Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 225 -


152. AL P. D. FRANCESCO MARGOTTA A NAPOLI.

Gli annunzia la malattia del P. Cafaro e lo prega di ritornarsene in Caposele.

 

Viva Gesù, Maria, Giuseppe e Teresa!

 

NOCERA, 6 AGOSTO [1753].

 

Sempre sia benedetto Dio! Abbiamo nuove di afflizione. Ieri venne il corriere da Caposele: D. Paolo nostro sta male con febbre maligna e sonnolenza, sicché al 2do giorno gli han posti li vescicanti. Scrivono di , che vorrebbero che V. R. si ritirasse. Io dico che V. R. per ora si regoli secondo i negozi che tiene in mano.1

Dico per ora; perché se D. Paolo passa peggio, bisognerà che V. R. si ritiri.

Questi 15 ducati che mando, il Fratello [Francesco Tartaglione] li porti da parte mia a D. Giovanni Oliviero.

Sempre sia fatta la divina volontà ! Considerate come stiamo


- 226 -


tutti afflitti per D. Paolo. Fate orazione e fatela fare a quanti potete, a qualche monastero. Viva Gesù, Maria, Giuseppe e Teresa !

 

Fratello ALFONSO del SS. Redentore.

 

Conforme all'originale che si conserva presso il sacerdote D. Antonio d Amico, nella Molina di Vietri diocesi di Cava.




1 Il P. Margotta, essendo Procuratore generale della Congregazione, abitava quasi sempre in Napoli per gli affari dell'Istituto.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos