Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Lettere circolari S. d. C.
Lettura del testo

LETTERE CIRCOLARI AI SERVI DELLA CARITÀ

IX. Roma, addì 20 dicembre 1911

«»

[- 1389 -]

IX.

Roma, addì 20 dicembre 1911

 

 Ai Servi della Carità nelle feste natalizie del 1911.

Poiché la divina Provvidenza ci ha condotti all'alma città per costituirvi una delle principali opere della Casa della divina Provvidenza, trovo conveniente dirigervi alcune parole.

1. Vogliamo tutti crescere in generosità di affetto, in sacrificio di opere, per amare l'istituzione che Dio ci ha messo nelle mani e per farvi quel maggior bene che a noi sia - 1390 -possibile, alla maggior gloria del Salvatore e per la salvezza delle anime nostre e altrui.

2. In augurio natalizio vi presento la nuova chiesa di S. Giuseppe che, fondatasi in modo affatto provvidenziale, si è pure per terminarla felicemente per grazia della stessa divina Provvidenza.

Ringraziamone di cuore il Signore.

3. E per ringraziarlo con maggior efficacia di affetto, mi pare che sia buon pensiero questo, di valersi della inaugurazione della chiesa nelle prossime feste di S. Giuseppe, in marzo od aprile dell'imminente anno, per celebrare con atti di fede e carità il venticinquesimo38 anno delle prime fondazioni in Como delle opere della Casa della divina Provvidenza.

4. A tale scopo non sarebbe a perdere tempo per compilare la storia illustrata delle opere stesse da diffondersi in molta copia.

Sarà pure da occuparsi ben presto di un probabile pellegrinaggio dei nostri, per accompagnarlo a Roma ad ossequiare il Vicario di Gesù Cristo, condecorare i centenari gloriosi che ricorrono ed assistere alla consacrazione del tempio dedicato a S. Giuseppe, commemorativo del doppio giubileo sacerdotale ed episcopale di sua santità Pio X.

Si fanno voti che tale pellegrinaggio si estenda dai nostri concittadini della diocesi di Como a quelli pure di Milano ed altri luoghi nei quali sono una o più Opere dei Servi della Carità.

In premio di quel po' di bene che si è fatto nelle varie opere ed in voto di opere migliori a farsi in avvenire, le diverse case potranno mandare una rappresentanza, purché direttamente non pesino sul bilancio diretto delle opere e case di carità.

Vi do pure lieta notizia che il Santo Padre benedice le persone e le opere nostre e che con effusione di cuore ne augura la pace del Signore.

Affezionatissimo sacerdote Luigi Guanella.





p. 1390
38 Cfr. nota 10 a p. 865.



«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma