Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 77 -


45. AL P. D. GIULIO MAROCCO.

in Caiazzo.

 

Gli esprime la sua consolazione in saperlo risoluto a perseverare nella sua Vocazione.

 

Viva Gesù, Maria, Giuseppe e Teresa?

 

 CIORANI 12 LUGLIO [1740].

 

Don Giulio, ho ricevuto la sua desideratissima, e ci ha consolato tutti. Questo basta per intendere il resto. D. Giulio mio, non tanto ci aveva intimoriti quella parola: voglio stabilirmi pertanto, quanto quell'altra appresso: perché Dio chiaramente mi ha fatto conoscere, che all'Istituto mi ci vuole sano, non malato. Questo sentimento, unito a qualche vostra già nota tentazione antica,

che all'Istituto non fate bene, infermo, ci ha spaventato. E quel chiaramente conoscere sospettavamo fosse consulta di qualche rabbino. Or, non ne sia più. Noi siamo tutti consolati, e questo timore passato ci ha accresciuto l'ansia di vedervi presto qua.


- 78 -


Del resto, giacché è necessario il prolungarcisi questa consolazione, bisogna che ci abbiamo pazienza, noi e voi. Attendete con libertà alla vostra cura, mentre il Padre [Mgr Falcoia] già glie l'ha espressato, e credo che in quella altra sua glielo confermi.

In quanto alle messe, lo prego a rispondere a D. Giovanni [Mazzini]1 per togliergli lo scrupolo; del resto, non si dia pensiero se ha celebrato o no, e se ha speso o no; e le torno a dire con tutto il cuore, mi mandi a dire tutto quel che le bisogna, che Gesù Cristo provvederà.

Mi dice che io non le scriva più così; ed io prego D. Giulio per carità a non scrivere più così, che ci abbia un'altra volta da intimorire che voglia lasciarci. Orsù, non ne sia più., II tutto sia detto in fondo di mare.

Leggerò stassera la sua Maccaronica in recreazione; frattanto ci raccomandi a Gesù Cristo, e ci scriva dove sta e come sta.

Resto abbracciandola nel cuore di Gesù e di Maria.

Viva Gesù, Maria, Giuseppe e Teresa!

Umo fratello in Gesù e Maria

ALFONSO DE' LIGUORI del SSmo Salvatore.

 

Conforme all'originale che si trova presso D. Pasquale Petrella, primicerio del Capitolo metropolitano di Capua.

 




1 Questo Padre aveva la cura dell'applicazione delle messe.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos