Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Andiamo al paradiso…
Lettura del testo

ANDIAMO AL PARADISO BREVI ESORTAZIONI IN MASSIME ED IN ESEMPII CHE ACCOMPAGNANO CIASCUNA RISPOSTA DEL CATECHISMO

Parte seconda IL CRISTIANO CHE INVOCA IL DIVINO AIUTO

Lezione seconda La preziosa formola di preghiera del Signore

V. Quello che brama il Padre deve volere il figlio

«»

[- 509 -]

V.

Quello che brama il Padre deve volere il figlio

  1. [117]Se io mi faccio a domandare a tuo padre: "Il figlio... è buono?". Credo che mi risponderà: "È obbediente". Quando anche Dio pronunciando sopra te dica: "È figliuolo obbediente", questo è sì gran lode che equivale in questo caso a quella che il Signore fece di Giuseppe quando disse: "È uomo giusto".

  2. Il padre ti comanda e in far ciò il suo cuore sospira: "Possa il figlio mio crescere sempre alla equità ed al lavoro". Quando ti impone i suoi Comandamenti, il Signore desidera egli stesso con cuor di Padre: "Possa questo figlio essere santo come è santo il suo celeste Padre"66.

  3. Sicché tu devi accompagnare Gesù dove ti chiama. Affrettati sì alla povertà di Betlemme come alla ricchezza del convito nuziale. Cammina egualmente al trionfo di Gerusalemme come alla ignominia del Calvario, tanto alla prosperità nei campi di Giudea e di Galilea come alle agonie ed alla morte dell'orto e della croce. Il [118]padre dona ai figli tutto il miglior bene che ha. Se il Signore ti ricolma con giorni di allegrezza e poi anche con giornate di molta afflizione, credilo: la gioia ed il dolore sono egualmente doni amorevoli di Dio Padre.





p. 509
66     Cfr. Mt 5, 48.



«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma