Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 468 -


363. AL NOVIZIO D. VINCENZO BUONOPANE.1 

L'esorta a stringersi sempre più con Gesù Cristo, che lo vuole santo.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

 

NOCERA, 28 [GENNAIO 1762].

 

Mi consolo della vostra consolazione. Ecco già siete arrivato a quel che tanto tempo avete desiderato. State attento ora di non far fare qualche risata al demonio.

Stringetevi sempre con Gesù Cristo e con la Madonna, e non andate cercando consolazioni sensibili.

Quando vi sentite arido e svogliato, aiutatevi colle preghiere e con offerta di voi stesso. E non dubitate che Gesù Cristo vi vuol santo.

Mi dispiace che, per causa vostra, avrò perduta la grazia di Monsignor Martinez;2 ma appresso spero che si quieterà.

Vi benedico, e raccomandatemi ogni giorno a Gesù Cristo dopo la comunione.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

 

Fratello ALFONSO del SS. Redentore.

 

Conforme all'originale che si conserva nello studentato della Provincia nostra francese.

 




1 Vincenzo Buonopane nacque a Grottaminarda, diocesi di Avellino, il 26 agosto 1743, fu ammesso al noviziato il 25 dicembre 1761 ed alla professione il 6 gennaio del 1763. Morì santamente in Napoli (dove era stato mandato a cagione dell'aria) il 7 febbraio 1764 assistito dal P. D. Girolamo Ferrara.



2 Mgr Gioacchino Martinez, vescovo di Avellino, si era mostrato contrario alla partenza del santo giovane per il noviziato, perché avrebbe voluto conservare alla sua diocesi un sì degno soggetto.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos