100-allor | allri-assue | assum-buche | buco-clini | cloac-costr | costu-dispu | dissa-farse | farte-giuda | giude-incom | incon-isbar | iscal-masto | mastr-occor | occul-pietr | pigia-rabbr | rabuf-rifec | rifer-salen | salia-semi- | semib-spari | sparl-tasto | tatti-vanta | vanti-zurol
                             grassetto = Testo principale
                             grigio = Testo di commento

 6015  Mano     1           |                colmi. Il giovane, pallido, dissanguato, tutto gramo nella sua giacchetta,
 6016  Giov     1           |              duecentoventi lire, di cui si dissanguava per pagare gli interessi,
 6017  Ball     I           |                  di Carmela, asciugandone, disseccandone tutte le lacrime, gonfiandole
 6018  Legg     6           |                   stessa, arroventandosi o disseccandosi. In questi giorni la poesia,
 6019  Stor     4           |                  gentiluomo, le lagrime si disseccarono; con uno sforzo di dissimulazione,
 6020  Mano     2           |                 tra le nubi; i rari alberi disseccati mettevano delle ombre nere
 6021  Fant      1          |                  labbra aride il desiderio disseccava le parole. Giovanna pregava
 6022 Ventr     2,     2    |              questo vicolo nerastro, tutto disselciato, pieno di acque luride,
 6023  Mano     2           |                    di autorità.~ ~«— No, — dissemi — se lo vedete solo, può
 6024 Ventr     2,     2    |           lunghissimo, con case altissime, disseminate di balconi, di finestrelle:
 6025 Addio     1,    III   |                volontari dolori egli aveva disseminati intorno, senza portarne
 6026   Ell      3          |                stringe la mia anima non si disserra, sempre più mi soffoca,
 6027   Ell      3          |                   anima; e io non arrivo a disserrarne il nodo. Avete visto la
 6028   Cap     V           |                 pane e burro.~ ~— Vi è una disserzione, ogni giorno, anche ieri,
 6029   Ell      3          |                   lo alimenta, se nulla lo disseta, se nulla lo aiuta a vivere,
 6030  Cucc    12           |                     Ma donna Concetta, non dissetata da quella goccia di acqua,
 6031  Fant      3          |                 Cittadin l'avrà:~ ~Venite, dissetatevi,~ ~Fresca per voi qui sta,~ ~ ~ ~
 6032   Ell      2          |               gelosia, io vi vedrei, io mi disseterei alla vostra vista, io calmerei
 6033 Pagin     2           |              allungato, mantenuto vivo dai dissidî, le cose cangiarono di aspetto.
 6034 Addio     1,     IV   |                    del vestito, esse erano dissimiglianti. Laura aveva fatto adornare
 6035  Fant      4          |               nascere su le più bizzarre e dissimili cose; e la imaginazione
 6036  Cucc     3           |              difficoltà finanziarie invano dissimulate, attraverso quella decente
 6037 Addio     1,     VI   |              fazzoletto sul volto, quasi a dissiparne l'emozione. – Andate pure
 6038 Roman     4,     II   |             creatura aveva pronunciato, fu dissipata da una vocetta stridula
 6039  Fant      3          |                 raschiamenti, di raucedini dissipate che precede ogni discorso.
 6040  Fant      2          |                  ragione. Ma un giovanotto dissipatore diventa un buon marito.~ ~-
 6041 Addio     2,     II   |                   i costumi della sua vita dissoluta di scapolo! e mentre ella
 6042 GliAm Stresa          |                  che tutta la sua anima si dissolva in una intima e malinconica
 6043  Gesu     1,     II   |           metallico, gelido della luna non dissolve, non vince. Esso solo veglia
 6044  Gesu     2,     IV   |             lacrime; è quello che vorrebbe dissolversi, vorrebbe dileguarsi in
 6045  Mano     2           |                    e penetrante che pareva dissolvesse il mistero di qualunque
 6046  SGio     1           |             Sepolte Vive che il Governo ha dissotterrate, che ha strappate alla clausura,
 6047 FiorD      6          |                 parlava di un bambino. Per dissuadere Alfonsina dall'aspettare
 6048   Cap    IV           |                     senza dirgli nulla per dissuaderlo, con la sola forza della
 6049  Cucc    14           |                    cui niuna cosa arriva a dissuadervi dalla tragedia. Udendo piangere
 6050   Cap    IV           |            attorniavano, sentiva una nuova dissuasione della morte, e la ribatteva
 6051  Cucc    15           |                   quella forza le avessero dissuggellate le labbra, ella si mise
 6052  Gesu     4,     IV   |                   che circonda una pietra. Dista quaranta o cinquanta passi
 6053  SGio     1           |                    corredo dal cassettone, distaccando le immagini, i quadretti,
 6054  Cucc    10           |                   cuore delle due sorelle, distaccandolo dall’amor del denaro. Un
 6055 DalVe    35           |              queste deboli creature che si distaccano da noi, noi non possiamo
 6056 GliAm Marqui          |                niente, niente aveva potuto distaccarlo da una immagine così seducente,
 6057  Mano     2           |                     Una sola cosa potrebbe distaccarmi da queste aiuole, ove crescono
 6058  Fant      3          |                 bel mazzo - disse lui, per distaccarsi da quel tappeto funebre
 6059  SGio     1           |                vostre stanze, sono vostre. Distaccatele e portatele via.~ ~- Potessimo
 6060  Mano     2           |                  ai miei occhi erano stati distaccati da quel corpo. Io mi arrestava
 6061  Stor     2           |               profumo forte, grossolano si distaccava. Negli occhi grandi, grigiastri,
 6062 DalVe    20           |                    fili si annodavano e si distaccavano liberamente, le scene erano
 6063  Gesu     6,     II   |                     placidamente, tutte le distanze: mutissimo, il sottile beduino
 6064   Ell      2          |                   è forse meglio che io mi distenda sulla sabbia, ignoto, solo,
 6065  LeAm Sogno,      I   |                   di quella notte d'estate distender la sua sottile e salda rete
 6066  Giov     1           |                  ferro, di secchi: anche a distendersi, era impossibile darsi la
 6067   Cas     IV          |                larga sedia a sdraio; senza distendervisi: e gli indicò un seggiolone,
 6068 DalVe    13           |              invece, umile nella fortezza, distendi le membra divine nelle sporte
 6069  Gesu     7,     IX   |                   vestii. Presi un libro e distesami sul divanetto, mi misi a
 6070 GliAm Caricl          |                  di finocchio e il catrame distillato, salivano al cervello di
 6071  Gesu     7,      V   |             alcools di suo padre, che è un distillatore di cognac: egli credeva,
 6072 Addio     2,     IV   |              sapiente amarezza che egli le distillava.~ ~– Voi forse mi parlerete
 6073  Cucc     3           |               Pregavano sommesse: ma l’una distinguendo bene la voce dell’altra,
 6074 Addio     2,     II   |                 distanza non le permise di distinguer bene. E presto lo spasimo
 6075 Addio     1,     II   |               sentiva l'impressione, senza distinguerne l'aspetto. E da quel minuto
 6076 Addio     2,     II   |                     in questa tenebra, per distinguervi qualche fioco lume lontano
 6077  Mano     2           |                piedi. I miei occhi bene lo distinsero. Era Marcus Henner. Doveva
 6078 Roman     1,    III   |                trasmessi. Non vi erano più distinzioni di turno, di antipatie,
 6079  Mano     1           |                       ella rispose, piano, distogliendo lo sguardo da Mosè.~ ~—
 6080   Cas     VI          |                    Lauramormorò Cesare, distogliendosi da quello spettacolo, cercando
 6081  Fant      2          |                  ricominciò Alberto, senza distogliersi dalla sua idea - che dovresti
 6082   Ell      1          |                    mano su me: e voi avete distolta quella mano, solo comparendo
 6083  SGio     1           |                     tentarono vagamente di distorla: certo, non seppero spiegare
 6084  Gesu     7,   VIII   |               stare curvo, e quando voi vi distraete troppo, vi mette una poderosa
 6085   Cas   VIII          |          conoscenze, nei momenti in cui si distraevano dai propri amori, dalle
 6086  Mano     2           |                suore, al vostro pianto, si distraggono dalle orazioni; la curiosità
 6087  Fant      2          |           cercherai di distrarti, forse ti distrarrai. A star sempre chiusa in
 6088  Mano     1           |                     piano, a Ranieri. — Ci distrarremo. Questo ambiente di mistero
 6089 Roman     4,     II   |             scienze naturali, cercarono di distrarsene, parlando della prossima
 6090 Addio     2,    III   |                    chissà... potrete anche distrarvi.~ ~– Le mie cure sono troppo
 6091   Cap    II           |               pratiche, l'andare e venire, distrassero Riccardo Joanna dalla ruina
 6092 Roman     4,     II   |                     la provola affumicata, distribuendola equamente, Checchina Vetromile
 6093  Stor     2           |                     si vende in Napoli, si distribuisce in una parrocchia, in una
 6094 Ventr     3,     6    |              ingegno, fanno le ambasciate, distribuiscono le carte da visita, dividono
 6095  SGio     4           |                   tavole posteriori ed era distribuita nei piatti, rapidamente,
 6096  Stor     2           |                 fatto fare, subito, le due distribuzioni rituali di formette e di
 6097  Legg    12           |               cerca con uno sforzo supremo districarsi da una fitta rete che l'
 6098  Mano     2           |                  non si sarebbe mai potuto distrigare.~ ~«Per consolarmi, però,
 6099  Mano     2           |                   rete da cui non arrivo a distrigarmi. Tutta la trama è così felice,
 6100  Cucc     5           |                 alitato sulla sua energia, distruggendola.~ ~ ~ ~
 6101 Addio     1,     II   |                 consumazione che la rodeva distruggendone l'organismo medesimo della
 6102  Erta Trent,     IV   |                   suo nome appare. Bisogna distruggerle. Certo vi saranno molte
 6103 DalVe    11           |                 suoi sogni, e forse poteva distruggerli. La fanciulla delle sue
 6104  Fant      2          |                    segreta, che finirà per distruggermi.~ ~Volse intorno l'occhio
 6105  DPao     1           |                    linee, che Fulvio sentì distruggersi di tenerezza.~ ~- Perdonatemi -
 6106 GliAm  Maria          |                    un troppo rude bacio la distruggesse. Un singhiozzo di amore,
 6107   Ell      1          |                  sir Randolph Montagu; non distruggete il vostro cuore e la vostra
 6108   Cap    IV           |                    una ebbrezza ardente di distruggimento, e insieme un’allegrezza,
 6109  Gesu     4,      I   |              Gerusalemme l’onda violenta e distruggitrice dei suoi soldati romani
 6110 FiorD     16          |                  distrugge la mia vita: io distruggo la sua...~ ~Bruscamente
 6111 Addio     1,    VII   |                   nelle lunghe anemie, che distruggono il corpo umano, fibra per
 6112  Gesu     9,     IV   |               hanno nidificato e che niuno disturba. Nel tempio, il solito andirivieni
 6113 FiorD     18          |                  dal cielo, avrebbe voluto disturbar loro, ma l'ombrellino della
 6114   Cas      I          |                 nessuno, nessuno venisse a disturbarlo nella veglia mortuaria.
 6115  Gesu     9,    III   |                 ancora, se ne andava senza disturbarmi. Aveva una moglie e due
 6116 Addio     2,     IV   |                   tardi... e non ho voluto disturbarti – egli disse, prendendo
 6117 DalVe    15           |                   della notte non potranno disturbarvi. Passerete un mese distratto,
 6118 Addio     1,     IV   |                    temendo che il caldo la disturbasse di nuovo. Anna restò, respirando
 6119  Fant      2          |                 giovani e felici. Niuno li disturbava, niuno li faceva andare
 6120  Gesu     4,      V   |             vicoletto, sull’asino: e molto disturbò il pianto degli ebrei. Bizzarro
 6121  Fant      5          |               Signore ci vuole, non si può disubbidire.~ ~- È vero, Matteo. Dunque,
 6122  Mano     1           |                   e vi amo, voi.~ ~— Ma mi disubbidisci.~ ~— Non voglio morire,
 6123   Cap    VI           |               Avete una madre, voi? Non la disubbidite. È fatale. Io mi sono perduto,
 6124  Fant      1          |                 innanzi a quelle frivole e disumane fanciulle. Ma la tempesta
 6125  SGio     1           |                    il mondo di egoisti, di disumani, di crudeli, non era fatto
 6126 Addio     1,    VII   |         necessariamente sfiorire, a questa disunione immensa, a questo mutuo
 6127 Roman     4,      I   |                  che nessun castigo poteva disunirle; appunto per questo si erano
 6128  Erta Trent,      V   |               miseria, un po' dappertutto, disuniva i cuori e svincolava i nodi
 6129 DalVe    17           |                impalato, taciturno come un disutilaccio, a godere un impiego che
 6130 Roman     3,     IV   |                   di legno scolpiti con un ditalino di metallo bianco, dentro,
 6131  SGio     1           |                   faremo.... madre nostra, diteci voi, che faremo.... che
 6132  Cucc    14           |                   un impeto di furore.~ ~- Diteli questa sera, è meglio, è
 6133   Cap   III           |                   tutte le cose che amate, ditemele, voglio saperlo, per amarle
 6134  Mano     2           |                Perchè?~ ~— Perchè, no.~ ~— Ditemene la ragione.~ ~— Madre!~ ~—
 6135  LeAm Sogno           |               meglio non farne niente.~ ~- Ditene qualcuna, di queste cose.... -
 6136  Giov     2           |                  ma non posso dormire».~ ~«Ditevi le orazioni».~ ~«Le ho dette».~ ~«
 6137 Roman     5,     II   |                  con quella delicatezza di ditini irrequieti, inteneriva tutta
 6138 Ventr     3,     3    |                    perchè glielo diedero i dittatori e la plebe: è perchè glielo
 6139 Roman     4,      I   |            popolare in voga:~ ~ ~ ~T’aggio ditto tante vote~ ~Non fa ’mmore
 6140  Picc     5           |             addizione sul pallottoliere, i dittonghi e la maglia di calza: dicevano
 6141  Ball    II           |          mancatrici della rappresentazione diurna, le due gitanti di Sorrento,
 6142  SGio     2           |                    un'anima, in quelle ore diurne, era passata per quella
 6143  SGio     3           |                   alle pesanti fatiche, ai diuturni sacrificii, alle abnegazioni
 6144 DalVe    13           |                                FRUTTA.~ ~O diva Pomona!~ ~. .. E malgrado
 6145  Mano     2           |                tenterò, in seguito, di non divagare; ma se lo farò, voi me lo
 6146  Legg    14           |              infiamma, questo incendio che divampa in me, solo la carezza della
 6147  Mano     2           |              caratteri glaciali che meglio divampano nella passione.~ ~La lunga
 6148 Roman     3,     II   |                 faceva pallido, ora pareva divampasse, come l’olezzare alternato
 6149  Ball    II           |                   una lunghezza del muro e divampavano, riscaldando l’ambiente
 6150 Addio     1,     IV   |                 donarsi, se sarà amato, se divamperà l'anima sorella, o se i
 6151 Addio     1,      I   |               gentilezza fraterna.~ ~– No: divampo – e gli stese la mano.~ ~
 6152 Addio     1,      I   |               portava sulla terrazza, ella divampò di nuovo, anelando, salendo
 6153  Cucc    20           |                    gli occhi; il medico le divaricò le pupille: l’occhio apparve
 6154 Addio     1,      V   |                acuto, e che, senza darlo a divedere, sorvegliava la coppia:
 6155   Cas      I          |            inzuppato di sangue, i gioielli divelti, la veletta strappata, e
 6156  Cucc     1           |                    del sogno che stava per divenir realtà, si faceva sempre
 6157  Cucc    15           |               parlare, perché il bel sogno divenisse un fatto. Gravemente, solennemente,
 6158  Gesu     9,     IV   |                mendicanti. E, subitamente, divenni distratta e fredda. Invano,
 6159  Mano     2           |                    ma, ve n'è uno, che può diventargli infedele.~ ~— Lo avete comprato? —
 6160  Gesu     3,      I   |                    certe vie finiscono per diventarvi familiari; voi, quasi quasi,
 6161  Picc     2           |           arrivavano condotti dalle serve. Diventavamo un piccolo popolo di creature
 6162   Cas     II          |                  rammenti, a un tratto, tu diventavi triste, duro, mi mandavi
 6163 DalVe     1           |                   svanito.~ ~ ~ ~E che! Tu diventerai grande, il tuo labbro innocente
 6164  Fant      1          |                sconosciute: se fossi uomo, diventerei monaco missionante nella
 6165 FiorD     18          |                   più che nei romanzi. Noi diventiamo borghesi.~ ~Lei sorrise
 6166  Fant      3          |                    di buone intenzioni che diverranno fatti, nella ragione del
 6167 FiorD      8          |              Questo matrimonio pare che vi diverta come le mie incoerenze.
 6168 DalVe    15           |                 Noi viviamo, soffriamo, ci divertiamo, amiamo per periodi che
 6169   Cap    VI           |                   Vedrà, è un bel tipo, si divertirà.~ ~Andavano, per la via
 6170   Cap    II           |                   e i colpiti fingevano di divertirsene, ma assai se ne dolevano
 6171  Fant      4          |                    chiacchierarono.~ ~- Vi divertite?~ ~- Oh moltissimo, questa
 6172 FiorD      6          |                balli popolari. In fondo ci divertivamo come tanti giovanotti allegri,
 6173 GliAm Morell          |                disse, nel giorno in cui ci dividemmo, per sempre.~ ~- È vero
 6174   Cas     II          |                 figlio non le era accanto, dividendo il suo tempo fra Dio e il
 6175  Erta Trent,      I   |               contandole ancora una volta, dividendole in un gruppo di trecento
 6176   Cas      X          |                 del dolore e che, pure non dividendolo, hanno imparato a rispettarlo.~ ~—
 6177  Gesu     9,     IV   |                   ero pallida e taciturna, dividendomi da quel diletto ambiente
 6178  Picc     9           |                   svogliata difesa.~ ~— Li dividerai con qualche amichetto tuo.~ ~—
 6179 Ventr     3,     2    |                    il mare, gli edifici si divideranno in semicerchio e lasceranno
 6180 Addio     1,     VI   |                  che non dividete, che non dividerete mai, che forse disprezzate:
 6181   Ell      2          |                 Colei che lo ispirò, senza dividerlo, purtroppo, mai. Neppure
 6182   Ell      1          |              singolare, insormontabile, mi dividesse, per sempre, dalla donna
 6183 Addio     1,     VI   |                    questa passione che non dividete, che non dividerete mai,
 6184 GliAm Morell          |            assolutamente felice. Certo, mi dividevo da lui con un intenso rammarico,
 6185 GliAm Caracc          |               occupano di me.~ ~- Fuggili: dividiti dal mondo.~ ~- Io lo farò, -
 6186 Addio     1,    VII   |             stretti, in cui invano ella si divincolava, cercando di librarsi alle
 6187  LeAm  Sole,    III   |                 dimenticando il suo nobile divisamento di amare Giovanni, senza
 6188  Ball    IV           |                    in vita, lo contemplava divorandone cogli occhi il volto reso
 6189   Cas      I          |                  l’istinto delle iene, che divorano i cadaveri: Anna è morta,
 6190  Gesu     1,      V   |            irrigiditi, sono travolti dalle divoranti analisi, con cui l’anima
 6191  Picc     1           |                    di trippa, e scappava a divorarlo, provando un bruciore insopportabile
 6192   Cas    VII          |               metodico delle esistenze che divorarono le loro speranze e assistettero
 6193  Fant      5          |                 cui grandi occhioni pareva divorassero tutto il viso, che riusciva
 6194  Cucc     8           |                   bianca e grassa di lieto divorator di pasta al pomidoro, aveva
 6195  Cucc     8           |               marchese, fissando con occhi divoratori il portafogli.~ ~- Niente,
 6196 FiorD     12          |               calduccio. Ma come la febbre divoratrice le saliva al cervello, non
 6197  LeAm Amant,     II   |             risultato, io. Essa mi adora e divorerebbe i carboni ardenti, per me.~ ~
 6198  Gesu     7,    VII   |                   cominciava a diffondere. Divotissimamente, all’altar maggiore, frate
 6199  Legg     9           |                   egli muoveva i passi, si divulgò la voce che ‘o munaciello
 6200 Addio     2,     IV   |                     Sono poco esperto, nel dizionario della passione.~ ~– Oh Dio,
 6201  Fant      2          |                    una semplice coperta di dobletto bianco, un solo cuscino
 6202 Roman     4,     II   |               algebrico e del suo cuore di docente. Alle due, quando ancora
 6203  Mano     2           |                  riva del Tamigi, lungo un doch, deserto. I lampioni a gas,
 6204  Mano     2           |                Tutte le botteghe del lungo dock erano chiuse: solo, qua
 6205   Cas     II          |                  per portarlo via, come un documento. E fu chinandosi, per prendere
 6206 Ventr     1,     2    |             apprendiste delle fanciullette dodicenni, che sono, in realtà, delle
 6207  Erta   Ert,      V   |                agitava nella cameretta. Il dodicesimo giorno, specialmente, fu
 6208 Addio     2,     IV   |               colore del cielo. La guardia doganale che passeggiava sul marciapiede,
 6209   Cap    IV           |                 articolo contro le tariffe doganali di Bismarck, alcuni foglietti
 6210  Gesu     8,     II   |              flotta turca, fatta da Doria, doge di Genova, nel 1587, Solimano
 6211 Roman     1,    III   |            ripetute venti volte, in quelle doglianze monotone come un ritornello.
 6212 Ventr     1,     9    |                 donna incinta, presa dalle doglie, si abbattè sugli scalini
 6213  Stor     3           |                 moderno, come moderno è il dogma della Immacolata Concezione.
 6214  LeAm Amant,    III   |            pronunziò Paolo Spada, col tono dogmatico dello scrittore.~ ~- Oh! -
 6215 Ventr     1,     3    |            brevemente, dal loro prezzo: nu doie e nu tre. La porzione è
 6216  Stor     2           |                   paste, di pastarelle, di dolcetti, di bonbons, di castagne
 6217  SGio     1           |                   il prefetto, con un tono dolciastro.~ ~- Io non comprendo, signore.
 6218  Cucc    10           |                    presso la muraglia dove dolcifica la vista coi suoi scialbi
 6219 Roman     2,      I   |                cercò di mettere una parola dolcificante:~ ~— Ecco qui Anna che vuol
 6220   Cap   III           |                    il desiderio di vederli dolcificati dalle lagrime dell'amore;
 6221  Cucc     6           |               vergogna dei due innamorati, dolendosene come di una ingiustizia.
 6222 Roman     1,     II   |                 giorno di festa familiare, dolendosi della solitudine che nulla
 6223  Mano     1           |               andarvene, — disse, con voce dolentissima.~ ~— Perchè? — domandò Rosa,
 6224 Addio     2,    III   |             caratteri è immensa, diventano dolentissimi per il contrasto: e quella
 6225  Gesu     2,      V   |            scherniti? Non bisogna, dunque, dolersi se nulla condusse alla sua
 6226  Fant      3          |                    piacere, come se non si dolesse di quell'acqua, di quelle
 6227   Ell      1          |                 scorgere i tratti, e me ne dolevo, e gemevo, nel sonno....~ ~«
 6228   Cas      I          |               umana, tenera, appassionata, dolorata, convulsa, potea più colpirla;
 6229   Ell      1          |                     Diana, anche voi avete dolorato e avete pianto in segreto,
 6230  LeAm Sogno           |                    tacque: e Massimo se ne dolse; ora si sentiva più solitario,
 6231   Cas     IX          |                    perduto la volontà, che doma le paure e le incertezze:
 6232  Picc     5           |                    agli occhi. Ella era in domabile.~ ~— Aloe, se non state
 6233  Stor     3           |                    Ritorna da Mariangela e domandaglielo.~ ~Ah che nell'intervallo,
 6234 Roman     2,    III   |                    più, — mormorò Eva.~ ~— Domandalo dunque a Tecla, con cui
 6235 Addio     2,     IV   |                    amate un poco, Anna – e domandandoglielo, era seduto così basso innanzi
 6236  LeAm Sogno,     II   |                   Anna, tu le hai strette, domandandomi così qualche cosa, io ho
 6237  Mano     1           |               stanza, guardandosi intorno, domandandosi se non avrebbe infranto
 6238   Inf    Inf          |                     forse ha pensato mai a domandarglielo: forse, perchè accanto a
 6239   Cap    VI           |                   sonnolento.~ ~— Andate a domandarla di nuovo.~ ~— Va bene, —
 6240  Picc     5           |                   filo bianco.~ ~— Bisogna domandarlo alla bidella.~ ~— Non ci
 6241   Cas     VI          |             parlasse con asprezza, che gli domandasse conto di questi gravi affari,
 6242   Cas     II          |                senza sorridere, come se mi domandassi... Ah io non seppi, allora,
 6243  Mano     2           |              troppa pratica.~ ~— Sta bene: domandategli se ha per me un biglietto
 6244  Cucc    15           |              averlo detto a suo padre.~ ~- Domandateglielo.~ ~- Non si è confidata
 6245  Mano     1           |             nessuna delle cose che egli mi domanderà, nessuna.~ ~— Come tu vorrai,
 6246   Cas      I          |                 per questo perdono, non lo domanderei, Cesare, mai, mai, mai.~ ~—
 6247  Mano     1           |                  tasca, fischiettando.~ ~— Domandiamo a quell'uomo, — disse Rosa,
 6248  Cucc    15           |                   e le ripetette, cercando domarla con lo sguardo:~ ~- Era
 6249 Addio     2,     IV   |                  niente altro: era come il domatore di fronte alla leonessa
 6250   Cap     I           |                    loro, essi parevano due domatori della macchina, due trionfatori,
 6251 Addio     2,     IV   |             svenimentosoggiunse Cesare, dominandola con lo sguardo imperioso,
 6252  Cucc    12           |                     un po’ furioso già, ma dominandosi, le rispondeva che ella
 6253 Ventr   int           |                     l'ansia, l'affanno che dominano, in chi scrive, ogni cura,
 6254 Roman     2,      I   |               concedevano loro le passioni dominanti; e questo non bastava, non
 6255   Cas      I          |      responsabilità della vita o non sanno dominarle; ma per lo più non ci credeva
 6256  Fant      2          |                  più alta di lui, e pareva dominarlo nella regale magnificenza
 6257 GliAm  Angel          |                    tenerezza, io non posso dominarne il fiero lampo: i vostri
 6258   Cas      V          |                   profundis clamavi ad te, Domine... — disse Marco Palliano.~ ~—
 6259   Ell      2          |                   candidissima e imperiosa dominerà la valle, la Vergine montana:
 6260 Addio     2,      I   |             conversazione.~ ~– Ma siete un Domiziano in gonnella! – esclamò lui,
 6261 Ventr     1,     6    |                   sa i numeri: questo è il domma. Se non li dice, è perchè
 6262  Stor     1           |             primitiva, con una espressione dommatica venuta dall'insegnamento
 6263 DalVe    20           |                dove erano posti da banda i dommatismi, i preconcetti, i subbiettivismi,
 6264  Fant      4          |                poterla avere? Egli non era dômo, lottava, stringendo le
 6265  Cucc    13           |              orecchini di brillanti che ti donai… sono di valore, se ne può
 6266   Cas    III          |                   un monastero di Firenze, donando i suoi quindici milioni
 6267 DalVe    18           |               collane si accettano, non si donano più. I cavalieri moderni
 6268 Roman     2,      I   |                     che non avrebbe potuto donare alla sua fidanzata neppure
 6269   Cap   III           |              cortesia a mio marito. Voglio donargli una bella cosa pel suo scrittoio,
 6270   Inf    Inf          |                cercarne una bellissima per donarla a Chérie. Un bisogno pazzo
 6271  Stor     2           |                  accettato per isposo, per donarle, ancora una volta, il suo
 6272  Stor     3           |                   permesso che Domenico le donasse una sant'Anna, che egli
 6273  Cucc    13           |                stella, la stella che ti ha donata don Gennaro Parascandolo, -
 6274  Stor     4           |                 una parte, tutti gli abiti donatile nelle nozze, dopo le nozze,
 6275   Ell      1          |                    non ha chiesto nulla al donatore. O poveri miei fiori fragranti,
 6276  Gesu     9,     II   |                   ma si può esser graziosi donatori, anche fra i mussulmani,
 6277 Roman     3,      I   |                 bianchi estivi, sospese il dondolamento della sua sedia di paglia
 6278   Cap    IV           |                    sulle sue lunghe gambe, dondolante la testa impomatata civettescamente:~ ~—
 6279  LeAm Fiamm,      I   |                   un cerchio, e le insegne dondolanti degli equivoci alberghi
 6280  SGio     3           |                   contento di tutto. Ve le donerei, se non avessi bisogno,
 6281  LeAm Sogno,      I   |                        egli ripetè - ve li donerò io, se li volete da me;
 6282  Ball    II           |                    quella sua voce roca di donnaccia ubbriaca, che contrastava
 6283 DalVe    24           |               amour et la jalousie~ ~leurs donnent des nerfs~ ~d'acier.~ ~Murger:
 6284  Gesu     7,     II   |                   con solennità.~ ~— Et le donner à votre marì. Voilà la copie,
 6285 DalVe    18           |               parte. Fino a che una gelosa donzella gli  un filtro, che ebbe
 6286  Ball    II           |           ballerina.~ ~— Domani pure? Pure dopodimani? — chiese la pettinatrice,
 6287  Mano     2           |                   inganni, di menzogne, di doppiezze è in questo scritto.~ ~—
 6288  Stor     1           |                 faticato, per ottenere una doratura perfetta, lucidissima, abbagliante,
 6289   Cas      X          |                    bianca, con un frontone dorico che portava la scritta in
 6290 Ventr     1,     1    |               opere pie e quanti vagabondi dormano in istrada, la notte; quanti
 6291  Gesu     9,      I   |                 che non vi stanchiate, che dormiate bene e che nessuno vi molesti!
 6292  Fant      4          |                abbandonava mai sua moglie, dormicchiando, sbadigliando, leggicchiando,
 6293 Roman     1,      I   |                  Caterina Borrelli era una dormigliona impenitente, che si alzava
 6294  SGio     4           |                    Dio, prima di tutto! Ci dormireste, voi, in una stanza dove
 6295   Ell      2          |            talvolta solo a notte alta, per dormirvi qualche ora: e vi resto,
 6296 Roman     2,     IV   |               disse in latino: Surge, quae dormis, et exurge a mortuis,et
 6297  Ball   III           |               altura di San Potito: e che, dormitovi su, non avrebbe più pensato
 6298  LeAm Fiamm,    III   |               Canal Grande nel sestiere di Dorsoduro, che incontrarono la più
 6299  Cucc     3           |                  anche un voto, un voto di dotare delle ragazze povere e oneste 6300  LeAm Amant,    III   |               penna dello scrittore, tutte dotate del fascino della vita che
 6301  Stor     1           |                protette dai ricchi, che le dotavano delle più belle immagini;
 6302  Mano     1           |                   fittizia, — conchiuse il dottissimo uomo.~ ~— E non potrete
 6303 Roman     1,     II   |               ribattè Borrelli, facendo la dottoressa.~ ~Il telegramma d’amore
 6304 Roman     3,     II   |                   Pasqualino Jacobucci, un dottorino che, forse, fra tre o quattro
 6305   Cap     I           |                     un calabrese barbuto e dottrinario, che parlava con un forte
 6306  SGio     4           |                   candide, ove i camerieri doveano dividere le vivande, tagliare
 6307  Mano     2           |                   partimmo immediatamente; dovemmo dare il tempo a Dick Leslie
 6308 Addio     1,    VII   |                 ella si fermava, accecata, dovendosi levare dalla piccola scrivanietta
 6309  Mano     2           |                   ci fece, comprendemmo di doverci di nuovo allontanare poichè
 6310  Fant      3          |                       Che ! Credevo di non dovermi meravigliare mai più di
 6311  Erta Trent,    III   |                  indecisa.~ ~— Ed anche se doveste farlo, per carità, comperate
 6312 Roman     1,      I   |                 pauroso: e per scoprire la dovizia meravigliosa di due treccioni
 6313  Gesu     7,     XI   |                 esteriore, fiera delle sue dovizie, delle sue pietre preziose,
 6314   Cas   VIII          |                 grandi serre, dove qualche doviziosa dama dall’alto nome inglese
 6315  Mano     2           |               ricco, spendendo e spandendo doviziosamente, senza che si conoscesse
 6316  Erta Trent,    III   |                pralines ai fondants, dalle dragées alle langues de chat, scomparivano
 6317 GliAm Heliot          |               coperti da stoffe ricamate a draghi e a vegetazioni incoerenti:
 6318  Gesu     9,    III   |                     e io un corso di gergo dragomannico, così complesso e complicato
 6319  Gesu     7,     II   |                  sette peccati mortali, di dragoni dell’Apocalisse, di candelabri
 6320  Fant      3          |                    vagone, in carrozza, in drags, per godersi il fresco dei
 6321 DalVe    28           |             mestolo sfuggito - sono sempre drammacci da arena o musiche di ripiego
 6322  Ball     I           |                 che ballato, sceneggiato e drammatizzato quel ballo delle Figlie
 6323 Ventr     1,     1    |                   sì, sì, ne hanno parlato drammaturghi e poeti. Se ne traversa
 6324  Cucc     5           |                    elevandovi una tribuna, drappeggiandola di panno bianco e cremisi
 6325  Fant      2          |                    della sua bellezza. Era drappeggiata strettamente in un lunghissimo
 6326  Gesu     1,     IV   |                  sono così candidi, e sono drappeggiati con una grazia tanto naturale,
 6327  LeAm Sogno           |                  di mandolini. La birreria Dreher, sotto i marmorei portici
 6328 DalVe    28           |            Capodimonte, dove le ninfe e le driadi hanno dovuto danzare al
 6329  Legg    11           |                      dalle Nerèidi e dalle Drìadi: altrimenti non sarebbe
 6330 DalVe    17           |                     le passeggiate uguali, dritte e monotone; il cielo sempre
 6331  Fant      3          |               pelle, pieni di pungiglioni, drizzantisi sulla coda come se fossero
 6332 Roman     3,      I   |                  della musica esse avevano drizzato il capo tacendo, con un’
 6333 Roman     4,     II   |                   tutta ottone ed acciaio, drizzava sulla cattedra la sua figura
 6334  Mano     2           |               subito due wiskey fortemente drogati e caldi, al garzone.~ ~—
 6335   Cas   VIII          |             dicendo loro che Mathieu de la Drôme prevedeva una primavera
 6336  Gesu     7,    III   |            cristiani, maroniti, metuelli e drusi, come una massaia conosce
 6337  Gesu     7,      X   |               elevò alla gloria di Tiberio Druso; e il paesaggio diventò
 6338   Cas     IX          |                senza affrettarsi, ma senza dubbiezza nel passo, ella percorse
 6339 DalVe    14           |                  si pensa, s'interroga, si dubita, si spasima, ma non si opera:
 6340  Mano     2           |                  Per un sol minuto secondo dubitai della mia ragione. Un minuto
 6341 Addio     2,     IV   |                    aveva mai  pianto,  dubitato,  sofferto,  amato,
 6342   Inf      1          |               ingannare  me,  voi.~ ~- Dubitavate? Non vi piacevo, io, forse? -
 6343 DalVe     1           |                    riderai più, piangerai; dubiterai, ti annoierai, vorrai dominare
 6344   Cap    VI           |                    farà... ne farà.... non dubiti che ne farà, — continuò
 6345 Ventr     1,     1    |                  sono i sette vicoli della Duchesca, in uno dei quali, ho letto
 6346  Ball    II           |                    file, di strappare alle duchesse, alle contesse, alle marchese
 6347 FiorD      4          |             Sparanise che a Gaeta. Vi sono duecentocinquantasei anime, tre case di signori,
 6348  SGio     2           |                   tutto. Dammi tu le altre duecentosessanta lire ed esciamo di pena.~ ~-
 6349   Cap    VI           |             Pacilio.~ ~— E deve avere?~ ~— Duecentosessantatre lire.~ ~— Non vi ho dato
 6350  Cucc     7           |                  un mese; tre per novanta, duecentosettanta lire, per tre mesi.~ ~-
 6351  SGio     3           |                sapevano regolar bene sulle duecentottanta lire che riunivano, da un
 6352  Cucc    17           |                   due schiere dei popolani duellatori. continuavano a tirarsi
 6353  Cucc     7           |                  lire la dozzina, in tutto duemilasettecento e più lire. Darebbe questa
 6354  Erta Trent,      I   |                         Pasquale Foderaro, duemilasettecentosettanta!~ ~— Salvatore Apricena,
 6355  Legg     2           |                  Illo Virgilium me tempore dulcis alebat~ ~Parthenope.....~ ~
 6356  Ball     I           |                   celebrava la decima o la duodecima messa funebre, colà, e come
 6357  Legg     8           |                  mettendo la mestizia e il duolo nella loro casa, lo scompiglio
 6358 Ventr     3,     1    |                   rappresenta un marchè de dupes, di fronte a queste compagini
 6359  Fant      1          |                 che si chiamava Margherita Duplessis....~ ~- Violetta Valéry -
 6360  Stor     4           |               simulacro dietro le pesanti, duplici porte della sua bottega.
 6361 DalVe    30           |              gialli e succosi di una pesca duracina. O ricchi vigneti della
 6362  Cucc     1           |                 prugne violette, di pesche duracine tutte maculate, i bottegai,
 6363  Picc     8           |                 tutto questo. Ama molto la Durand e la Singer: delle altre
 6364  Cucc    10           |                santi era   per finire, durando da quasi un ora per la lentezza
 6365 DalVe    17           |           dimenticatoio; le alluvioni sono durate tre giorni, la quistione
 6366  Fant      1          |               collegio. Sino a tardi erano durati i piccoli dialoghi, interrotti
 6367  Ball     I           |                  canutiglia poco costose e durature: altrove era l’orario della
 6368  Cucc    10           |                   impresse, sempre più, le durezze e le privazioni della sua
 6369   Cas      X          |                 Sussex; a Roby Castle, nel Durham. E colui che errava, da
 6370  Fant      4          |                 rispose uno, due biglietti durissimi, con cui lo atterrò. Voleva
 6371   Cap    IV           |             necessariamente perire.~ ~— La Duse mi ha raccomandato di stare
 6372  Mano     2           |                    nel piccolo cimitero di Dusseldorf. Egli, io credo, non prestò
 6373   Cas     II          |                giovani gentiluomini di Van Dyck e sovra tutto giovane, giovane,
 6374  Mogl  Idil,     II   |                   sulla fronte pensierosa, e-sclamò: Quanto diverso l'amore
 6375 Roman     1,      I   |                    interveniva il padre, l’ebanista, con la sua grossa voce:~ ~—
 6376  Ball    II           |             Carmela Minino in un crescente ebetimento. Talvolta, aspettando, seduta
 6377 Pagin     3           |                 quella beatitudine, quella ebetudine, quell'eterno cullamento,
 6378  Erta Trent,    III   |                   Benevento, di Reggio, di Eboli, avevano inondato i provinciali
 6379   Inf    Inf          |             temendo di sospingere troppo l'ebrezza che lo teneva dal pomeriggio,
 6380  Mano     2           |                    quali furono le supreme ebrezze di un povero essere battuto
 6381   Inf   ZigZ          |              questa donna commetteva, nell'ebrietà del dolore, che tutti si
 6382  Stor     1           |             Domenico Maresca partivano gli Ecce-Homo, i san Luigi Gonzaga, i
 6383  Gesu     5,      I   |                  gli alberi di frutta dove eccelle quello dell’albicocca, circondato
 6384  Mano     1           |                ricamo, in cui la fanciulla eccelleva, occupata a leggere; una
 6385 DalVe    31           |                    diventare uno di quegli eccelsi lottatori. Ecco: la situazione
 6386  Stor     3           |          clamorosamente, come loro patrono eccelso, e due o tre altre piccole
 6387  Stor     3           |                   gente, nei quartieri più eccentrici, più lontani fra loro, a
 6388 Addio     1,     IV   |                   si ribella all'idea dell'eccidio, mentre nel silenzio del
 6389  Legg    13           |                 voce, agitando il bastone, eccitando i più bravi, applaudendo
 6390  Fant      4          |                  mai salumi, mai pepe, mai eccitanti, mai fritture. Anzi per
 6391 Addio     2,     IV   |                anzi, questo non faceva che eccitarle la fantasia. Ed ecco che
 6392  Mano     2           |                  divertito barbaramente ad eccitarlo coi miei discorsi feroci
 6393  Cucc     8           |                gente che giuocava, volendo eccitarsi in quello spettacolo ed
 6394 Addio     1,    III   |                 buona o cattiva, ma che le eccitasse la immaginazione, capace
 6395  Mano     2           |                    reprimendo i suoi nervi eccitatissimi, Roberto scrisse la lettera
 6396  LeAm Amant,    III   |                notti in cui egli rientrava eccitatissimo. Le raccontava tutto, mettendo
 6397  Gesu     1,      I   |                     come se le parole dell’Ecclesiaste lette, per singolar caso,
 6398 Addio     1,     II   |                     ella sogguardava i due ecclesiastici, infastidita.~ ~– Vorrei... –
 6399 DalVe    32           |                   novità ed il pubblico si ecclissava; nelle tre sere che Gaetano
 6400 DalVe    31           |               zingara. Così si ripercuote, echeggia nel verso che sgorga spontaneo
 6401  Mogl  Idil,    III   |                   novità ed il pubblico si eclissava; nelle tre sere che Gaetano
 6402  Erta Trent,      I   |                   Teresina Farnese, nostra economa, così Filomona Scognamiglio
 6403   Cap   III           |                 così un mezzo di dimagrare economicamente, poichè si dice: L'invidia,
 6404  Gesu     7,     II   |             difficultés, écrivez moi. On m’écrit de partout, pour des objections
 6405  Gesu     7,     II   |                 vous avez des difficultés, écrivez moi. On m’écrit de partout,
 6406  Fant      3          |                 antico, si scrostavano, le edere mordevano realmente queste
 6407 Ventr     3,     2    |                   rettilinee, di cui parla Edgar Poe, avrebbero schiacciato,
 6408 Addio     2,     II   |                 Beatrice, nella novella di Edgardo Poë.~ ~– Hai ragione, bella
 6409 Ventr     3,     2    |                 della Villa. Questi undici edificî avranno, anche, attorno,
 6410 Ventr     1,     2    |                  una compagnia cooperativa edificò, verso Capodimonte, un falansterio
 6411  Stor     3           |                    Chiaia, fatta di grandi edifizi aristocratici, fiancheggiati
 6412   Cap    II           |                  di quei brevi ma eleganti edifizietti di prosa, dove era così
 6413 DalVe    31           |                  in lui: sono crollati gli edifizii maestosi della sua superbia;
 6414  Fant      2          |                    con rispetto la piccola edizioncina diamante del Leopardi, legata
 6415 Addio     1,    VII   |                partenza; e la buona donna, edotta ormai di tutto, tremava
 6416 FiorD     13          |                    aperta. Col pretesto di educarla all'amore, egli le mandava
 6417 Ventr     2,     3    |                     poichè nessuno pensò a educarlo, preferisce spendere i suoi
 6418   Ell      2          |                  aprire. Con freddezza, ma educatamente, questo servo che è inglese
 6419 Roman     4,     II   |                   era passato dall’armonia educativa alla musica di Wagner, da
 6420 Addio     1,    III   |                 fede nella sua saviezza di educatore, nella sua vigilanza affettuosa!
 6421 Roman     4,     IV   |                   sue delicate funzioni di educatrice. Ella è stata destituita.
 6422  Picc     5           |                    aveva comperate. Invece Edwige Santelia sapeva tutte le
 6423  Mano     2           |                  boia, per punirlo del suo efferato delitto, quale tortura inventerò
 6424 Virtu     5           |              prendi il citrato di magnesia effervescente? È una bibita piacevole
 6425  LeAm Sogno           |                 sulla candida carta, nella effervescenza della solitudine, quando
 6426  Fant      3          |                  pause lunghe che parevano effetti oratorii, ma dovevano essere
 6427 Roman     1,     IV   |               ancora spiegato, — la grande efficienza naturale, inesplicabile
 6428  Cucc    10           |           napoletano, che, nella statua, è effigiato in atto di benedire il popolo.
 6429 Addio     1,     II   |                 aveva esaltata la creatura effimera e mortale sino all'altezza
 6430  LeAm Amant,      I   |                   quelli erano stati amori effimeri, che ella sola era l'amata,
 6431 Addio     1,    III   |                vita tranquilla e forte, un efflusso della esistenza sociale,
 6432  SGio     4           |                  di diamanti: aspirava gli effluvi sani e vivificanti dell'
 6433 DalVe    19           |                 palpitassero con esso; gli effluvî sottili che cullano i nervi
 6434 Ventr     3,     8    |                volta che il suo spirito si effonde nella preghiera, rammenterà
 6435  Legg     6           |                     torcendosi le braccia, effondendo in lugubri lamenti la sua
 6436  Gesu     4,    VII   |                 misticismo buono e sereno, effondendosi sotto le volte dell’antichissimo
 6437 Addio     1,    VII   |                    la soave ombra materna, effondente tenerezza, parea che abitasse
 6438 FiorD     16          |                   cui egli credeva: noi ci effondevamo nei tranquilli trasporti
 6439  Fant      1          |           tenerezze struggitrici, tutte le effusioni angosciose, tutte le aspirazioni
 6440 Ventr     3,     6    |                    San Francesco, di Sant' Eframo e di Santa Maria ad Agnone
 6441 Roman     2,      I   |                    non toccare la sedia di Efrida. Costei sapeva dunque, sempre,
 6442 DalVe    16           |                    le sembrava di avere un'egida, un'àncora di salvezza.
 6443  Gesu     7,     XI   |                 Francesche, le sante Marie Egiziache e le sante Caterine, ma
 6444  Legg     2           |                  Virgilio il poeta delle “ Egloghe ”, delle “ Georgiche ” e
 6445  Ball   III           |                    siate liberata da quell’egoistaccio di Roberto.~ ~— Buongiorno,
 6446   Cap     V           |               semplice e funebre, nasceva, egoisticamente un senso di piacere e di
 6447 Ventr     3,     3    |                   e di vita? Chi potrà mai eguagliare, non vincere il suo fascino?
 6448  Cucc     5           |                    sera, non poteva essere eguagliato, che da quello degli stabilimenti
 6449 Ventr     3,     8    |                           Qual donna, mai, eguaglierà costei? Chi oserà mai fare
 6450  LeAm Fiamm,     II   |                    ha poche delizie che la eguaglino: tanto è acuto il senso
 6451 DalVe     9           |                 tracciati con un rettifilo egualissimo, bianchi, polverosi, senza
 6452  Stor     3           |                  pranzo, e aveva l'aria di elargire un onore grande al padron
 6453  Erta Trent,    III   |                 cinquantamila di pasta per elargirla al popolo napoletano, gli
 6454 Addio     1,     VI   |           materiale e costa assai meno, si elargisce così facilmente e soccorre
 6455 Ventr     1,     2    |                   visto che quella pochina elargitagli, se l'ha subito assimilata;
 6456  Cucc    16           |                    con lei.~ ~Ogni piccola elargizione, poiché egli la faceva vivere
 6457  LeAm  Sole,     IV   |                 sull'erba, all'ombra di un elce secolare, famoso in quelle
 6458   Cap    II           |               donna circondata da tutte le ele-ganze, esoticamente profumata,
 6459   Ell      2          |            quindici agosto…~ ~ .. O vase d'élection, o Grande Taciturne, o mia
 6460  Mano     1           |                 clamore.~ ~Due giovanotti, elegantissimamente vestiti, andavano a piedi,
 6461  Fant      3          |              giovanotti eleganti e signore elegantissime. Lucia camminava lentamente
 6462   Cas     VI          |                grande prova di amicizia di eleggerci tuoi rappresentanti, ebbene,
 6463 DalVe     3           |              lavoro; andate un po' a farvi eleggere, se avete stampato senza
 6464 FiorD     18          |                 avevano letto, di tutte le elegie più o meno malinconiche,
 6465  Gesu     1,    III   |                  fra i palmizi e i bianchi elek. Il sole tramonta, d’un
 6466 FiorD      5          |                 Albertine, queste contesse Elene?~ ~- Tu non sai nulla. La
 6467   Cas      I          |                 indifferenza dove solo gli elettissimi che non hanno mai amato
 6468 Ventr     2,     1    |                   strada assume un simbolo elettissimo, è l'emblema della solidarietà
 6469   Cap    IV           |                frutto dell'ultima campagna elettorale; e chi sa? forse il Monte
 6470 DalVe     3           |            individualità di cittadino e di elettore tenderà a scomparire; vi
 6471  SGio     2           |                  come esercizio, se non di elevamento, di pacificazione. Quando
 6472  Cucc     5           |                trasformato la sua bottega, elevandovi una tribuna, drappeggiandola
 6473 Virtu     5           |                 più presto, le due voci si elevarono monotone, senza intonazioni
 6474  LeAm Amant,      I   |                 meno complicate: ma appena elevatesi all'onore di essere amate
 6475  Gesu     7,      V   |                    e due di mancia, questo elevatissimo char-à-bancs, dove entravano
 6476  Legg    15           |                  stelle; nell'aria calma s'eleverà la sottile penna di fumo.
 6477  Legg     1           |                    rugiada non vengono gli elfi a danzare la ridda magica;
 6478  Gesu     7,     II   |                 stanza Ezekiel e la stanza Elias: girando un poco, si trovava
 6479 Roman     3,     II   |                 via Salvator Rosa, di Sant’Eligio, di via Garibaldi, della
 6480  Gesu     7,     IV   |                   traggono un fortificante elisire: e, ad ogni giro il gran
 6481  Mano     2           |                    Oh!~ ~— Egli possiede l'elixir di lunga vita.~ ~— È un
 6482 Addio     2,     II   |               passionale combattimento fra Ellenore e Adolphe si svolge, in
 6483  Stor     1           |                  biondi spuntavano dal suo elmetto d'oro e i suoi occhi erano
 6484  LeAm Amant,    III   |              ridendo dei buffi spettacoli, elogiando fugacemente qualche donna
 6485 Pagin     3           |                    ed un'altra ti risponde elogiandoti la grandezza della civiltà:
 6486  LeAm Amant,    III   |                 amico di Paolo Spada aveva elogiato vivamente il volume delle
 6487 Ventr     3,     8    |                  Thabor, per le pianure di Elsdrelon e per le balze della Samaria,
 6488   Cas     IX          |                Amleto sulla piattaforma di Elseneur.~ ~— Ah, signora, signora —
 6489  Mano     1           |                   con molta galanteria, ma eludendo la risposta.~ ~— Probabilmente
 6490 Roman     4,      I   |                 che un continuo studio per eludere la sorveglianza dei superiori.
 6491  Mano     1           |                  Capisco che mi spiano, ma eluderò la loro sorveglianza.~ ~—
 6492 Ventr     3,     3    |           attraversata l'Avenue des Champs Elysèes e la inobliabile piazza
 6493 Pagin     6           |                   del tutto innocui poesie elzevire, giornaletti, bozzetti di
 6494 Pagin     3           |              avvocati politici e i poetini elzeviriani, noi dobbiamo aggiungere
 6495 Pagin     6           |                  colonna, un poetino tanto elzeviriano quanto innocuo, gli  l'
 6496  Fant      1          |           trentadue anni, ma la sua faccia emaciata, dove il bruno del colorito
 6497  SGio     1           |                 grassocce e flosce; alcune emaciate; altre tutte rugose e pur
 6498  Cucc     6           |               rachitico invecchiato, parea emanassero malizia. Le sorelle lo guardavano,
 6499   Cas    III          |              gioielli dell’arte, purissime emanazioni di artisti che si travagliano
 6500 Pagin     1           |            signorine italiane che vogliono emanciparsi. Ci vanno le Galletti? Lo
 6501 Pagin     1           |                Lulù che non sei americana, emancipata, vecchia zitella, moglie
 6502 Roman     3,      I   |                 tre insieme zitelle un po’ emancipate, che amministravano la propria
 6503 Pagin     3           |                nuova comincia appena, è in embrione, un fermento infantile di
 6504  Gesu     6,    III   |                sommergendosi nelle acque o emergendone? La distanza, fra l’isoletta
 6505  Stor     3           |                bottega, scorgevano, lassù, emergente dagli scuri panni, il viso
 6506  SGio     1           |                  delle case napoletane che emergevano dalla bruma dell'alba. Quello
 6507  Gesu     4,     VI   |           monumenti, tre bizzarri sepolcri emergono, fra le pietre: quello di
 6508 Roman     1,    III   |               lestezza di dita di pianista emerita, con uno scricchiolio rapidissimo
 6509  Cucc    12           |              grandi maghe, di fattucchiare emerite, ai cui filtri, ai cui esorcismi,
 6510 Ventr     3,     7    |                  sono in lui, egli sarebbe emerso. E non fu sempre socialista:
 6511  Gesu     7,     VI   |                    morire suo figlio. Egli emette il grido supremo, il cielo
 6512  Gesu     2,    III   |                chiesa o saltella qua o , emettendo il suo piccolo grido poi,
 6513  Fant      3          |                   ma non trovò la voce per emetterlo. Poi molti di quei fantasmi
 6514  Erta Terno,      I   |                   il profondo respiro, che emetteva sempre, in seguito alla
 6515 Roman     4,      I   |            alfabeto; quelle che cantavano, emettevano la voce senza forza e calore,
 6516  SGio     4           |                 della sala Tarsia, verso l'emiciclo: e colà, lontano, il movimento
 6517   Inf    Inf          |              Germania in piccolissima età, emigrando in Italia: qui era cresciuto,
 6518  Cucc    19           |                navigante in un battello di emigranti, senza un soldo, privo di
 6519   Cas     VI          |               Questo non è un duello, è un’emigrazione, è un viaggio di circolazione,
 6520 Ventr     3,     3    |                   occhi curiosi e dolci di Emile Loubet che viene da una
 6521   Ell      1          |                    in diplomazia, un posto eminente, potendo essere, fra pochissimi
 6522  Gesu     6,     II   |               scendeva, scendeva, lungo le eminenze rocciose, nel letto dei
 6523  SGio     3           |                    pericolo di una novella emoraggia non era escluso. Il povero
 6524  LeAm Sogno           |               vince tutti i cuori, dopo le emoziani che  il sentimento, o
 6525   Cas      I          |                 beffardo o indifferente, o emozionato, lo sorprendesse nel minuto
 6526 Addio     1,      I   |                    servo, raccomandandosi, empiamente sì, ma raccomandandosi,
 6527  Cucc    11           |                  quando questa mia casa si empie di tenebre, ma quando mio
 6528  Legg     9           |                cuori, scompiglia le menti, empiendole di paura. È lui, lo spirito
 6529  Gesu     6,    III   |                terra, turbò i sonni dei re empii e dei principi infedeli.
 6530  Fant      1          |              malaticcia, per le volte dell'empireo stellato. E lo amò con l'
 6531  Legg     2           |                  collera di maniscalchi ed empirici che si vedevano superati
 6532  LeAm Fiamm,      I   |          irrequieto fantasma muliebre vide empirsi e vuotarsi le sale di aspetto
 6533  Fant      2          |             travagliata anima mia verrà ad empirti di angoscia.~ ~Se ne andava
 6534 Roman     3,     IV   |                   gente venisse, ballasse, empisse la casa. La casa era grande,
 6535  Fant      2          |           intervalli fra due balli, si era empito di gente. Le signorine e
 6536 Ventr     3,     3    |                  da secoli, vi mise i suoi emporî, in una tradizione di lavori,
 6537 Addio     2,     IV   |                   che avrebbero trovata un'emula. Sono sicuro che sareste
 6538 Ventr     1,     4    |                  questa emulazione. Queste emulazioni sono pittoresche e fanno
 6539  Gesu     2,     II   |                 oro, con certi colori dell’encausto, con certi visi simili alle
 6540   Cap    II           |                  biografia di Verdi in una enciclopedia che la biblioteca del ministero
 6541  Legg     2           |               delle “ Georgiche ” e dell’“ Eneide ”; conosciamo poco Virgilio
 6542 Ventr     1,     7    |             furibonda, ella grida come una energumena, vuole strappare dal collo
 6543  Gesu     7,    VII   |                  il frateJe pense que l’enfant Jésus était comme eux, ici,
 6544  Gesu     7,    VII   |               toujours quelque chose à ces enfants — mi soggiunse il frate —
 6545   Cap    VI           |         ammiserirmi nelle meschinità delle enfiteusi, delle servitù di passaggio,
 6546 DalVe    23           |                   me; fammi leggere i tuoi engagements.~ ~Rappresentano le schede
 6547   Ell      2          |              Brunnen,  ad Axenfels,  a Engelberg,  al Burgenstock,  al
 6548 Addio     2,      I   |                   soggiunse Cesare con una enigmatica ironia.~ ~– Io detesto i
 6549  Cucc     7           |                    a certe cifre oscure ed enigmatiche, segnate nel piccolo taccuino,
 6550 Addio     2,     II   |                 che leggi?~ ~– Le mot de l'enigme, della signorina Paolina
 6551  Cucc     3           |                Paolina Craven: Le mot de l’énigme, un libro pio e consolante.
 6552  Fant      3          |                   le esposizioni speciali, enologiche, che assorbono tutto. Ma
 6553 GliAm Gerald          |               estensione, per tutta la sua enormità. È ridicolo ed è volgare.
 6554  Fant      2          |                    Scuola di Radaelli o di Enrichetti? No, una scuola speciale,
 6555  Gesu     7,    VII   |                  garçon, madame, et vous l’entendrez — mi concluse quella gentilissima
 6556   Ell      1          |             memoria, uno per uno, in quell'entr’acte. Il secondo atto di
 6557 Roman     3,     II   |             capitato a Napoli la settimana entrante. La Galanti ascoltava, rideva,
 6558  Gesu     9,    III   |              ammiravo, specialmente quando entravamo nelle moschee, insieme.
 6559  Mano     2           |                    ero al sicuro. Appena entravo in un monastero, dopo pochi
 6560  Ball     I           |            guadagnato coi battements e gli entrechats che si pagano a due lire,
 6561  Legg     7           |                  Napoli. In qualunque casa entrerai, o vecchio pallido e morente,
 6562  Mano     2           |                   andrà; e vi andasse, non entrerebbe qui.~ ~— Oh madre mia! —
 6563  Mano     2           |                   entrare, trovatemelo, vi entrerò, sarò monaca di quest'ordine,
 6564   Cas     IV          |                  sorgente e calante, donde entrino tutti i profumi del grande
 6565   Cas      X          |                 amore forte come la morte, entusiasmano. Ma niuna donna lo accompagnava.
 6566  Erta   Ert,     IV   |                     così inebbriante, così entusiasmante. Ogni volta che scoppiavano
 6567  Cucc     5           |                    di monelli, di popolani entusiasmati saliva al cielo, mentre
 6568  Gesu     9,    III   |           intendere, per ispiegarsi la mia entusiastica tenerezza per Issa, che
 6569  Fant      3          |                  fu nutrito, lungo, ma non entusiastico. Il discorso era freddo,
 6570   Cap     V           |                  caro direttore: io potrei enumerarveli, cifra per cifra.~ ~— E
 6571  Gesu     4,    VII   |                Sono forse troppe? No.~ ~Ho enumerato queste chiese e queste cappelle,
 6572 Roman     3,    III   |                 male di loro, andandosene: enumerava la sedia rotta, le corde
 6573  Cucc     8           |                  nervosità. E quando tutti enumeravano le ragioni per cui giuocavano,
 6574  Gesu     6,      I   |                    fresco fresco arrivato, enuncia la sua intenzione di recarsi
 6575  Cucc    11           |                  sua offerta a Cavalcanti, enunciandola semplicemente, cercando
 6576 Roman     4,     II   |                    un gh innanzi a ogni e, enunciare il teorema fondamentale
 6577   Cap     V           |                  nessuna opinione politica enunciata, difesa o attaccata. Nessuna
 6578  Cucc    14           |            cabalisti si commosse, a questa enunciazione mistica dei numeri. Il dottor
 6579  Stor     1           |                   una violentissima colica epatica, lasciandolo a ventidue
 6580  Legg     9           |                  vendetta. Egli si vendica epicamente, tormentando coloro che
 6581  Cucc     5           |            napoletana prendeva proporzioni epiche, aguzzava gli occhi, per
 6582  Legg    11           |                   letterati, primo fra gli epicurei, abituato a soddisfare ogni
 6583 DalVe    20           |                    uomini? Perchè nel gaio epicureismo dei novellatori trecentisti,
 6584  Giov     2           |                cameriera della duchessa di Episcopio, stava seduta sul grande
 6585  Legg    15           |             eruzioni dei monte Echia, dell'Epomeo e di Pozzuoli. Piove la
 6586                       | eppur
 6587 Ventr     3,     5    |                 finirà, fra i miseri e gli epuloni, che questo è stato proclamato.
 6588  Cucc    13           |                   avevan fatto un’opera di epurazione, e dalla sua anima generosa
 6589  Gesu     6,     II   |                   immobile come una statua equestre, aspettando il resto della
 6590 GliAm   Dias          |                   amorosa, il suo amore si equilibrava col mio, senza che nessuna
 6591  Ball   III           |                     delle ballerine, delle equilibriste, delle mime vi appaiono,
 6592 DalVe     9           |               altre e tutte concorrono all'equilibro dell'anima e del corpo.
 6593 Ventr     3,     1    |                    in palazzi marmorei, in equìpaggi smaglianti, in gallerie
 6594 FiorD      9          |                  che non avevano trovato l'equivalente. Abbondavano i punti sospensivi,
 6595 Roman     3,     II   |                  brevi parole sommesse che equivalgono a un bacio, tanto dentro
 6596 Roman     4,     II   |                    Onde, quell’apparizione equivalse quella di una duplice testa
 6597 Addio     2,      I   |                  domanda e quella risposta equivalsero a una di quelle lunghe e
 6598 Ventr     3,     1    |            coscienza ambigua, di carattere equìvoco, di tendenze losche, di
 6599 Addio     1,    VII   |              foriera di un'assai più lunga êra di tranquillità. La stanchezza
 6600   Cap    IV           |                   sulla spalla, Joanna, ch'eragli sopravvenuto dietro.~ ~—
 6601   Cas   VIII          |              giallo, di azzurro orientale, eranvi i larghi divani di Oriente,
 6602   Ell      3          |                    di San Bernardo, in cui eravam soli, innanzi al nostro
 6603 DalVe    25           |                    e di quelle gialle, poi erba-menta, cedratina, maggiorana ed
 6604  Legg     7           |                    il diavolo e colgono le erbacce malefiche. Si diceva altresì
 6605 Roman   Pre           |                ogni razza. Quello stupendo erbario umano, ove le sottili gramigne
 6606  Legg    14           |                 non lasciando traccia sull'erbetta calpestata; appena egli
 6607  Erta Trent,    III   |               cacio di Cotrone, mentre gli erbivendoli e i fruttivendoli avevano
 6608  Fant      2          |                   cacciatora, poi un corpo erculeo, vestito con la giacca di
 6609  Picc   Ded           |           rachitismo, per la follia che si ereditano; infelice per l’abbandono
 6610  Cucc    10           |                    pietosa, che ha la fede ereditata col sangue, e che nasce,
 6611 FiorD     13          |            innamorato, desolandosi nel suo eremitaggio.~ ~ ~ ~Per quattro giorni
 6612  Gesu     6,     II   |                 Saba che furono abitate da eremiti, da penitenti e il cui aspetto
 6613  Erta   Ert,     IV   |              provincie italiane, in questo eremo che è anche un luogo di
 6614  Cucc    15           |                Signore, perché l’inconscia eresia di suo padre non fosse punita.
 6615 Ventr     3,     3    |                 istessa, perchè la fede vi eresse i suoi santuari, in cui
 6616 Virtu     2           |                  Maddalena era proprio una eretica - poi, il giorno seguente,
 6617  Gesu     3,    III   |                  dopo, vengono i cristiani eretici, cioè i greci scismatici,
 6618  Gesu     4,     IV   |               indicano i posti dove furono erette le croci del buon ladrone
 6619   Ell      3          |                  di grandi lilium bianchi, eretti sul loro stelo, si allontanasse,
 6620   Cas     IV          |                  era sulla piazza, dove si ergea, al chiaror plenilunare,
 6621   Cas      I          |                      disse lei, levandosi, ergendoglisi innanzi, tirandosi lo scialletto
 6622                       | ergo
 6623 Roman     3,      V   |                linea retta della via Santa Erigida, donde si scopriva tutto
 6624  Fant      2          |                 sorridendo appena, come la Erigone dalle labbra arcuate. Era
 6625   Ell      1          |                  girai intorno al cancello ermetico che cinge l'ampio giardino
 6626  LeAm Amant,      I   |                   balbettìo della passione erompente: egli non pensò ad esser
 6627  LeAm  Sole,      I   |                  quando l'uomo può lasciar erompere il suo dolore, oltre le
 6628  SGio                 |                    pallidi; i singulti che erompono, irrefrenabili, hanno lo
 6629 Addio     1,    VII   |                    a che fare una polemica erotica? Le persone che amano, non
 6630   Cas     IX          |                 negli occhi assorti e pure errabondi.~ ~— Vedermi? Perché?~ ~—
 6631   Cap    VI           |                   un dannato. Uscii di , errai per i bastioni, come pazzo,
 6632   Inf      1          |                vita, perchè a traverso gli erramenti naturali del cuore, il vostro
 6633 FiorD     14          |               Facendo tacere la coscienza, errammo dolcemente ma gravemente.
 6634  Cucc    15           |                    Bianca Maria.~ ~- Tutti erriamo, - ella mormorò, guardando
 6635  Gesu     7,     XI   |                Maria Maddalena! Chi sa! Io erro, intorno, cercando qualche
 6636  Mano     1           |                    volte, Rachele Cabib si erse in punta di piedi, per discernere
 6637   Cap    II           |               politico, una corrispondenza erudita e poetica da Venezia, ma
 6638 Pagin     3           |            borghese che passa ti sembra un erudito immerso in meditazioni profonde.
 6639   Cas     IV          |                 passione e di angoscia che eruppe dal petto straziato di Giovan
 6640 DalVe    17           |                   le fenêtre6 du Vésuve en éruption, 40 francs. Invece delusione
 6641  Legg     4           |                   e che la montagna voglia eruttare lave di fuoco – e tutto
 6642 DalVe    17           |               cinque anni, ad una graziosa eruzioncella; perchè infine noi siamo
 6643 FiorD     17          |         soddisfazione gli entrò nell'anima esacerbata, e sorrise. Dopo tanto tempo
 6644 Addio     1,    III   |                 nobili, che riconoscono ed esagerano la grandezza del proprio
 6645  Cucc    16           |                   hanno voluto aprire. Che esagerazioni mi andate contando? Queste
 6646  Cucc    16           |                occhi.~ ~- Don Gennaro, non esageriamo. Forse si tratta di uno
 6647   Ell      3          |                 voi, sentite tutto ciò che esala dal cuor mio, così traboccante
 6648  LeAm  Sole,     IV   |               lacrime, con il petto ancora esalante sospiri. Egli non sapeva
 6649  Stor     3           |             sospiro profondo, ove parve si esalasse tutto il suo rammarico impotente
 6650  Gesu     6,     IV   |             torbidi e male odoranti vapori esalati dal Mar Morto lasciano cadere
 6651  Cucc    12           |                 con le facce pallide dalle esalazioni cattive della foglia e le
 6652   Ell      3          |                mani: e in quel profumo che esaleranno, per voi, sentite tutto
 6653   Cas    III          |                    vecchio cassetto, donde esali un antico profumo, a colui
 6654   Inf    Inf          |                 sovraggiunge dopo i grandi esaltamenti. Una sonnolenza morale e
 6655 Addio     1,    VII   |                 mio giorno, benedicendovi, esaltando la vostra bontà che mi avea
 6656 Addio     2,     II   |                    turbava nei suoi nervi, esaltandoli.~ ~Ella, seduta nella sua
 6657  Gesu     3,      I   |                   possono trattenersi dall’esaltarla. Tutti gli aggettivi più
 6658 Ventr     3,     7    |                  volto loro infiammarsi ed esaltarsi, poichè voi avrete loro
 6659   Ell      3          |                  fare e dire, abbassarvi o esaltarvi, salvarvi o perdervi, senza
 6660  Gesu     7,     XI   |                    che li confortasse e li esaltasse. Egli, talvolta, restava
 6661  LeAm Amant,    III   |                pena - le disse ancora lui, esaltatissimo.~ ~Alla morente gli occhi
 6662 Ventr     3,     3    |                    sorso d'inebriante vino esalterà le vostre forze e si dilegueranno
 6663   Cas     IX          |                   il destino, lo morse, lo esaltò.~ ~— Voi non volete dirmi
 6664  Gesu     7,     IV   |                    lo cava pian piano e lo esamina, tra i compartimenti. Mi
 6665 Roman     4,    III   |                  nervosa, il pallore delle esaminande, il loro silenzio aumentava.
 6666  Fant      2          |                    pesa. Ella lo guardava, esaminandolo, agitando il suo ventaglio
 6667  Cucc     4           |                   inginocchiò anche lui, a esaminare più da presso il volto bianco
 6668 Roman     4,    III   |                     ritornavano quelle già esaminate, l’interesse era intorno
 6669 Roman     3,     II   |             rigoroso esame in cui le donne esaminatrici sembrano amabili, ma sono,
 6670   Ell      1          |                  grottesco, è umiliante, è esasperante e io mi sento così smarrito....
 6671  LeAm  Sole,     IV   |                   era riescito soltanto ad esasperare Clara; ma non aveva svincolato
 6672  Cucc    12           |                       Ma quelli che più la esasperavano, erano Gaetano, Carmela,
 6673  LeAm Amant,      I   |              incomprensibile, producendole esattamente l'impressione che egli aveva
 6674   Cas    VII          |           ascoltarle, anche se Dio non può esaudirle. Pensava, scendendo le scale,
 6675  Stor     1           |               commosso anche lui.~ ~- Deve esaudirlo, deve - esclamò, sempre
 6676  Stor     1           |            emozione.~ ~- Che la Vergine lo esaudisca - replicò Domenico Maresca,
 6677 Addio     1,    VII   |                     niente, non sono stata esaudita; io sono uscita da queste
 6678 Ventr     2,     1    |                 domandano, non sempre sono esaudite da labbra che conoscano
 6679   Cap     V           |                   desiderio grande era , esaudito, pubblicamente, la soddisfazione
 6680  Fant      3          |           sprofondò nella febbre torpente, esaurente, che  ai temperamenti
 6681  LeAm Amant,      I   |                 molto lunghe, convincenti, esaurienti, era risultato che Adele
 6682  Legg     6           |                amore sino a che la voce si esaurisca nella gola riarsa e la parola
 6683 Addio     1,     VI   |                 pareva che le sue forze si esaurissero, rapidamente, che giammai
 6684   Ell      3          |            declinava, che languiva, che si esauriva, in me: io ho versato sovra
 6685 Addio     1,    VII   |                    volte. Quelle dimore la esaurivano; ne usciva con gli occhi
 6686   Cas    VII          |                    lascia in vita, ma così esausti, così gelidi, così desolati,
 6687  Erta Trent,      V   |                  quelli che facevano delle esazioni per conto altrui, i più
 6688  Stor     3           |             consente che le donne maritate escano, senza essere accompagnate
 6689 FiorD      3          |                 quadro una fatalità greca, eschiliana.~ ~Era la migliore sua opera.
 6690  SGio     2           |                   duecentosessanta lire ed esciamo di pena.~ ~- Volentieri,
 6691 Ventr     3,     4    |                   cataclisma morale, donde escirà, domani, e già essa sorge
 6692   Inf    Inf          |                   questo grido, continuò a escirgli dal cuore lungo, aspro;
 6693 Addio     1,      V   |                   Vi cercherà lui.~ ~– Non escirò.~ ~– Vi scriverà.~ ~– V'
 6694  Ball     I           |                   monumenti aperte, da cui escivan chiarori di cerei, canti
 6695  Mano     2           |                   dico sempre la verità! — esclamai.~ ~«— Così sia! Anche io
 6696  Mano     2           |                   Rachele! — continuava ad esclamar lui, come preso dall’idea
 6697 Addio     1,      V   |                faccia fra le mani.~ ~– Non esclamate, Anna, questo è un momento
 6698 FiorD      6          |               delle lettere piene di punti esclamativi, di frasi scelte nei romanzi
 6699  Stor     2           |                quadriglia: era impossibile escluderli, la quadriglia ne aveva
 6700  Erta   Ert,     IV   |                 galeotti, io non ho voluto escludervi dalla comune legge di felicità!
 6701   Inf    Inf          |                  soddisfazione, che quasi, escludeva la civetteria.~ ~- Assai.~ ~-
 6702  Gesu     7,   VIII   |                    visitata la Palestinaescludiamo i touristes, quasi tutti
 6703 Addio     2,    III   |                   insieme. Anna si sentiva esclusa da quella intimità e tentava
 6704  Cucc     5           |                   e dai quarti piani, che, esclusi dalla battaglia dei coriandoli,
 6705  Legg     7           |              seguito, spiando, osservando, escogitando, si seppe che Cicho intendeva
 6706 GliAm Heliot          |                   tornata a casa, col viso escoriato dal freddo, con gli occhi
 6707 GliAm Caracc          |               giuro: e io sono una donnina esecrabile.~ ~- Non giurare, non giurare.... -
 6708   Inf    Inf          |              compassioni: il compatirlo, l'esecrare Luisa, fu di moda: poi,
 6709   Cas     II          |                 tradimento; non poteva che esecrarne la memoria, dimentico dell’
 6710 DalVe    15           |                accorgiamo che una cosa che eseguiamo e ci sembra nuova, è quella
 6711  Fant      1          |                    volontà del prence deve eseguirsi. La mannaia recide il bruno
 6712 Ventr     2,     4    |                    e a Nizza, tutti questi esemplari sforzi, fatti non solo per
 6713  Cucc    16           |                  don Crescenzo. I soli due esenti erano Gaetano il tagliatore
 6714  Gesu     7,      V   |           partivano dalla squadra inglese, esercitantesi nella notte. Mi mancavano
 6715 Addio     1,      V   |                 più diritto, a chi potesse esercitarla molto meglio, di cedere
 6716 Roman     4,     II   |                 perchè le alunne potessero esercitarvisi, analizzarla liberamente.
 6717  Stor     1           |              desidera e che invoca, avesse esercitata tutta la sua misteriosa
 6718  Erta Trent,    III   |                   tali. A parte quelli che esercitavano apertamente tale curiosa
 6719  Erta Trent,     IV   |            permesso che Eleonora Triggiano esibì. Ella andava spesso lassù,
 6720 DalVe    24           |                    una gelosia nascosta ed esigentissima. La scrivete questa storia?~ ~-
 6721 DalVe    17           |                     Pensa che noi potremmo esigerla. Da tempo immemorabile i
 6722  Erta Trent,      V   |                 mandare a lui la cartella, esigesse il denaro con l'interesse
 6723 Ventr     1,     7    |                 legale, che queste agenzie esigono il cinque per cento d'interesse
 6724  Stor     2           |                   troppo corte e camicette esigue, mentre ella, prima, portava
 6725 Roman     3,    III   |                   del pianoforte scordato, esilararono le ragazze e i giovanotti
 6726   Cas    VII          |               Lillina e che avrebbe voluto esilararsi un poco.~ ~— Sarebbe un
 6727   Ell      1          |                    vecchio, uno straniero, esiliandovi dal vostro paese, andando
 6728  Gesu     7,     VI   |              insieme con Giuseppe, essi si esiliano in Egitto, facendo mesi
 6729   Ell      3          |                    nella mia patria. Debbo esiliarmi. Debbo abbandonare Roma
 6730  Cucc    18           |             incontravano una pallidissima, esilissima figura di fanciulla, in
 6731 DalVe    35           |                  distaccata, da me creata, esisterai!~ ~Ma, dopo questo, l'artista
 6732 Ventr     3,     5    |                 come cosa viva, dei ricchi esisteranno sempre, nel mondo, e il
 6733 GliAm   Dias          |                 vene, un altr'uomo potesse esistere, come amante, per me.~ ~
 6734   Cap    IV           |                   Destra e la Sinistra non esisterebbero più, non vi sarebbe più
 6735  Gesu     1,     II   |                 esso, e voi stesso più non esistete che per esso e, invero,
 6736  Mano     2           |                 non io? Io sentiva che voi esistevate, Maria. L'ho sentito dal
 6737   Ell      1          |                  io non sono certo che voi esistiate, o Donna del mio amore!
 6738 GliAm Marqui          |                  amorosa che giammai erano esistite in lei.~ ~Quello che disse,
 6739  LeAm  Sole,     II   |             dileguati, come se mai fossero esistiti: e due volte ella aveva
 6740 Roman     3,     IV   |                   mezzo del circolo alcuni esitavano, cercavano di orientarsi,
 6741  Gesu     7,     XI   |               rispose.~ ~Tacqui. Guardavo. Esitavo. Forse, più in , avrei
 6742   Cap    II           |                    dalla infermità e dalla esorbitante vita interiore. L'avviso
 6743  Cucc    12           |             emerite, ai cui filtri, ai cui esorcismi, alle cui fatture nulla
 6744   Cas    III          |                    spavento, e il padre la esorcizzò come un malo spirito, chiudendole
 6745 DalVe    31           |            risolvere la tensione politica; esordire con l'impeto della parola
 6746   Cap     V           |                scrisse quattro telegrammi, esortando i corrispondenti a telegrafare
 6747  SGio     2           |                     Ma il confessore mi ha esortato a non dar più il mio denaro,
 6748 Addio     1,     II   |                 dare spiegazioni: udiva le esortazioni alla quiete, alla sincerità,
 6749  SGio     1           |               grande stanza, la badessa le esortò, di nuovo, a soffrire, nel
 6750   Ell      1          |              questa mia odiosa, questa mia esosa vita. A quel minuto ultimo,
 6751  Erta Trent,      V   |                    messo dentro due figure esose, mal vestite, due scrivanie
 6752 GliAm Heliot          |                  quella vivificazione dell'esotismo più leggiadro.~ ~- Lo troveremo, -
 6753   Cap    IV           |             composti, e litigava col proto espandendo la sua loquacità napolitana
 6754  SGio     3           |            Dominicis, che aveva bisogno di espandere la sua straziante cura. -
 6755  Fant      5          |                convulsione che non potesse espandersi.~ ~- .. dopo, hanno fatto
 6756   Inf    Inf          |                    il viso. - Ho voglia di espatriare.~ ~- Anche tu soffri? Anche
 6757  Erta   Ert,    III   |                riprendemmo mai. Deve esser espatriato, su qualche nave mercantile,
 6758  Gesu     7,     II   |                  castighi divini.~ ~— Je l’éspèrereplicai, tutta compunta.~ ~
 6759  Legg     7           |             fortuna lo perseguitò e le sue esperienze riuscirono sempre fallaci,
 6760  Mano     2           |             evidente anche agli occhi poco esperimentati delle monache sepolte vive:
 6761  Mano     1           |                    sua immensa capacità di esperimentatore. Stimato in tutta l'Europa,
 6762  Cucc    13           |           dissimulare: e adesso, gli occhi esperti di Luisella vedevano che
 6763   Inf    Inf          |                    vicina ai quarant'anni, espertissima della vita e delle sue passioni,
 6764   Cas    VII          |                  pace, ora... e noi stiamo espiando, adesso, da otto mesi, con
 6765   Cas      V          |               tragedia si partiva, insieme espiavano separatamente, poiché l’
 6766 DalVe    27           |                  il sentimento completa ed esplica la linea, dove l'espressione
 6767 Roman     4,     II   |                  sempre più complicante ed esplicante le formole e le sottoformole
 6768   Cas     VI          |                    aver letto il dispaccio esplicito di Caracciolo, dopo avergli
 6769  Erta   Ert,    VII   |               andavano lentamente intorno, esplorando ogni grotta, entrando in
 6770  Fant      1          |                   uomo, andrei in Africa a esplorare le regioni sconosciute:
 6771  Gesu     9,    III   |                  semplice, la poesia degli esploratori, dei ricercatori di regioni
 6772 FiorD     12          |                  aver esplorato la platea, esplorò i palchi, uno per uno. Nulla.~ ~-
 6773  Stor     3           |                   di figure e di figurelle esponesse le sue immagini, quei possenti
 6774  Fant      3          |                serra a cristalli in cui si esponevano i fiori nei vasi, tagliati
 6775  Mano     1           |                     Torniamo indietro, non esponiamo Héliane a un pericolo, —
 6776  Mano     2           |                  ridestare Maria bisognava esporla ad un'operazione chirurgica
 6777 Addio     1,     II   |               nostra riunione in Napoli ci esporrebbe a un grave rischio. Soli,
 6778  Fant      3          |                    canapa, in un gruppo di espositori che seguivano il ministro.~ ~-
 6779  Giov     2           |                    sorelle del professore, espressero la loro soddisfazione, dietro
 6780 Addio     2,    III   |                  terrea in volto, a vedere espressi così i suoi quotidiani timori.~ ~
 6781   Ell      1          |                   mi è sembrata monca, non esprimendo abbastanza la mia gioia
 6782  LeAm Sogno           |                 essere qui - proruppe lui, esprimendole tutta la sua nostalgia inguaribile.~ ~-
 6783   Ell      3          |                    di voce, lentamente, ma esprimendosi nettamente:~ ~— Annie, Annie,
 6784  Legg     7           |                   corrono dettami popolari esprimenti che la donna ottiene sempre
 6785  Stor     3           |                  ella era troppo fiera per esprimerli, ma cercando di comprenderli,
 6786   Ell      3          |                    carta bianca, ha potuto esprimervi la sua fiamma d'amore. Io
 6787   Inf    Inf          |              lasciava che la sua fisonomia esprimesse tutta l'angoscia che premeva,
 6788 Addio     2,     IV   |                  seconda tragedia, come vi esprimete voi, passionalmente, ed
 6789   Ell      3          |                    inebbrianti, in cui voi esprimevate il mistero dolente di Antonio
 6790  Gesu     8,     II   |                 quale maomettano, dentroespulsi dalla chiesa dell’Assunzione,
 6791   Inf    Inf          |            calpestata; da se stesso, aveva espulso dal suo cuore ogni sorgente
 6792  Cucc     4           |                    gliele dette.~ ~- … non essendoci il padrone e non potendo
 6793   Ell      1          |                   quella buffissima farsa, essendomi parso tragico, io ho abbandonato
 6794  Mano     2           |                   la sua prigioniera e che essendone continuatamente trattato
 6795  SGio     2           |                 quasi non vedendola, quasi essendosene dimenticata: si andò a gittare
 6796  Mano     2           |               giorni non si parlarono, non essendovene occasione, ma un giorno
 6797  Gesu     3,    III   |                   Farisei, i Sadducci, gli Esseniani, i Gauloniti sono appena
 6798 Roman     3,     IV   |             polvere di riso; bottigline di essenze odorose, tutto un fondaccio
 6799 DalVe    16           |                    averla lasciata bene ed essersene tornato a casa, gli sorgeva
 6800  Cucc    12           |                 dove l’umido gocciolava in està e in inverno. Se si nominava
 6801  Gesu   Int           |                   estasiarsi dove tutti si estasiano, ha un grido di ammirazione,
 6802   Inf    Inf          |             quattro mesi, in una primavera estasiante di luce e di profumi, in
 6803   Inf    Inf          |           disgustato, incantato, irritato, estasiato, sempre in preda a una esaltazione.
 6804  Legg    10           |                 oppresso, disperato. ma si estasiava di ciò come i martiri cristiani
 6805 Roman     4,      I   |                   Donnarumma, a Luisetta d’Este, a Concetta Stefanozzo e
 6806  Erta Trent,      I   |            sembrava che si sviluppasse. si estendesse, si allargasse sempre più,
 6807  LeAm Amant,     II   |              raccoglieva e pensava. Quelle estensioni di terra brunastra, qua
 6808   Cas    III          |                    lunghe corse, in treno, estenuandosi di fatica fisica, andando
 6809  Fant      3          |                    dare, e che significava estenuarla, domandandole sempre: soggiunse
 6810  SGio     3           |                    la pelle dal volto e la estenuassero, una donnina di trentaquattro
 6811 Ventr     1,     8    |                 esse, bastonarono fino all'estenuazione, una guardia municipale
 6812   Cas    III          |                  dei colli, dove le lunghe estenuazioni del lavoro, dei piaceri
 6813   Ell      2          |                   e mai mi consumo, mai mi estenuo, perchè voi siete qui, perchè
 6814  Ball   III           |                signore; ma tutto contento, esteriormente, nella sua vanità meridionale
 6815  Gesu     1,     IV   |                  piedi inglesi, è tagliata esternamente a grandi sassi, che formano
 6816  Gesu     9,      I   |              spirito curioso di sensazioni estetiche, andrebbero volentieri in
 6817  Mogl CoSal,      -   |                 una persona di spirito, ha estimazioni perfettamente stupide, li
 6818  Fant      2          |                 Narrami come l'amore vi si estingua.~ ~- Non so, Lucia.~ ~-
 6819  Legg     8           |                    che il suo nome dovesse estinguersi con esso: pure, non riprese
 6820  Fant      3          |                   man mano, alcune voci si estinsero bruscamente, altre s'indebolirono:
 6821  Cucc    18           |              profonda di cose e di persone estinte.~ ~ ~ ~
 6822  Cucc    14           |                rodeva tutti, non era stato estirpato, poiché egli continuava
 6823                       | esto
 6824  Mano     2           |                      Non poteva egli avere estorto il biglietto al povero Roberto?~ ~—
 6825   Cap    II           |                   pelle nera aperta, donde estraeva i plichi. Nessuno badava
 6826  Erta Terno,     II   |                 prendere i numeri, dove si estraevano, alla Rotonda, presso San
 6827 Roman     4,     II   |               metallico, come se volessero estrarne tutta la verità. Ma dopo
 6828  Cucc     7           |                grosso portafoglio nero, ne estrasse una carta, deponendola sul
 6829 Roman     3,      I   |                 occhioni neri, dalle forme esuberanti, robuste troppo, ma coi
 6830  Fant      2          |        corrispondenza dove le nostre anime esulcerate si espandono.~ ~- Ma egli
 6831  Gesu     7,    VII   |                   pense que l’enfant Jésus était comme eux, ici, avec la
 6832   Cas    VII          |                musica di chiesa; la grande etera Gwendoline Harris che vantava
 6833   Cas     II          |                   solo da qualche bizzarra etèra cui il sentimentale e bel
 6834  Gesu     1,    III   |                   gassosa, stappate. Delle etère di tutte le nazioni si fanno
 6835 DalVe    20           |                 aveva fatta nascere bella, eterea, senza macchia, immortale; -
 6836 Ventr     3,     1    |                   più puro e, diciamo, più etereo della coscienza sociale,
 6837 Roman     3,      I   |                    pel braccialetto d’oro, eternel, di Emilia Galanti.~ ~—
 6838 Roman     3,     IV   |                 salotto; ma i mobili erano eterogenei, accozzati stranamente fra
 6839  Gesu     7,     II   |                della mia stanza Josua.~ ~— Etes vous marie? — mi chiese,
 6840  Gesu     7,     II   |        phylosophiques et morales.~ ~— Vous êtes un apôtre, monsieur Hardegg —
 6841 DalVe    15           |                  di squisito gusto. Vi è l'etichetta stretta, formale: fissate
 6842  Mano     2           |           singolare ardore che mettono gli etici in queste cose dell'amore.~ ~—
 6843  Cucc    12           |                   giovanotto che moriva di etisia, guarito, quando i medici
 6844   Cas     IV          |                  vi erano, in certi vasi d’Etruria i crisantemi di un bianco
 6845 Ventr     1,     5    |                  poetiche, ardenti eredità etrusche, arabe, saracene, normanne,
 6846   Cas    III          |                 artisti, il vecchio sangue etrusco li bruciava nuovamente.
 6847  Fant      3          |                  ippocastani, i cerri, gli eucaliptus, alti, sottili polverosi:
 6848  SGio     2           |              assorbirsi nel pensiero della Eucaristia, ma a traverso questi sforzi
 6849   Cap    VI           |              finchè arrivarono in via Sant'Eufemia, dove abitava Riccardo Joanna.~ ~—
 6850  Fant      4          |                    che gliene importava di Eugénie Grandet? Purché sua moglie
 6851 GliAm    Ded          |                   AL CARISSIMO AMICO~ ~ ~ ~EUGENIO TORELLI VIOLLIER~ ~ ~ ~M.
 6852  Fant      3          |                   quadruplici pilastri, la euritmia dei quattro cortili angolari
 6853  Gesu     1,      V   |            Tiberiade, due signorine turche europeizzate, hanno lo sguardo timido
 6854  Cucc    10           |                  Aspreno, san Severo, sant’Eusebio, sant’Agrippino e sant’Attanasio,
 6855  Gesu     7,    VII   |                   enfant Jésus était comme eux, ici, avec la même figure,
 6856  Mano     2           |                    tre volte aveva tentato evadere senza che la sua fuga le
 6857  Erta   Ert,    III   |               subito esser morto colui che evadeva. Difatti li abbiamo sempre
 6858 DalVe     9           |                  dea; ai giocondi tempi  Evandro e di Saturno; pensa alle
 6859  Cucc    19           |              offerte fattemi dalla Società evangelica e divento prete protestante.~ ~-
 6860  Gesu     7,     XI   |                    terribile minaccia dell’Evangelico? Guai a te, Capharnahum,
 6861  Gesu     7,     II   |                   quei giorni, Hardegg non evangelizzava se non me, un russo malato
 6862  Gesu     7,     II   |                   quelli sono oggetto dell’evangelizzazione del signor Hardegg. Qualcuno,
 6863   Cas      I          |          stranamente in un biancore tenue, evaporante. Pure, con la forza macchinale
 6864  Fant      3          |                 sventolò la faccia per far evaporare quei fumi di collera cieca
 6865  Mogl CoBor           |                    Don Chisciotte; un'aria evaporata, una andatura leggiera,
 6866  Gesu     6,    III   |                    fenomeno di una immensa evaporazione è di una bizzarria che aumenta
 6867  Erta   Ert,    VII   |                    faceva voti, perchè gli evasi non fossero ripresi. Ma
 6868  Erta   Ert,    III   |                   sono state tentate delle evasioni.~ ~— Certo. Otto o dieci,
 6869   Cap    II           |                 Quelle sue risposte troppo evasive, quella sua ignoranza avrebbero
 6870  Erta   Ert,    VII   |                  nessun posto; dichiarato: evaso. Rocco Traetta, detto Sciurillo,
 6871 FiorD      8          |             potrebbe farlo la vostra amica Evelina. Vi farò la corte scioccamente,
 6872 Addio     1,    III   |                 prestabiliti, per tutte le evenienze della vita e che ora si
 6873 Roman     2,      I   |               dappertutto il suo motto for ever, insieme alla iniziale del
 6874   Ell      2          |                  lago Lemano, da Ginevra a Evian, da Nyon a Montreux, a Territet:
 6875 GliAm   Dias          |                 suoi amori più certi e più evidenti, lo trovano insignificante,
 6876 FiorD      5          |                vicini, i sindaci, vorranno evitarci questo noie? Quante sindachesse,
 6877 Addio     2,    III   |                    di amore: ma non poteva evitarne qualche visita, a casa,
 6878 FiorD      5          |              manderete.~ ~- Sei fortunata, eviterai le visite di nozze.~ ~-
 6879  Erta   Ert,    III   |              tranquilli. Agli ammalati, la evito.~ ~— Spesso avrete dei falsi
 6880   Ell   Lett          |                  notti solinghe di lavoro, evocando le altrui lacrime. Bastava,
 6881  LeAm Sogno           |                   quel nome per  stesso, evocandolo, invocandolo, emblema di
 6882  Cucc    11           |                   a un pauroso misticismo, evocante intorno a sé tutto un terrificante
 6883   Cas      X          |                    casa dei morti: ambedue evocanti un desiderio di calma e
 6884  Gesu     6,    III   |               spirito artistico, potrà mai evocarlo, dal liquido e bituminoso
 6885   Ell      3          |                  il mio grido interiore vi evocasse, ma solo il Caso, solo il
 6886   Ell      3          |                   la mia Euridice, quando, evocata e attratta dal fluido dell'
 6887 DalVe    35           |                acciecato; può, felicissimo evocatore, veder apparire nella notte
 6888   Cas     IV          |                    suoi singhiozzi, le sue evocazioni, così la sua voce, nel canto,
 6889  Legg    14           |                  possanza della volontà lo evocò di nuovo. Sempre lontano,
 6890 Roman     2,      I   |                 queste mille lire. Smetti, Evuccia, smetti. Forse che le ragazze
 6891 Roman     2,     II   |                 poco:~ ~— Ma balla dunque, Evuzza, balla, non vedi me!~ ~Eva,
 6892   Cap     I           |            mestiere, signorinomormorò l'ex-fabbro.~ ~— Ti piaceva meglio l'
 6893 Pagin     1           |                 con tutte le nostre forze: Excelzior!~ ~Non ho nulla da dire
 6894 Roman     2,     IV   |                     Surge, quae dormis, et exurge a mortuis,et illuminabit
 6895  Gesu     7,     II   |                    stanza Jacob, la stanza Ezekiel e la stanza Elias: girando
 6896  Erta   Ert,     II   |                  quei galeotti-falegnami e fabbri-ferrai più ferro che legno, stridente,
 6897 Roman     4,     IV   |                   il figliuolo di un ricco fabbricante di paste ha dovuto partire
 6898 Roman   Pre           |                 non me ne pento. Invece di fabbricare una fanciulla, ho rievocato
 6899 Ventr     1,     8    |                   la malinconia dei grandi fabbricati inutili; quello di San Pasquale
 6900 DalVe    10           |               altro bipede implume, grande fabbricatore di pettirossi e di carote
 6901  Cucc     5           |             Ferdinando! Anzitutto, la gran fabbricazione dei coriandoli, bianchi
 6902  Fant      3          |                 Senti, Alberto, perchè non fabbrichiamo una villa a Sorrento?~ ~-
 6903 Roman     4,      I   |                  Giustina Marangio, quella faccetta livida di vecchietta diciottenne,
 6904  Fant      2          |              troppo freddo, va un po’giù e facci portare qualche cosa dal
 6905  Fant      5          |              soffrire per Dio è bello.~ ~- Facciamoci monaci tutti due, Lucia.~ ~-
 6906  Fant      5          |                    lunedì, dopodomani.~ ~- Facciamoli oggi.~ ~E sopra un angolo
 6907  Mano     2           |                 Leslie.~ ~— Piuttosto, non facciamone niente! — replicò Roberto,
 6908  Picc   Ded           |                 minuto, un giorno, un’ora, faccine smunte o guance colorite,
 6909  Erta   Ert,    III   |              quando il Signore ci castiga, facendoci stare ammalati: oh questa
 6910  Mano     2           |               aveva commesso quel delitto, facendomene accusare colpevole, solamente
 6911   Cas     VI          |                   sui pettegolezzi altrui, facendoseli narrare lungamente, ascoltandoli
 6912                       | facente
 6913                       | facesti
 6914                       | facevate
 6915  Cucc     5           |                 Sirena suscitava scherzi e facezie un po’ salate, la Tartana
 6916 Roman     3,     II   |                   che passavano, prese dal fachirismo delle zitelle che vogliono
 6917   Inf    Inf          |                    ritiro dell'espressione faciale che lascia le linee come
 6918  Cucc     1           |                 stessa, profonda, intensa, faciente sanguinare le più intime
 6919  Legg     2           |                    grotta di Pozzuoli, per facilitare il viaggio agli abitanti
 6920 Ventr     3,     2    |                 costa molto: allo scopo di facilitarle ancora più la posizione,
 6921 Ventr     3,     2    |                   tante concessioni, tante facilitazioni, il risultato sarà questo:
 6922 Ventr     3,     6    |                    soldo al giorno, le più facoltose, diciamo così, venti soldi,
 6923  Cucc     5           |              avevano aiutata, anche i meno facoltosi, sapendo di mettere i loro
 6924  Fant      3          |                 del governo come cittadino facoltoso, che spende la sua attività
 6925   Cap    IV           |              nostro resoconto del processo Faella? Intanto nessuno risponde
 6926  Fant      3          |         preoccupato.~ ~- Nel terreno delle Faete, tu sai dove, è andata a
 6927  Cucc     1           |             vestito nuovo, con la penna di fagiano al cappelletto, nella carrozza
 6928 Ventr     2,     2    |                vendono le zuppe di pasta e fagioli, le fritture, di cento cose
 6929  Cucc     5           |                   avevano l’aria di grossi fagotti, altre di lunghi spettri,
 6930  Fant      3          |                   di poco valore, abiti di faille nero, colletti freschi e
 6931  Gesu     7,     II   |                  quelle tartarughe, quelle faine sulla copertina vi attirano:
 6932  Ball    II           |                   coperta di merletti e di fais, in estate, portando il
 6933   Ell      2          |                   van via, subito. Ça nous fait beaucoup de tort, monsieur —
 6934 Ventr     1,     2    |             edificò, verso Capodimonte, un falansterio di case operaie, chiare,
 6935   Cas    III          |                acacie fonte. Una metallica falce di luna era tramontata,
 6936  Gesu     2,      I   |                  la ferrovia, brutalmente, falcia tutti i bei fiori della
 6937 Addio     2,     II   |                stessa, sulle sue illusioni falciate dal temporale, ella pianse
 6938  Fant      1          |                  di Tenda donna virtuosa e falcoltosissima, ma già innanzi negli anni.
 6939  Mano     1           |                    chiuso sul mento da una faldetta di panno con due bottoni:
 6940  Cucc     1           |                 pezzi che si disfacevano a faldette, in un sugo rossastro e
 6941 DalVe    13           |             accanto alle snelle anfore del Falerno. Tu, fiera amazzone, non
 6942  Legg    12           |                    Venezia, il ritratto di Faliero, coperto da un velo nero.
 6943   Inf      1          |                    si scambia tante volte, fallacemente, con la bontà. La vostra
 6944  SGio                 |                    caducità dell'amore, la fallacia della passione mi sono apparse,
 6945  LeAm  Sole,     II   |                   null'altro simile, senza fallacie e senza disfatte? La sua
 6946   Cas      I          |              cammina alla sua morte, senza fallare un passo: e tutti sono chiamati
 6947 Addio     1,     VI   |              troppo tardi, quando i nostri falli sono irreparabili. Io non
 6948  Ball   III           |               stessi prezzi, languiscono e falliscono, essa mantiene la sua posizione,
 6949  Cucc    18           |              sottovoce mormorava:~ ~- Sono falliti…~ ~- Ah, ah! - esclamavano,
 6950 Roman     4,     II   |                    il loro piano innocente falliva, le loro previsioni erano
 6951 Pagin     3           |                   bateau qui bouge, pas un falot, mi pare che dica De Musset;
 6952   Cap   III           |                   dalla vita tutta falsa o falsificata, dai sensi vibranti, godeva
 6953   Cap    IV           |                    Sopraffatto dalla belva famelica ed urlante che egli aveva
 6954   Cas    VII          |                   significa proprio essere famelici.~ ~— Andiamo a colazione
 6955  Stor     1           |           tovagliuolo: lo storpio vivace e famelico si occupava di ripulir tutto,
 6956  Gesu     7,    III   |          discutendo, crollando il capo col familiar gesto napoletano, dando
 6957 Virtu     4           |                 Fratteriprese la serva, familiarizzandosi, in quella benevolenza della
 6958 Ventr     1,     9    |                   Cuieto sì, ma tene sempe famme.~ ~- Core de mamma soia!~ ~
 6959 Virtu     4           |              giorno?~ ~— Certo, verrò.~ ~— Fammelo sapere almeno. Ma già, non
 6960 Ventr     1,     4    |                    al Vicolo Mezzocannone, famosissime; e molte altre minori. Si
 6961  Gesu     3,    III   |                  scismatici greci e russi, fanaticissimi, sono grandemente larghi
 6962 Roman     3,      I   |                   hanno preso dimora: elle fanatizzavano il pubblico nel Giorgio
 6963  SGio     2           |                vedere e di conoscere, così fanciullesco: si allontanò dal balcone,
 6964 FiorD      4          |               strilli di donna e pianti di fanciullietti. Il parroco, don Ottaviano,
 6965  Cucc     1           |           sollevato nelle braccia i propri fanciullini e li tendevano verso il
 6966 DalVe     6(2)        |                            nell'originale "fandebba". [Nota per l'edizione elettronica
 6967  Gesu     4,    III   |              caserma turca: vi abitano dei fantaccini musulmani. Pure, con quella
 6968  Fant      2          |                  crespo di lutto la faceva fantasiare di sua. madre che aveva
 6969 Addio     1,    III   |               vegliato, perchè nella mente fantasiosa entrasse un criterio esatto
 6970 DalVe     3           |                    divino; vi è la storia, fantasmagorica galleria di tipi spiccati
 6971  Cucc    16           |                    chiamata e si accusò di fantasticaggini, poiché nulla vi era intorno.
 6972  Cucc    16           |                   ironicamente. - Le donne fantasticano sempre...~ ~- Ha detto che
 6973  Fant      4          |                   parato a tutto, comunque fantasticasse quale nuova, infernale e
 6974  Fant      5          |                    essa voleva pensassero, fantasticavano le sue fantasie, sognavano
 6975 Ventr     1,     5    |                   inesauribile, una grande fantasticheria deve essere concessa.~ ~
 6976  Mano     1           |             minaccia intorno a me.~ ~— Non fantastichi?~ ~— Non ho mai fantasticato.~ ~—
 6977  Legg     3           |                 mormorio; i fanciulli e le fantesche in abito succinto vengono
 6978 FiorD     17          |                   biondi come la stoppa; i fantoccetti vestiti da zuavo, da Arlecchino,
 6979  Picc     7           |                 allegro:~ ~— Su, Mario, su fantoccetto mio, fatti vestire da mammina
 6980  Mano     2           |                    impostore, oltre che un farabutto.~ ~— Io ho paura di lui, —
 6981  Erta   Ert,     VI   |             disperata? A un tratto, fra la faraggine dei cupi pensieri, nella
 6982   Ell      3          |                   al vostro albergo, ve lo faran capitare, dove siete, giacchè
 6983  Ball    IV           |                    e altiera figliuola dei Faraoni; malgrado il calore dei
 6984  Ball     I           |                    una delle antiche tombe faraoniche, tutto in granito oscurissimo
 6985   Cap    IV           |                  involontariamente e dalla farcia di Riccardo, gelata, rabbrividente.
 6986 Ventr     3,     1    |               boccale di claret,  un'oca farcita,  un vasto letto per rotolarvi
 6987  Erta   Ert,      I   |               portando sul capo due grossi fardelli di biancheria, si udì il
 6988  Legg    11           |                   mezzaluna e al fianco la faretra, è bella quanto Diana; quando
 6989 FiorD     18          |                della signora, delle famose farfallette innamorate che s'inseguono
 6990  Cucc    10           |                  ingrato di Raffaele detto FarfarieIlo, e respinta fin dentro la
 6991  Cucc    20           |              Niente altro. Invano, in quei farfugliamenti bassi, in quei borbottamenti
 6992  Cucc    19           |                avvocato Marzano, le labbra farfuglianti e la miseria atroce, per
 6993  SGio     4           |                  qualche bestemmia giunse, farfugliata da coloro che erano mezzo
 6994  Cucc    19           |              mancante sul davanti, per cui farfugliava un poco:~ ~- Vorrei vedere
 6995 Roman     1,     IV   |                   così brutta! Ma tutto un farfuglio di segni comparve sulle
 6996   Cas      I          |              avesse mandato a chiamare per farglisi vedere nel suo vestito di
 6997  Cucc    10           |                   sui sacchi di farina del farinaio, accanto alle frutta, accanto
 6998 DalVe     7           |                   ha in mano la carta è un fariseo, un ipocrita che si rivela:
 6999  Legg     8           |               Ahimè! sorella, dubito che i farmachi possano guarire Donna Romita.~ ~–
 7000  Gesu     8,     II   |               missionarii, curati, medici, farmacisti, ospitalieri.~ ~Essi dirigono
 7001   Cas    III          |                  avrebbe fatto. Non vi era farmaco che sanasse, per sempre,
 7002   Cap    IV           |                  occorrono subito e vado a farmele dare dall'amministratore
 7003  Fant      5          |                come una bestia. Non doveva farmelo, quello che m'ha fatto.
 7004   Ell      2          |                     un mercatante,  un farmer,  un commesso viaggiatore,
 7005   Ell      3          |                  son penetrato nel palazzo farnesiaco di via Capranica, pochi
 7006   Ell      2          |             Caprarola, al tragico castello farnesiano, ove lady Montagu, per un
 7007  Cucc     8           |           continuarono ad andare su e giù, farneticando in quell’oscurità, in quel
 7008  LeAm Sogno,     II   |                   all'inferno. La lasciava farneticare, impaurito e dolente, pentito
 7009  Mano     2           |                    voce alta, come uno che farnetichi.~ ~Egli si passò due o tre
 7010  Mano     1           |                   e più ameno, malgrado la farraggine dei libri e delle carte
 7011   Cap   III           |             esposizione degli oggetti, una farragine di tutte cose meschine.
 7012 FiorD      2          |         intralciato, tutto cespugli, tutto farre, una condensazione di pensiero
 7013 Ventr     2,     3    |                 degenerazione, si svolgono farse grottesche e si vive colà,
 7014   Cap     V           |                teneva un desiderio vivo di farsela a vicenda, in quella grande
 7015 Roman     3,    III   |                   indietro i piedi per non farseli calpestare, e sorridevano


100-allor | allri-assue | assum-buche | buco-clini | cloac-costr | costu-dispu | dissa-farse | farte-giuda | giude-incom | incon-isbar | iscal-masto | mastr-occor | occul-pietr | pigia-rabbr | rabuf-rifec | rifer-salen | salia-semi- | semib-spari | sparl-tasto | tatti-vanta | vanti-zurol
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on touch / multitouch device
IntraText® (VA2) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2011. Content in this page is licensed under a Creative Commons License