Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Il fondamento...
Lettura del testo

IL FONDAMENTO CATECHISMO PER LE ANIME CHE ASPIRANO A PERFEZIONE

Parte prima DEL SIMBOLO DEGLI APOSTOLI DETTO VOLGARMENTE IL CREDO

Lezione XIII Del duodecimo articolo <del Simbolo>

«»

[- 905 -]

Lezione XIII

Del duodecimo articolo <del Simbolo>

  1. Filotea, stattene dunque lieta. Guarda all'alto. Sii fedele e perseverante, ché tu morendo passerai da questa tua cameretta al paradiso dei beati.

 

 - 906 -

  2. È scritto che i buoni staranno per sempre in paradiso, che i cattivi staranno per sempre nell'inferno12; tu considera questi due principii: sempre beato o sempre dannato, e poi perdi il coraggio, se puoi, in compiere qualsiasi atto di virtù e di sacrificio.

  3. Gran cosa poter dire: "Sono in paradiso [80]e sarò per sempre con Dio"! Filotea, tu provivivo il contento quando senti il Signore in ricevere i Sacramenti augustissimi. Ah!, il Signore che con tenerezza si agita in cuor tuo quando tu lo accogli, pensa come ti rimeriterà un giorno nel cielo. Ivi egli si abbraccerà a te e tu a lui.

  4. Intanto i dannati strideranno coi denti, ma lasciali gli sciagurati che vollero sino al termine maledire allo Altissimo.

  5. Alla fine del mondo i corpi, che furono compagni alle anime, avranno come queste o merito o demerito. Ora intenderai perché Simone Stilita dimorava in digiuni ed in penitenze fino a svenire all'alto della celebre colonna da sé innalzata.

  6. Anche tu non ti contentare di una virtù comune, ma aspira alle più elette. Iddio vi ti chiama, e tu te ne rimani indolente?

  7. Credilo fermamente: tutto è vanità quello che non conduce a santità.

 

 





p. 906
12                Nell'originale manca il brano che i cattivi […] nell’inferno, ripreso dall’ed. 1885, p. 82.



«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma