Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 338 -


245. AL P. D. GASPARO CAIONE.

Parla della destinazione di alcuni soggetti, e manda parecchie copie di una sua operetta.

 

Viva Gesù, Maria, Giuseppe e Teresa!

 

NOCERA, 16 MAGGIO [1756].

 

Mi rallegro della missione di S. Angelo. Per [D. Benedetto] Grazioli, già lo sapeva. Dirò la messa per la Badessa di S. Maria di Troia, e scriverò al P. Villani. Per lo Padre N., lasciatelo andare ad Iliceto, dove vuole andare a raccogliersi, perché sta molto dissipato. Io vi ho scritta un'altra, dove vi dico che io ho proibito al P. N. con precetto formale di non confessare più donne; onde non lo fate chiamare a donne, quando verrà costì a dar gli esercizî; e se mai lo vedete confessar donne, proibitecelo E così lasciatelo andare. Quando escono poi questi giovani, allora vi darò un altro. E stato ciò necessario al Padre N. per le sue stravaganze. Tenete non di meno ciò segreto con altri.


- 339 -


Fratello Contaldo, più presto mandatelo ad Iliceto a mutar aria. Se viene il P. N., non verrà il P. Pentimalli. Abbiate pazienza; rimediate. Il P. Pentimalli mi pare che ha da andare a Lauro. Il P. Apice sta promesso ad Iliceto. Intendetevela con Iliceto, ma non se ne potrà far di meno; altrimenti come ivi vogliono fare? Benedico tutti. Io appena posso scrivere, colla testa. Viva Gesù, Maria, Giuseppe e Teresa! Vedete di contentare il fratello del P. Petrella, secondo questa che mi scrive. Viva Gesù e Maria!

 

Fratello ALFONSO del SS. Redentore.

 

[P. S.] Mando questi libretti contro gl'Increduli.1 Li due in cartapecora, l'uno all'arciprete di Caposele, e ]'altro al vicario da parte mia; e gli altri due per la casa. Viva Gesù, e Maria! Vi prego Fratello Mattia,2 se non vi è necessità precisa, non lo togliete dagli orologi. Ora sento ch'è andato in missione.

 

Conforme all'originale che si conserva nell'archivio del nostro collegio di Pagani.

 




1 Tale libretto, dato alla luce in quest'anno, è intitolato: Breve dissertazione contro gli errori dei moderni increduli; oggidì nominati Materialisti e Deisti.



2 Il Fratello laico Mattia Fazzano era abile orologiaro, e perciò il Santo non voleva che accompagnasse i Padri nelle missioni, avendo probabilmente a fabbricare orologi per le case.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos