vicario
26833   I1883   47,   VI - 127            |             Domine, quo vadis? », così tosto l’anima
26834 III1905   IV-1150                   |        non habeo...!»5. Vae homini soli, quia cum
26835   3Apio  II1- 667                   |         nell'ozio e nel vagabondaggio.~ ~ ~ ~ San Bonaventura
26836   I1875 Corso,    3,   VI - 844     |   danaro per formare un vagabondo, un rompicollo, pruno ¶
26837   9Ferv  II2- 337                   |  operai disoccupati che vagando chiedevano un pane per ¶
26838   I1883   45,   VI - 121            |    per la gloria, e già vagheggi in mente tua questo e
26839   I1910   14      ,   VI - 565      |   la sorella Margherita vagheggiavano miglioramenti, ma la ¶
26840   SILou    I-1135                   |      mio percorrendo le vaghezzenaturali di subito si
26841   FIPop  II2-  95                   |  intrecciata a ¶ corona vaghissima. Quegli spiriti lieti
26842   3OrFr  II2- 167                   |   i benefici effetti... Vagì dolcemente sul suo
26843   AnPar  III- 485                   |      5. Gesù, Uomo Dio, vagisce nel ¶ presepio e stenta
26844   3PaMa    I- 130                   |    che ci invita con il vagito della sua ¶ voce. Prega
26845   3Apio  II1- 773                   | va in cerca di te per ¶ vagliarti come si fa del grano, ma
26846   SchMi  III- 752                   |   bisogno del vento per vagliarvi ¶ il grano, è come una
26847  II1911   IV- 486                   |   avanti entrare, hanno vagliato la propria ¶ vocazione.~ ~
26848   2PaAn    I- 557                   | di peste che infierisce vagolano intorno incerti. Hanno
26849   SILou    I-1144                   |     Quando fu posta nel vagone, ¶ isvenne siffattamente
26850   3Apio  II1- 884(596)              |              Originale: Vagram; cfr. Rohrbacher XV, p.
26851   3Apio  II1- 742                   |  ottiene che polacchi e valacchiascoltino la sua voce.
26852   CLAPe  II2- 499                   |  da Vervio; Zaccaria da Valcamonica, Riformato; Andrea da
26853   MeMus  III- 798(4)                |      Valtellina e della Valchiavenna, i, Sondrio 1968, p. 206
26854   IlMon  III-1006(9)                | toponimi valtellinesi e valchiavennaschi, n. ¶ 3, Tirano 1971, p.
26855   3Apio  II1- 602                   |       guidati da Pietro Valdo, mercante, i quali ¶
26856   I1891     ,   VI - 366            | Torino nell’Oratorio di Valdocco a contatto quotidiano
26857   3OrFr  II2- 236                   |    unquam tentationibus valeat separari. Qui ¶ vivis et
26858   3Apio  II1- 802                   |     copioso. Il p<adre> Valegnani da Modena, ¶ procurator
26859   2PaMa    I-  94                   |    A questa risposta il valent'uomocomincia <a> dire
26860   Gpont  II1-1027                   |    di Maintenon si rese valentissima nella istituzione di
26861   1PgDo  II2- 376                   |         che, come guide valentissime in Israello, ¶ conducono
26862   3PaAn    I- 727                   |     e furono saettatori valentissimi in trarre le anime ¶ a
26863   SchMi  III- 783                   |    Vitichindo, capitano valentissimo contro al quale invano ¶
26864   I1889   10,   VI - 303            |    amara, la salvia, la valeriana, lo zafferano di cui il
26865  II1913   IV- 818                   |    siete ¶ voi stesse e valervi della vita e del tempo
26866   Gpont  II1-1073                   |   ottenne che molto gli valesse ¶ avanti partire la
26867   Mfior    I- 977                   | di Gesù, come voi ve ne valeste cotanto?~ ~~ ~Riflessi~ ~
26868   I1912    5,    1,   VI - 664      |   agostiniano: « Tantum valet verbum Dei quantum
26869   Gpont  II1-1079                   |   mi porgeràconforto valevolissimo".~ ~ In ¶ questo senso
26870   Gpont  II1- 999(89)               |              Originale: Valfrido; cfr. Rohrbacher V, p.
26871   I1889    9,   VI - 298            |   umiltà e di saggezza? Valgami altro confronto. In
26872   PAS86  III-1055                   |   del ¶ santo giubileo, valgansi i cristiani in colpa, se
26873   IlMon  III-1023                   |  di Gesù Cristo.~ ~ E ¶ valiamci, ad unione dei nostri
26874   CLAPe  II2- 541                   |   Valtellina, Andrea ne valica i confini e penetra fino
26875   I1913    8,   VI - 726            |   un  da Campodolcino valicando le Alpi fino ai padri
26876   I1907    1,   VI - 443            | Germania, e più sovente valicano i mari, e nelle due
26877   Mfior    I- 963                   |    poi ascendere monti, valicar valli. I sentieri ¶ sono
26878   3Apio  II1- 658                   |  dinanzi il fiume Nilo. Valicarlo era pericolo minaccioso.
26879   I1910   10      ,   VI - 556      | una capra od una pecora valicasse le mura per entrare in
26880   2Apio  II1- 380                   |      Presto gli succede Valid, ¶ d'indole fiacca e di
26881   Mfior    I-1023                   | seguitare Gesù, soldati validissimi. Sollevò la bandiera per
26882   I1910   11      ,   VI - 561      |  muratore forastiero di vallIntelvi che lavorava in
26883   3Apio  II1- 746                   | da Tessalonica, Lorenzo Valla, letterati insigni nella
26884   9Ferv  II2- 320(28)               |              Originale: Vallambrosa; in G.P. Giussano,
26885   CLAPe  II2- 495                   |     provincia nostra. I vallambrosiani34 furono a Dubino. I
26886   9Ferv  II2- 319(25)               |      Carlo, ii, p. 160 “Valle-Bregaglia
26887   Gpont  II1-1050                   |    negli scogli ¶ della vallea".~ ~ Il ¶ feroce
26888   CLAPe  II2- 505                   |  La valle Pluviosa e la Valledrana ¶ poco lungi sommersero
26889   IlMon  III-1005                   |         Gli abitanti di Valleve bergamasco, in guardare26890  I1889b   38,   VI - 351            |    nell’Orat‹ori›o alla Vallicella. 9. Quanto oggidì il
26891   I1913   17,   VI - 791            |   di quella popolazione valligiana. Se  ./. non che nelle
26892   9Ferv  II2- 319                   |       con l'aiuto di un valligiano fu trascinato dalla
26893   I1910    0,   16,   VI - 607      |      Sichirollo, Dossi, Vallin, ¶ Bonincontro, ecc.,
26894   CLAPe  II2- 576                   | longo tempore per huius vallis oppida et ¶ villas
26895   9Ferv  II2- 320                   |         di Alvernia, di Vallombrosa28, del Monte Oliveto, ¶
26896   MeMus  III- 817                   |    grotticelle, sassi e valloncelli. Abita qui ¶ un popolo
26897   MeMus  III- 805                   |      di monte, ossia un vallone aperto nel vivo masso
26898   MeMus  III- 811                   |      laggiù al ponte di Vallorba ed alle acque cilestrine
26899   IlMon  III-1009                   |     più altre genti. Da Valmadre un ¶ diluvio di acque
26900   3Apio  II1- 902(630)              |              Originale: Valmagno; anche per la precedente
26901   MeMus  III- 796                   |  antico sito strategico valorizzando le ¶ imponenti rovine
26902   I1912           ,   VI - 642      |       religiosa, di cui valorizzò anche le qualità umane
26903  II1913   IV- 800                   |  mente. Nondimeno siate valorose di cuore e canterete l'
26904   I1887     ,   VI - 159            | presenza a poco sarebbe valsa. E il suo superior non
26905   I1912    2,   VI - 964            | don Bosco. 3. Andando a Valsalice in vettura con don Bosco
26906   I1913   14,   VI - 768            |        che si sarebbero valsi ¶ delle cannuccie secche
26907   I1894    2,    IV- 122            | dura nel noviziato si ¶ valutano a centesimi cinquanta
26908   1Apio  II1-  88                   |   islamismo. ¶ Un tempo valutasi il periodo di 360 anni.
26909   3Apio  II1- 848                   |    della stessa regina, valutata ¶ ad un million di lire,
26910   3PaAn    I- 795                   |    Ma noi come ci siamo valuti? Un torrente ¶ di grazia
26911   I1889   10,   VI - 301(178)       |          Originale: Si /valu‹tò›
26912   I1883   23,   VI -  57            |    un gran fuoco la cui vampa insaziabile cerca del
26913   Mfior    I- 973                   |    nel cuor vostro! Che vampe di affetto accesissimo!
26914   ITSac    I- 849                   | vogliono succhiare come vampiri al povero fin l'ultima
26915  II1899   IV- 325                   |  insieme ¶ con un'ansia vanagloriosa perché gli uomini
26916   1PaAn    I- 258                   |     rimango io qui". Il vandalo guardollo e vistolo
26917   3Apio  II1- 857(555)              |   45: «I loro capi [dei vandeani], anche i nobili,
26918   2Apio  II1- 457(485)              |  riferiti a Giovanni di Vandières invece che ad Adalberone
26919   2Apio  II1- 364                   |  sé san ¶ Geremaro, san Vandregisilo, san Filiberto.~ ~ Sant'
26920   SILou    I-1046(1)                |  è quella delle sorelle Vanena, ospitate nella Piccola
26921   I1888   32,    6,   VI - 259      |      con delle compagne vanerelle ¶ rispondevate: « Noi
26922   3PaAn    I- 612                   |     nelle spiegazioniVangeliche d'ogni Domenica da Don
26923   1Cagr  II2- 387                   |  degli aratri e delle ¶ vanghe che si maneggiano. Il
26924   2Apio  II1- 501                   | superbia di mente, da ¶ vaniloquio nel dire, buttò fuori il
26925   I1910   15      ,   VI - 569(27)  |  an in talibus dicendis vanitatem quandam ostendit » (
26926   2Apio  II1- 488                   |  Riccardo, abate di San Vannes, in ¶ recitare i salmi
26927   CLAPe  II2- 504                   |      botaniche. Antonio Vanossi da Chiavenna nel 1830
26928   2Apio  II1- 279(204)              |     già ¶ formati o che vansi formando delle rovine di
26929  II1899   IV- 254                   |  anziché scapitarne, ne vantaggerà.~ ~f) Sieno specialmente
26930   PAS86  III-1037                   |  in ¶ onestà e virtù si vantaggeranno la vita ed i costumi
26931 III1915   IV-1400                   |         individuale e a vantaggiare, mercé le benedizioni
26932   2Apio  II1- 164                   |  suo tempo, ¶ conchiude vantaggiosamente così: “Le Chiese
26933   2PaAn    I- 597                   |    nei loro ¶ delitti e vantansi in tante loro iniquità
26934   2PaAn    I- 552                   | lo sventurato tolse a ¶ vantarsene come di bene proprio. ./. 
26935   Gpont  II1-1029                   |  xiv non poneva fine in vantarsi: "Lo Stato sono io... il
26936   Mfior    I- 942                   |    se hai tanto poco da vantarti, come si ha niente il ¶
26937  II1911   IV- 598                   |        ditelo se potete vantarvi di essere forti o come
26938   SILou    I-1079                   |  cattolici eccolo nella vantata apparizione di Lourdes,
26939   3PaAn    I- 756                   |   avanzatepettoruti, vantatevene pure, siete figli di un
26940   3PaAn    I- 768                   |        pagana.~ ~ Ed or vantatevi con dire che aver ¶ un
26941   3Apio  II1- 573                   |    pareva pretendesse i vantati diritti di investitura,
26942   SILou    I-1090                   |    poi, mal credendo al vantato miracolo, chiesero
26943   3Apio  II1- 725                   |  fede di GesùCristo, vantatrice, idolatra, crudele,
26944   2Apio  II1- 140                   | e Albino e Gessio Floro vantavansene di saper ben ¶
26945   2Apio  II1- 271                   |   cui fu educato ed ivi vantavasene con ¶ dire: “Soffro per
26946   I1891   25,   VI - 378            |        di questo tratto vantossi fino alla morte, che
26947   1Friv  III- 859                   | Ogni villaggio in Valle Varaita deplora una sciagura.
26948   3Apio  II1- 683                   |     il beato Giacomo di Varazze che conciliò Genova, ¶
26949   TMort    I-1326                   |          quando vedonvi varcare la ¶ soglia del tempio
26950   2Apio  II1- 244                   |   regnare. Or Teodosio, varcate le ¶ Alpi, l'incontrò
26951   3Apio  II1- 925                   |  soffio di vita, non ne varcheranno mai la ¶ soglia".~ ~
26952   1PaAn    I- 357                   |     posto che il primo. Varcherò le soglie della casa de'
26953   3PaAn    I- 691                   |  entrata in paese e che varchi la ¶ soglia di vostra
26954   Svegl  III- 708(71)               | Nell'ed. 1924, p. 217: «Varcò
26955  II1896   IV- 185                   | famiglia, ma gli uffici varianosecondo la età, le
26956   I1913   16,   VI - 780            |     se ne potrebbe fare variatissimo racconto storico.
26957   2Apio  II1- 222                   |  Eustazio di ¶ Sebaste, variavano nella fede. Basilio
26958   2Apio  II1- 207                   |        di senso che per variazion di vocabolo. Di ¶ Egitto
26959   MeMus  III- 810                   |     ed a ¶ Dio. La Ilex variegata con sue foglie a colori
26960   I1887     ,   VI - 140            |  più su e si mostra poi variopinta e mostra alla terra i
26961   MeMus  III- 812                   |       di tutte le zolle variopinte del Merlo. Nel ¶ mezzo
26962  I1889b   37,   VI - 349(71)        |       si partirono ¶ da varj castelli di lui, e
26963   3Apio  II1- 742                   |    nella battaglia di ¶ Varna cade, ma fa dire al
26964   2Apio  II1- 399                   |      intorno a sé Paolo Varnefrido, cancelliere del ¶ re
26965   Gpont  II1- 952                   |  quella altresì che non varremmo ad ¶ aspirare, stando
26966   3PaAn    I- 663                   |         valere. E ce ne varremo bene se la divina parola
26967   MFerv    I-1157                   |  uomini del mondo ¶ non varresti ad aumentare di un grado
26968   Apadr  III- 155                   |    suo nome... Se non ¶ varrò ad altro, almeno voglio
26969   I1907    1,   VI - 444(16)        | si riferisce alla valle Varrone, come indica anche il
26970   2Apio  II1- 277                   | persiano. Se non che un Vasag200, fingendosi cristiano
26971   1PaAn    I- 393                   |      le stoviglie del ¶ vasaio. Una scintilla di fuoco
26972   2Apio  II1- 277(200)              |              Originale: Vasaz; cfr. Rohrbacher IV, p.
26973   2Apio  II1- 374                   |  spaventoso, seppellì i vascelli che ¶ recava sul suo
26974   I1889    1,   VI - 270            |      Nel ¶ fiore ha una vaschetta, calice, con un orlo,
26975  II1913   IV- 810                   |   fiori, nelle acque in vaschette dove noi laviamo il
26976   I1889    1,   VI - 270            |  tempo versano in altro vasetto, pistillo, il quale apre
26977   3Apio  II1- 796                   | 1550 al 1600 e di poi a Vassy. Il contestabile ¶
26978   2Apio  II1- 277(199)              |              Originale: Vastano, ripetuto nel paragrafo
26979   3Apio  II1- 651                   |  ii era minacciato da ¶ Vatace175, imperator greco a
26980   3Apio  II1- 651(175)              |              Originale: Vatare; cfr. Rohrbacher ¶ IX,
26981   3Apio  II1- 849(539)              |              Originale: Vatelet, ripetuto nei Riflessi;
26982   2Apio  II1- 340                   |      Ma san Giorgio gli vaticina che ¶ lascerà la sede
26983  I1889b     ,   VI - 312            |     precursore e talora vaticinatore sagace di idee e di ¶
26984   1PaAn    I- 344                   |       splendore in quei vaticinatori! ¶ Hanno bastato essi
26985   2PaAn    I- 551                   |        o di auguri o di vaticini d'altri uomini. Il
26986   Mfior    I-1031                   |   del divin Sal~ ~  ./. vatore ¶ in sapere che, allo
26987   3Apio  II1- 721                   |       Baudricourt a>326 Vaucouleurs e grida: "Io sono nata
26988   3Apio  II1- 876                   |               Madama di Vaux sclamava con vivafede
26989   I1894    3,    IV- 137            |          si affida alle vecchiette ¶ di casa, a persone
26990   1Apio  II1-  96                   |      di preghiera detti Vedas e in quelli ¶ di
26991 III1899   IV-1072                   |       ed energici.~ ~n) Vedasi il loro profitto nello
26992   I1910    5,    2,   VI - 536      | quel fervido pregare io vedea, ed altri con me, la
26993   9Ferv  II2- 349                   |  arcivescovo. Perciò si vedeano piene tutte le piazze,
26994   I1887     ,   VI - 167            |  per le sue ricoverate; vedendone taluna sopra pensiero ne
26995   SAFam  III-  22                   | Se ¶ non che Benedetto, vedendosela innanzi così
26996   SILou    I-1114                   |           di Maria e di vederne per dodici anni i ¶
26997   3PaAn    I- 657                   |   in diversa ora. Altri vederonsi all'ora ¶ prima, altri
26998   Vmeco  III- 385                   | perderla, i furori in ¶ vedersela strappare. Che pazzia è
26999   Apadr  III- 111                   |  il piacere ¶ che ha di vederselo per molto tempo vicino.
27000   I1913   14,   VI - 769            |    a compimento. Alla ¶ Vedescia, a poca distanza dalla
27001   Mfior    I-1018                   |    Ella stava sopra una vedetta per iscorgere il suo
27002   SAFam  III-  45                   |        ancor in sulle ¶ vedette ./. Anzi, come i
27003   Mfior    I- 992                   |  ed a ¶ Giuseppe quando vedevali affannarsi per lui, io
27004   I1910    0,   10,   VI - 600      |     Anche in questo noi vedevamo un aiuto sensibile del
27005   I1887     ,   VI - 172            |       lei genuflessa... vedevanla, e gli altri ¶
27006   2PaAn    I- 558                   | capricci e quando anche vediate padri di famiglie che ¶
27007   AnPar  III- 457                   |       di quella grotta. Vedili piangenti fuori del
27008   3PaAn    I- 694                   |    quaggiù. Il paradiso vedonlo e v'aspirano, ma intanto
27009   3PaAn    I- 637                   |      del frugale pranzo vedonsi mancare il vino.~ ~
27010   TMort    I-1326                   |     si allietano quando vedonvi varcare la ¶ soglia del
27011   2Apio  II1- 357                   |      le chiese chiuse e vedovate dai loro pastori per le
27012   3PaAn    I- 799                   |     con il sangue delle vedovelle, che impinguano con le
27013   3OrFr  II2- 216                   |  Italia e il mondo si ¶ vedrebbero un'altra volta tratti
27014   1PaAn    I- 266                   | morti da Adamo fin qui, vedreste monti di ¶ carne umana
27015   AMFel  III- 209                   | pio del buon popolo, tu vedresti il sapiente avere il
27016   Mfior    I-1019                   | sorelle sue: "Oh, se io vedrovvi costantementepovere,
27017   CanSu  II2- 297                   | scendeva sugli occhi e, vedutasi circondata dall'abito
27018   1Apio  II1-  24                   |         sempre ¶ buono, vedutili i meschini confusi e
27019   SILou    I-1145                   |        si levò su sana, vegeta e robusta e quella
27020   I1889    4,   VI - 280            |  e ¶ nocive, e soltanto vegetano immensamente rigogliose
27021   3OrFr  II2- 119                   |     Il re del paese, in veggendola, talmente se ne invaghì ¶
27022   CLAPe  II2- 583                   |              del beato, veggendosi Morbegno l'anno 1748
27023   2Apio  II1- 279(204)              |       del romano impero veggiam dieci potenze o reami
27024   3OrFr  II2- 166                   |        tanto più perché veggiamo che con ciò si perdono i
27025   3OrFr  II2- 159                   |     di onore al quale ¶ veggomi sublimato nella Chiesa,
27026   3OrFr  II2- 188                   | sa e come dice. Se ne ¶ veggon tanti che s'affaticano
27027   I1887     ,   VI - 173            |        ma la notte... « Veglieremo... ». Fu lasciata dalle
27028   1PaAn    I- 240                   |  altra di maschere o di veglione, ¶ che male è poi? È un
27029   3Apio  II1- 738                   |    d'allora ed i secoli vegnentiscrissero tante cose e
27030   9Ferv  II2- 349                   |  corona capitis nostri; veh nobis quia peccavimus, ¶
27031   I1887     ,   VI - 191            |     candidae et opertae velamine virginali. Soror Maria
27032   1Apio  II1-  98                   |        ed una ipocrisia velata.~ ~ Diogene per fare
27033   2Apio  II1- 323                   | al ponte del ¶ Tevere e velatosi il volto si precipitò. A
27034   2Apio  II1- 465(503)              |      vescovo del Puy in Velay [...] portò seco, nel
27035   3Apio  II1- 847                   |      Tutto l'impero dei velchi canta le lodi del ¶
27036   3Apio  II1- 841                   |    io non sono punto un velco525; io sono svizzero e
27037  II1913   IV- 780                   |  ali della ¶ carità voi veleggiate, spettacolo agli angeli
27038   Vmeco  III- 316                   |             con i denti velenati. ¶ Infelicissimi dannati
27039   ITSac    I- 884                   |     momento gli divenne velenosa al pari di un aspide. ¶
27040   I1883   41,   VI - 111            |   fatta segno a dicerie velenosissime ¶ e molti ne soffrivano
27041   P14Ab  II2- 602                   |  orrori di basilischivelenosissimi.~ ~ Santo e potente
27042   3Apio  II1- 841(525)              |              Originale: veleo; cfr. Rohrbacher ¶ XIV,
27043   1Apio  II1-  76                   |      ribelle, ed io non velerò a voi la mia ¶ faccia...
27044   1Friv  III- 852                   |    Granada, a Malaga, a Velez, ad Alhama, ad ~ ~  ./. 
27045   CLAPe  II2- 576                   |  fere, nisi dum abluere vellet, vestes extrahens, ¶
27046   MeMus  III- 810                   |    larghissime foglievellutate in nero biancastro. Sono
27047   FIPop  II2-  90                   |         taffetà, rasi e velluti finissimi.
27048   Apadr  III- 125                   |    terra. Tu scorgi che velocissimo ¶ è il fulgore del lampo
velut
27050   Gpont  II1-1079(285)              |              Originale: Venard ripetuto nel capitolo;
27051   I1889     ,   VI - 266            |          in uno spirito venato di ¶ paternalismo
27052   1Friv  III- 859                   |     disastri a ~ ~  ./. Venáus, a ¶ Frassinere, a
27053   MFerv    I-1263                   |    Ignazii, ai ~ ~  ./. Venceslaire! Ma è perché quelli
27054   3Apio  II1- 865                   | mesichiamavanli  ./. vendemmiatore, brumaio, frimaio567...
27055   2Apio  II1- 329                   |    ed ai prigionieri, ¶ vendendo benanco le masserizie di
27056   I1889    6,   VI - 291(137)       | chilogrammi per testa e vendendola miseramente se ne
27057  II1913   IV- 771                   |        i medicinali e ¶ venderli profumatamentea tutto il
27058   FIPop  II2- 107                   | uccidiamo i bambini per venderne le carni, ~ ~  ./. noi
27059   3OrFr  II2- 132                   |   mio sudore, perché lo venderò a Dio a miglior prezzo".
27060   2PaAn    I- 600                   |     fosse entrato uno a vendervi merce falsa e con
27061   2Apio  II1- 487                   |     Voleva <che> non si vendessero uve fresche ovvero
27062   3Apio  II1- 628                   |    della città diceva: "Vendete i beni che sopravanzano
27063   2PaAn    I- 454                   |   per pietà di Ruben lo vendettero ai mercatanti di Egitto.
27064   3Apio  II1- 524                   |  benefici ecclesiastici vendevansi all'incanto come cosa di
27065   Gpont  II1-1019                   |          il patriarcato vendevasi allo incanto per
27066   I1910    1,    5,   VI - 624      |  altrove, e così rimase vendibile tutto il vastissimo
27067   Gpont  II1- 963                   |  propria e del popolo: "Vendicalo tu, o Signore, l'onore
27068   3Apio  II1- 656                   |      lo ritirerei per ¶ vendicarmi di Viterbo". In dirlo
27069   3Apio  II1- 642                   |     processi severi per vendicarne l'ingiuria sacrilega.~ ~ ~ ~
27070   3PaAn    I- 629                   |          non prendete a vendicarvene con qualsiasi...
27071   2PaAn    I- 438                   |         né difenderevendicarvi, io non so come si
27072   Gpont  II1- 983                   |       i pagani se tu ti vendicassi?...". Teodosio si
27073   AnPar  III- 491                   |     de' suoi santi sarà vendicata. Però quel giorno è ¶
27074   1PaAn    I- 259                   |     vattene, ¶ vattene. Vendicati pure, ma verrà Gesù
27075   I1875 Corso,    1,   VI - 823     |  filo la ¶ spada di Dio vendicatore giusto, sotto ai piedi
27076   2Apio  II1- 320                   |  parve vedere una furia vendicatrice. Ne prese alto ¶
27077   I1875 Corso,    6,   VI - 864     | di chiamare le fiammevendicatrici sopra di Samaria. Ma non
27078   I1883   25,   VI -  66            |  maggiormente, io me ne vendicavo ricolmandoti di grazie ». «
27079   Vmeco  III- 339                   |       Gesù che non si ¶ vendicò di Erode, non di Pilato
27080   2Apio  II1- 286(216)              |              Originale: vendite
27081   Gpont  II1-1071                   |   a Parigi la colonnaVendôme.~ ~ ./. E progredendo
27082   1Friv  III- 829                   |   che si è ritirato a ¶ Vendrogno, fatto è che dovette
27083   3OrFr  II2- 133                   |        per certe pietre vendutegli nella ¶ fabbrica della
27084   2PaAn    I- 453                   |  Scorgiamo quella serpe venefica che è l'invidia. Viveva
27085   AnPar  III- 584                   | per consolarlo e tu che venendogli sopra lo stenda morto
27086   SNA89  III-1156                   | presenza di Dio.~ ~ 12. Venendosi a scoprire i nostri
27087   SNA89  III-1146                   | dato il motivo.~ ~ 2. ¶ Venendovi in occasione di qualche
27088   MFerv    I-1216                   |           esempio~ ~ Il venerabil servo di Dio Giovan d'
27089   CLAPe  II2- 576                   | die 19 mensis maii, per venerabilem fratrem ¶ Dominicum de
27090   MFerv    I-1257                   |     di culto cattolico. Venerali, che questi sono i ¶
27091   I1887     ,   VI - 190            |   che alcune si dieno a venerar di proposito la Madonna.
27092   2Apio  II1- 132                   |  amarlo più vivamente e venerarono le catene che l'ebbero
27093   2Apio  II1- 388                   |   finita con chi ancora venerasse un'immagine. Prometteva
27094   Gpont  II1- 950                   | fosti sempre ¶ santo... Veneratissimo papa Leone xiii, oh come
27095  II1913   IV- 804(72)               | autentica del documento veneratoe ve ne aggiungo una
27096   1Apio  II1-  32                   | era da Dio punito. Però veneravanli ambedue le genti come
27097   1Apio  II1-  88                   | sovrani delle nazioniveneravano i profeti del Signore.
27098   3Apio  II1- 594                   |       Alessandro, io lo venererò innanzi a tutti". Ma in
27099 1/2BPEL  III-1191                   |  appoggiato a lei sola. Veneriamolaprofondamente e sempre
27100   2PaMa    I-  73                   |        Il contemplativo veneriamolo come un angelo ¶
27101   9Ferv  II2- 325                   |   di san Nazaro, di san Venerio, di sanGlicerio, di
27102   I1910    0,   14,   VI - 605      |    Scotti ¶ il prevosto Veneroni, che ritirò presso di sé
27103   2Apio  II1- 247(169)              |     il Galland, dottoveneziano, nella sua Biblioteca
27104   I1913   10,   VI - 738(43)        |     missione ad Haiti e Venezuela; cfr. lettera di
27105   ITSac    I- 840                   |   sotto qualsiasi forma vengati a visitare, tu ¶ ripeti
27106   3OrFr  II2- 242                   |    in humilitate cordis veniam peccatorum ¶ poscentis,
27107   PAS86  III-1032                   |       profetava Isaia: "Venient ad te curvi filii ¶
27108   2Apio  II1- 421                   |  buoni ne inorridirono. Venilone, ¶ arcivescovo di Sens,
27109   3Apio  II1- 694                   |      il beato Francesco Venimbeni, il beato Oderico del
27110   1Friv  III- 858                   |   eius in oriente, et ¶ venimus adorare eum"29.~ ~ 2. ¶
27111   2Apio  II1- 229                   |   la vedeva, e pensò di venirla <a> visitare nel suo
27112   2Apio  II1- 246                   | temendo non forse <che> venisseglitolto per altra sede,
venissimo
27114   I1910    3,    2,   VI - 524      |    dimenticate Savogno. Veniteci a trovare e anche ¶ noi
27115   50Rmi  III-1116                   |         santi di Dio; ¶ venitegli incontro, angeli del
27116   I1913   17,   VI - 789            |   vi do 3 mila franchi, veniteli a prendere quando volete
27117   Gpont  II1- 981                   |         quando questi ¶ venivali visitando. Atanasio
27118   SILou    I-1140                   |     destra un rosario e venivalosvolgendo. Ed ecco che
27119   I1883   22,   VI -  54            |   Imperatori e principi venivanla ‹a› visitare e
27120   3OrFr  II2- 150                   |           ai fedeli che venivanlo <a> visitare. "Quivi si
27121   4Croc  II2- 471                   |   cittadini e stranieri venivansi a piedi ~ ~  ./. 
27122   2Apio  II1- 187                   |        Ilarione ovunque venivasenecompieva prodigi d'
venivate
venivo
27125   4Croc  II2- 467(46)               |         Originale: ed a Vennanton nella diocesi d'Auxerres
27126   3OrFr  II2- 151(76)               |    1586), fu vescovo di Venosa dal 1587 e poi ¶ di
27127   4Croc  II2- 455                   |     le sue istanze, nel Venosino presso la ¶ città d'
27128   1PaAn    I- 226                   |        di un giovinetto ventenne, ¶ Giovanni Berkmans, il
27129   SILou    I-1138                   |                         Ventesimononogiorno~ ~Una preghiera
27130   9Ferv  II2- 308(7)                |       entrato nell'anno ventesimosecondo dell'età sua
27131   Mfior    I- 987                   |   alto la tua nave quei venticelli che ¶ succedonsi così
27132 III1899   IV-1003                   | ben arieggiato.~ ~b) Si ventila al mattino e lungo il
27133   3PaAn    I- 614                   | un ¶ momento. Prende un ventilabro, che non è altro che una
27134   I1893    8,    IV- 106            | sieno di tempo in tempo ventilati
27135 III1899   IV-1085                   |           a) Sia spesso ventilato e difesodalle mosche e ¶
27136   3PaAn    I- 712                   | chiuso ad ogni fiato di ventilazione.~ ~ Miseri noi, i quali
27137 III1899   IV-1003                   |     cura a promovere le ventilazioni.~ ~s) Non sia facile a
27138   1Apio  II1-  10(12)               |    sopra se stessa ogni ventiquattr’ore, affinché ¶ il sole
27139   I1912   19      ,   VI - 699      |     da una enorme ernia ventrale, che potrei all’uopo
27140   1PgDo  II2- 366                   |     cerchio di ferro la ventresca perché non iscoppiasse.
27141   Vmeco  III- 334                   |      se non ha cibo nel ventricolo a ¶ riscaldare il corpo
27142   I1883   30,   VI -  83(323)       |  non fossero mai più di ventuna, comprese le converse
27143 III1898   IV- 914                   |       si hanno per lire ventunomila.~ ~ L'istituto dei Figli
27144   2PaAn    I- 427                   |         di candore e di venustà si presenta a ¶ Dio. Il
27145   2Apio  II1- 428                   |      consigli, ma egli, venutale sopra, la fa incarcerare
27146   2Apio  II1- 510                   |     con turbe di popolo venuteviprocessionalmente.~ ~
27147   2Apio  II1- 515                   | morì Aroldo, e i popoli venutigliincontro a Canuto il
27148   2Apio  II1- 291                   |        guarì un c<i>eco venutogli ¶ dinanzi.~ ~ San
27149   I1887     ,   VI - 138            | angioletto del paradiso venutole testé dalle onde


0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma