Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 534 -


432. AL P. D. FABRIZIO CIMINO, RETTORE DELLA CASA DI PAGANI.

Approva le disposizioni riguardanti il P. Melchionna e rinnova il desiderio che sia fatta la confutazione di Basnage.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

 

SANT'AGATA, 19 APRILE 1764.

 

Ho ricevuto la vostra col sonetto [in onore] di Maria [SSma].

Mi consolo che il P. Melchionna vada a Caposele. Per la penitenza, sì signore, va bene. Rinnovi i voti in pubblico con cercar perdono alla Comunità dello scandalo, e per un mese mangi tre volte la settimana a terra.

Suor Maria Benedetta scrive che vuol mandarmi un poco di cioccolata. Io le ho scritto che non serve, ma essa con tutto ciò facilmente me la manderà.

Vi raccomando di farmi avere quanto più presto la risposta di Mgr Volpe, come vi ho scritto nell'altra lettera. So che Mgr Borgia stava colla risipola; avvisatemi poi com'è passato.

Qui per la carestia stanno ogni giorno per rivoltarsi, e bisogna sempre rimediare.


- 535 -


Mando la benedizione al P. Melaccio,1 e benedico V. R. e tutti.

Vorrei sapere perché il P. [Alessandro de] Meo non ha genio di scrivere contro Basnage. Questa sarebbe un'opera molto gloriosa, se riuscisse ben fatta. In Napoli, aveano cominciato a rispondere con molte dissertazioni; ma perché alcune riuscivano fiacche, perciò levarono mano.

Viva Gesù, Maria!

 

Fratello ALFONSO MARIA del SS. Redentore, vescovo di Sant'Agata.

 

Conforme ad un antica copia.

 




1 Il P. D. Donato Melaccio morì due giorni appresso, cioè il 22 aprile, che era in quell'anno il giorno di Pasqua.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos