Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Alle F. s. M. P. negli asili - 1913
Lettura del testo

ALLE FIGLIE DI SANTA MARIA DELLA PROVVIDENZA NELL'OPERA DEGLI ASILI (1913)

PARTE SECONDA

XXV. LE DISPOSIZIONI DEI SUPERIORI

«»

[- 832 -]

XXV.

LE DISPOSIZIONI DEI SUPERIORI

 

Siete ben fortunate voi, che nei vostri superiori potete sentire la voce di Dio.

«Chi ascolta voi - dice il Signore ascolta me...» 14.

Abbiate cara la voce dei vostri superiori, pensate che[53] i superiori sono cari al Cielo come la pupilla dell'occhio; la loro è voce cara a voi stesse come voce di angelo.

Lasciate libera la voce dei superiori.

Non circondatela - 833 -di prevenzioni, di interesse vostro particolare.

Devono avere udito fino i superiori e voi pregate per loro sempre, perché abbiano ad esporre i voleri di Dio e non i beneplaciti propri o di persone parziali.

In questo senso la voce dei superiori tranquillerà sempre gli animi vostri.

Negli spirituali Esercizi avete più volte studiata la predica della santa virtù d'indifferenza ad ogni ufficio e luogo e stato, sia per vivere, sia per morire.

La lezione vi si ripete in ogni anno; or sappiate metterla parimente in pratica! E qui pongo fine.

Sono poche e sono tante le norme datevi.

 Seguitele come meglio sapete.

Ve lo ripeto: non è il far molto,[54] ma il far bene che contenta l'anima e gloria a Dio.

Abbiate buono spirito ossia la retta intenzione in tutto e poi siate pure, sciolte e libere di quella libertà, di cui il Signore dona le anime a sé dilette15.

Sia lodato Gesù Cristo in eterno16.

 

 





p. 832
14 Lc 10, 16.



p. 833
15 Cfr. Gal 4, 31.



16 Al termine del libretto si trova la seguente appendice: Per fare il bene e farlo esattamente, le anime religiose trovano grande conforto nella pratica della sacramentale Confessione. Per valersi fruttuosamente di questo sacramento santo, l'augusto pontefice nostro Pio X porge alle religiose suore l'indirizzo seguente e le obbliga a farne lettura in pubblica comunità, almeno una volta nell'anno. Eccovene il testo genuino.

Segue da p. 59 a p. 79 dell'opuscolo, il decreto Cum de sacramentalibus, emanato dalla Sacra Congregazione dei Religiosi il 3 febbraio 1913, seguito da un breve commento del cardinale Casimiro Gennari (1839-1914), preso da Il monitore ecclesiastico (volume XXV, p. 21). Il tutto è presentato dalla lettera dell'A., già riprodotta nella nota 72 a p. 804.



«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma