Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
gridavano 7
gridi 1
grido 12
gridò 114
grigi 2
grigio-perla 1
grigio-topo-rosato 1
Frequenza    [«  »]
115 ed
115 fate
115 verso
114 gridò
114 quasi
113 anni
113 notte
Carlo Lorenzini, detto Collodi
Raccolta di opere

IntraText - Concordanze

gridò

Pinocchio
    Capitolo
1 1 | tu m'hai fatto male! - gridò rammaricandosi la solita 2 2 | Bravo Polendina! - gridò la solita vocina, che non 3 2 | Rendimi la mia parrucca! - gridò mastr'Antonio.~ ~- E tu 4 4 | Grillaccio del mal'augurio! - gridò Pinocchio. Ma il Grillo, 5 6 | notte in capo, il quale gridò tutto stizzito:~ ~- Che 6 6 | voce del solito vecchino gridò a Pinocchio:~ ~- Fatti sotto 7 7 | lo mangio davvero!... - gridò il burattino, rivoltandosi 8 8 | ragazzi.~ ~- Pazienza! - gridò Geppetto tutt'a un tratto 9 9 | Abbecedario lo prendo io, - gridò un rivenditore di panni 10 11 | seguitando a fare il burbero, gridò a Pinocchio:~ ~- Finiscila 11 11 | bene.~ ~- In questo caso, - gridò fieramente Pinocchio, rizzandosi 12 12 | C'è poco da ridere, - gridò Pinocchio impermalito. - 13 12 | Oh che bella cosa! - gridò Pinocchio, ballando dall' 14 12 | Un regalo a noi? - gridò la Volpe sdegnandosi e chiamandosi 15 14 | il mio povero babbo no! - gridò Pinocchio con accento disperato: 16 14 | Che fare? «Una, due, tre!» gridò il burattino, e slanciandosi 17 15 | Aprimi almeno tu! - gridò Pinocchio piangendo e raccomandandosi.~ ~- 18 17 | di camera.~ ~- Insomma, - gridò Pinocchio, dando in uno 19 17 | Che cosa volete da me? - gridò Pinocchio, rizzandosi tutto 20 18 | sarà qui.~ ~- Davvero?... - gridò Pinocchio, saltando dall' 21 18 | nostro caro Pinocchio! - gridò la Volpe, abbracciandolo 22 19 | quel campo.~ ~- Insomma, - gridò Pinocchio, arrabbiandosi, - 23 21 | è vero, è vero! - gridò Pinocchio piangendo, - ma 24 21 | galline?~ ~- Io no, io no! - gridò Pinocchio, singhiozzando. - 25 22 | disonesta!~ ~- Bravo ragazzo! - gridò il contadino, battendogli 26 23 | soffermatosi, a ali distese, gli gridò da una grande altezza:~ ~- 27 23 | come fanno i cavallerizzi, gridò tutto contento: - Galoppa, 28 24 | per nome, il burattino gli gridò a voce alta, per farsi sentire:~ ~- 29 24 | accesa.~ ~- Mamma mia! - gridò spaventato il burattino: 30 25 | far sempre il burattino! - gridò Pinocchio, dandosi uno scappellotto. - 31 25 | Oh! che bella cosa! - gridò Pinocchio saltando dall' 32 26 | più corre, è più bravo! - gridò Pinocchio.~ ~Dato cosi il 33 27 | capo.~ ~- Ehi, Pinocchio! - gridò allora il più grande di 34 27 | il cucù te lo darò io! - gridò il più ardito di quei monelli. - 35 27 | arrampicato fin sulla spiaggia, gridò con una vociaccia di trombone 36 28 | allontanandosi dalla spiaggia, gridò all'amico salvato:~ ~- Addio, 37 28 | fuori la rete dal mare, gridò tutto contento:~ ~- Provvidenza 38 29 | frittura.~ ~- Passa via! - gli gridò il pescatore minacciandolo 39 29 | Davvero, davvero? - gridò il burattino, saltando dall' 40 29 | Lumachina bella, - gridò Pinocchio dalla strada, - 41 29 | alla strada.~ ~- Ah, sì? - gridò Pinocchio sempre più accecato 42 30 | una zanzara!~ ~- Eccolo! - gridò Lucignolo, rizzandosi in 43 31 | qualcuno di questi ciuchini! - gridò Pinocchio.~ ~Detto fatto, 44 31 | Ehi, signor omino, - gridò allora Pinocchio al padrone 45 32 | Povero me! Povero me! - gridò Pinocchio pigliandosi con 46 32 | riesce più neanche a me, - gridò Pinocchio, piangendo e traballando.~ ~ 47 33 | piace neppure il fieno? - gridò il padrone imbizzito. - 48 33 | schioccando la frusta, non gli gridò:~ ~- Al passo!~ ~Allora 49 33 | schioccando la frusta, gridò:~ ~- Da bravo, Pinocchio! 50 34 | rido della tua storia, - gridò il compratore imbestialito. - 51 34 | olio!...~ ~- Scioccherie! - gridò Pinocchio.~ ~- La mia è 52 36 | scacciamosche.~ ~- O Pinocchio, - gridò la Volpe con voce di piagnisteo, - 53 36 | Mi rammento di tutto, - gridò Pinocchio. - Rispondimi 54 36 | E il mio babbo dov'è? - gridò tutt'a un tratto: ed entrato I racconti delle fate Capitolo
55 1 | raccogliere.~«No, no!», gridò l'altro, «raccomandati subito 56 4 | tempo di addarsene».~«Ah!», gridò la moglie, «e puoi tu aver 57 4 | verso il letto.~«Ah!», egli gridò, «tu volevi dunque ingannarmi, 58 4 | Ah! che ho mai fatto?», gridò. «Ma quei disgraziati me 59 6 | tu ci vada... e subito», gridò la mamma.~Brontolò, brontolò; 60 6 | vide tornare da lontano, le gridò a piena gola:~«Dunque, Cecchina, 61 7 | sentiva troppo bene, gli gridò:~«Tira la stanghetta, e 62 7 | manda la mamma mia».~Il Lupo gridò di dentro, assottigliando 63 11 | serbato un profondo silenzio, gridò subito:~«Fate di me tutto 64 11 | no, non la sposerai mai», gridò Sussio tutta stizzita. « 65 11 | della sua disgrazia. Ella gridò con l'accento della disperazione 66 11 | udiva ogni cosa; per cui gridò:~«Guàrdati, Fiorina: ecco 67 11 | regole prescritte: e dopo gridò per cinque volte con quanta 68 11 | veduto mai in vita sua, gridò, sagrando come un vetturino:~« 69 12 | Ah! mia buona nonna», gridò la Regina, «chiedete e domandate! 70 12 | bocca e fece tre fischi: poi gridò «albicocche, pesche, noci, 71 12 | bella proibizione davvero!», gridò il canino, «un uomo che 72 13 | brutta moraccia.~«Come!», gridò la fata, «dunque questa I ragazzi grandi Capitolo
73 tes | il suicidio.~- Mario! - gridò Clarenza, impaurita - guardate 74 tes | Nossignora, nossignora! - gridò una voce limpida e squillante 75 tes | celebre indovinatrice! - gridò con bizzosa ironia la Norina. - 76 tes | persone...~- Domando scusa! - gridò Federigo. - Sono le persone 77 tes | la Bettina in camera?.. - gridò la Norina, con una voce 78 tes | ho caro! proprio caro! - gridò Federigo, ridendo coi denti. - 79 tes | che non c'è stato nulla - gridò Federigo, arrabbiandosi. - 80 tes | cavaliere.~- Come! come! - gridò la vecchia cameriera, tutta 81 tes | braccio.~- Bene! bene! - gridò Mario ridendo - dunque ti 82 tes | Sbrighiamoci Mario - gridò Federigo, voltandosi a un 83 tes | Clarenza, per la prima, gridò, tenendo l'amica per tutte 84 tes | questa signora Emilia? - gridò Federigo, entrando in sala 85 tes | di passi.~- Possibile! - gridò Federigo - ma se non sbaglio, Storie allegre Parte, Capitolo, Paragrafo
86 omi, 2 | pare una bella porcheriagridò piangendo. «Io vado per 87 omi, 3 | mangiarlo.~«Che cos'ha Melampogridò Gigino al figliuolo del 88 omi, 6 | Vorrei vedere anche questa!», gridò la Betta inviperita, alzandosi 89 pip, 2 | voce minacciosa, che gli gridò imperiosamente:~«Rendimi 90 pip, 3 | sacco.~«Ohi! son morto!...», gridò di dentro il povero Pipì: 91 pip, 5 | melagrane.~«Che odorino!», gridò Pipì, annusando e lasciando 92 pip, 5 | ha chiamato?»~«Chi è?», gridò il giovinetto rizzandosi 93 pip, 6 | suo padre e tutto commosso gridò:~«Che cosa fate qui, babbo 94 pip, 6 | povero me! povero me!», gridò lo scimmiottino simulando 95 pip, 7 | da un'orribile voce che gridò: «Guai, a chi si muove!...».~ ~ ~ 96 pip, 9 | essersi svegliato per , gridò con voce tremante:~«Chi 97 pip, 11 | affacciandosi a capo della scala, gridò con quanta ne aveva in gola:~« 98 pip, 11 | solennissimo pugno.~«Gnaoooo!», gridò di dentro una voce, con 99 pip, 12 | imperatore di tutte le scimmie!», gridò quella immensa folla entusiasmandosi 100 pip, 12 | il nostro imperatore!», gridò novamente quell'immensa 101 fes | Insomma vuoi finirla?», gridò l'uomo dalla barbaccia rossa. « 102 fes | Ora tocca a te.»~«No, no», gridò il ragazzetto, turbandosi 103 cor, 0, 3 | fece un gran rimescolone e gridò subito:~«Che cos'è stato? 104 cor, 0, 4 | da cavalleria.~«No: io!», gridò Gigino, il rappresentante 105 cor, 0, 4 | ingiustizia.»~«Via! via! via!», gridò il babbo. «Non ci perdiamo 106 cor, 0, 6 | penne gialle non ce l'ho!», gridò Leoncino, iscaldandosi.~« 107 cor, 0, 10| e voltandosi ai soldati, gridò loro con voce sommessa:~« 108 cor, 0, 10| Dunque avete paura?...», gridò Leoncino. «Marmotte! tornate 109 rag | Che cosa ti hanno fattogridò il maestro, rizzandosi in 110 mas, 0, 1 | quale, senza perder tempo, gridò strillando come una calandra:~« 111 mas, 0, 1 | Oh! bene! oh bene!», gridò Pierino. «Allora ci vengo 112 mas, 0, 3 | sentì una voce di donna, che gridò:~«Mi hanno rubato il vezzo!»~ 113 mas, 0, 3 | che tutta la colpa è tua», gridò Cesare, arrabbiandosi.~« 114 mas, 0, 3 | La mi renda lo spillone», gridò il ragazzo. «Lo spillone


IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA