Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Ricordini S. Zita
Lettura del testo

Ricordini di santa Zita (1888-1890)

Considerazione IX. Zita nel giorno del Signore

«»

- 212 -
Considerazione IX.
Zita nel giorno del Signore
[33]Rappresentati il cuore infiammato di santa Zita che in giorno festivo si presenta al Signore, ed è ammirata dal popolo come un angelo di pietà.

Mi metto alla santa presenza di Dio e dirò: « Padre nostro etc., Ave, Maria... Gloria al Padre etc. ».

1. Considera che tu, anima fedele, devi attendere il gior­no di festa come una solennità di 58 gioia spirituale. Alle grandi feste del Signore e della Vergine, di san Giuseppe e di santa Zita tua protettrice, tu ti prepari con divota novena, breve 59, fervente. [34] Spuntata poi l’alba del solenne, tu ti rechi con fede al ministro di Dio, il confessore pio e illuminato che la Provvidenza ti fece incontrare, e esponi gli affanni e le consolazioni del cuor tuo. Confessarsi ogni otto o quindici giorni, od almeno una volta nel mese, è cosa ottima, insegna il Catechismo 60 diocesano. Indi assistere alla santa Messa, alla spiegazion del Vangelo e della dottrina cristiana, che lu­me dona alla mente, che conforto al cuore! La parola di Dio opera mirabili effetti nella santificazione del cuore cristiano. La prima festa del mese tu la consacri allo esercizio per la buona morte. Riporsi come già morta nel feretro ed aver già disposto, se fa uopo, per testamento secondo giustizia e pietà in aiuto dell’anima tua, quest’è pure conforto mirabile.
2. [35] O se in tutto 61 tu in giorno festivo non possa compiere alle brame divote del cuor tuo, ebbene umiliati e prega Dio e pensa che con il cuore tu puoi far questo e il centuplo in più. Il Signore buono, d’ogni tuo verace desiderio, ti darà - 213 -parimenti premio condegno. Specialmente tu puoi in ispirito più di una volta assistere alla santa Messa e in ispirito comunicarti al tuo Dio. E non potendo sempre assistere alla predicazione santa, tu puoi almeno in parte supplire con leggere un libro divoto. Il tuo cuore, che ha bisogno di sfogo spirituale 62, esercitalo più del solito in atti di carità, di attenzione, di patimento, che tu ben il ricordi come è scritto che al Signore più piace l’obbedienza che il sacrificio 63.
3. [36]Considera che se pervenuta al termine del tuo gior­no festivo, si lagni talun dicendo che tu non hai cuore per la casa. E tu gli risponderai che sei ita comperandone con molta brama. Se ti dicono malinconica, rispondi con la serenità della tua fronte. Se ti rimproverano difettosa, pregali a supplicar per te 64. E così seguendo umile e soave, tu otterrai che cuori meno divoti [37] si pieghino al tuo dire e ti lascino in pace.
Orazione
O Signore, è la pace che io voglio, quella pace con voi, con il prossimo mio, quella pace di coscienza la quale è soavità che supera di gran lunga ogni altro contento.
Vergine Maria, Regina della pace, pregate per me!
- 214 - Dopo la meditazione
Prenderò qualche buona risoluzione...
Ringrazierò il Signore dei lumi che mi ha dati nella presente meditazione e lo pregherò a darmi grazia di mettere in pratica le prese risoluzioni.




p. 212
58
Originale: di /un cuore/.


59
Originale: breve /sì ma/.


60
Originale: Catechismo /romano/.


61
Originale: tutto /non puoi/.


p. 213
62
Originale: spirituale, /ebbene si/.


63
Cfr. Os 6, 6.


64
Dall’originale si rileva la precedente versione del paragrafo fino a questo punto: « Considera che se pervenuta al termine del tuo giorno festivo, si lagni talun dicendo che tu non hai cuore per la casa. E tu gli rispondi che cerchi averne assai per Iddio sovrattutto e poi per i membri della famiglia uno ad uno e tutti insieme e parimenti. Perché fosti alquanto ritirata diranno che sei venuta malinconica, ma tu mostrala in fronte la serenità costante che vi brilla. Diranno che i tuoi difetti li hai tu medesima. E tu umiliati e confessa che sei meschinella. Ma nel medesimo tempo prega che t’aiutino tutti perché peccati manifesti tu non ne vuoi commettere e se cadi in fragilità protesta che te ne dorrai di gran cuore ».


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma