Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Le vie della Provvidenza
Lettura del testo

Le vie della provvidenza (1913-1914)

Articolo III. Il sacerdote Gaudenzio Bianchi

«»

[- 708 -]
Articolo III.
Il sacerdote Gaudenzio Bianchi
Da molti anni non era uscito un allievo al sacerdozio, quando [6] il fanciullo Gaudenzio si presenta alla madre 4 Elisabetta e parla decisamente « Io voglio farmi prete e mi aiuterò anche colla sostanza del mio defunto padre ». Divenne sacerdote lui e aiutò nella carriera gli unici fratelli uterini Lorenzo Buzzetti, che morì arciprete di Chiavenna d’anni 73 nel 1898, ed Antonio Buzzetti, scrittore lodevole che fu per molti anni parroco di Sant’Agata di Como.
Il sacerdote Gaudenzio Bianchi per anni dieci fu parroco di Campodolcino e poi direttore spirituale del seminario di Sant’Abbondio e del teologico di Como: fu una vera Provvidenza nell’instillare le vocazioni ecclesiastiche e trarne al santo altare forse una trentina di allievi del Santuario dall’anno 1851 5 a tutt’oggi 1914. Fra questi fortunati nella sola frazione di - 709 -­Fraciscio si notano due sacerdoti della famiglia Trussoni, due nella Guanella 6, uno altro Trussoni attuale canonico nella cattedrale di Como, [7] un Trussoni don Felice e Trussoni Tomaso, per trenta anni professore nel seminario di Como ed attualmente arcivescovo di Cosenza.
Della famiglia Gadola di Campodolcino uscirono sacerdoti tre parimenti e due della famiglia Zaboglio: Agostino, il maggiore, a tutti noto, e Francesco, che fu un dei primi alla scuola ed alla missione Scalabrini nelle due Americhe. Fra i membri della famiglia Guanella in Fraciscio uno fra i primi iniziati da don Gaudenzio fu Lorenzo, che passò a miglior vita prevosto di Ardenno, venuto a morire nella Casa della divina Provvidenza in Como, assistito dal proprio fratello sacerdote Luigi in luglio 25 dell’anno 1906.




p. 708
4
Originale: matrigna. Elisabetta Guanella (nata nel 1784), sorella del nonno dell’A., ebbe Gaudenzio (1813-1866) da Gaudenzio senior morto nel 1819; si risposò con Nicolò Buzzetti, dal quale ebbe Lorenzo (1825-1898) e Antonio (1826-1891), citati nel capoverso; cfr. Piero Pellegrini, Luigi Guanella. Gli anni della formazione, p. 145.


5
L’indicazione dell’anno è omessa nell’originale. Gaudenzio Bianchi, ordinato nel 1836, fu per un anno parroco a Madesimo, passò quindi a Prata Camportaccio e nel 1840 a Campodolcino; nel 1851 fu chiamato in seminario e vi rimase fino alla morte; cfr. Piero Pellegrini, Luigi Guanella. Gli anni della formazione, pp. 145-147.


p. 709
6
Tre furono i sacerdoti usciti dalla famiglia Guanella: l’A., suo fratello Lorenzo (1836-1906), menzionato esplicitamente alla fine di questo articolo, e il nipote Costantino (1868-1935), figlio del fratello Tomaso (1827-1906).


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma