Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Andiamo al paradiso…
Lettura del testo

ANDIAMO AL PARADISO BREVI ESORTAZIONI IN MASSIME ED IN ESEMPII CHE ACCOMPAGNANO CIASCUNA RISPOSTA DEL CATECHISMO

AMMONIMENTI SALUTARI

Lezione prima I più belli ornamenti del cristiano

I. La fede è l'occhio del cristiano

«»

[- 574 -]

I.

La fede è l'occhio del cristiano

  1. Con il lume degli occhi il bambino riconosce le fattezze in volto al padre e per tempo si allieta ai sorrisi della madre. Con il lume della fede il cristiano non tarda a riconoscere

 - 575 -

Iddio Padre che lo ha [233]adottato e la Chiesa madre che lo viene alimentando.

  2. Anzi come per mezzo della madre l'infante riconosce il suo genitore, così per mezzo della Chiesa tu conosci con più vivo affetto il tuo celeste Padre, per mezzo di lei vieni a notizia degli insegnamenti e dei voleri del tuo Signore Iddio.

  3. Gesù, che è lo sposo di tua Madre, le addita in modo chiaro ed infallibile ciò che è di suo volere, perché tu seguendo gli insegnamenti di lei possa giungere al cielo.

  4. Il padre che è buono, che sa e che è potente a salvare, è impossibile che non voglia la salute di tutti i suoi. Gesù, che è ottimo e sapiente Padre e Dio onnipotente, ha detto: "La mia Chiesa persevera in eterno e chi segue la voce di quella obbedisce a' miei comandi".

  5. Gesù ha dunque parlato. Se tu volontariamente rifiuti di credere a' detti della Chiesa tu sei detestabile come un giudeo, se poi ripudiassi di ascoltare la sua parola tu saresti colpevole come un pagano. Uh che superbia è non voler credere ai discorsi dello Altissimo!

  6. [234]Se ti fossi costituito reo di tanto eccesso, tu dovresti confessare alto la tua iniquità e far udire i tuoi gemiti di pentimento fino al cielo, affinché Iddio movendosi a pietà ti ridoni il tesoro perduto.


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma