Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Cenni biografici C. Bosatta
Lettura del testo

Cenni biografici di suor Chiara Bosatta (1907-1908)

I. Pianello Lario

«»

- 443 -
I.
Pianello Lario
[I-1] In Pianello Lario del lago di Como ebbe i suoi natali Dina Bosatta, della quale descriviamo brevemente la vita.
Pianello Lario è alla sponda destra del lago, paesello di mille abitanti, pacifici coltivatori dei campi, dediti in parte 7 al lavoro pure della seta. Gli uomini ben sovente si slanciano ai lavori temporanei nelle regioni della Svizzera, di Francia, di Germania, e più sovente valicano i mari, e nelle due Americhe per un triennio e più dimorano in guadagni che poi riportano a rifornire le scarse fortune della famiglia.
Da Pianello Lario guardo 8 sulla sua sponda le borgatelle di Musso col suo famoso castello, le più grosse borgate di Dongo, di Gravedona, di Domaso, di Gera, di Sorico, sino al Ponte del Passo che congiunge il lago di Como con il laghetto di Mezzola. Superiormente ed a mezzo monte delle suddette borgate sono le parochie minori di Germasino, di Garzeno, di San Gregorio, di ... 9, di Pellio 10 con la chiesa ornata 11 dei classici affreschi del Bergognone 12 e del Campi 13, di Livo, di Montemezzo, di Dascio 14. Nel fianco sinistro di chi da Pianello guarda il monte sono le borgate di Cremia, colle famose - 444 -pitture del Luini, del Bergognone e del Campi, di Rezzonico, di San Martino.
Di fronte a Pianello è il bell’orizzonte del lago, al di [I-2] del quale 15 prospettano i paeselli di Corenno, di Dorio e le maggiori borgate di Dervio, di Bellano, di Varenna colle relative valli di San Martino 16 e della gran valle detta Valsassina. Da valle San Martino si ascende al Legnone, il principe dei monti di Lombardia 17 coperto di perpetue ghiacciaie. Dal medesimo punto di vista si prospetta più su a levante Colico, il Piano di Spagna coi forti di Fuentes e poi un tratto della bassa Valtellina, fino a Traona ed a Mello da una parte, e da altro lato sino ai monti che per valle di Codera mettono alla vicina Svizzera grigione, in valle Pregallia.
Come ognun vede, da Pianello Lario si hanno punti di vista mirabili e prospettive variate che mirabilmente giovano al maggior sviluppo mentale di quegli abitanti, e fanno sì che gli abitanti aderiscano con affetto alle proprie abitazioni e vi si ­attacchino meglio che polipi al loro scoglio. I costumi vi sono relativamente buoni e patriarcali 18, il popolo vi è industre. Pianello Lario 19 è patria della famosa botanica Lena-Perpenti, che per la prima ai tempi del Bonaparte diede saggio nella filatura dell’amianto.
Nel magnifico teatro di tante e sì svariate prospettive, Dina Bosatta prendeva argomento a distendere i suoi sguardi allo ingiro e lodare [I-3] il Signore nelle grandezze della creazione.




p. 443
7
Originale: parte /all/.


8
Originale: guardo /a destra/.


9
Riferimento omesso nell’originale, dove è lasciata in bianco una porzione di riga.


10
Attualmente « Peglio ». Il toponimo Pellio è attestato anche in valle Intelvi, sempre in provincia di Como.


11
Originale: ornata /delle classiche/.


12
Originale: Borgognone, ripetuto nel capoverso. È il pittore Ambrogio da Fossano (xv-xvi secolo), detto il Bergognone.


13
Gli affreschi della chiesa parrocchiale di Peglio sono di Giovan Mauro Della Rovere, detto il Fiamminghino (1575-1640); cfr. Leonardo Caviglioli, Della Rovere, Giovan Mauro, in Dizionario biografico degli Italiani, xxxvii, 1989, p. 344.


14
Originale: Dazio. L’A. si riferisce ad una frazione del comune di Sorico; il toponimo Dazio è invece attestato in provincia di Sondrio.


p. 444
15
Originale: quale /stannosi/.


16
La valle San Martino va da Bergamo all’Adda e si trova quindi molto più a sud rispetto alla zona qui descritta. Probabilmente l’A. si riferisce alla valle Varrone, come indica anche il riferimento geografico all’inizio del periodo successivo.


17
Originale: Lombardia /il vertice del quale è/.


18
Originale: patriarcali, /la gente/.


19
Originale: Lario /va glorioso/.


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma