Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 367 -


271. AL P. D. EMANUELE CALDARERA DELLA CONGREGAZIONE DELL'ORATORIO DI NAPOLI.

Lo ringrazia per un servizio reso e gliene domanda un'altro.

 

Viva Gesù, Maria, e Giuseppe!

 

NOCERA, 17 GENNAIO [1757].

 

Padre Emanuele mio caro, tanto la ringrazio d'avermi mandato a leggere il primo tomo de' Trappesi.1 Quando può, la prego di mandarmi a leggere gli altri. Io sono andato spesso per


- 368 -


Napoli trovando le Vite di questi religiosi, e non l'ho potuto mai trovare. Certo che farà bene di mandarli a leggere al suo Signor fratello.

Le mando poi le lettere coi libretti,1 acciocché V. R. mi facesse la carità, s'è possibile, di mandarle in Sicilia a qualche suo amico, acciocché di le facesse capitare a chi vanno. Non importa che ad alcune lettere non vi sia il cognome del vescovo; basta che si manda al vescovo del luogo. Ora V. R. dice messa: V. R. mi raccomandi alla messa sua, ed io la raccomanderò alla mia. E resto confermandomi

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

 

Umo servo vero

ALFONSO DE LIGUORI del SS. Redentore.

 

Conforme all'originale che si conserva nella sagrestia dei Padri dell'Oratorio, in Napoli.

 




1 Questa opera è probabilmente quella che fu stampata in Milano l'anno 1715, e che porta il titolo: I prodigi della grazia espressi nella conversione di alcuni grandi peccatori, morti da veri penitenti nel monastero della Trappa della stretta osservanza Cisterciense, opera trasportata dalla lingua francese nell'italiana da un monaco di Buonsollazzo e dedicata a' Peccatori.

1 Il Regolamento per li Seminari.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos