Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Cento lodi in ossequio...
Lettura del testo

CENTO LODI IN OSSEQUIO AL IV CENTENARIO DAL TRANSITO DEL BEATO ANDREA DA PESCHIERA APOSTOLO DELLA VALTELLINA

NOVENA IN ONORE DEL B<EATO> ANDREA

LXLIII. Terzo giorno Pietà per i genitori nostri

«»

[- 587 -]

LXLIII.

Terzo giorno

Pietà per i genitori nostri

  O beato Andrea, pietà anche per i genitori nostri! Meschinelli, sono in un martorio. Hanno intorno una corona di figli che minaccia esser loro corona intessuta di spine. Son tanti disagi per fornire [207]il pane a quelle bocche che si fanno ogni di più avide e pretenziose! Pietà per quei genitori che da mane a sera son come vittima alle fatiche, alle intemperie, per alimentare la turma dei figlioletti intorno. O beato Andrea, vogliate voi ottener da Dio sanità di corpo, vigore di forze a quei genitori affaticati. Ma sovrat<t>utto ottenete loro lume d'intelletto a conoscere le arti maligne della seduzione, sforzo di volontà per venire in soccorso ai figli pericolanti nella vita dell'anima. Sono fanciulletti tant'alti e crescono già all'aure della libertà. Sui banchi della scuola apprenderanno lo spirito di indipendenza. Povera madre, non guarda<re> all'avvenire ché l'orizzonte potrebbe intimorirti, né meno tu, o padre, sfogati in lamenti troppo queruli. Guardiamo tutti a Dio, guardiamo alla Madre di Gesù Cristo e Madre nostra e speriamo. Se non è l'aiuto da alto, chi potrebbe sostenere

 - 588 -

l'urto di tentazione? Beato Andrea, soccorrete alle vittime di un padre e di una madre desolati per i proprii figli! Avere figli è pure una benedizione celeste[208]. Qual gioia è alla mamma il bambolo suo! Ma ai nostri son troppi i timori, perché soverchiano i pericoli. Beato Andrea, pietà anche per i poveri genitori!

  Tre Pater, Ave, Gloria.


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma