Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Cento lodi in ossequio...
Lettura del testo

CENTO LODI IN OSSEQUIO AL IV CENTENARIO DAL TRANSITO DEL BEATO ANDREA DA PESCHIERA APOSTOLO DELLA VALTELLINA

LIII. Monumento religioso

«»

- 545 -

LIII.

Monumento religioso

  I monumenti religiosi legano gli uomini con Dio. Stando il b<eato> Andrea sul sepolcro di san Benigno, esponevagli le necessità proprie e dei popoli tribolati di Valtellina e ne otteneva ad ogni [126]ripresa pubbliche e private grazie. Di che Andrea conchiudevane: "Non è punto dubbio che Benigno non sia un santo del paradiso. Noi preghiamo Dio per intercessione di Benigno ed il Signore ne esaudisce. Orsù, dedichiamo a Benigno in monumento sacro un tempio, e sarà esso come un baluardo di salute ai popoli nostri". Disse, le genti applaudirono e di subito in Monastero fu dedicato il tempio sacro a san Benigno.

  Or noi guardiamo a quel tempio ed al sepolcro di Benigno. Ivi il nostro115 pensiero da un tempio e da un benefattore terrestre vola rapido al tempio ed all'amico celeste, che è il paradiso e il giubilo dei santi. Così in venire dinanzi ad un monumento sacro noi ci sentiamo trasportati da gioia ineffabile e perenne. Passiamo per caso anche dinanzi ai monumenti del liberalismo testé, e questi ne ottenebrano la mente, ne inaridiscono il cuore. Noi o non vi guardiamo punto o guardando ne [127]proviamo nausea molesta. Nei monumenti del liberalismo non è lo spirito di Dio e della fede in Gesù Cristo.

 

 





p. 545
115 Originale: Ivi è il nostro; cfr. ed. 1932, p. 112.



«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma