Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Visita ad un pers. illustre. S.Girolamo Emiliani
Lettura del testo

VISITA AD UN PERSONAGGIO ILLUSTRE SAN GIROLAMO EMILIANI NEL SUO EREMO DI SOMASCA

VIII. L'uomo del miracolo

«»

[- 12 -]

VIII.

L'uomo del miracolo

  [23]Diceva il divin Salvatore a' suoi apostoli: "La terra è mia ed io la dono a voi... Andate e predicate il mio Evangelo a tutta la terra... Non temete nel far questo, voi in nome mio opererete miracoli somiglianti a quelli fatti da me fin qui ed anche maggiori, e le genti vi crederanno"7. Queste promesse di Gesù Cristo non vengono mai meno alla Chiesa. Si ripetono in effetto nella persona degli uomini apostolici. Ciò è

 - 13 -

conforme alla bontà del Signore che è il comun padre. Rivelò Iddio a' suoi figli: "Datemi il vostro cuore ed io vi do il mio"8.

  Girolamo intese questa voce da alto e ripeté subito: "Signore, comandate quello che ho a fare". E Gesù a lui: "Tu sei dunque tutto mio?... Ebbene io voglio esser tuo... Disponi, o figlio, [24]del cuore e della potenza di Gesù salvatore". Se ne valse con fortuna l'Emiliani. Accadde che i suoi orfanelli, stando in mezzo ad alte nevi, mancassero del vitto, e Girolamo mosso a gran pietà disse a Dio: "Ora è il momento di mostrarvi ottimo con i vostri figli". In dir questo venne con tre piccoli pani a pascere la turba de' suoi orfanelli e n'ebbe a saturità per ciascun di quelli. Altra volta accadde che i suoi seguaci provassero grave penuria di acqua. Girolamo rinnovò a Dio le sue promesse ed il Signore fe' tosto scaturire da una roccia arida tant'acqua che bastasse a tutti. Questa fonte continua fino ad oggidì, ed è dove vengono a bere i cristiani di fede che per intercessione dei santi di Dio bramano ottenere soccorso celeste.

  Girolamo non solo commovevasi nelle pubbliche calamità, ma ancor nelle private. Un infermo che languiva, un infelice che fosse caduto da un dirupo o feritosi alla selva commoveva il cuore dell'uomo di Dio. E perché gli altri non avessero a creder cose grandi di [25]lui, il buon Emiliani si faceva accompagnare almeno da tre orfanelli e diceva poi: "Il Signore ascolta le buone preghiere di questi che sono innocenti".

Ammirabile l'uomo del miracolo che opera i prodigi con la virtù dello Altissimo. Più ammirabile l'uomo del miracolo che si professa di cuore servo invisibile9 del Signore. Vi piace ora scorgere il carattere dell'uomo di Dio? Eccovelo in brevi parole.

 





p. 12
7 Cfr. Mt 28, 18s; cfr. Gv 14, 12.



p. 13
8 Cfr. Pr 23, 26.



9 Probabilmente: inutile; cfr. Lc 17, 10.



«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma