Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 602 -


498. AD UN SUPERIORE DI MISSIONARI IN NAPOLI.

Concede le più ampie facoltà per una missione.

 

Viva Gesù e Maria!

 

ARIENZO, 8 APRILE 1766.

 

Rmo Padre Sig. Sig. Pne colmo,

Ricevo due lettere di V. P. Rma, e resto inteso di tutto.

Sabato mattino aspetto qui i Padri, e se mai non possono venir tutti, secondo V. P. mi ha scritto, almeno aspetto


- 603 -


V. P. per consolarmi e per dirle ancora qualche cosa importante circa la missione.

Circa le facoltà non le ho spiegate, perché pensava che V. P. e tutti i suoi Padri già credessero per certo che, essendo io stato missionario, lor concedeva tutto. Onde replico che do quanto posso, ed ho tutto, tutto, tutto, col capitolo Liceat: facoltà di rinvalidar matrimoni nulli in casi necessarî, dispensa de' voti, d'impedimento ad petendum, irregolarità occulte e tutto, tutto.

L'aspetto dunque e resto confirmandomi

Di V. P. Rma

 

Devmo ed obblmo servitore vero,

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

 

[P. S.] Mi sono scordato d'avvisare che, andando i Padri a Sant'Agata, non facciano la via di Durazzano che si chiama delle pietre chiatte, ma vengono per la via di Maddaloni, e facciano la strada che si chiama delli ponti o sia degli archi, ch'è un'ottima via, la quale si prende da Maddaloni verso la Valle; ma quando si arriva agli archi si piglia la via di sopra, a mano destra.

 

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos