Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
alcuni 41
alcuno 9
alfieri 1
alfredo 110
algeri 1
ali 21
alidoro 7
Frequenza    [«  »]
112 sotto
111 nessuno
111 parole
110 alfredo
109 cose
109 letto
108 cui
Carlo Lorenzini, detto Collodi
Raccolta di opere

IntraText - Concordanze

alfredo

                                                  grassetto = Testo principale
                                                  grigio = Testo di commento
Storie allegre
    Parte, Capitolo, Paragrafo
1 pip, 3 | È alzato il padroncino Alfredo?»~«Il padroncino», rispose 2 pip, 3 | Apritelo!», disse il giovinetto Alfredo.~«È impossibile, signor 3 pip, 3 | dir così, il giovinetto Alfredo si levò dal fazzoletto da 4 pip, 3 | subito quel sacco» ripeté Alfredo con voce di comando.~I pescatori, 5 pip, 3 | gli ultimi segni di vita.~Alfredo prese lo scimmiottino in 6 pip, 3 | ed aprì la bocca. Allora Alfredo gli pose in bocca una pallina 7 pip, 3 | occhi: ma il padroncino Alfredo disse loro:~«Andate alle 8 pip, 4 | diventa l'amico del giovinetto Alfredo~ ~Quando Alfredo e Pipì 9 pip, 4 | giovinetto Alfredo~ ~Quando Alfredo e Pipì si trovarono soli, 10 pip, 4 | per un pezzo.~Alla fine Alfredo, non potendo più star serio, 11 pip, 4 | Sfogati che si furono, Alfredo disse allo scimmiottino:~« 12 pip, 4 | Come si chiama lei?»~«Alfredo.»~«E il casato?»~«Alfredo 13 pip, 4 | Alfredo.»~«E il casato?»~«Alfredo senza casato.»~«Lo creda, 14 pip, 4 | casato.»~«Lo creda, signor Alfredo senza casato, una coda che 15 pip, 4 | rispose il giovinetto Alfredo, «io partirò per fare un 16 pip, 4 | dunque i miei pattidomandò Alfredo.~«Accetto tutto... fuori 17 pip, 4 | compagno di viaggio.»~Allora Alfredo andò verso la tavola e sonò 18 pip, 4 | di mio cameriere», disse Alfredo.~Il sarto, senza farselo 19 pip, 4 | tutto da capo ai piedi, Alfredo gli disse:~«Su, da bravo, 20 pip, 4 | Figuratevi le risate di Alfredo e del sarto.~Il povero Pipì 21 pip, 4 | Fatti coraggio», disse Alfredo, «con un po' di pazienza 22 pip, 5 | Pipì promette all'amico Alfredo di accompagnarlo in un lungo 23 pip, 5 | cappa del camino.~Quando Alfredo si accorse che Pipì tirava 24 pip, 5 | scappare?», gli domandò Alfredo in tono di rimprovero.~« 25 pip, 5 | mangerei volentieri...».~Alfredo sonò il campanello d'argento, 26 pip, 5 | casa:~«Arrivedella signor Alfredo: scusi tanto l'incomodo 27 pip, 5 | nespole del Giappone», rispose Alfredo. «Le avevo fatte preparare 28 pip, 5 | gli chiese:~«Scusi, signor Alfredo, che ore sono?»~«Mezzogiorno 29 pip, 5 | Dunque arrivedella, signor Alfredo, scusi tanto l'incomodo 30 pip, 5 | Ma dopo un quarto d'ora Alfredo se lo vide ricomparire in 31 pip, 5 | il sole?»~«Volentieri.»~Alfredo chiamò il cameriere: e il 32 pip, 5 | Amico mio», disse allora Alfredo, «se indugi un altro poco, 33 pip, 5 | meglio.»~E nel dir così, Alfredo lasciò balenare in pelle 34 pip, 5 | alla tavola dov'era seduto Alfredo: ma questi pigliando un 35 pip, 5 | Quando Pipì si accorse che Alfredo diceva sul serio, si dette 36 pip, 5 | milorde.~«Così va bene», disse Alfredo. «Mettetevi ora a sedere, 37 pip, 5 | panno nero: ma il signor Alfredo, dopo averlo squadrato da 38 pip, 5 | partito davvero», disse Alfredo tutto afflitto. «E me ne 39 pip, 5 | ci vuol pazienza.»~Mentre Alfredo parlava in questo modo fra 40 pip, 5 | fuori che disse:~«Signor Alfredo, che mi ha chiamato?»~«Chi 41 pip, 5 | immaginarsi l'allegrezza di Alfredo. Andò incontro a Pipì, lo 42 pip, 5 | La sera della partenza, Alfredo e Pipì pranzarono insieme, 43 pip, 5 | autunnali.~Alzatisi da tavola, Alfredo disse guardando l'orologio:~« 44 pip, 6 | campo.»~«E se il signor Alfredo in questo frattempo mi chiamasse?»~« 45 pip, 6 | chiamasse?»~«Chi è il signor Alfredo?»~«È l'amico.»~«Se ti chiama... 46 pip, 7 | portarti i saluti del signor Alfredo», rispose la serpe.~«Povero 47 pip, 7 | la serpe.~«Povero signor Alfredo!... È forse partito per 48 pip, 10 | accompagnare il suo figlio Alfredo in un lungo viaggio: e che 49 pip, 13 | aveva promesso al padroncino Alfredo di tenergli compagnia in 50 pip, 13 | gola.»~«Cioè?»~«Il signor Alfredo, per sedurmi, mi fece portare 51 pip, 14 | Pipì ritrova finalmente Alfredo e parte con lui~ ~Intanto 52 pip, 14 | riconosco, mio caro signor Alfredo!... Vi riconosco e vi voglio 53 pip, 14 | medesima, il giovinetto Alfredo e lo scimmiottino (rivestito 54 tea | DOPO IL TEATRO~ ~Alfredo, Gino e Ida entrano tutti 55 tea | il lume sulla tavola.~ ~ALFREDO (levandosi il cappello e 56 tea | era bella davvero?~IDA: Alfredo, diglielo tu.~ALFREDO: La 57 tea | IDA: Alfredo, diglielo tu.~ALFREDO: La commedia era bellissima: 58 tea | IDA: Perché un dramma?~ALFREDO: Perché i drammi mi piacciono 59 tea | mi piacciono le tragedie.~ALFREDO: Le tragedie? O dove le 60 tea | mi paiono tutte commedie.~ALFREDO: E com'erano intitolate 61 tea | Filippo Vu Re di Spagna.~ALFREDO (ridendo): Ma che Filippo 62 tea | grande come la mia mano.~ALFREDO: Sta bene che ci fosse un 63 tea | sono mica stato a Roma, io.~ALFREDO: E quell'altra tragedia?~ 64 tea | Spazzolino Tiranno di Padova.~ALFREDO: Ma che spazzolino, buacciòlo? 65 tea | addosso al tiranno? Giusto te, Alfredo, levami una curiosità: mi 66 tea | tiranni hanno la barba nera?~ALFREDO (con serietà): Già: perché 67 tea | specialmente a stare in un palco.~ALFREDO: si dice i gusti! Io, invece 68 tea | guardare co' cannocchiali.~ALFREDO: Finiscila, giuccherella! 69 tea | risentita): Non cominciare, Alfredo! Tu hai sempre il vizio 70 tea | il vizio di offendere!...~ALFREDO (ridendo): Mi dispiace: 71 tea | sono grande quasi quanto Alfredo.~ALFREDO: Cucù! (In canzonatura.)~ 72 tea | grande quasi quanto Alfredo.~ALFREDO: Cucù! (In canzonatura.)~ 73 tea | ci corre appena un dito?~ALFREDO: Cucù.~BETTINA: Vediamo 74 tea | la vada a misurarsi con Alfredo.~ALFREDO (con serietà): 75 tea | a misurarsi con Alfredo.~ALFREDO (con serietà): Sai, Bettina, 76 tea | potresti anche dire col signor Alfredo: ti ho già avvertito che 77 tea | l'illustrissimo signore Alfredo ha mille ragioni. Da qui 78 tea | dell'eccellenza (ridendo).~ALFREDO: Bada, Gino! non far tanto 79 tea | pare una cena da polli.~ALFREDO: Che cosa vorresti fare 80 tea | anzi, non ho mai sonno.~ALFREDO: Bravo! Meno male che ti 81 tea | anche stasera.~GINO: Dove?~ALFREDO: Nel palco.~GINO: Quando?~ 82 tea | Nel palco.~GINO: Quando?~ALFREDO: A metà del second'atto: 83 tea | sbagliano, non dormivo.~ALFREDO: O allora che cosa facevi?~ 84 tea | dormissi... ma invece pensavo.~ALFREDO (ridendo): O che per pensare 85 tea | e comincia a pensare...~ALFREDO: Ossia, comincierà a dormire.~ 86 tea | pazienza altri due minuti.~ALFREDO: Intanto che si aspetta, 87 tea | IDA (insieme): Sentiamo.~ALFREDO: si ripete fra noi tre quella 88 tea | Rimettendosi la giacchettina.)~ALFREDO: Dunque si fa questa scena, 89 tea | riconosce la madre?~GINO: Scusa, Alfredo: spiegami prima una cosa, 90 tea | suo figlio, non è vero?~ALFREDO: Sicuro che lo sa.~GINO: 91 tea | scena dell'ultimo atto?~ALFREDO: Povero figlio! Bisogna 92 tea | facesse un po' di burletta.~ALFREDO: Diavol mai! O che si fanno 93 tea | si recita questa scena?~ALFREDO: Lasciatemi distribuire 94 tea | della madre.~GINO: E io?~ALFREDO: E tu farai da marito, ossia 95 tea | faccio quelle brutte cosacce!~ALFREDO: S'intende bene che, invece 96 tea | GINO: Come sarebbe a dire?~ALFREDO: Tu farai colla bocca: bum!~ 97 tea | E quando lo debbo fare?~ALFREDO: Quando sarà il momento.~ 98 tea | momento.~GINO: Ho capito.~ALFREDO: Dunque attenti. Io starò 99 tea | svenimento.~GINO: E io?~ALFREDO: E tu nasconditi dietro 100 tea | tocca a me a incominciare.~ALFREDO: Comincia pure: io son pronto.~ 101 tea | babbo li chiama a cena.~ALFREDO: Eccoci subito. Su, Ida; 102 tea | GINO (uscendo fuori): Bum!~ALFREDO (a Gino): No, no! Troppo 103 tea | io voglio andare a cena.~ALFREDO: Avanti, Ida, avanti!~IDA ( 104 tea | potete partire di qui...»~ALFREDO (declamando): «Sì, o donna, 105 tea | uscendo fuori): Bum! bum! bum!~ALFREDO: Ancora no, t'ho detto!~ 106 tea | fame, la volete capire?~ALFREDO: Altri due minuti, e la 107 tea | Carlo, non partirete!»~ALFREDO: «Io partirò!»~IDA: «No...»~ 108 tea | Io partirò!»~IDA: «No...»~ALFREDO: «Sì: chi potrà impedirmelo?»~ 109 tea | impedirmelo?»~IDA: «Io!»~ALFREDO: «Voi?... e chi siete voi?»~ 110 tea | scappo a cena (via di corsa).~ALFREDO: Quand'è così, si può calare


IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA