Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Costituzioni F. s. M. P. - 1909
Lettura del testo

COSTITUZIONI DELLE FIGLIE DI SANTA MARIA DELLA PROVVIDENZA (1909)

Parte prima. CARATTERE DELL'ISTITUTO

Capo XV. DELLA MORTIFICAZIONE E DELLA PENITENZA

«»

[- 386 -]

Capo XV.

DELLA MORTIFICAZIONE E DELLA PENITENZA

 

96. Le figlie della congregazione esercitano la mortificazione corporale:

1) nella pratica coscienziosa dei propri doveri;

2) nei pasti quotidiani, i quali consistono: colazione con caffè e latte od altro cibo[32] secondo i paesi e le complessioni; il desinare del mezzogiorno con minestra, una pietanza, un pezzetto di formaggio e un bicchier di vino; la cena si fa colla minestra, pietanza e un bicchier di vino.

Fuori dei pasti comuni non mangeranno e non berranno altra cosa che l'acqua, senza licenza della superiora;

3) mortificano se stesse col trovarsi contente ciascuna del proprio ufficio, cercando di non emergere né di comandare;

4) digiunano tutti i venerdì, a meno di esserne dispensate per giusto motivo dalla superiora;

5) si accusano pubblicamente una volta al mese delle trasgressioni esterne contro le Costituzioni e la superiora impone un'ammenda secondo le circostanze, ma piuttosto leggera;

6) le mortificazioni spirituali e le corporali in privato sono regolate unicamente dal confessore ad ogni religiosa. Per quelle pubbliche, è necessaria anche la licenza della superiora.


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma