La ballerina
    Cap.
1 I| I.~ ~ ~ ~Carmela Minino, in piedi presso il cassettone, 2 I| Boschetti: anzi, Carmela Minino aveva accettato di andare 3 I| cattivo pagatore: Carmela Minino strillò, pianse, ma era 4 I| dileguando, mentre Carmela Minino si sentiva stringere il 5 I| nuvoloso: quando Carmela Minino ebbe disceso i quattro piani 6 I| idee poco liete, Carmela Minino discese verso la strada 7 I| volte, gli occhi di Carmela Minino si riempirono di lacrime, 8 I| squadrando appena Carmela Minino e prendendola per una cameriera.~ ~ 9 I| ne sono? — chiese Carmela Minino, arrossendo come una fiamma.~ ~— 10 I| piccolo avventore.~ ~Carmela Minino tacque, un momento. Quanto 11 I| così, senza meta, Carmela Minino si rammentò la figura poetica, 12 I| In quella sera Carmela Minino aveva sentito nel suo cuore 13 I| in piena beltà, Carmela Minino provava più forte, più acre 14 I| allontanò di nuovo. Carmela Minino restava nella prima bottega, 15 I| No, — disse Carmela Minino. — Per la mia comare.~ ~— 16 I| aspettamiCarlo». E Carmela Minino che tutt’osservava, disse:~ ~— 17 I| soggiunse la povera Carmela Minino, mentre due lunghe lacrime 18 I| ancora d’acqua. Carmela Minino non ne sentiva il peso, 19 I| disdegno crudele. Carmela Minino lo conosceva, Ferdinando 20 I| vi era dentro. E Carmela Minino, quasi sparendo sotto la 21 I| popolo napoletano. Carmela Minino taceva: e oppressa dai suoi 22 I| ampio viale onde Carmela Minino, insieme con gli altri, 23 I| incenso, nell’aria. Carmela Minino, disfatta, sentendo sul 24 I| sussulto di coraggio a Carmela Minino; bastarono le due semplici 25 I| silenziosamente dalle mani di Carmela Minino la corona di fiori, per 26 I| invece di pregare, Carmela Minino vide innanzi agli occhi 27 I| nella sua infanzia, Carmela Minino l’aveva vista, ammirata, 28 I| povera figliuola di Bettina Minino, aveva volto gli occhi pieni 29 I| tempio egizio. Ma Carmela Minino che, pure, era una umile 30 I| artista delle danze, Bettina Minino faceva un piccolo commercio. 31 I| commercio. Allora, Carmela Minino aveva dieci anni, due grandi 32 I| per vari anni, a Bettina Minino, perchè la sua figliuola 33 I| piagnucolando, ogni tanto, Bettina Minino alla sua benefattrice.~ ~— 34 I| solo per questo, Carmela Minino era entrata nel corpo di 35 I| macigno di granito, Carmela Minino pensava alla morte di Amina 36 I| intelligenza di Carmela Minino, la esaltazione dell’adorazione 37 I| nella oscura vita di Carmela Minino, la corifea. Colà, sola, 38 I| bruciava le vene, Carmela Minino promise, giurò, alla sua 39 I| largo e lento che Carmela Minino fece intorno alla piccola 40 I| interpellata:~ ~— Oh, signorina Minino, buonasera! non mi salutate, 41 I| passare, varie sere, Carmela Minino, sola: le aveva diretto 42 I| a San Carlo, fra cui la Minino.~ ~— Allora sarebbe un bel 43 I| qualche regaluccio, Carmela Minino avrebbe finito per amarlo. 44 I| piena di umidità, Carmela Minino fu presa da una stanchezza 45 II| grembiule bianco. Carmela Minino si era seduta innanzi allo 46 II| lo sapevano che Carmela Minino tornava a casa sempre sola, 47 II| tutti i vicini di Carmela Minino ne elogiavano le virtù.~ ~ 48 II| come un soldato, Carmela Minino avendo un po’ freddo, sotto 49 II| ancora onesta, come Carmela Minino, una ragazzona di diciotto 50 II| profondo disprezzo per Carmela Minino e per Filomena Scoppa, le 51 II| superbia, silenziosa in Carmela Minino, chiacchierona e impertinente, 52 II| forcinelle nei capelli. Carmela Minino era stata una delle prime: 53 II| può non farla!~ ~Carmela Minino taceva: ma il suo povero 54 II| largo: ma ella, Carmela Minino, nulla di nulla.~ ~— Neppure 55 II| Le palpebre di Carmela Minino batterono due o tre volte, 56 II| un guaio...~ ~Carmela Minino si sedette un momento. Tutte 57 II| scena? Così parve a Carmela Minino che aprì la porta del camerone 58 II| ma le gambe di Carmela Minino sempre poco svelte, in quel 59 II| avevano invitato Carmela Minino che anche era restata, ad 60 II| dire di no! Pure Carmela Minino disse no, sempre cortesemente, 61 II| andava via, quando Carmela Minino gli chiese, per piacere, 62 II| così, gittavano Carmela Minino in un crescente ebetimento. 63 II| abitava da piccina, Carmela Minino poteva dire le orazioni 64 II| mare sorrentino che Carmela Minino conosceva bene, essendovi 65 II| traditore Telramondo. Carmela Minino si levò, con un sospiro, 66 II| lei. Le guance di Carmela Minino erano cariche di rossetto, 67 II| interpellò la povera Carmela Minino, che si stringeva addosso 68 II| oramai:~ ~— A che ne stiamo, Minino?~ ~— Finisce il primo atto 69 II| prenderci. Tu sei venuta, oggi, Minino? — chiese Emilia Tromba.~ ~— 70 II| femminile che era in Carmela Minino, ebbe come una frustata.~ ~— 71 II| sulle guance di Carmela Minino, singulti le soffocavano 72 II| camerone, a capo basso Carmela Minino teneva preziosamente distesi 73 II| correre a casa. Carmela Minino usciva anche lei, affranta, 74 II| un po’ stanche. Carmela Minino si trattenne un poco, anche 75 II| fumava la sigaretta.~ ~— Minino, avevo stasera il mio trifoglio 76 II| strillò Emilia a Carmela Minino che, non sapeva neppur ella 77 II| rassicurata. Questa è Carmela Minino, una compagna, Ferdinando.~ ~ 78 II| sganasciandosi dalle risa.~ ~Carmela Minino aveva udito perfettamente 79 II| Che sciocca!~ ~Carmela Minino sentì mancarsi la terra 80 II| peristilio del teatro. Carmela Minino li seguì, a tre passi di 81 II| scendeva sugli occhi di Carmela Minino. Ferma, sulla porta, ella 82 II| disse, a voce fioca, Carmela Minino, cercando strapparsi di 83 II| ultima resistenza, Carmela Minino.~ ~— Siete così stanca! 84 II| Andiamo, — disse Carmela Minino, decisa.~ ~ ~ ~ 85 III| aveva molti denari e Carmela Minino si doleva anche di quei 86 III| febbraio. Presto Carmela Minino avrebbe avuto del riposo. 87 III| vita di notte: con Carmela Minino egli ridiventava il borghese 88 III| pubblico. Viceversa, Carmela Minino ammutoliva innanzi alle 89 III| sono già chiusi.~ ~Carmela Minino e Roberto Gargiulo salirono 90 III| eccitare la fame: ma Carmela Minino abbassò gli occhi, passandovi 91 III| chiesaosservò Carmela Minino.~ ~— Oh! — esclamò lui, 92 III| al lume del gas, Carmela Minino si mostrava sotto il suo 93 III| pecora taciturna di Carmela Minino, innanzi a quella chanteuse 94 III| talvolta astiosi, su Carmela Minino.~ ~Comprendeva ella? Forse. 95 III| subito avvicinato a Carmela Minino, per non lasciarla sola.~ ~— 96 III| esser adorato da Carmela Minino sapendola obbediente a ogni 97 III| mutamenti di umore che Carmela Minino osservava subito e di cui 98 III| qualche cosa di ciò Carmela Minino aveva intravvisto, da qualche 99 III| dappertutto con Carmela Minino, con un contegno di uomo 100 III| grande ballo Rolla, Carmela Minino si fermò un poco nella via 101 III| che egli faceva a Carmela Minino era così evidente, i suoi 102 III| per non impaurire Carmela Minino. Gli bastava, infine, a 103 III| preoccupazioni senza rimorsi. Carmela Minino glielo aveva preferito: 104 III| a quella cena.~ ~Carmela Minino lo guardò con certi occhi 105 III| accompagnavano in silenzio. Carmela Minino non vedeva Concetta Giura 106 III| capitò dirimpetto a Carmela Minino. Nulla era mutato in lui: 107 IV| più volenterose. Carmela Minino era fra queste, essa che 108 IV| suo naso rosso. Carmela Minino si aspergeva di cipria le 109 IV| sapevano, anche Carmela Minino. Ella non disse nulla, fingendo 110 IV| leggiere gonnelle. Carmela Minino non faceva nulla, appoggiata 111 IV| da quando anche Carmela Minino aveva peccato ed ella, Filomena, 112 IV| si saprà.~ ~Anche Carmela Minino si era messa nel cerchio 113 IV| Concetta Giura, Carmela Minino, tutte le ballerine scapparono 114 IV| due file innanzi a Carmela Minino, si voltò e le disse;~ ~— 115 IV| ora parve eterna a Carmela Minino. Adesso, nello stupore in 116 IV| amici. Non osò, Carmela Minino, aspettando quell’ultimo 117 IV| tremolio interno, Carmela Minino non si mosse; quell’agitazione 118 IV| Concetta Giura disse a Carmela Minino:~ ~— Si è ucciso Ferdinando 119 IV| rivoltella al cuore.~ ~Carmela Minino, di botto, si fermò dal 120 IV| disperate al cielo. Carmela Minino fuggì verso il camerone, 121 IV| Miradois, sì, sì...~ ~Carmela Minino, senza neppure voltarsi 122 IV| Filomena Scoppa.~ ~Carmela Minino la guardò, senza rispondere, 123 IV| ti senti bene?~ ~Carmela Minino si metteva il cappello, 124 IV| qualche tempo.~ ~Carmela Minino si urtò con varie persone, 125 IV| funzione religiosa...~ ~Carmela Minino fu colpita in volto dal 126 IV| nolo che conduceva Carmela Minino, erano le dodici meno un 127 IV| del Grand Hôtel, e Carmela Minino discese precipitosamente. 128 IV| peristilio dell’albergo. Carmela Minino fece a lui, per la seconda 129 IV| del Chiatamone, Carmela Minino fu presa da uno scoraggiamento 130 IV| altro socchiuso; Carmela Minino si ficcò per quella mezza 131 IV| a quella porta, Carmela Minino.~ ~Il cameriere si stropicciò 132 IV| Entrate.~ ~Entrò Carmela Minino, sola. La stanza era quella 133 IV| di ferro vuoto, Carmela Minino non si saziava di guardare 134 IV| che la vedessero, Carmela Minino si arretrò nel varco del 135 IV| ratteneva il respiro, Carmela Minino vide ed intese tutto quel 136 IV| sospiro di sollievo, Carmela Minino uscì dal suo nascondiglio. 137 IV| amore e di dolore di Carmela Minino, ballerina di terza riga,
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on touch / multitouch device
IntraText® (VA2) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2011. Content in this page is licensed under a Creative Commons License