Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Il fondamento...
Lettura del testo

IL FONDAMENTO CATECHISMO PER LE ANIME CHE ASPIRANO A PERFEZIONE

Parte prima DEL SIMBOLO DEGLI APOSTOLI DETTO VOLGARMENTE IL CREDO

Lezione VII Del sesto articolo <del Simbolo>

«»

[- 896 -]

Lezione VII

Del sesto articolo <del Simbolo>

  1. Gesù eccolo che ascende all'alto. Oh come n'esultano i cieli! Come ne gioconda questa istessa terra! Filotea, volgi l'occhio di continuo . Lo stesso cammino seguirai tu quando il Signore ti chiamerà a salire con Gesù.

  2. Il paradiso è di Gesù ed è parimenti tuo, o Filotea, se ben lo guadagni con opere buone. Gesù dall'alto prega per noi. E tu, anima fedele, un giorno dal cielo gioverai ai mortali quaggiù meglio che non ottenga tuttodì. Gesù manda lo Spirito Santo. E tu otterrai [64]che lo stesso Spirito del Signore scenda in cuore sovrat<t>utto di quelle persone che ricordano in benedizione i giorni del viver tuo.

  3. Gesù risorto dimorò quaranta giorni a confortar gli apostoli quaggiù. L'anima, che è risorta da ogni mal di colpa, soggiornò per un breve periodo ancora in terra affinché tutti intendano che bello è essere tutto di Dio. Ma presto la Filotea è assunta in cielo, dove è attesa dal paradiso beato.

  4. Gesù salì in quanto uomo. La Filotea sale per intanto coll'anima spirituale. Il corpo chiamerallo per godere un .

  5. Qual contento! Gesù sale per virtù propria. Stende la destra e fa salire in corpo ed in anima Maria. Stende la destra pietosa e solleva le anime dei giusti che mano a mano chiama a sé. Filotea, attendi e guarda fisa fisa. Appena ti senti chiamare grida: "Eccomi!" e t'affretta.

 

 - 897 -

  6. Gesù siede sul trono eccelso a destra di Dio Padre onnipotente. Anima fedele, se tu ti mostri più costante nelle angustie di lotte maggiori, non è dubbio che in paradiso ti attenda un seggio più splendido.

  7. Gesù Cristo è in cielo ed è glorioso e beato in sempiterno. Così lo sarai tu, o Filotea. Or dimmi: che importano i venti ovvero i [65]settant'anni di patimento, mentre ti è assicurato il paradiso nel quale per tutti i secoli tu canterai: "Sono salvo e lo sono per sempre, sono beato e lo sarò in eterno"?


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma