Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 158 -


102. A SUOR MARIA GIOVANNA DELLA CROCE.

Obbligo di una monaca di sostenere l'osservanza del suo monastero, specialmente in riguardo alla ammissione delle novizie.

 

Viva Gesù, Maria, Giuseppe e Teresa!

 

CIORANI, 15 SETTEMBRE [1748].

 

Ricevo la vostra lunga lettera. Avete fatto bene a sostenere l'osservanza del monastero, così per lo primo come per lo secondo fatto che mi avete scritto. Il bene comune del monastero si ha da preferire al bene di qualsivoglia particolare; altrimenti il monastero diventerà un serraglio di femmine mondane, e non sarà più un ritiro di Spose di Gesù Cristo.

In questo, seguite a star forte e non cedere. E lasciate una comunione delle solite, in penitenza della debolezza che usaste quando, per compassione, deste in quest'ultimo fatto il vostro voto; e non fate più una simile debolezza; altrimenti, vi dico, per obbedienza lasciate per un mese la comunione, oltre dello scrupolo di coscienza che ve ne avete da confessare. E in ciò vi è un grande scrupolo, in ammettere al monastero chi non ha dato segni di entrarvi per veramente servire a Dio.

Questa è la rovina de' monasteri, e ci han colpa quelle che per rispetti umani danno li loro voti. E così state forte e animate le vostre compagne a star forti, perché ne avranno gran merito da Gesù Cristo, specialmente se per questo patiranno persecuzioni: Beati qui persecutionem patiuntur propter justitiam. Fate dunque tutto ciò, accettate con giubilo le persecuzioni senza disturbarvi, e rispondete che voi non lo fate per astio o per capriccio, ma perché stimate peccare se faceste il contrario, senza dir altro.

Orsù raccomandatemi a Gesù e Maria. E resto ecc. Viva Gesù, Maria, Giuseppe e Teresa! Pregate ogni giorno, per le cose nostre, Maria, perché ora si sta trattando l'approvazione nostra in Roma. Ve lo dico per obbedienza. Viva Gesù e Maria !

 

Padre e servo

ALFONSO DE LIGUORI del SSmo Salvatore.

 

Conforme all'originale che si trova presso il Cav. Felice Toraldo fu Orazio, in Tropea.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos