Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Il fondamento...
Lettura del testo

IL FONDAMENTO CATECHISMO PER LE ANIME CHE ASPIRANO A PERFEZIONE

Parte prima DEL SIMBOLO DEGLI APOSTOLI DETTO VOLGARMENTE IL CREDO

Lezione IX Dell'ottavo articolo <del Simbolo>

«»

[- 898 -]

Lezione IX

Dell'ottavo articolo <del Simbolo>

  1. [67]Lo Spirito Santo è vero Dio come il Padre e il Figliuolo eterno. Una cura sola tu devi avere, o Filotea: che lo Spirito Santo venga a risiedere in cuor tuo come in santuario diletto, e tu sarai salva omai.

  2. Dall'amore eterno del Padre e del Figlio procede lo Spirito Santo. Tu procura di ben adoperare tutte le facoltà dell'intelletto e della memoria a ben conoscere Iddio, e non dubita<re> che una viva fiamma d'amor santo lo Spirito del Signore manderalla in cuor tuo.

  3. Le tre Persone in Dio sono sempre state e saranno in eterno. Ma tu, Filotea, non sempre sei stata tempio devoto dello Spirito Santo. Fa di esserlo almeno in avvenire, per bearti poi eternamente in cielo col Signore santissimo.

  4. Lo Spirito Santo opera in noi la santificazione. Ignazio per acquistarsi un grado di umiltà, ossia di perfezione maggiore, avrebbe bramato sino alla fine del mondo di sostenere i patimenti d'agonia continua. Ora [68]come ami tu la grazia dello Spirito Santo e come vi aspiri?

  5. Considera, o Filotea. Lo Spirito Santo è Dio ottimo, ed

 - 899 -

egli fa divenir santi i fedeli che l'ascoltano. Ravviva la fede. Chi opera in te nei buoni pensieri della mente, nei pii affetti del cuore, è Dio stesso.

  6. Confortati nel ricordare l'anima fedele essere tanto cara a Dio, che ad arricchirla sempre più di celesti virtù concorrono egualmente il Padre, il Figliuolo e lo Spirito Santo.

  7. Lo Spirito Santo è scritto che sospira con gemiti inenarrabili8, perché l'amor di Dio brama con immenso affetto <di> comunicarsi ai cuori delle creature sue.

  8. Ve' come con festa giocondissima lo Spirito Santo nel giorno di Pentecoste discese sopra gli apostoli!

  9. Gesù Cristo l'aveva promesso, ed eglino con Maria benedetta attendevano. Anche tu, o Filotea, sospira; anche tu scegliti un cenacolo. Prega di cuore: se in animo tuo scende una stilla di quell'amore puro che Dio fa sentire al cuore di chi prega, io non ne dubito che tu affatto non ti stacchi dalla terra per darti tutta al cielo.

  10. Gli apostoli furono felicemente mutati, come ben tu sai. Abbi fede, o Filotea, e [69]merita colle tue buone opere che lo Spirito Santo scenda in cuor tuo. Sarai trasformata in altra creatura e meraviglierai tu stessa di un cambiamentofortunato in te.

  11. Lo Spirito Santo, come fu la vita degli apostoli, è tuttavia il vigore della Chiesa ed il conforto tuo.

  12. Meraviglia! Dal cuore si spande la vita a tutte le membra del corpo tuo. Cuore della Chiesa è lo Spirito Santo Iddio. Vita del cuor tuo è lo Spirito paracleto. La grazia del Signore muove e dirige le stesse movenze del vedere, del parlare, del sentire, sicché tu sei in Dio e Dio è veramente in te. Non sei già tu che vivi, ma è il Signore che vive in te9.

 

 





p. 899
8                  Rm 8, 26.



9                  Cfr. Gal 2, 20.



«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma