Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Alle F. s. M. P. negli asili - 1913
Lettura del testo

ALLE FIGLIE DI SANTA MARIA DELLA PROVVIDENZA NELL'OPERA DEGLI ASILI (1913)

Parte PRIMA

III. LEZIONCINA

«»

[- 811 -]

III.

LEZIONCINA

 

« Suora... suora, che sono quegli armadi nuovi... e che contengono...?». «Sono il deposito delle vostre piccole testoline... e contengono le vostre curiosità... Vediamo... vediamo...».

E qui la paziente tira fuori il modello in legno di tutto ciò che è in famiglia di oggetti domestici, per mangiare, per bere, per vestire.

Trae fuori il modello degli animali della stalla fino alle belve del deserto.

Trae anche fuori il modello in legno degli uccelli e volatili dell'aere...

e poi dei pesci che sono nelle acque.

Mostra un telescopio per osservare i più minuti insetti che si trovano in una goccia d'acqua.

[10]«E quelle carte ?», saltano su i fanciulli.

«Vi dirò a suo luogo più minutamente.

Quelle carte segnano le quattro parti del mondo e le parti delle regioni e province e città dello Stato nostro.

Ma di questo più tardi vi dirò».

«E perché non subito?».

 «Perché siete troppo curiosi.

Voi volete subito passare alla scuola dei perché...

Ma la scuola dei perché si può e si deve apprendere a poco a poco.

La scuola dei perché può essere anche pericolosa.

Taluno è che vorrebbe veder tutto e spiegar tutto e questo è troppa pretensione.

Se fosse possibile sapere il perché di tutto, il Signore buono non avrebbe più niente a farvi vedere di bello e di buono in paradiso.

Nella scuola della curiosità entrate pure e domandate ma non pretendete troppo».


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma