Addio, Amore!
    Parte, Cap.
1 1, II| nella ebbrezza dell'amore felice, Giustino non aveva vista 2 1, II| a lui, così immensamente felice che appena appena toccava 3 1, III| disse Cesare.~ ~– E... siete felice, è vero?~ ~– Molto felice; 4 1, III| felice, è vero?~ ~– Molto felice; quanto si può esser felice – 5 1, III| felice; quanto si può esser feliceconcluse, lui, nel trionfo 6 1, III| Siete stato sempre felice? – domandò ancora Anna, 7 1, III| ditemelo, siete stato sempre felice? – pregò la fanciulla.~ ~– 8 1, IV| così calma, pareva così felice, che Anna, piena per lei 9 1, IV| stare, io sto bene, io sono felice, non mi levate di qui.~ ~ 10 1, IV| costei. – Sto bene, sono felicesoggiunse, enigmaticamente.~ ~ 11 1, IV| essere il maestro, o è più felice il mio scolaro Caracciolo?~ ~ 12 1, IV| con nitidezza una sola felice impressione: quella vicinanza. 13 1, IV| bella seraspiegò lui. – Felice notte, signorine.~ ~E si 14 1, V| incontro, un saluto rendono felice. E quando arrivava Luigi 15 1, V| così luminoso di persona felice, che Luigi Caracciolo lo 16 1, V| che egli dicesse, assai felice di potersi mostrare docile 17 1, VII| stanca, spossata, quasi felice. Ma quando la lettera era 18 1, VII| aveva bisogno di essere felice. Vi sono temperamenti e 19 1, VII| Siate forte e sarete felice – le aveva detto Stella, 20 1, VII| aveva sperato di essere felice.~ ~– Ditemelo, Anna. Vedete 21 1, VII| aspetterò, pazientemente, l'ora felice del vostro ritorno.~ ~Egli 22 2, I| occhiello del vestito, tutta felice di quel fiore che egli aveva 23 2, I| ginocchia; e infine, Anna era felice che sua sorella fosse così 24 2, I| fra tutta quella gente felice o che credeva di esser felice, 25 2, I| felice o che credeva di esser felice, il che vale lo stesso, 26 2, I| Egli aveva l'aria eccitata, felice, come quella di chi aveva 27 2, II| vagamente.~ ~– Avete avuto una felice idea di vestirvi in lilla. 28 2, II| che non poteva più esser felice, giammai più, e che giammai 29 2, III| con le lacrime agli occhi, felice ancora che Cesare non l' 30 2, III| orgoglioso di giovinotto bello e felice, era apparso sulle sue labbra: 31 2, III| nessuna frase di melodramma: felice di lasciar a casa quella 32 2, IV| del suo ceto, tranquilla e felice. Cominciava la bella stagione 33 2, IV| lo indovinava, con quella felice intuizione degli innamorati 34 2, IV| orgogliose spalle di una donna felice, formava un mucchio di velluto 35 2, IV| aria di stanza di donna felice, le diede di nuovo un equilibrio 36 2, IV| nel desiderio di vederti felice. Ma devi essere buona e 37 2, IV| che intenda, che ti renda felice, che tu possa amare pienamente, 38 2, IV| compiuto. Tu sarai una moglie felice, l'uomo che ti sposerà sarà 39 2, IV| ti sposerà sarà un marito felice, tu sarai madre, avrai dei 40 2, IV| nell'ordine, sareste stata felice, per quanto è possibile. 41 2, IV| quanto è possibile. Ma che, felice, Anna Acquaviva, una eroina 42 2, IV| niente altro che mediocre, felice di questa mediocrità, ecco, 43 2, IV| il suo cuore di giovane felice ma innamorato poteva soffrire, All'erta, sentinella! Racconto, Cap.
44 Ert, I| brezza marina, come se fosse felice di quell'aria. Solo le sue 45 Ert, I| guardava innanzi a , felice di quella lunga passeggiata, 46 Ert, I| forte, che era stato così felice di lasciare il carcere di 47 Ert, II| innamorato delle immagini, felice quando poteva intagliarne 48 Ert, II| picciolo Mario era così felice, che non avrebbe mai voluto 49 Ert, II| po' debole di gambe, era felice di sdraiarsi su quei cuscini, 50 Ert, II| per renderli morbidi. Era felice di farsi portare in carrozza, 51 Ert, II| voracemente. Ella rientrava, tutta felice, contenta del suo quasi 52 Ert, III| fermo, come una statua. Ben felice se Cecilia, affacciandosi 53 Ert, IV| senza sentirsi profondamente felice di esser soldato, di esser 54 Ert, V| cameretta e sogguardava. Ben felice, se potea sorprendere sua 55 Ert, VI| lentamente, come se conducesse un felice corteo; così la vide andare 56 Terno, I| accanto alla bottega, era felice. Ora Federico aveva messo 57 Trent, I| mai transatto.~ ~Ah fu ben felice, quando suonarono lo undici 58 Trent, III| quest'anno, e tanta gente era felice di vendere: e contrattazioni 59 Trent, III| faceva ogni anno, rendendo felice tutta questa piccola gente. Gli amanti: pastelli Par.
60 Stresa | egli ciò? Chi sa! Egli era felice, lo vedevo: e ciò che lo 61 Morell | gli parlavo più di nulla, felice solo di essere accanto a 62 Morell | Giustino Morelli assolutamente felice. Certo, mi dividevo da lui 63 Dias | Mirabilmente, per quella felice intuizione amorosa, il suo 64 Felice | DEGLI OLEANDRI~ ~ ~ ~(Mario Felice).~ ~ ~ ~Nella grande e strana 65 Felice | passione.~ ~Eppure Mario Felice non tardava mai molto: un 66 Felice | buoni giorni, e quando Mario Felice e Maria erano vicini, si 67 Felice | viale degli oleandri Mario Felice e la donna che lo amava: 68 Felice | oleandri seduceva Mario Felice e Maria con segrete voci 69 Felice | chiedeva la donna a Mario Felice.~ ~- Tu lo sai, - egli rispondeva, 70 Felice | continuava a rispondere Mario Felice, con una crescente impressione 71 Felice | perdonargli tutto. Mario Felice, acuto osservatore, le leggeva 72 Felice | sentimenti, in cui Mario Felice, apposta, aumentava la dose 73 Felice | questa! - esclamava Mario Felice.~ ~- Tu non ami nessun'altra 74 Felice | dimostro.~ ~Così, Mario Felice la vinceva. Innanzi alla 75 Felice | era dunque, questo Mario Felice, a cui ella si era avvinta? 76 Felice | loro indifferenza, Mario Felice non aveva trovato che un 77 Felice | ella sentiva che Mario Felice non poteva amarla, perchè 78 Felice | spirituale ripugnanza di Mario Felice: si sapeva indegna di essere 79 Felice | era dunque quella di Mario Felice che colpiva freddamente 80 Felice | invano di reprimere; Mario Felice taceva. Poi, quando i rossori 81 Felice | sempre nei discorsi di Mario Felice. Ogni volta, ella fremeva 82 Felice | impenetrabile sua malinconia, Mario Felice acconsentiva, ed allora, 83 Felice | straziante contenuto. Mario Felice mancava agli appuntamenti: 84 Felice | convalescenza, ella scrisse a Mario Felice, tristamente, delle lettere 85 Felice | suolo. Ella trovò Mario Felice seduto sul banco: lo trovò 86 Felice | sordo della città. Mario Felice restò seduto sul banco, 87 Marqui | marquise fu così lieta e così felice per quella pioggia che le 88 Heliot | mite e così interessante, e felice di vederla felice, poiché 89 Heliot | interessante, e felice di vederla felice, poiché egli l'amava più 90 Sorel | bisogno di godere, di esser felice, che è il tuo maggior bisogno; 91 Sorel | debolezza.~ ~- Va, va, sarai più felice, morto, - gli disse ancora, 92 Sorel | detto:~ ~- Va, va, sarai più felice, morto.~ ~ ~ ~Scendendo, 93 Sorel | buttarti nel fiume: sarai più felice, morto.~ ~Tanto che giunto 94 Sorel | perchè sarebbe stato più felice, morto. Nessuno, nessuno, 95 Sorel | come a un uomo, - sarò più felice morto.~ ~E si avviò, di 96 Maria | dolci e delle rose, tutta felice, ridendo con stessa, 97 Maria | presenti. Talvolta, nel felice tempo del loro amore, questo 98 Maria | aveva sofferto e quanto era felice. Chiudere nelle sue salde 99 Maria | con l'ebbrezza dell'amante felice, le cui braccia già si stendono Le amanti Parte, Cap.
100 Fiamm, II| sentiva donna, si sentiva felice di quella libertà conquistata 101 Fiamm, III| potuto vivere, amare, esser felice....~ ~- Chissà! - disse 102 Sole, I| destinava al teatro e che un felice matrimonio aveva tolta al 103 Sole, I| signora, completamente.~ ~- Felice? Felice?~ ~- Sono come un 104 Sole, I| completamente.~ ~- Felice? Felice?~ ~- Sono come un uomo liberato 105 Sole, I| so che farei, per vedervi felice, Serra - essa gli mormorò, 106 Sole, I| grassottella, elegante, fredda e felice.~ ~- Rifioriti, certo - 107 Sole, II| vorrei che foste l'uomo più felice della terra, amico mio - 108 Sole, III| tanto tempo, che è così felice di passare un'ora, con voi, 109 Sole, III| sempre. Sarò profondamente felice, quando vorrete darmi qualche 110 Sole, IV| apparire innanzi un uomo felice, ringiovanito, ridato alla 111 Amant, I| replicò lui, lietamente, felice di essere amato così e di 112 Amant, I| confusione in , ella fu felice e taciturna, piena di sorrisi 113 Amant, II| Paolo.~ ~- Ma saresti più felice con un medico, m'immagino: 114 Amant, II| disperatamente - non posso esser felice che con te. - Temo.... temo 115 Amant, II| viceversa. Io sono perfettamente felice, del resto, con te che non 116 Amant, III| ella, che sarebbe stata felice con un uomo limitato e buono 117 Sogno | serena, così intimamente felice; ella era così bella in 118 Sogno | dette, con la tanto bella e felice esaltazione meridionale. 119 Sogno, I| a una idea - io sono più felice di voi,~ ~- Forse - disse 120 Sogno, I| albergare in quel bellissimo e felice paese. Lo scoglio del Capo 121 Sogno, II| gente che non ama ed è forse felice.~ ~- Forse.~ ~- Ma perchè La ballerina Cap.
122 I | limite della danzatrice felice, vaga e spensierata: ell’ 123 II | non fare la ballerina!~ ~— Felice chi può non farla!~ ~Carmela 124 III | tre volte, questa frase: felice di non essere preso in parola. 125 III | il farmacista gaudente, felice di esser vicino a quella 126 IV | domandò il cocchiere, felice di poter appagare la sua I capelli di Sansone Cap.
127 I | quattro. Ora sembrava troppo felice di dormire, perchè il padre, 128 I | Riccardo scappò fuori, tutto felice; l'anticamera, una stanzetta 129 I | parlava, e suo padre era felice di non parlare. Una grande 130 I | che ha ben mangiato, che è felice e che farebbe il possibile 131 II | travolto in quel travolgimento, felice nella sua umiltà — e tendeva 132 III | ilarità di donna bella e felice.~ ~— Proprio al marito, 133 III | mio.~ ~— O Riccardo, più felice di te, in Roma, non vi è 134 III | rallentò il passo, placato, felice, come l'uomo che è accanto 135 III | tranquillità di persona felice, considerava lungamente 136 III | due lire. Lo portò via, felice, tranquillo, coi sensi soddisfatti.~ ~ 137 III | compiendo ad un mondo più felice, più ricco, gli ridavano 138 IV | barba bianca, che pareva felice di e della vita ad onta 139 V | era il tipo del borghese felice, lontano da tutte le agitazioni, 140 VI | se ne andò di , tutto felice.~ ~Riccardo lo seguì con 141 VI | Joanna aveva la cera di un felice della terra, di un perfetto 142 VI | disse Antonio Amati, tutto felice di aver le cento lire.~ ~— Castigo Cap.
143 I | essere come tutti sono, felice, infelice; carnefice, eroe, 144 I | ella stessa, fortunata, felice, trionfatrice, nel tempio 145 I | si sarebbe mai uccisa e felice di averle gettato in faccia 146 II | esistenza, così tutta quanta felice, è ora in preda a tutte 147 II | credendo compiuto il più felice destino di donna. Ricordati… 148 II | amore corrisposto, libero, felice: non posso rinunciarvi, 149 II | beltà e la mia giovinezza? Felice lei, che è morta, felice 150 II | Felice lei, che è morta, felice che ebbe questo disperato 151 II | questo disperato coraggio, felice perché ha chiesto l’eterno 152 II | chiesto l’eterno riposo, felice perché, forse, in merito 153 V | l’uomo è fatto per essere felice, e niente in lui è adatto 154 V | quella tavola: e restava, felice, umilmente felice che io 155 V | restava, felice, umilmente felice che io non la mandassi via, 156 V | curiosità di vedere una persona felice; ed ero un uomo, poi, non 157 VII | nel vino.~ ~— Ah io sono felice di non battermi: Giulio 158 VII | il problema.~ ~— Sii meno felice e più tranquilloosservò 159 VII | Carafa.~ ~— Tranquillo e felice, Giulio: lasciami stare. 160 VII | mia felicità. Non sarò né felice, né infelice, né triste, 161 VII | inetto ad amare, ad esser felice, a vivere, quello che scese 162 VII | partiva, a un oscuro e non felice viaggio, e non era triste, 163 IX | sia difficile più esser felice.~ ~— Non mi è dato, più 164 IX | forse.~ ~— Sia dunque felice il suo viaggio!~ ~— Il mio 165 IX | parlando come in sogno.~ ~— Felice il viaggio, felice la dimora!~ ~— 166 IX | Felice il viaggio, felice la dimora!~ ~— Il mio paese Dal vero Par.
167 2 | l'uomo che soffre, ama, è felice, infelicissimo e deve avere 168 4 | mente: la famiglia sarà felice. Ma viene o non viene questo 169 6 | avvenire.~ ~Sofia era molto felice, molto felice! Per questo 170 6 | era molto felice, molto felice! Per questo piangeva a singhiozzi, 171 6 | si addormentò, contenta e felice per la felicità delle persone 172 9 | vita, di vita ridente e felice. Per la prima volta egli 173 10 | mestiere, hanno avuto la felice ispirazione di volere scrivere. 174 11 | nelle vie, dove il mondo felice trascina il suo fasto; il 175 12 | giorno l'aspetto di un uomo felice: fronte serena, occhi e 176 12 | nel suo orgoglio di donna felice. Fece venire suo marito 177 15 | distratto, allegro, contento, felice. Poichè tutto questo rappresenta 178 16 | anzi egli si stimava molto felice che Gemma gli concedesse 179 19 | dappertutto. Una natura felice se mai ve ne furono, una 180 19 | in un solo e Flavia era felice, molto felice, avendo ritrovato 181 19 | Flavia era felice, molto felice, avendo ritrovato nel modo 182 19 | lontano lontano, un'epoca felice e passata, un periodo bellissimo 183 20 | cominciò per essere molto felice, perchè era stupido; a diciott' 184 22 | coppia che potrebbe esser felice, diciotto e ventidue anni: 185 22 | tropico, nell'amore completo e felice, nelle alte ebbrezze del 186 26 | tôno sentimentale: «Fatelo felice, signora, fatelo felice, 187 26 | felice, signora, fatelo felice, perchè la storia ve ne 188 28 | egli è un uomo libero e felice. Può dormire un'oretta di 189 28 | il principio di un'epoca felice.~ ~Quando ho pensato tutto 190 31 | appoggia la sua mano di padre felice. Ma è ignoto come si svelse 191 31 | quale è la vera via? Chi il felice? Colui che combatte nel 192 32 | intelligenza. Gaetano si superò; fu felice in ogni frase, fu spiritoso, 193 32 | stato volta a volta amante felice, geloso, traditore, sfrontato, 194 32 | buffo Barilotto, con don Felice Sciosciammocca, il Tartaglia, 195 33 | ultima infine aveva fatta la felice scelta di una polonese verde-pisello, 196 34 | è già un fanciullo. Come felice la madre, appoggiandogli 197 34 | benedirlo, a carezzarlo; come felice sentendo sulla sua il contatto 198 34 | quelle braccia amorose; come felice nel guardarlo, nel sondare Donna Paola Capitolo
199 1 | Vi è gente di , gente felice; io sono infelicissimo, 200 1 | infine, io ero una creatura felice. Io godevo la giovinezza Ella non rispose Parte
201 1 | nella veglia della fidanzata felice e tremante di speranza, 202 2 | Montagu e io sarei il più felice fra gli uomini, se potessi 203 2 | Diana Montagu....~ «— Ed è felice, anche, di queste nozze, 204 2 | sono, che potrebbero far felice un uomo.... — ha soggiunto 205 3 | fermato innanzi alla casa felice che ospita la vostra persona, 206 3 | costui, infine, il povero, il felice, il felicissimo pellegrino Fantasia Parte
207 1 | ventura, ella era stata poco felice. Facino Cane, soldataccio 208 1 | ducale, l'augusta coppia fu felice, smentendo il detto popolare 209 1 | testa, per cui sarebbe stata felice di tornarsene al dormitorio, 210 2 | che vi è di singolare, di felice nel matrimonio?~ ~- Io non 211 2 | sacrosanta. L'unico tempo felice della mia vita è quello 212 2 | Lei se ne andò, leggiera, felice, poiché aveva provveduto 213 2 | come le piace. Forse sarà felice con Alberto. Non abbiamo 214 3 | della provincia, la Campania Felice, col corno dell'abbondanza, 215 3 | accoccolò fra le gonne, tutto felice.~ ~- Stai bene ora?~ ~- 216 3 | questa provincia Campania Felice....~ ~Qui la sala, intenerita, 217 3 | iscuola, è una manifestazione felice di tutte le energie, di 218 3 | sopra tutte le cose, fatela felice....~ ~Caterina arrivava, 219 3 | tutto rabbonito, tutto felice, sentendo quelle dita leggiere 220 4 | sarebbe andato quieto e felice. Ma voleva dirglielo, assolutamente: 221 4 | perduta la pace, che era felice perchè l'amava, infelice 222 4 | burlò di loro. Caterina era felice, poiché suo marito aveva 223 4 | hai fatto, possa tu essere felice! Dio tenga la sua santa 224 5 | occhi.~ ~- Ebbene, sei più felice di me, io amo Caterina, Fior di passione Novella
225 1 | Vi è gente di , gente felice: io sono infelicissimo, 226 1 | infine, io era una creatura felice. Io godeva la giovinezza 227 2 | che adoro. Scrivo, scrivo, felice, entusiasmato di far sapere 228 3 | non le diceva nulla, molto felice quando poteva ravvolgerla 229 5 | lo carezzava. Era molto felice, felice di avere tutti quegli 230 5 | carezzava. Era molto felice, felice di avere tutti quegli ornamenti 231 8 | vi è di buono in me e di felice nella mia vita, lo ripeto 232 9 | al suo corpo di bambina felice. Aveva naturalmente un bel 233 11 | nervosa...~ ~- Tu non sei felice?~ ~- Felice, felice!... 234 11 | Tu non sei felice?~ ~- Felice, felice!... non dimandare 235 11 | sei felice?~ ~- Felice, felice!... non dimandare certe 236 14 | debbo essere allegra e felice: ma soffoco. Amico mio, 237 14 | compiuto. Addio, Cesare; siate felice. Se potete, amate altrove. 238 17 | sentito così intensamente felice.~ ~Il direttore gli dava 239 20 | diffidenza questo poeta bianco, felice e indolente, questo fanciullo 240 20 | andava così tranquillo e felice, senza curarsi di quello L'infedele Parte, Cap.
241 Inf | occasione di essere onestamente felice: ma il suo rammarico non 242 Inf | tutte le varie forme della felice attività umana, per serrare 243 Inf | Luisa Cima chiede, per esser felice, di poter compire gli atti 244 Inf | di entusiasmo, giocondo e felice; sentiva che una giovinezza 245 Inf | bisogno assoluto di esser felice materialmente e moralmente, 246 Inf | perchè sono stato troppo felice - egli rispose, in tono 247 Inf | Felici gli altri!~ ~- Sarai felice ancora; vedrai. Ma parti. 248 1 | convegno d'amore, tranquillo, felice e stanco, se vi rivedevo, 249 1 | temuto assai di non rendervi felice nell'amore, di non esser 250 1 | nell'amore, di non esser felice con voi.~ ~- Triste, triste - Leggende napoletane Par.
251 1 | misteriosa di una plaga felice dove nella bella festa dei 252 2 | peregrinazioni nella Campania Felice, dove egli ha acquistato 253 3 | inerte. Egli disse: Sii felice per quello che t’ho dato, 254 4 | pietosa istoria dell’amore felice che è combattuto e vinto 255 6 | quattordici ore col sole, felice colui che può farsi cullare 256 6 | quanto è indistinto. Ma più felice di tutti colui che godette 257 7 | Jovannella dopo una vita felice, ricca ed onorata, come 258 10 | madonna Isabella fu meno felice, meno innamorata; il sorriso 259 15 | Pensa, o poetica amica, al felice connubio dell’arte con la O Giovannino, o la morte Par.
260 1 | sinistra, un'altra coppia felice si preparava per andare 261 1 | per la messa cantata. Fu felice, quando s'inginocchiò vicino 262 2 | insaputa, perché ella fosse felice con la volontà della matrigna 263 2 | mussola. La fanciulla, tutta felice, palpava la tela per sentirne 264 2 | dove sarebbe stata la più felice fra le donne. Questo sognava La mano tagliata Par.
265 1 | stretti.~ ~— Voi la volete felice e grande, lo so, — riprese 266 1 | sorriso.~ ~— Vorrei vedervi felice con lui, signorina, — disse 267 1 | Egli un po’ inquieto, fu felice quando la carrozza penetrò 268 1 | chiuse.~ ~— La vostra vita è felice, professore, — disse Roberto 269 1 | Il conte sarà così felice! — disse Rosa.~ ~— L'odio 270 2 | sportsman, l'uomo ricco e felice, che sono accusato di aver 271 2 | distrigarmi. Tutta la trama è così felice, che io mi chieggo, talvolta, 272 2 | certo, mi aveva creduto il felice amante della contessa in 273 2 | suicidio.~ ~«— No, era un uomo felice. Era amato.~ ~«— Amato? 274 2 | nell'ansietà di quella felice scoperta, Roberto Alimena 275 2 | alla libertà. Io. … sarò felice di morire per voi. A che 276 2 | padrone.~ ~— Ricco? Glorioso? Felice?~ ~— Ricco, credo: glorioso, 277 2 | la gente della sua razza; felice. … non credo!~ ~— Vedete 278 2 | la poveretta è andata via felice, felice!~ ~— Inganno, inganno, — 279 2 | poveretta è andata via felice, felice!~ ~— Inganno, inganno, — 280 2 | Avete detto che egli non è felice? — chiese Roberto, volendo 281 2 | certo che voi la renderete felice; non vi conosco, ma vi credo 282 2 | Siete contento?~ ~— Felice, felice!~ ~— Aspettate un 283 2 | Siete contento?~ ~— Felice, felice!~ ~— Aspettate un poco, 284 2 | signore, prima di esser felice.~ ~— Io nulla temo!~ ~— 285 2 | elastico della giovinezza felice, e gittava in aria sbuffi 286 2 | che ancora può rendervi felice, per me è finito, così.~ ~« 287 2 | Non ho nulla, sono così felice! — ~ ~«Non s’incontrava 288 2 | voluto uccidersi? ella così felice, ella che mi amava, ella 289 2 | figliuola di Maria. Voi felice, mio caro, che non avete 290 2 | modo siete stato amato; ma, felice, soprattutto, perchè essa 291 2 | avrebbe potuto essere di felice la vita di noi quattro, 292 2 | nella vita di quanto fa felice gli altri uomini, e a cui La moglie di un grand’uomo, ed altre novelle scelte dall’autrice Novella, Cap.
293 Mog, -| tono sentimentale: «Fatelo felice, signora, fatelo felice, 294 Mog, -| felice, signora, fatelo felice, perchè la storia ve ne 295 Trion, III| avvenire.~ ~Sofia era molto felice, molto felice! Per questo 296 Trion, III| era molto felice, molto felice! Per questo piangeva a singhiozzi, 297 Trion, V| si addormentò, contenta e felice per la felicità delle persone 298 Inter, I| giorno l'aspetto di un uomo felice; fronte serena, occhi e 299 Inter, II| nel suo orgoglio di donna felice. Fece venire suo marito, 300 CasaN, -| mente, la famiglia sarà felice. Ma viene o non viene questo 301 Palco | ultima infine aveva fatta la felice scelta di una polacca verde-pisello, 302 Silv, II| già un fanciullo. Come è felice la madre, appoggiandogli 303 Silv, II| benedirlo, a carezzarlo: come felice sentendo sulla sua il contatto 304 Silv, II| quelle braccia amorose; come felice nel guardarlo, nel sondare 305 Idil, I| intelligenza. Gaetano si superò; fu felice in ogni frase, fu spiritoso, 306 Idil, II| stato volta a volta amante felice, geloso, traditore, sfrondato, 307 Idil, III| buffo Barilotto, con don Felice Sciosciammocca, il Tartaglia, 308 Duali, I| dappertutto. Una natura felice se mai ve ne furono; una 309 Duali, II| in uno solo, e Flavia era felice, molto felice, avendo ritrovato 310 Duali, II| Flavia era felice, molto felice, avendo ritrovato nel modo 311 Duali, III| lontano lontano, un'epoca felice e passata, un periodo bellissimo Nel paese di Gesù Parte, Cap.
312 1, I| di navigazione, con quel felice sesto senso dell’uomo che 313 1, IV| e che più dovrebbe esser felice, l’accasciamento che segue 314 1, IV| pagando, naturalmente, assai felice di non dover salire sino 315 2, IV| Bethlemita, la cittadina del felice paese dove nacque Gesù, 316 3, II| stancò di esser pio, buono, felice. Dal fatale giovedì del 317 4, V| ricordo d’un tempo glorioso e felice, in cui Israele era il popolo 318 4, VI| per quel fresco, ombroso e felice villaggio che è san Giovanni 319 4, VI| muoversi e l’alternarsi felice della vita. Tre grandi monumenti, 320 5, I| compiuto, e da quel giorno felice, il grano dei campi come 321 5, I| di modi, che solo nella felice Betlemme si ritrova. Coloro 322 5, I| fortuna della casa e al felice ritorno, tutto si mette 323 5, II| soldato, un zaptiè.~ ~Nel felice tempo della Natività, i 324 5, II| parlerà loro sarà assai più felice, nel raccontare loro solo 325 7, I| fu giovane, fu amato, fu felice. Troppo, in Giudea, le lacrime 326 7, I| sparve sia stata così poco felice, da aver considerato la 327 7, III| di intuizione svelta e felice, che i napoletani hanno, 328 7, IV| di Cana, dalla sua valle felice dove sorge Nazareth, e discesi 329 7, V| bella adolescenza, nella sua felice giovinezza. Lunga, lunga 330 7, V| sue tre chiese, sale tutta felice, come aspirante alle cime, 331 7, VI| in cui la Madonna è stata felice. Ah, sì, ella avrà avuto, 332 7, IX| ammalò: ma egli non volle, felice di morire su quel lago, 333 7, XI| fresca, è vivida, tutto è felice, intorno: il mio cavallo 334 8, II| ove visse, per il tempo felice che vide la sua vita, poteva Pagina azzurra Parte
335 8 | coppia che potrebbe esser felice, diciotto e ventidue anni 336 8 | tropico, nell'amore completo e felice, nelle alte ebbrezze del Piccole anime Parte
337 3 | stanchezza.~ ~— Me ne vado. Felice notte a signorìa.~ ~— Felice 338 3 | Felice notte a signorìa.~ ~— Felice notte.~ ~E se ne andò lentamente 339 8 | col seguito, per la coppia felice di sposini ricchi, pel banchiere 340 9 | sorriso orgoglioso di padre felice, egli le parlava del suo Il paese di cuccagna Par.
341 1 | che avrebbe voluto veder felice e ricco come un signore 342 2 | per tenere il piattino. Felice, Luisella Fragalà crollava 343 2 | altra, con aria d’indovina felice.~ ~Altrove, due volte, Luisella 344 2 | la bella, la ricca, la felice, la fortunata donna Carmela 345 3 | abbandonavano, come stanche.~ ~- Felice notte - disse una forte 346 4 | era apparsa anche la madre felice, Luisella Fragalà, vestita 347 5 | lezioso e pretenzioso, il don Felice Sciosciammoca. Quando questi 348 7 | l’immagine del giovinotto felice. Si sdraiò in una poltroncina, 349 10 | ombra e nel freddo. E la felice madre della rosea e bruna 350 11 | desiderio di vedervi sana e felice, dalla lotta che ha questo 351 13 | accesso di golosità, ben felice di stare accanto alla madre, 352 13 | il mio orgoglio di sposa felice, quando li mettevo alle 353 14 | suo bel sorriso di uomo felice, che gli scopriva i denti 354 15 | sia ricca, ricchissima, felice, inattaccabile, protetta 355 19 | salvarli, in una forma sicura e felice, per ottenere lo scopo. 356 19 | di diamanti della madre felice, aveva l’aria dimessa e 357 19 | disperazione in quel pacifico, felice, piccolo ambiente? E quel Il romanzo della fanciulla Racconto, Cap.
358 1, I| di levarsi presto: certo, felice lei, dormiva profondamente. 359 1, IV| vedovo di quarant’anni ed era felice, adesso, come aveva scritto 360 2, I| Bariatine era intimamente felice, ella che aveva amato con 361 2, I| Gullì-Pausania si sentiva molto felice, perchè non può essere altrimenti 362 2, II| suo ebetismo, ma era tutto felice di portare in giro una delle 363 2, III| ma Eva sorrideva, tutta felice, tenendo d’occhio la porta, 364 2, III| ecco, ora l’ottieni. Sii felice, cara.~ ~— Possa tu ottener 365 2, IV| di vitalità, ricchissima, felice, amante di suo marito, la 366 3, II| sera. Gesù! Gesù! quanto è felice quella femmina!~ ~— Sì, 367 3, II| Carolina, che sarebbe stata felice di prendere lei il gelato.~ ~— 368 3, III| suonava come un dannato, tutto felice di aver ballato la quadriglia 369 3, IV| come a vecchie conoscenze, felice di vedere la casa zeppa.~ ~ 370 4, III| era possibile esser mai felice, mai più, con quella tetra 371 5, I| l’inno di Garibaldi. Era felice, molto felice per Rosina, 372 5, I| Garibaldi. Era felice, molto felice per Rosina, la sua amica, 373 5, II| gravemente e dolcemente la madre felice.~ ~Un velo di lagrime tremolò 374 5, II| della mano, ella, la madre felice. Ritta, immobile, appoggiata Storia di due anime Par.
375 2 | senza guardarlo.~ ~- Sei felice?~ ~- Sì - replicava lei, 376 2 | quello sguardo.~ ~- Sei felice? - insistette lei, piegando 377 2 | Ma si riebbe.~ ~-...sono felice - rispose, con sufficiente 378 2 | egli era, infine, uno sposo felice, che aveva sposato quella 379 3 | che avrebbe potuto essere felice, che egli, ottuso, sordo 380 4 | vita.~ ~- Io sarei stato felice, se ti avessi sposato, Gelsomina - 381 4 | Sì, tu saresti stato felice - replicò lei, a occhi bassi, Suor Giovanna della Croce: l'anima semplice Capitolo
382 | stessa carità, lo vincete. Felice voi, che come artista non 383 | e non foste mai crudele! Felice voi che, come artista, non 384 2 | comunicata. Quando, nel tempo felice della sua vita monacale, 385 2 | bel giovanotto fortunato e felice, perchè le conquistasse 386 2 | andarglielo a prendere, felice di servirlo. Egli la tirò 387 3 | replicò subito la ragazza, felice di confidarsi. È tremendamente 388 3 | Sono così quieta, contenta, felice, in questa casa, dove non 389 3 | se avesse avuto un parto felice: e si era installata nella 390 4 | bella, ricca, probabilmente felice, la spingeva verso quella 391 4 | coscienza di donna bella, amata, felice, inebbriata di vita. Forse, Il ventre di Napoli Parte, Cap.
392 1, 2 | assimilata; meriterebbe di esser felice.~ ~ ~ ~Abita laggiù, per 393 1, 2 | giornata a casa, si stima felice.~ ~Le mercedi sono scarsissime, 394 1, 5 | umile, bonaria, che sarebbe felice per poco e invece non ha 395 1, 5 | non ha nulla per essere felice; che, sopporta con dolcezza, 396 1, 5 | dovrebbero sollevarla.~ ~Felice per l'esistenza all'aria 397 1, 5 | infuocati; è la grande visione felice che appaga la gente oppressa; 398 1, 9 | bambino in casa della madre felice: e seduta sulla soglia, 399 1, 9 | ordinava il brodo: era soltanto felice quando si ordinavano maccheroni 400 2, 1 | Rettifilo, del resto abbastanza felice, ottiene il suo effetto. 401 2, 3 | compensate irrisoriamente, felice, anche, di trovarla, questa 402 2, 4 | forestiero la forma larga, felice, fortunata, che porti, a 403 3, 3 | vita istessa perchè nella felice mescolanza delle classi La virtù di Checchina Par.
404 1 | pagate. Io, vedi, sarei felice di mandar via Teresa che 405 3 | nel calduccio mi sento felice. Sono sempre solo, in quella 406 5 | fischiando un’arietta, tutto felice della professione che aveva 407 6 | daccanto.~ ~— È bellissima: felice te, Checchina mia, che sei
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on touch / multitouch device
IntraText® (VA2) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2011. Content in this page is licensed under a Creative Commons License