Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 17 -


532. AL P. D. ANDREA VILLANI.

Si congratula con lui per le buone notizie intorno alla salute e gli parla di vari affari della Congregazione.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe !

[GIUGNO 1767?]

Mi sono consolato nel leggere coi propri occhi che state meglio e che vi siete portato in Nocera. Benedetto Dio sempre, sempre!

Sento la nuova accusa fatta dall'amico [Francesco Antonio Maffei] a' nostri Padri d'Iliceto. Preghiamo il Signore che lo faccia santo, e fidiamo nella misericordia di Dio: ché egli ci aiuterà.

Benedico V. R. e tutti.

Queste benedette terzane sogliono ripullulare. Se torna, procurate di far subito uso della china.

Il Rettore di S. Angelo [a Cupolo] ha mandato Niccolò Rocca, che dice servire da sei anni la Congregazione: onde vorrebbe esser vestito. Lo raccomando a V. R.

Il Rettore però non mi ha scritto niente di questo, ma solo l'affare di Fr. Romoaldo; ma si è raccomandato esso.

Fratello ALFONSO MARIA.

Conforme ad un'antica copia.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos