Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Nella scuola…
Lettura del testo

NELLA SCUOLA NORME PER BEN DIRIGERE L'INSEGNAMENTO ELEMENTARE

VIII. Regole per insegnare la scritturazione

«»

[- 601 -]

VIII.

Regole per insegnare la scritturazione

  1. [24]È bene che a principio si porga in mano allo allievo il gesso o la matita ovvero la penna, e che si ammaestri a condurre delle linee dapprima rette e poi curve.

  2. Fatto questo, gli si pone innanzi una lettera di vocale e poi di vocale unita a consonante, fino a scrivere una o più parole e poi proposizioni. Per tempo può il maestro valersi

 - 602 -

dei metodi di scrittura calligrafi<c>a ed averne sollievo per sé, incoraggiamento per lo scolaretto.

  3. Si desidera che almeno per un'ora in ogni gli allievi si applichino a questo metodo di scrittura calligrafica.

  4. [25]A questo esercizio del copiare, dal metodo calligrafico ovvero dal libro, succede l'esercizio del dettato. Consiste nel proferirsi dal maestro il valor della vocale e poi della consonante unita, della parola e della proposizione e farla scrivere dallo allievo. Presto uno scolaro più intelligente può venir in aiuto al maestro per la guida degli altri in questo studio.

  5. Giova che il maestro attenda a far distinguere parola da parola dall'allievo, e che questi scriva con senso.


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma