Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 457 -


353. A SUO FRATELLO D. ERCOLE DE' LIGUORI, IN NAPOLI.

Costretto dal bisogno, esige il danaro dovutogli.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

 

NOCERA, 24 MAGGIO 1761.

 

Don Ercole mio, abbi pazienza perché ora, come mi scrive Fr. Francesco, si è fatto l'attrasso di 3 terze [scadenze di interesse] che importano da 67 ducati; e Fr. Francesco dice di non averne ricevuto altro, che ducati 17: una volta, 13, ed un'altra, 4; ed esso tiene ogni cosa notata al libro, sicché sono già da 50 ducati.

Noi, Dio sa in quale strettezza stiamo. Abbiamo da comprare il grano, e non sappiano come fare. Io per questo voleva l'assegnamento, perché poi già m'immaginava che avevamo da fare cumulo, come già si è fatto.

Abbi pazienza: procuriamo ora di aggiustare tutto il conto, perché io ho bisogno.

Viva Gesù, Maria, Giuseppe e Teresa!

 

Fratello ALFONSO DE LIGUORI del SS. Redentore.

 

Conforme all'originale che si conserva nel nostro collegio di Bishop-Eton, diocesi di Liverpool, Inghilterra.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos