Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Fiore di virtù
Lettura del testo

Un fiore di virtù da terra trapiantato nel paradiso (1887-1888)

40. Carità con gli esterni

«»

[- 173 -]
40.
Carità con gli esterni
[I-54] La suor Chiara con gli esterni era come un cuore che tutto voleva manifestarsi, che in manifestarsi temeva qualche pericolo, però stavasi guardinga: era come il cane fedele che non vuol spiacere al suo padrone ma che intanto sta in trepidazione alla porta di casa. Quanti pietosi sentimenti!
Coglievala brama di far un po’ di bene, avrebbe voluto esser missionaria e salvatrice di gente, diceva: « Eccole 100 le anime alle quali io ho a far un po’ di bene! ». Ma subito concentravasi e diceva: « Chi son io da meritar tanto?... ». E intanto volgeva pietoso il guardo intorno e sospirava: « Forse io - 174 -faccio male... la mia Regola mi impedisce sovrattutto... non potrei io adesso eccedere! ».
Castissima anima e prudentissima, era sempre combattuta da opposti sentimenti: « Devo far il bene e son combattuta in farlo. Devo trasgredir la Regola per fare un po’ di bene. Devo combatter contro Dio per fare un po’ di bene ». Che crudo combattimento!




p. 173
100
Originale: diceva: Eccola /la/.


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma