Carlo Goldoni
La buona figliuola maritata

ATTO SECONDO

SCENA VENTESIMA   Camera.   Il Cavaliere e Mengotto

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA VENTESIMA

 

Camera.

 

Il Cavaliere e Mengotto

 

MENG.

Oh cospetto di bacco! Avran finito

Queste femmine ingrate

D'insultar la padrona.

CAV.

Se il Tedesco

Sapesse tutto quel che a lei fu fatto,

Vendicarsi vorrebbe ad ogni patto.

MENG.

Egli tutto saprà.

CAV.

Come?

MENG.

Il soldato,

Tagliaferro chiamato,

Ora, in questo momento,

Informa il suo padron.

CAV.

Ma il corazziere

Tutto dir non saprà.

MENG.

Tutto, tuttissimo.

Ei di quanto è passato è informatissimo.

CAV.

Da chi?

MENG.

Vel dirò io:

Tutto il merito è mio.

Io fui che il corazzier di queste donne

Ho informato dall'A per sino al Ronne.

CAV.

Anche di mia consorte?

MENG.

Anche di lei.

CAV.

Oh cieli! non vorrei...

Sciocco, senza giudizio:

Nascerà, lo prevedo, un precipizio. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License