Addio, Amore!
    Parte, Cap.
1 1, I| tutto il rispetto della gente e l'amore dei miei parenti: 2 1, II| Madonna e dei santi. Ma questa gente non ha viscere, e io sono 3 1, II| anteriore anche all'esistenza, gente vista altrove. Ella andava 4 1, II| glacialmente. – Piano di gente pratica e tranquilla. Bravo, 5 1, III| loro fortuna. Quando la gente che lo invidiava, gli diceva 6 1, III| più di una parola della gente. Avrebbe dovuto sorvegliare 7 1, III| la vita passi a dire alla gente, alle case, alla campagna, 8 1, IV| gas, era un formicolio di gente che arrivava a piedi, col 9 1, IV| vivido di luce, brulicante di gente, la quale ascendeva pian 10 1, IV| nasceva un silenzio, la gente si diradava, assorbita dai 11 1, IV| era un ciarlìo sommesso di gente che arrivava, uno schiuder 12 1, IV| sollievo, e il brusìo della gente che erasi fatto forte, cadde 13 1, IV| fanciulle serbavano innanzi alla gente, lo stesso contegno silenzioso 14 1, IV| tante emozioni, e da quella gente agglomerata, piena di segrete 15 1, IV| fermava a considerare la gente estranea, a lei indifferente, 16 1, IV| del palcoscenico, della gente, finanche alla visione di 17 1, IV| come una fuga di tutta la gente dalla platea, dai palchi. 18 1, V| Acquaviva era quella comune alla gente aristocratica, che salvo 19 1, V| una feroce smania di veder gente. Giusto, in un pomeriggio 20 1, V| no, che non era vero; la gente crollava il capo, sorridendo, 21 1, VI| tutta la compassione della gente sana: non mi dite niente, 22 1, VII| Sorrento erano piene di gente, nella sera, nella notte, 23 1, VII| le barchette cariche di gente, cantanti le belle canzoni 24 2, I| È bello il paesaggio, la gente. – Anna rispose.~ ~– È sempre 25 2, I| far , fra tutta quella gente felice o che credeva di 26 2, I| quelle carrozze piene di gente che ancora portava sul volto 27 2, II| tavolino, egli domandò:~ ~– Hai gente, stasera, Anna?~ ~– Qualcuno: 28 2, II| inutile restare: ora verrà gente.~ ~– Appunto per questo: 29 2, II| speranza, pensando che ormai la gente se ne andava dal circolo, 30 2, II| volendo svegliare la placida gente di famiglia, che dormiva 31 2, III| ostinata: non vuole proprio. La gente ha anche detto che si voleva 32 2, III| lontano o da vicino.~ ~– La gente della nostra età fa sempre 33 2, IV| ardenti tropici, fra la gente dal cuore frivolo, fra la 34 2, IV| dal cuore frivolo, fra la gente dal cuore profondo. Era All'erta, sentinella! Racconto, Cap.
35 Ert, I| epidemia e che la buona gente napoletana non vede passare 36 Ert, I| tranquillo senza guardare la gente e senza sfidarla, vinto 37 Ert, IV| viavai, un andirivieni di gente che ricevevano ordini, che 38 Ert, IV| Nisida, era piena, e la gente traboccava sino sugli spalti 39 Ert, IV| passato su tutta quella gente e il volto del capitano 40 Ert, IV| momento. Quella gran folla di gente che guardava con tanta insistenza 41 Ert, VI| ufficio era una sfilata di gente, uomini e donne, che chiedevano 42 Ert, VI| innanzi a una quantità di gente, donne, bimbi, soldati, 43 Ert, VI| grazia. Vedeva passare la gente, Rocco Traetta; entravano, 44 Terno, I| dove cominciava ad affluire gente, lei per avviarsi lentamente 45 Terno, I| già quando ha da fare con gente come noi. Ci stanno per 46 Terno, I| poichè una quantità di gente arrivava per farsi radere 47 Terno, I| rispettosa famigliarità della gente piccola napoletana, a tutti 48 Terno, II| andava vacillando.~ ~— Quanta gente avrà vinto! — mormorò la 49 Terno, II| ho visto fermarsi certa gente all'angolo dei Cavalli di 50 Trent, I| è un'immensa riunione di gente povera e di gente ricca. 51 Trent, I| riunione di gente povera e di gente ricca. Mentre se ne andava, 52 Trent, I| mormorò il libraio, — quella gente d'Inghilterra fa denari 53 Trent, I| pagamenti degli interessi ma la gente si assiepava innanzi agli 54 Trent, I| Banca Ruffo-Scilla. E la gente si affollava innanzi agli 55 Trent, I| cifra era più grossa, la gente più indietro avanzava il 56 Trent, I| vocio assordante, fra quella gente bizzarra, miseramente vestita, 57 Trent, II| erbaggi, da operai e operaie, gente affaccendata, gente preoccupata, 58 Trent, II| operaie, gente affaccendata, gente preoccupata, frettolosa, 59 Trent, II| Ma cominciava a passar gente che guardava curiosamente 60 Trent, II| dispiaccia assai. Capite siamo gente povera.~ ~— E perchè non 61 Trent, III| le preghiere della povera gente, massime dei venditori di 62 Trent, III| faccia buon tempo, perchè la gente esca di casa, tutta la gente, 63 Trent, III| gente esca di casa, tutta la gente, e compri quello che vende 64 Trent, III| meraviglioso a dirsi, la gente meno agiata ha sempre una 65 Trent, III| sentiva soffocare. Ma la gente che comperava, massime la 66 Trent, III| che comperava, massime la gente minuta, massime la povera 67 Trent, III| minuta, massime la povera gente era tanta e le contrattazioni 68 Trent, III| panche, lo canestre, la gente si affollava.~ ~E sotto 69 Trent, III| qualunque altra offerta: la gente, dopo aver letto sul pezzo 70 Trent, III| petrolio.~ ~E poi, tanta gente comperava quest'anno, e 71 Trent, III| comperava quest'anno, e tanta gente era felice di vendere: e 72 Trent, III| circolava, per Napoli, tanta gente scialava, come dice il pittoresco 73 Trent, III| biglietto da visita: vi era gente finanche presso i grandi 74 Trent, III| al fracasso, l'urlo della gente inebbriata di rumore e di 75 Trent, III| voleva regalarne alla sua gente di servizio, alla portinaia, 76 Trent, III| felice tutta questa piccola gente. Ma le convenne aspettare, 77 Trent, III| importava di tutta quella gente, di tutta quella roba da 78 Trent, IV| quattro mesi tu lavori per gente che tutte le persone oneste 79 Trent, IV| permette d'ingiuriare la gente onesta, a cominciare da 80 Trent, V| nei portoni oscuri, dove gente di brutto aspetto, mal vestita 81 Trent, V| impossibile persuadere la gente che era inutile aspettare 82 Trent, V| dell'altra, una quantità di gente era partita fuggendo innanzi 83 Trent, V| e il danaro della povera gente; e il professore, a mezzanotte, Gli amanti: pastelli Par.
84 Morell | poichè, io non voleva che la gente conoscesse il mio stato; 85 Caracc | non naufraga: ma tanta gente affonda.~ ~- Perchè non 86 Vincen | via di Santa Lucia, e la gente vi s'infittiva: una lieve 87 Sorel | urtato, sospinto dalla gente che camminava in fretta 88 Sorel | perdere?... Sono della brava gente!~ ~- Gwendaline, Gwendaline, 89 Maria | spirituale, andando fra la gente, parlando, fumando, fingendo 90 Maria | fare tutto quello che fa la gente che vive, bastava il più 91 Maria | per le vie, parlò con la gente, assorbito e sorridente, 92 Maria | sopra e sotto, da volgare gente. Soltanto che Paolo vi aveva Le amanti Parte, Cap.
93 Fiamm, II| quelle amarezze. Ma tanta gente era loro intorno, dovunque, 94 Fiamm, II| in piazza, nell'albergo, gente estranea, è vero, ma curiosa, 95 Fiamm, II| sorridendosi, innanzi a molta gente e senza punto curarsi della 96 Fiamm, II| senza punto curarsi della gente, pranzando insieme, come 97 Fiamm, III| disturbiamo questa buona gente - disse Grazia.~ ~- Sono 98 Fiamm, III| tratto, con un moto svelto di gente pratica, i becchini gondolieri 99 Sole, I| perchè?~ ~- Così. Perchè la gente si stanca di essere cattiva, 100 Sole, I| contenta, attraverso la gente che discorreva un po' qua, 101 Sole, I| caminetto era acceso, tanta gente vi si agitava, sotto le 102 Sole, I| male. Vi assicuro che la gente fa di meno di amarmi, senza 103 Sole, V| fine d'agosto togliesse la gente alle case soffocanti e la 104 Sole, V| nell'inverno. Pochissima gente l'attraversava; avanzandosi 105 Sogno | incontrando una quantità di gente che saliva e scendeva, ondeggiando, 106 Sogno | morbida luce lunare, la gente passeggiava, sulla striscia 107 Sogno | il passo.~ ~- Vi è troppa gente - disse lui, buttando la 108 Sogno | dove i trams, carichi di gente che andava verso Posillipo, 109 Sogno | alle orecchie; Dovunque gente, dovunque suoni e canti, 110 Sogno | affievoliti; e le ville, piene di gente sulle terrazze, sembravano 111 Sogno | vengono: imbattendosi in gente che tornava a piedi, in 112 Sogno | sparvero, le osterie; la gente s'era diradata, a poco a 113 Sogno, I| indicando Nisida.~ ~- Una gente trista.... - e pareva non 114 Sogno, I| volesse continuare.~ ~- Che gente? - insistè lei, piegando 115 Sogno, I| il bagno penale.~ ~- Una gente infelice - ella corresse, 116 Sogno, II| ama?~ ~- Perchè vie della gente che non ama mai, Luisa - 117 Sogno, II| vagamente. - Vi è molta gente che non ama ed è forse felice.~ ~- La ballerina Cap.
118 I | dipinta a varii colori: e gente vi entrava o usciva, portando 119 I | nolo passavano, zeppe di gente vestita di nero, e larghe 120 I | bagnato, fra un andirivieni di gente che comperava, che pagava, 121 I | nella prima bottega, fra la gente che andava e veniva, in 122 I | acuti ragionamenti della gente che ha pochissimi denari 123 I | faticosamente, carichi di gente, la collina di Poggioreale, 124 I | del cimitero, un flutto di gente si avviava, portando i suoi 125 I | coi suoi viali neri di gente, con tutte le porte delle 126 I | tutto quel denaro che la gente gittava innanzi alla danzatrice 127 II | avrebbe fatto voltar la gente.~ ~Quando il ragazzo fu 128 II | vedesse: circolava sempre gente. Risalì verso il fondo oscuro 129 III | mai più. D’altronde più la gente la vedeva con Roberto Gargiulo, 130 III | Piccole osterie piene di gente borghese e popolana, ignota 131 III | già tiepidissima: molta gente circolava per le vie, gli 132 III | vitaiuoli, sue conoscenze, se la gente lo guardasse e lo ammirasse, 133 III | disinvoltamente. Del resto, altra gente entrava. Era Carlo Altamura, 134 III | a Roberto Gargiulo e la gente, pur troppo lo aveva saputo, 135 III | perduta nell’opinione della gente onesta, non si poteva più 136 III | di traverso, fra quella gente curiosa notturna, con quelle 137 III | cominciava a riempirsi di gente. Ebbe bastante forza di 138 III | teatro San Carlo, poichè la gente elegante napoletana lascia 139 III | modeste, più volgari e vi va gente minuta: il restaurant Starita 140 IV | San Carlo era gremito di gente: le persone più chic vi 141 IV | il sipario, tanta era la gente, che le signore avevano 142 IV | dinanzi a San Carlo, mentre la gente cominciava ad uscire dal I capelli di Sansone Cap.
143 I | raccolti, con una devozione di gente pia.~ ~— Sarà tapioca, — 144 I | chiacchierando ad alta voce. Così la gente che lo vedeva, supponeva 145 I | cognac. A quell'ora flutti di gente attraversavano Piazza San 146 I | impaziente.~ ~— Vi è molta gente?~ ~— Pieno zeppo: l'Amalia 147 II | antichi; ma dalle concioni a gente mediocre, che ascoltava, 148 II | stanza, presso cui tanta gente entrava, quest'uomo che 149 II | facevano odiare il caffè e la gente e tutti: trovava che la 150 II | lumi e sono riboccanti di gente, mentre passeggiava lentamente, 151 III | Non ho nulla da dire alla gente, sulla principessa Pignatelli: 152 III | contegno lugubre, schivava la gente, non andava nei caffè per 153 III | tavola vi era pochissima gente, le signore sbadigliavano, 154 III | Sala Dante era piena di gente. Beniamino Cesi era un artista 155 III | seduto, e scivolando fra la gente, andò a sedere alle spalle 156 III | giapponese, con cui quella brava gente ha l'onesta abitudine di 157 III | odiando i caffè, odiando la gente, odiando la propria debolezza, 158 IV | la carne odorante.~ ~La gente stanca della giornata laboriosa 159 IV | la tortura feroce che la gente di danaro si compiace di 160 IV | mezzo pazzo, non vedendo la gente che lo guardava, si trovò 161 IV | Pel Corso risaliva poca gente, a causa del tempo cattivo: 162 IV | passo fermo senza veder la gente che lo guardava, e che parlava 163 IV | quello del Parlamento, ove la gente affluiva, lo popolavano 164 IV | degli uomini politici della gente seria. A un tentativo, troverete 165 V | Ella conosce molta gente, signor Cimaglia? — chiese 166 V | cameriera e un servitore; gente che non gli era affezionata, 167 V | entrando nei lunghi dove molta gente sta riunita, egli aveva 168 VI | mentre andavano, fra la gente, Riccardo ricadde nel suo Castigo Cap.
169 I | attore, sempre perché la gente ignorasse la misura di quel 170 I | sentiva, sempre perché la gente sapesse che veramente, in 171 I | come nel giorno, fra la gente come nella solitudine; quelle 172 II | Infatti una quantità di gente era per le vie: e malgrado 173 II | Cesare incontrò ancora della gente di conoscenza; il coupé 174 II | posso scendere... che ho gente... che dormo.~ ~— Vuole 175 III | Veronica Cybo, eran piene di gente, alla notte stellata, gente 176 III | gente, alla notte stellata, gente fermata in giocondi crocchi, 177 III | fermata in giocondi crocchi, gente passeggiante in su e in 178 III | a sparire, sino a che la gente si diradasse per le vie. 179 IV | Barbara de’ Neri, pieno di gente che andava e veniva dalle 180 IV | piedi, col viso rivolto alla gente, che vi potea leggere tutta 181 IV | sera scendevano, sparve. La gente si diradava, sulla terrazza, 182 V | stesse impressioni. Erano gente forte, nel senso che non 183 V | quella scena. Vivo fra la gente, viaggio, mi agito, cerco 184 V | E allora perché porti la gente nella casa dei morti? Tanto 185 VI | balcone, a veder passare la gente.~ ~— Mi pare che questa 186 VI | sentendosi perduto fra la rara gente che passava, sconosciuto 187 VI | delle sale, tutte piene di gente che mangiava rumorosamente 188 VI | Caffè di Roma: vi era poca gente, la luce bigiastra d’una 189 VI | marciapiedi che erano percorsi da gente tutta di un colore, impiegati, 190 VI | dove andasse, urtando la gente, che si adirava contro questo 191 VI | in quell’ora è pieno di gente; tutti vanno a pranzo, uscendo 192 VI | camminavano senza far rumore, e la gente, una gente dalle apparenze 193 VI | rumore, e la gente, una gente dalle apparenze fra aristocratiche 194 VI | Videro rientrare della gente nei palchi, l’andirivieni 195 VI | finita. Cesare, mentre la gente seguitava ad applaudire, 196 VI | litigare in pubblico. La gente se ne accorge. La gente 197 VI | gente se ne accorge. La gente sorride.~ ~— Chi, la gente? 198 VI | gente sorride.~ ~— Chi, la gente? Ella sorride.~ ~— Ella 199 VI | dei pochi lampioni, fra la gente che sempre più si diradava. 200 VI | alcuno, vedi.~ ~— Se passa gente?~ ~— Saliremo lassù, sul 201 VII | lo avverto.~ ~— Tanto la gente lo sa, perché ci battiamo — 202 VII | verbale arido e secco. La gente sa, la gente non ha bisogno 203 VII | e secco. La gente sa, la gente non ha bisogno di formole.~ ~ 204 VII | in quell’albergo pieno di gente sconosciuta, sola in quella 205 VII | dimenticare niente... e tutta la gente sa... ora, con questo duello: 206 VII | e noi dimenticati dalla gente...~ ~— Cerchiamo... — mormorò 207 VII | rotonda, in compagnia di gente ignota a cui erano ignoti, 208 VIII | Erano sul prato, ora, fra la gente; e signore e signori venivano 209 VIII | a occhi bassi, mentre la gente si domandava a che punto 210 VIII | lievissimo:~ ~— Quanta gente!~ ~— Una tenda non è fatta 211 VIII | folla, e la curiosità della gente, e la gelosia di Cesare 212 VIII | avendo sempre intorno la gente, o il pensiero imminente 213 VIII | pensiero imminente della gente, o il vago, confuso, piccolo 214 VIII | confuso, piccolo timore della gente. Soli, sì, talvolta, nella 215 VIII | nessun pensiero latente della gente, ma avendo Hermione, intorno 216 VIII | sei tu? Io non lo so. La gente dice che tu sei la duchessa 217 X | malinconico a malgrado della molta gente che lo frequenta, è spezzata 218 X | Vergini, Miracoli vi mandano gente, in gran numero: le vie 219 X | Nuovo, ve ne mandano, di gente, in grandissimo numero e 220 X | dappertutto? Non è la medesima gente che, agitandosi, mette a 221 X | dei sovrani, fra tanta gente, tanti colori, tanti fremiti, 222 X | che corre nel sangue della gente; e tutto ciò che è bello, 223 X | non debbano badare alla gente e alle altre carrozze, si 224 X | e pio, col lapis, quanta gente aveva scritto il suo nome, Dal vero Par.
225 3 | punto piacevoli: state con gente in un ritrovo e salta fuori 226 3 | il più innocente.~ ~La gente comincerà a chiamarvi sempre 227 3 | rifugio dei burloni, della gente che scrive alla giornata, 228 4 | ed antipatica. I vicini, gente noiosa: il damerino che 229 4 | salutarvi e si scopre che quella gente era buona ed onesta; che 230 6 | definiscimi il mondo.~ ~- La gente?~ ~- Chi è la gente? non 231 6 | La gente?~ ~- Chi è la gente? non la conosco; non ho 232 6 | infelice per la signora gente.~ ~- Sei una fanciulla terribile! 233 7 | la condanna. Tutta questa gente, sebbene animata da sentimenti 234 10 | la cronaca ti dica che la gente onesta, pulita, che si rispetta, 235 11 | vedevano in mezzo a molta gente, si scambiavano un saluto 236 12 | che ve lo ricondurremo; la gente che ci vedrà uniti, che 237 12 | uniti, che dirà?~ ~- La gente non ci vedrà; andremo nel 238 12 | impediscono di veder troppa gente, ma il salone è bellissimo. 239 13 | il capriccio della gente. Capisco che non sarò ascoltata 240 15 | corso si vede la stessa gente che si vedeva prima, è vero 241 15 | fina, la campagna della gente distinta che sa divertirsi 242 17 | perchè infine noi siamo brava gente e ci contentiamo di poco: 243 19 | imponeva alcun obbligo. La gente attorno mormorava: Una bella 244 21 | umidità, scirocco, fiato di gente; l'oscurità rotta con violenza 245 22 | vostro cuore; ci è della gente che crede ancora alla vecchia 246 22 | il nome e l'età di questa gente. Quando è molta, ci è il 247 24 | anelli, quasi ad ingannare la gente sulla loro apparenza; tutta 248 25 | uscio.~ ~Per la strada tanta gente, tutte le donne belle: era 249 25 | suo canestro, dice alla gente i meriti dei limoni che 250 25 | incontrò ancora moltissima gente che passeggiava; alcune 251 25 | buona. Al teatro non molta gente, lo spettacolo ottimo. Augusto 252 25 | i fiori, le frutta, la gente allegra, le voci della piazza, 253 26 | spettacolo di tanta brava gente ai suoi piedi; scese dal 254 28 | le colline brulicano di gente, le taverne fanno affari 255 28 | incontrate ancora della gente che passeggia e parla ad 256 30 | pranzano senza soggezione della gente che li può guardare, le 257 31 | carnefice morale; i giurati, gente per lo più ignorante, spesso 258 32 | rallegrare seralmente la gente. Era un lavoro faticoso, 259 32 | visto nella strada tanta gente; subito aveva pensato a 260 32 | grancassa, pur di richiamare gente. L'impresario aveva un'idea, 261 32 | prima il teatro riboccava di gente e l'impresario gongolava 262 33 | giornalista: poverino, aveva tanta gente da contentare - e forse Donna Paola Capitolo
263 1 | dell'Ombra nella Dinorah. La gente, in piedi, ascoltava; ma 264 1 | Ora non posso dirle. Vi è gente di , gente felice; io 265 1 | dirle. Vi è gente di , gente felice; io sono infelicissimo, Ella non rispose Parte
266 1 | prezioso tesoro.... Oh la gente del vicinato, di tutta questa 267 1 | non farsi scorgere dalla gente, in via Venti Settembre.... 268 1 | nella via, dove già la gente si dirada, dove egli rimane 269 2 | nostalgia amorosa di tanta gente! Son dieci giorni che vado 270 2 | nozze, a Lucerna, piena di gente gaia e frivola, all'hôtel 271 2 | alberghi sono zeppi di una gente rumorosa, che non potendo 272 2 | entrate in un ritrovo di poca gente, non posso intervenirvi 273 2 | intervenirvi anche io: e se la gente è molta, debbo penetrare 274 2 | tale posto, in modo che la gente istessa mi nasconda e non 275 2 | il Kursaal, gremito di gente, fiammeggiava sulla oscurità 276 2 | lietezza di gridi, brulicava la gente, brulicavano, sovra tutto, 277 2 | presso un tavolino, ove la gente si ferma ad aspettare od 278 2 | paese ignoto, obbliato, fra gente di un'altra razza, di un' 279 3 | teatro, in quel palco di mala gente, con gli uomini che si stringevano 280 3 | questo ambiente, questa gente fra cui vivete, come io 281 3 | in familiare contatto con gente che io disprezzo, se ancora, 282 3 | lontana, in paese e fra gente tanto diversa da noi, ho 283 3 | , per tre settimane, la gente si accorse che ella era Fantasia Parte
284 1 | nelle sue vie piene di gente, nei suoi profumi di fiori, 285 2 | balli, si era empito di gente. Le signorine e le signore, 286 2 | della mazurka, tutta quella gente si buttava alla complicata 287 2 | inondava di luce le strade. La gente camminava in fretta, col 288 2 | come non abbia freddo.~ ~La gente si voltava a veder passare 289 2 | dietro, Galimberti. E la gente che vede? Lucia, come si 290 2 | repressa, scoppiava. La gente entrava in platea, a gruppi 291 2 | bene farsi guardar dalla gente? farsi burlare?~ ~Ella non 292 3 | e da Napoli, un'onda di gente traboccava dalla piccola, 293 3 | Il viale formicolava di gente.~ ~Di fronte il palazzo, 294 3 | inghiottendo continuamente gente. Lungo la via sventolavano 295 3 | bandiere nazionali.~ ~La gente andava, andava, come se 296 3 | non salutava la folla. La gente che entrava passando dalla 297 3 | di quel palazzo reale. La gente rallentava il passo, ammirando 298 3 | sommesso sulle labbra della gente.~ ~- Trovano bella Lucia - 299 3 | disse Andrea.~ ~Intanto la gente entrava, entrava a fiotti, 300 3 | già in piedi, guardando la gente che passava.~ ~- Ti pare? - 301 3 | Andrea, come farebbe la gente senza pane?~ ~- Eh! - fece 302 3 | S'incontrava un mondo di gente, in quei dintorni, giovanotti 303 3 | sentiva svenire. Passava gente: fu preso dalla paura del 304 3 | volete venire? Vi è molta gente. Sarete in salvo. Volete?~ ~- 305 3 | militari, da cacciatori, da gente coraggiosa, abituata agli 306 3 | galleria senza guardare la gente che lo ammirava, che mormorava 307 3 | accanto alla duchessa. Questa gente, andava, veniva, ritornava, 308 3 | Poi, la sala è piena di gente; posso fermarmi anche io.~ ~- 309 3 | Questi Lamarra di Napoli sono gente ignorante, ma hanno arte 310 3 | vecchiaia.~ ~Passarono. La gente cresceva. Il mormorio delle 311 3 | sentiva, crollava il capo. La gente che passava rassomigliava 312 3 | una colpa dinanzi alla gente, un reato innanzi alla legge.~ ~- 313 3 | importa nulla di Dio, della gente, della legge. Io ti amo....~ ~- 314 4 | erano amici carissimi e gente fidata. Nientemeno che Lucia 315 4 | finita, quando tutta la gente era riunita nel salotto, 316 4 | non fare annoiar troppo la gente che aveva in casa; e se 317 4 | salutando macchinalmente la gente che incontrava, sorridendo 318 4 | apriva gli occhi, guardava la gente attorno, ma li richiudeva 319 5 | profondo, di lana nera. Poca gente nella chiesa di Santa Chiara: 320 5 | Speranzella. Sono povera gente.~ ~- Gli ho da dire altro?~ ~- 321 5 | vergognata di piangere, quando la gente la vedeva: aveva pianto Fior di passione Novella
322 1 | Ombra, nella Dinorah. La gente, in piedi, ascoltava: ma 323 1 | Ora non posso dirle. Vi è gente di , gente felice: io 324 1 | dirle. Vi è gente di , gente felice: io sono infelicissimo, 325 5 | zia, quando non avremo gente a pranzo?~ ~Le due donne, 326 5 | bambola.~ ~- Vi sarà molta gente al Municipio, zia?~ ~- Molta 327 5 | Municipio, zia?~ ~- Molta gente.~ ~- E il vice-sindaco mi 328 6 | molto larghi. Ci andavano gente da Cava, da Potenza, da 329 7 | vi era una quantità di gente, giorno di festa, molte 330 8 | annoiarmi in mezzo a molta gente.~ ~- Annoiatevi con me, 331 8 | dalla polvere, piena di gente borghese e piena di chiasso. 332 12 | via passavano gruppi di gente mascherata e con torcie 333 12 | la sgomentò.~ ~- Quanta gente per le vie... - pensò - 334 13 | riunioni famigliari. La gente cominciava a compatirlo. 335 17 | distrazioni, il suo silenzio, la gente gli voleva bene. Il direttore 336 18 | la mano, dinanzi a molta gente, scambiarono quello sguardo L'infedele Parte, Cap.
337 Inf | Luisa, fu di moda: poi, la gente s'infastidì di questo volto 338 Inf | ma senza catastrofe. La gente levava le spalle, infastidita, 339 Inf | polverosa: in un paese pieno di gente meschina e goffa: in un 340 Inf | vie a piedi, guardando la gente e sorridendo ad essa, come 341 Inf | innanzi agli occhi della gente, Paolo Herz ebbe un altro Leggende napoletane Par.
342 3 | finestre piccole, abitate da gente minuta. Il mare del Carmine 343 3 | che furono.~ ~Ma ferve la gente e ferve la vita sul mare 344 4 | lo vedeva lo amava; e la gente accorreva a lui come ad 345 7 | aprivano le finestruole. La gente vi passava dinanzi frettolosa, 346 7 | nella casuccia abitava gente malfamata; al primo piano 347 7 | serpentelliripeteva la gente. E quando camminava nella 348 7 | verrà il giorno mio, o gente ingrata.~ ~A chiarirvi un 349 7 | ritornare.~ ~Come è naturale, la gente disse che il diavolo aveva 350 9 | piccolo monaco; onde è che la gente chiamava in suo volgare 351 9 | monache lo amavano, ma la gente della via, ma i bottegai 352 9 | soprannaturale. Ad incontrarlo, la gente si segnava e mormorava parole 353 15 | il giorno. Nella città la gente tumultuosa andrà ai consueti 354 15 | principierà a fuggire la gente spaurita e si riverserà O Giovannino, o la morte Par.
355 1 | sdegnoso di questa minuta gente, andava ripetendo, agli 356 1 | avete i denari della povera gente a cui prestate con interesse 357 1 | vostra agenzia; e quando la gente vi vede passare, bestemmia 358 1 | pietoso, di quella povera gente, o vecchia, o infelice, 359 1 | ammalata, di quella buona gente amorosa che vedeva e affettuosamente 360 2 | inacetita, trovò che la gente sorrideva di questa buona 361 2 | roba apparteneva a della gente infelice, che l'aveva impegnata 362 2 | Lacrime e sangue di povera gente, come tutte le cose. E in 363 2 | entrare nell'ufficio a tanta gente, ma l'ho sempre fatto onestamente, 364 2 | questo strazio della povera gente. Giovannino ne parlava senza 365 2 | maledizioni della povera gente ci colpiscono?».~ ~«Non 366 2 | protezione. D'altronde tant'altra gente in merito, più di me, sta 367 2 | altronde poi, se vi è della gente che ha bisogno d'impegnare 368 2 | intesa una corsa furiosa di gente attraverso l'appartamento, La mano tagliata Par.
369 1 | signora e un bimbo.~ ~— Che gente è?~ ~— Gente per bene, ricca. 370 1 | bimbo.~ ~— Che gente è?~ ~— Gente per bene, ricca. Viene ogni 371 1 | Che ne sai tu? E certa gente, che incontri, così curiosa, 372 1 | È il quartiere della tua gente.~ ~— Io lo odio, — ella 373 1 | tetramente.~ ~— Odî la tua gente?~ ~— Sì, — diss'ella, con 374 1 | possesso, lo vincolava a gente sconosciuta, forse a malfattori, 375 1 | Chi lo sa? Chi sa quale gente ha commesso tale misfatto! 376 1 | aria o teste chinate di gente che lanciava fiori o che 377 1 | sfollavano, oramai, perchè la gente andava a pranzo e le carrozze 378 2 | stradette: i veicoli e la gente andavano in giro, dovunque, 379 2 | cappe degli ombrelli: tutta gente affaccendata ma non affannata, 380 2 | questo medico che guariva la gente senza medicina e che la 381 2 | era, viceversa, piena di gente che aspettava, seduta nelle 382 2 | L'anticamera è piena di gente.~ ~— Ho visto: non voglio 383 2 | riceverò tutti.~ ~— È arrivata gente dalla Russia.~ ~— Poveri?~ ~— 384 2 | vuoi, John?~ ~— Vi è molta gente, fuori, Eccellenza: e aspetta 385 2 | Una monaca?~ ~— No, gente di fuori.~ ~— Gente di fuori? 386 2 | No, gente di fuori.~ ~— Gente di fuori? Ma chi? Ma chi? — 387 2 | campanello della villa, chiamare gente dalla via, ma non feci nulla, 388 2 | disprezzo e all'orrore della gente; egli mi ha teso un tranello 389 2 | guarire, cioè convince la gente di esser guarita, — spiegò 390 2 | illuminate, piene ancora di gente, malgrado l'ora avanzata; 391 2 | Che fare? Muore tanta gente, a Londra!~ ~— Che orribile 392 2 | Scrive, legge?~ ~— Riceve gente, anche, — disse John, a 393 2 | credo: glorioso, fra la gente della sua razza; felice. … 394 2 | innamorati sono della mala gente, — disse con un sorriso 395 2 | sempre teneri. Ancora, della gente si radunava intorno a questi 396 2 | perfida o buona che fosse la gente, tutto ciò che era accaduto, 397 2 | legato insieme, tanto che la gente ha potuto credermi il vostro 398 2 | notturnamente conciliaboli con gente sconosciuta e che su tutta 399 2 | col potere che a quella gente volgare pareva supremo e 400 2 | giorno a Londra. Troppa gente vi si uccide o vi è uccisa, La moglie di un grand’uomo, ed altre novelle scelte dall’autrice Novella, Cap.
401 Mog, -| spettacolo di tanta brava gente ai suoi piedi; scese dal 402 Trion, V| definisci il mondo?~ ~— La gente!~ ~— Chi è la gente? non 403 Trion, V| La gente!~ ~— Chi è la gente? non la conosco; non ho 404 Trion, V| infelice per la signora gente.~ ~— Sei una fanciulla terribile! 405 Inter, I| che ve lo ricondurremo; la gente che ci vedrà uniti, che 406 Inter, I| uniti, che dirà?~ ~— La gente non ci vedrà; anderemo in 407 Inter, III| impediscono di veder troppa gente, ma il salone è bellissimo. 408 CasaN, -| rumorosa e sudicia. I vicini, gente noiosa: il damerino che 409 CasaN, -| salutarvi e si scopre che quella gente era buona ed onesta; è un 410 Palco | giornalista: poverino: aveva tanta gente da contentare — e forse 411 CoBor | volessero un bene dell'anima, la gente lo credeva; ma in sostanza 412 CoBor | di farina, di zucchero, gente grossa che traffica di cose 413 10Mus | umidità, scirocco, fiato di gente; l'oscurità rotta con violenza 414 Idil, I| rallegrare seralmente, la gente. Era un lavoro faticoso, 415 Idil, III| visto nella strada tanta gente; subito aveva pensato a 416 Idil, III| cassa, pur di richiamar gente. L'impresario aveva un'idea, 417 Idil, III| prima il teatro riboccava di gente e l'impresario gongolava 418 Duali, I| imponeva alcun obbligo. La gente attorno mormorava: Una bella 419 CoSal, -| sono nel vocabolario della gente di spirito. Ernesto se ne 420 CoSal, -| si erano accorti che la gente dintorno si compiaceva di 421 CoSal, -| per stessi, ma per la gente che li frequentava. Le persone 422 CoSal, -| ritornandovi spesso: e dattorno la gente a dire che aveva ragione Nel paese di Gesù Parte, Cap.
423 1, I| agitava una piccola folla di gente, che, passando sotto la 424 1, I| quella particolare alla gente di mare, abituata alla fatica 425 1, I| circonda, voi sconosciuto, gente che domani non vedrete più, 426 1, IV| finestre sbarrate della gente più ricca - e che più dovrebbe 427 1, V| mercanti, di touristes e di gente d’affari, di devoti e di 428 1, V| parte del mondo invia più gente in Palestina? Le Americhe 429 2, I| non sanno mai bene quanta gente possa arrivare, poichè essi 430 2, II| mirra e di nardo; come la gente si avanza, ognuno cade prostrato 431 2, II| nella chiesa, a guardare la gente coi loro occhi belli e selvaggi, 432 2, IV| la tomba del Signore.~ ~Gente bianca, gente bruna, gente 433 2, IV| Signore.~ ~Gente bianca, gente bruna, gente nera, arabi, 434 2, IV| Gente bianca, gente bruna, gente nera, arabi, europei, negri, 435 2, IV| sasso.~ ~Fra tutta questa gente, di continuo, vi è un fiotto 436 3, II| conservano quell’aria di gente paurosa e infelice, che 437 3, II| popolo, ma un’accozzaglia di gente, venuta da tutte le religioni 438 3, III| natura incantevole, fra gente dal cuore umile e affettuoso, 439 3, III| maggior posto, di maggior gente, di maggior rumore. Gli 440 4, II| a un cielo limpido, fra gente che lo ascoltava con umiltà 441 4, V| sopra, da fuori, fra la gente che li guarda, fra i turchi 442 4, V| reprimono i sospiri, ma troppa gente sospira. Flemmatici, gli 443 4, VI| queste tombe ebree, di gente che non conosciamo, di una 444 5, II| ritrovo di animali e di gente umile, si fermò la luminosa 445 5, II| porta, tutta una fila di gente buona e semplice è venuta 446 5, III| Giovanni, da tutte le parti, la gente umile e la gente pentita 447 5, III| parti, la gente umile e la gente pentita della superbia: 448 6, I| dorme e si mangia, se vi è gente che può dormire e mangiare 449 6, I| beduini?~ ~— Depredano la gente e talvolta la uccidono.~ ~— 450 6, I| di Gerico in un gruppo di gente che vi è stata).~ ~— Gerico? 451 6, II| nobiltà e la sua imponenza. La gente che va, nell’alba, è pallida 452 6, III| secoli, qui convenne la gente, attirata da questa valle 453 7, II| Jaffa, vi è sempre molta gente e non ve ne è mai. Mi spiego. 454 7, III| Costantinopoli, prendendo e lasciando gente, caricando e scaricando 455 7, VII| novissimi, fra nuovissima gente, è completamente perduto. 456 7, VIII| firma. Ahimè quanta poca gente sale sul Thabor! In questo 457 7, X| tramonto. Chi sa quanta gente il mio dragomanno aveva 458 7, XI| e di fanciulli, a quella gente candida e povera, egli disse 459 7, XI| a il disprezzo della gente: ella trovò accumulati sul 460 9, I| cuore. D’altronde, tanta gente fa tanti viaggi senz’attrazione, 461 9, I| estraneo, lontano, fra gente che parla una lingua diversa 462 9, III| costoro, perchè, diceva, eran gente venale; egli mi sceglieva Pagina azzurra Parte
463 3 | tre suicidî al giorno. Gente cordialissima, donne simpatiche, 464 5 | sono nel vocabolario della gente di spirito. Ernesto se ne 465 5 | si erano accorti che la gente dintorno si compiaceva di 466 5 | per se stessi, ma per la gente che li circondava. Le persone 467 5 | ritornandovi spesso: e dattorno la gente a dire che aveva ragione 468 7 | un bene dell'anima e la gente d'attorno lo credeva; ma 469 7 | di farina, di zucchero, gente grossa che traffica di cose 470 8 | nascosta del vostro cuore; vi è gente che crede ancora alla vecchia 471 8 | il nome e l'età di questa gente. Quando è molta, ci è il 472 9 | umidità, scirocco, fiato di gente; l'oscurità rotta con violenza Piccole anime Parte
473 Ded | questo bimbo moderno, nato da gente inquieta e convulsa, cresciuto 474 1 | davano spesso. Tutta quella gente affaccendata a guadagnare 475 1 | niente, annullata fra la gente; aveva caldo, stava bene. 476 1 | aveva tanti. Ma da lei la gente non ne comprava. Uno studente 477 8 | col pianoforte, ma se la gente è molta, bisogna finire 478 8 | migliori per scorticare la gente, e tutto l’odio, il disprezzo 479 9 | da far case, o guardo la gente che passa nella via.~ ~— Il paese di cuccagna Par.
480 1 | approssimava, continuava a passar gente, e dal cortile sorgeva un 481 1 | dell’Impresa si riempiva di gente. In quel centinaio di metri 482 1 | grande balcone. Come altra gente arrivava, sempre, la folla 483 1 | era fatta quasi tutta di gente povera: ciabattini che avevano 484 1 | almeno uno sguardo della gente raccolta. Era la donna, 485 1 | estrazione, fra poco. La gente la guardava, di basso, la 486 1 | terrazza si era schiuso. La gente che aspettava nella via 487 1 | dalla barbetta scura. Questa gente si muoveva lentamente, con 488 1 | mille esclamazioni della gente; era la piccola anima innocente 489 1 | se tutto quel tumulto di gente non arrivasse alle loro 490 1 | quelle facce, - la gran gente convulsa parve pietrificata 491 1 | specialmente per la povera gente.~ ~- Quarantatrè, - finì 492 1 | città, vi era un gruppo di gente ferma. Niuno entrava più 493 2 | sfaccettati di cristallo, la gente già cominciava ad arrivare. 494 2 | cui sorriso rincorava la gente più scorata, una persona 495 2 | tutti, ma specialmente nella gente meridionale. Oh! erano gente 496 2 | gente meridionale. Oh! erano gente ricca, i Naddeo, gli Antonacci, 497 2 | ricchezze! In quanto alla mezza gente della sala, impiegati, piccoli 498 2 | levatrice, tutta quella umile gente di popolo che adora i sorbetti, 499 2 | gastronomico si diffondeva; la gente si quietava, prendeva un 500 2 | avevano preso un tono mite, di gente sazia e tranquilla, piena 501 2 | attenzione: era inutile. La gente riunita nel salone aveva 502 2 | Che diceva? Nulla. Son gente che vive per lunghe ore, 503 2 | accostato al gruppo della gente che circondava Pasqualino 504 2 | quando la casa fu vuotata di gente, Cesare Fragalà, insieme 505 3 | tutti i mali giudizii della gente e suoi su suo padre.~ ~- 506 3 | vecchiaia. Gli affari? Siam gente, il cui unico affare è stato 507 4 | tetre, un andirivieni di gente affaccendata e preoccupata: 508 4 | Maria Cavalcanti: troppa gente intorno a lui si ammalava 509 4 | energia quotidiana! Troppa gente lo chiamava, lo invocava, 510 4 | chiassosa di tutta quella gente diversa, fra quegli strilli 511 5 | vincendo le energie della gente sana, e acutizzando le morbosità 512 5 | degli infermi: non poca gente straniera era mancata al 513 5 | erano cominciati: così molta gente di popolo, dormiva sui gradini 514 5 | meraviglia.~ ~Passando, la gente di popolo sorrideva di ammirazione 515 5 | secondi, dei terzi piani, di gente anche più curiosa, mentre 516 5 | vicini al cielo. Aumentava la gente, dovunque: e le contrattazioni 517 5 | aspettazione dell’amor suo.~ ~Ma la gente, a piedi, in carrozza, passava, 518 5 | dimenandosi, salutando la gente dei balconi, ringraziando 519 5 | ridevano. Rideva finanche la gente nella bottega di don Crescenzo, 520 5 | si meravigliava di veder gente tanto diversa, un marchese, 521 5 | urli di desiderio della gente di sotto, e le mani alte, 522 5 | carta gialla, su cui la gente cominciò a buttarsi furiosamente: 523 6 | più rozza, che vedeva meno gente, che viveva quasi una vita 524 6 | che trattava con tanta gente, per bagnare il suo pane 525 6 | tanti favori alla povera gente, così ho fatto un pensiero, 526 6 | E se non fate parlare la gente, non ci capiremo mai! - 527 6 | fate di questi piaceri alla gente, sono venuto a proporvi 528 6 | poiché la povera buona gente napoletana, scorticata, 529 6 | prendersi il sangue della povera gente e di non restituirlo: Annarella 530 6 | marzo sia morto Gesù! Altra gente, fra imbarazzata, rabbiosa 531 7 | strada; voi frequentate della gente assai curiosa..~ ~- Avrò 532 8 | la bottega era piena di gente che giuocava. Il giuoco 533 8 | seduto, guardando tutta la gente che giuocava, volendo eccitarsi 534 8 | cento altri.~ ~Folta di gente, la bottega: vi si entrava 535 8 | gas, tutti riboccanti di gente: ma se il venerdì sera e 536 8 | guadagnate somme enormi: e molta gente, quindi, si muoveva di lontano, 537 8 | cento lire. I tre gruppi di gente, innanzi ai tre sportelli 538 8 | piccola bottega piena di gente: ma il marchese di Formosa 539 8 | buone settimane! Anche la gente che arrivava continuamente 540 8 | Malgrado l’ora tarda, la gente continuava a ingombrare 541 8 | canto per far passare la gente, egli discorreva con Trifari 542 8 | tardi, quando vi era minor gente che lo vedesse, che lo conoscesse; 543 10 | preziosa, a tutta quella minuta gente, amante del colore e inebbriantesi 544 10 | e anni nelle casse.~ ~La gente che abita quei palazzoni 545 10 | solamente sul terrazzo, è una gente aristocratica, di una vecchia 546 10 | tempi del suo paganesimo. La gente di quelle alte e oscure 547 10 | nella sua rigidità. Questa gente, in quel giorno lieto di 548 10 | di quella buona e severa gente aristocratica e borghese, 549 10 | aristocratica e borghese, gente pietosa, che ha la fede 550 10 | assenza del sole, questa pia gente aveva, in quel calendimaggio, 551 10 | freddo, raccolto dalla pia gente che assistette al martirio 552 10 | un tale antenato: era di gente popolana: la sua discendenza 553 10 | vie piccole erano fitte di gente, se tutti i balconi sontuosi 554 10 | misuratori della folla. Vi era gente sino ai Gerolomini e sino 555 10 | per le rifazioni, vi era gente, stretta, pigiata, soffocando 556 10 | soffocando all’aria aperta, gente attaccata a un fusto di 557 10 | sulle spalle; e fra la gente, i facchini scomparivano, 558 10 | immobilizzate, mentre la gente le guardava con gli occhi 559 10 | escono a benedire la povera gente.~ ~A ogni santo che appariva 560 10 | porta e penetrava fra la gente, per andarsene anch’esso, 561 10 | scoppio di clamore, fra la gente. Il primo era l’altro patrono 562 10 | mettendo una gaiezza fra la gente che gridava:~ ~- Sant’Antuono, 563 10 | buon amico di tutta quella gente, un caro amico indulgente 564 10 | Correvano grandi brividi fra la gente: tutto quello sfolgorio 565 10 | lasciar più. Sottovoce, fra la gente, appena qualche santo compariva, 566 10 | Una voce gridò, fra la gente, prendendo la freccia per 567 10 | avanzava, l’emozione della gente cresceva, cresceva: ognuno 568 10 | immenso movimento nella gente che aspettava. Tutti tendevano 569 10 | san Gennaro, - urlava la gente, a ogni Credo che finiva.~ ~ 570 11 | è nulla di comune: siamo gente diversa. Non importa: io 571 12 | di vuoto, e uno di troppa gente: i proprietarii crollavano 572 12 | si dibatteva, accorreva gente a sentir dare del briccone, 573 13 | roteare la calda pioggia, poca gente era nelle vie e nessuno 574 14 | ordine, una levatrice e altra gente curiosa, bizzarra, che saliva 575 14 | sua inutile corruzione: gente che badava poco al vicinato, 576 14 | di spavento, fra quella gente riunita , a complottare 577 14 | burlarvi di noi…e noi non siamo gente da farci burlare.~ ~- Marchese, 578 15 | campanello, fare accorrer gente, ma quel fragore le toglieva 579 15 | capo alla finestra, vide gente dovunque e confusamente 580 15 | brevemente, uscendo fuori, alla gente raccolta nell’anticucina.~ ~- 581 16 | darsi in spettacolo alla gente, fece sollevare il soffietto 582 17 | attaccare discorso. - E avete gente, sempre?~ ~- Non sempre: 583 17 | regnasse fra tutta quella gente che s’intendeva a segni, 584 17 | si udiva adesso arrivar gente dal villagio di Capodimonte, 585 17 | intorno.~ ~- Adesso viene gente: scappa, - diss’ella, intendendo, 586 18 | ragioni, anche perché la gente non credesse che il palazzo 587 18 | ogni giorno. Erano buona gente: va a sapere, chi sarebbe 588 18 | familiarità della piccola gente napoletana e faceva scricchiolare 589 19 | metteva fuori assai più gente del consueto. Vedeva una 590 19 | statua di Carlo Poerio.~ ~La gente, passando, lo urtava, da 591 19 | altro, sgomento.~ ~- La mala gente dice che ha falsificato 592 19 | credere mai. Pare che la mala gente sia arrivata sino al presidente 593 19 | assai scarsamente, eran gente corta e silenziosa: ma quando 594 19 | di fronte a quella povera gente che contava i bocconi del 595 19 | sguardi dolci e tristi di gente rovinata che pure serbava 596 19 | fu trovato solo, fra la gente che andava e veniva da Toledo, 597 19 | il giardino della povera gente, che rasenta il mare: e 598 20 | era quasi mezzanotte e la gente si era diradata per Toledo, Il romanzo della fanciulla Racconto, Cap.
599 1, II| macchine, lontane dalla gente che amavano, lontane dai 600 1, IV| pietoso pellegrinaggio della gente che va al camposanto, il 601 2, I| vecchie? Allora odiano la gente, non vogliono vedere nessuno, 602 2, II| voltando le spalle alla gente, Felicetta Filomarino e 603 2, III| dominava oramai tutta la gente venuta a salutare Olga: 604 2, IV| uscendo da una bisca, la gente era intervenuta: i suicidi 605 2, IV| disperata. Ora, la stessa gente, più numerosa forse per 606 3, I| fece nel salone, gremito di gente. Eugenia Malagrida e sua 607 3, I| poco. Infatti, fra tanta gente, raccolse solo cinque soldi. 608 3, I| battevano al ponente, poca gente arrivava ancora, l’acqua 609 3, II| era un lento movimento di gente che si avviava alla Villa. 610 3, II| Ferdinando, portando sempre gente alla Villa; ma i marciapiedi 611 3, II| l’amore, il flutto della gente si disperdeva pei cinque 612 3, II| gruppi, a viali, era la gente seduta, in piedi, prospettandosi, 613 3, II| la destra formata dalla gente più matura, dalle ragazze 614 3, II| diventava difficile, la gente già arrivata non si stancava 615 3, II| fittissimo corteo di altra gente, che si accalcava sempre 616 3, III| poche; dove si siederà la gente?~ ~— I giovanotti non hanno 617 3, III| mezzanotte mando via la gente, io!~ ~— Allora sarebbe 618 3, III| stanzone da ballo era pieno di gente: le mamme, la Galanti, la 619 3, III| il vario giudizio della gente, ella che bella, giovane 620 3, III| raccontarlo? Lasciava che la gente la tenesse per la più venale 621 3, IV| tre sale erano piene di gente che conoscevano e non conoscevano, 622 3, IV| chiedevano nulla, purchè la gente venisse, ballasse, empisse 623 3, IV| della scopa, che guardò la gente con un cipiglio di sibilla 624 3, IV| Che modo di trattar la gente era questo? Ma su tutti 625 3, V| bagliore. Correva fra la gente la storia delle vittime: 626 3, V| via del Gigante, fra la gente che restava ferma da due 627 4, IV| in casa: essendo povera gente, non sono andati a viaggiare, 628 5, I| grandissima, riboccava di gente. La folla si accalcava non 629 5, I| languente.~ ~Come arrivava gente, Rosina Sticco si faceva 630 5, I| giovani spose; come arrivava gente, ella chiamava suo marito, 631 5, II| mattina la casa era piena di gente che andava e veniva, ella Storia di due anime Par.
632 1 | Era ritenuto virtuoso; la gente gli attribuiva più danaro 633 1 | mondo: come se vi mancasse gente, per perpetuare la miseria.~ ~- 634 1 | stare al pubblico, anzi tira gente e può trovare anche un buon 635 1 | manderò a prendere, per gente mia. Voi non chiederete 636 1 | amoreggiavo?~ ~- Non vi badare. La gente parla così volentieri!~ ~- 637 2 | scalee, rigurgitavano di gente del popolo, mentre, dal 638 2 | dominavano i fremiti della gente, la quale, con gli occhi 639 2 | scalea, isolati innanzi alla gente che era , per loro, che 640 2 | tanto, soffocato fra la gente, si arrestava, indeciso. 641 2 | esclamazioni, le osservazioni della gente, fra cui non mancavano i 642 2 | della Madonna dell'Aiuto: la gente saltava, urlava, si accapigliava, 643 2 | sulla folla, sul viso della gente, sul petto, dovunque, in 644 2 | arte, compagni di lavoro, gente ignota, che lavorava ignotamente, 645 2 | contrasto, fra loro, che è nella gente partenopea. I bei capelli 646 2 | rompevano il petto.~ ~- La gente lo dice... - disse lui, 647 2 | bassa.~ ~- Già... la cattiva gente... non bisogna darle retta... 648 2 | passi striscianti, cari a gente che ha, nel sangue, l'eredità 649 3 | religioso rianimasse la gente, e che nuovi santi, o di 650 3 | uomo di popolo, nato da gente di popolo, a cui egli aveva 651 3 | Vergine! Abitava, tutta questa gente, nei quartieri più eccentrici, 652 3 | egli vedeva fare a tutta la gente della sua condizione. Frizzante, 653 3 | quelle umili conoscenze, gente che gli voleva bene, prima, 654 3 | mare, quando egli fu tra la gente, camminando in fretta, si 655 3 | di settembre, quando la gente si riversa ovunque si possa 656 3 | divertendosi, ballando, forse, fra gente del suo ceto, ed escludendo 657 3 | l'andare e venire della gente, nella limpida e morbida 658 3 | della Torretta, ove altra gente attendeva, in piedi, per 659 3 | aperta, tutti occupati da gente. Ogni tanto, Mimì Maresca 660 3 | vicinissimi, parlavano piano. La gente che passava, o non si accorgeva 661 3 | Viale Elena, ove era meno gente che osservasse, che udisse, 662 3 | potesse consolare l'altro. La gente era meno folta, perché l' 663 4 | entrarono le donne: e la gente che era in chiesa, chiedeva 664 4 | una parola. Quella povera gente, attese, mutamente, in attitudine 665 4 | evitare la curiosità della gente. Le persone che io manderò, 666 4 | aveva destato, in quella gente semplice, il suo contegno Suor Giovanna della Croce: l'anima semplice Capitolo
667 | dunque, nulla per attirare la gente innamorata della giovinezza, 668 | Giovanna della Croce, per la gente singolarmente avida e mai 669 1 | trattata con crudeltà dalla gente che più amava? Che era quel 670 1 | fremito lunghissimo della gente: ella scompare alla cantonata, 671 1 | la strada brulicante di gente, la strada che conduce giù: 672 1 | va, senz'esitare, fra la gente, seguita dal giovanotto. 673 2 | qualche basso di povera gente si schiudeva, lasciando 674 2 | frequentatissima, piena di gente a ogni balcone, a ogni finestra, 675 2 | vergognavano: dicevano che la gente avrebbe sparlato di loro, 676 2 | allora e, per far tacere la gente, ci hanno dato quel denaro. 677 2 | via cittadina, abitata da gente fra povera e corrotta, fra 678 3 | dei titoli di rendita: la gente, persino, esagerava la sua 679 3 | via, io mi metto a chiamar gente dalla finestra! - strillò 680 3 | Portamedina: non si avvide di gente fermata, che parlottava 681 4 | sospiro umile. - Vi è molta gente stasera?~ ~- Così, così, - 682 4 | dille che lasci dormire la gente, - gridò la bimba.~ ~- Hai 683 4 | bella di mezzo aprile. La gente entrava ed usciva dalle 684 4 | popolare teatro Rossini, molta gente andava in su, verso il palazzo 685 4 | Pontecorvo, gruppetto di gente fermata che aspettava, in 686 4 | nelle notti ove quella gente dorme all'aria aperta, accoccolata 687 4 | strano che quel passaggio di gente lacera, lurida, inferma, 688 4 | parlando, per collocare tanta gente diversa, impacciata, lenta, 689 4 | era molto meno vivo, la gente vi accorreva con minor premura. Il ventre di Napoli Parte, Cap.
690 1, 1 | questi gradini, così che la gente pulita non osa passarvi 691 1, 1 | sottoscala, pure abitati da gente umana, rassomigliano agli 692 1, 1 | coscienza a quella povera gente, per insegnare loro come 693 1, 2 | CHE GUADAGNANO~ ~Eppure la gente che abita in questi quattro 694 1, 2 | acqua corrotta, non è una gente bestiale, selvaggia, oziosa; 695 1, 2 | quando da Napoli, tutta la gente buona porta corone ai morti, 696 1, 3 | di citrioli freschi.~ ~La gente agiata, quella che può disporre 697 1, 4 | napoletano - oh, povera gente che è vissuta così male 698 1, 4 | sventura. Una quantità di gente mi ha affermato di averlo 699 1, 4 | assistiti sono una razza di gente stranissima, alcuni in buona 700 1, 4 | presso Napoli: vi andava la gente in pellegrinaggio. Un altro 701 1, 4 | pensato di dare a questa gente così espansiva, così facile 702 1, 5 | consuma nel sogno: a questa gente in cui l'immaginazione è 703 1, 5 | deve essere concessa.~ ~È gente umile, bonaria, che sarebbe 704 1, 5 | le tane dove abita questa gente, non sembrano fatte per 705 1, 5 | visione felice che appaga la gente oppressa; è la vasta allucinazione 706 1, 6 | è tutto un agitarsi di gente che vuol giuocare e che 707 1, 6 | ricomincia il suo giro e la gente ci capita di nuovo, come 708 1, 7 | prestar quattrini alla povera gente. Donna Carmela è verbosa 709 1, 7 | e li rivende alla povera gente. Ogni oggetto, naturalmente, 710 1, 7 | è necessaria alla povera gente, la quale non reagisce mai 711 1, 7 | si domanda - la povera gente non si rivolge ai due Banchi 712 1, 7 | è molto lungo - e molta gente non ha pazienza, non sa 713 1, 7 | una infelicità infinita la gente napoletana.~ ~ 714 1, 8 | tutto il sudiciume di quella gente.~ ~Non vi è più marciapiede, 715 1, 9 | ammalati degli ospedali, la gente carcerata, trovano sempre 716 1, 9 | aiutati alla meglio, da quella gente povera: chi un pezzo 717 2, 1 | la loro popolazione. La gente che passa, è molta, non 718 2, 1 | Ferrovia, è poco percorso da gente: e malgrado le grosse lampade 719 2, 2 | stato toccato, e tutta la gente d'immaginazione, ma senza 720 2, 2 | ove si agita e vive della gente, vi sono degli uomini, dei 721 2, 2 | queste catapecchie, abita gente, ha bottega, vive, muore; 722 2, 2 | consolate, poichè quella gente vive e muore, laggiù, alle 723 2, 3 | fortuna; e altra minuta gente, non del popolo. In quanto 724 2, 4 | ultimo, fatto in modo che la gente del popolo vi possa abitare, 725 2, 4 | servire, per chiamar qui gente, dall'Europa e dalle Americhe, 726 3, 1 | parte, di fronte a tutta la gente di coscienza ambigua, di 727 3, 1 | losche, di fronte a tutta la gente che farebbe ogni cosa, pur 728 3, 3 | forte, nei clamori della gente, salienti clamori sino al 729 3, 3 | di primavera, gremita di gente, addobbata, imbandierata, 730 3, 4 | aere ne è ammorbato. La gente passa, si tura il naso, 731 3, 4 | degna, io, Napoli, paese di gente onesta, mandando al Comune 732 3, 5 | probi; e non colpiamo della gente che è al sommo della fortuna 733 3, 6 | Passando ai cocchieri, gente sveltissima se mai ve ne 734 3, 6 | è lasciata questa povera gente. E, ogni tanto, in quelle 735 3, 7 | Ciccotti circolano, fra la gente: le donne le afferrano, 736 3, 7 | carica tenuta, spesso da gente vile o sciocca. La beltà 737 3, 7 | efficacia dell'azione a quella gente sventurata che, pure, è La virtù di Checchina Par.
738 4 | tutte le cose di questa gente nobile e ricca. Ella, Checchina, 739 4 | stracciona, nevvero? E la gente attorno dirà che sei un 740 4 | sera, toccando polsi di gente malata, guardando lingue 741 5 | sarebbe voluto mezz’ora; tanta gente è sempre per il Corso, che
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on touch / multitouch device
IntraText® (VA2) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2011. Content in this page is licensed under a Creative Commons License