Le amanti
    Parte, Cap.
1 Sole, I| I.~ ~ ~- Chiarina, ti presento un amico, Giovanni 2 Sole, I| altri tempi; chiamatemi: Chiarina.~ ~- Vi chiamerò: signora.~ ~- O Giovannino, o la morte Par.
3 1 | voce di donna gridò:~ ~«Chiarina, Chiarina!».~ ~«Chi è?» 4 1 | donna gridò:~ ~«Chiarina, Chiarina!».~ ~«Chi è?» rispose una 5 1 | rispose la sottil voce di Chiarina dalla sua stanza.~ ~«Ti 6 1 | dietro la porta la voce di Chiarina fatta stridula.~ ~«Sentite 7 1 | A voi non importa» disse Chiarina, mostrando il viso bruno 8 1 | quindi non comandate» ribatté Chiarina, mostrandosi in sottana 9 1 | vedere, se comando! ».~ ~Chiarina si avanzò un poco e quietamente 10 1 | ripetette la pinzochera.~ ~Chiarina era uscita dalla sua stanza, 11 1 | Va' a metterti il vestito, Chiarina» disse donna Gabriella.~ ~« 12 1 | solo questo!...» mormoro Chiarina.~ ~«E che si può dire? Che 13 1 | chiese ironicamente Chiarina.~ ~«Certamente: e se non 14 1 | voi» ribatté ostinatamente Chiarina.~ ~«Ma io lo capisco» strillò 15 1 | volete?» chiese audacemente Chiarina.~ ~«Quella faccia gialla, 16 1 | volete? » replicò ancora Chiarina, il cui tremore d'emozione 17 1 | vestito nuovo».~ ~«No».~ ~«Chiarina, non mi far fare la pazza».~ ~« 18 1 | sferzò il collo sottile di Chiarina, che si mise a piangere 19 1 | Gabriella.~ ~«No, no» urlava Chiarina, per farsi sentire da tutto 20 1 | attirati dagli strilli di Chiarina non volevano più andare 21 1 | Perché grida donna Chiarina?».~ ~«L'avrà bastonata la 22 1 | pianto, il singhiozzo di Chiarina che ella aveva chiusa in 23 1 | per terra, chiusa in casa, Chiarina ancora piangeva e singhiozzava. 24 1 | no».~ ~«Di' la verità, Chiarina» e la voce di lui si fece 25 1 | sempre, li circondava. Chiarina si ergeva sopra un mucchio 26 1 | durare» fece come un'eco Chiarina.~ ~«E che fare?».~ ~«Potremo 27 1 | amato nessuno, lei » ribatté Chiarina sempre sdegnata.~ ~«Potrebbe 28 1 | viene?».~ ~«Dammi la mano, Chiarina» sussurrò lui magnetizzato 29 1 | volta che mi vuoi bene, Chiarina».~ ~«Un'ultima volta? Sempre, 30 2 | sua, presso il balconcino, Chiarina tentava invano ingannare 31 2 | Due ore erano, certo; e Chiarina, sola nella sua stanza, 32 2 | essere interrogata più oltre. Chiarina, fieramente, non disse altro. 33 2 | pregava quella crudele donna? Chiarina non l'avrebbe pregata, giammai, 34 2 | i suoi limoni freschi. A Chiarina parea di essere in un sonnambulismo: 35 2 | bassa la chiamò:~ ~«Donna Chiarina!».~ ~«Che volete?» chiese 36 2 | vi desidera al salone».~ ~Chiarina guardò la pinzochera. Aveva 37 2 | e non si mosse.~ ~«Donna Chiarina, la madre vostra vi vuole 38 2 | vengo».~ ~Macchinalmente Chiarina toccò il rosario, baciò 39 2 | e soddisfatti, guardando Chiarina che si avanzava incerta, 40 2 | sotto la gola.~ ~«Vieni qua, Chiarina mia» disse donna Gabriella 41 2 | senza una ragione al mondo, Chiarina fu presa dal terrore e si 42 2 | accostarsi.~ ~«Vieni qua, Chiarina» ripeté la matrigna, nuovamente, 43 2 | labbra della matrigna; anche Chiarina fece l'atto di baciare. 44 2 | loro balconi, salutando Chiarina con aria festevole. Ella 45 2 | municipio lo sposalizio di Chiarina e di Giovannino; finanche 46 2 | soglia della chiesa, disse a Chiarina che aveva fatto fare un 47 2 | comparire al balconcino Chiarina, dette un gran colpo di 48 2 | allegramente:~ ~«Amore! Amore!».~ ~Chiarina sentiva intorno a sé quest' 49 2 | coperta da un gran paralume. Chiarina lavorava alacremente all' 50 2 | piene di dolcezza. In esse Chiarina sentiva svanire quel senso 51 2 | passavano la sera insieme: ma Chiarina era sempre un po' nervosa 52 2 | piazzetta Ss. Apostoli. Chiarina trasaliva.~ ~«Eccolo» mormorava 53 2 | amo, non ti scordare!».~ ~Chiarina restava con l'animo sospeso.~ ~« 54 2 | borbottava donna Gabriella.~ ~Chiarina la guardava in faccia, ma 55 2 | aveva domato nel cuore di Chiarina la collera fervidamente 56 2 | quel volto taciturno di Chiarina, che non si moveva di una 57 2 | anch'essa dicesse le parole. Chiarina smetteva di lavorare, posando 58 2 | donna Gabriella a voce alta. Chiarina sottovoce.~ ~Quando arrivavano 59 2 | bellissime litanie della Vergine, Chiarina s'inginocchiava anche lei, 60 2 | Solo le spalle di Chiarina, curvata a pregare, si vedevano 61 2 | cominciò a venire in casa di Chiarina tre volte alla settimana, 62 2 | parlare del loro avvenire, con Chiarina: costei lo ascoltava, beata, 63 2 | metto due giorni» calcolava Chiarina, trasportata dal discorso, « 64 2 | Dolci discorsi! L'indomani, Chiarina vide portare in casa da 65 2 | misurare, silenziosamente. Chiarina sentiva una fitta al cuore, 66 2 | chiese alla sua fidanzata:~ ~«Chiarina, hai ringraziato la nostra 67 2 | chiamata, lasciò la stanza. E Chiarina sottovoce, rapidamente, 68 2 | Gabriella, che faceva fare a Chiarina un corredo degno della figlia 69 2 | rossa e tronfia. Ma come Chiarina levava gli occhi, Giovannino 70 2 | udiva questi dolci progetti Chiarina, che amava sempre più Giovannino, 71 2 | muro della stanza da letto, Chiarina, smettendo di lavorare, 72 2 | broccato giallo-oro. Sì: ma Chiarina non sapeva consolarsene. 73 2 | affari con la matrigna di Chiarina: dapprima gliene aveva domandato 74 2 | tetro mondo delle agenzie. Chiarina ascoltava, sorpresa: talvolta 75 2 | che prendeva il volto di Chiarina, ogni volta che cominciavano 76 2 | guardandola, con ammirazione.~ ~Chiarina fremeva ogni tanto, come 77 2 | trovò gelida.~ ~«Che hai, Chiarina?» le chiese sottovoce.~ ~« 78 2 | quella povera innocente di Chiarina: e diventava, lui, Giovannino 79 2 | Rossetter, per tingersi. Chiarina la vedeva uscire, ogni mattina, 80 2 | ma senza voltarsi verso Chiarina.~ ~«È vero, ho visto che 81 2 | gli passava nella voce. Chiarina non ricompariva.~ ~«Carminella, 82 2 | ricompariva.~ ~«Carminella, che fa Chiarinachiese donna Gabriella 83 2 | andò.~ ~Pure, poco dopo. Chiarina ricomparve. Si fermò, ritta 84 2 | po' commossa nella voce, Chiarina~ ~«Andate andate, Giovannino, 85 2 | fece lui, con un inchino.~ ~Chiarina lo prese per la mano e lo 86 2 | candela, canticchiando. Chiarina stringeva ancora convulsamente 87 2 | crudele?».~ ~«Non esagerare, Chiarina».~ ~«Non sai che è un mestiere Il romanzo della fanciulla Racconto, Cap.
88 2, I| entrarono Giulia Capece e Chiarina Althan; il suo lavoro e 89 2, I| pelliccia e sorridendo a Chiarina Althan.~ ~— Sì, non fosse 90 2, I| impagliato; — soggiunse Chiarina, col suo sorrisetto un po’ 91 2, I| ti disereda; — soggiunse Chiarina, ridendo.~ ~Giulia diede 92 2, I| melagrano lucido, succoso. Chiarina Althan, accanto a lei, tagliava 93 2, I| con Giulia Capece e con Chiarina Althan e si mise al suo 94 2, I| annoiato, noiososoggiunse Chiarina Althan.~ ~— Come è che si 95 2, I| lo merita.... — suggerì Chiarina Althan.~ ~— Ma che, ma che! — 96 2, I| accesso, Anna? — domandò Chiarina Althan.~ ~ — Che accesso! 97 2, I| Olga, — soggiunse subito Chiarina Althan, cogliendo la palla 98 2, I| Oh un gallinaccio, poi, Chiarina!... — protestò Giulia, cordialmente 99 2, I| duecentomila lire di rendita; Chiarina Althan all’ambiente frivolo 100 2, I| tutte, si buttò al collo di Chiarina Althan, fece un giro di 101 2, II| fratello della sua amica Chiarina, ballava abbastanza, ma 102 2, II| noie della vita marinaia. Chiarina Althan, a cui poco piaceva 103 2, II| Non vi è qui, — le rispose Chiarina.~ ~— Allora, vado altrove.~ ~— 104 2, II| le spalle. — Me ne vado, Chiarina, li cerco.~ ~— Allora vengo 105 2, II| Tenendosi a braccetto, mentre Chiarina cercava di farle una predica, 106 2, II| loro passione.~ ~Tecla e Chiarina non trovavano in nessun 107 2, II| alle onde del mare. Tecla e Chiarina si fermarono presso Angiolina 108 2, II| balli, Angiola? — le domandò Chiarina.~ ~— No, balla Maria, lassù 109 2, II| trattenesse il suo fuggitivo. Chiarina e Tecla ridiscesero la scaletta, 110 2, II| finalmente Tecla Brancaccio e Chiarina Althan trovarono Carlo Mottola 111 2, II| tutti quattro, Carlo, Maria, Chiarina, Tecla, rimasero in gruppo, 112 2, III| erano state Eva Muscettola e Chiarina Althan: le accompagnava 113 2, III| spirito fine, acuto, di Chiarina si trovava bene con l’anima 114 2, III| viaggio di nozze! — diceva Chiarina, guardando qualche viaggiatore 115 2, III| graziosa dell’usato; — mormorò Chiarina, ridendo.~ ~— Sfido io! 116 2, III| innamorata di un commediografo.~ ~Chiarina continuò a sorridere, malgrado 117 2, III| ti fa piacere? — domandò Chiarina, mentre Eva chinava la fronte, 118 2, III| con tuo fratello Innico, Chiarina, — riprese la seconda.~ ~ 119 2, III| sulle labbra di Anna Doria: Chiarina e Tecla si guardarono per 120 2, III| Brancaccio, Eugenia d’Aragona, Chiarina Althan la circondarono, 121 2, III| innamorato, — le disse, piano, Chiarina Althan.~ ~— Come è possibile, 122 2, III| sua preoccupazione, invano Chiarina le parlava di cose allegre:~ ~— 123 2, III| altra, interdetta.~ ~— Oh Chiarina, credi tu che egli mi ami? 124 2, III| bimba malata. Ma in realtà Chiarina Althan era pensosa e triste.~ ~ ~ ~ 125 2, IV| inabissava nella preghiera era Chiarina Althan, la creatura buona 126 3, II| trentadue anni, — disse Chiarina che ne aveva ventotto, — 127 5, III| rispose: alla loggetta di Chiarina Oliver, una personcina bionda 128 5, III| bellezza. Dietro a, lei, Chiarina Oliver s’intravedeva seduta, 129 5, III| la tutela amichevole di Chiarina Oliver, che fingeva di non 130 5, III| rideva anche, sottovoce, Chiarina Oliver: ma dietro le stecche 131 5, III| orto Oliver, ferocemente. Chiarina Oliver dovette interporvisi; 132 5, III| lucertole, Federico? — domandò Chiarina, ridendo.~ ~— Nulla: è Mimì 133 5, III| ringhiera della loggetta. Chiarina li guardava, con una malizia 134 5, III| giorno, non mi manda più da Chiarina e mi chiude in camera.~ ~— 135 5, III| giovani, sani e belli, che Chiarina Oliver scoppiò a ridere
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on touch / multitouch device
IntraText® (VA2) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2011. Content in this page is licensed under a Creative Commons License