Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 24 -


540. AL P. D. ANDREA VILLANI.

Parla della sua salute, di alcuni Padri e in genere de' giovani.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

SANT'AGATA, 7 LUGLIO 1767.

Io non son partito [per Napoli], ma ho scritto d'un modo molto efficace al presidente [del Consiglio, il marchese Baldassare Cito]. Se egli con questa lettera non mi


- 25 -


favorisce, non mi favorirebbe con cento mie andate in Napoli. Io sto col sospetto della terzana, che mi assalta ogni momento; ed i medici mi dicono che ad ogni poco di fresco o altro moto straordinario ecc. può tornare la terzana, e se è recidiva di estate non me la toglierei per tutto l'inverno. Stanotte specialmente sono stato molto travagliato, anco col petto, perché ad Airola mi ritornò l'asma.

Circa il P. Verdesca,1 conviene che in ogni conto lo facciate venire ne' Ciorani colla scusa di pigliar l'acqua, da dove non lo fate tornare più in Caposele, perché appresso penseremo al rimanente quando [le cose] saranno alquanto quietate. Il P. Cimino vi dirà il di più che riguarda questo affare.

Ho ricevuto la lettera di S. Angiolo, ma desidero sapere se vi è altra cosa che riguarda la condotta di questo Padre.

Raccomando poi a V. R. di non far confessare i giovani prima de' 30 anni, secondo le Costituzioni; ed anche usare qualche riguardo per quei che gli avessero passati, e non si stimasse espediente.

Di più vi prego di non fare uscire in missione i giovani, se

non dopo aver data pruova del loro spirito e della loro prudente condotta.

Ho detto a voce al P. Giovenale, che accordo la dispensa

le' voti al P. Maffei,2 e lo stesso dico a V. Riverenza.

Per le cose nostre di Napoli non mi pare che ci deva esser tanto timore, perché finalmente non siamo colpevoli di chiare contravvenzioni. Poi c'è Dio: onde vi vogliono orazioni.

Circa la mia andata in Napoli, starò a vedere che si fa venerdì, e poi se occorre, ci andrò; perché vorrei prima sapere le opposizioni che affacciano, acciò secondo quelle possa informare il Presidente.


- 26 -


Il P. Cimino, l'ho fatto fermare io, per aspettare la risolva [decisione] di Napoli.

Vi benedico.

Fratello ALFONSO MARIA.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.




1 Il P. D. Angelo Verdesca fu licenziato quest'anno dalla Congregazione.



2 Il P. D. Giuseppe Maffei licenziato dalla Congregazione, dopo essere stato nel secolo per qualche tempo, fu ricevuto tra i Padri della Missione di S. Vincenzo de' Paoli, e fu mandato a Goa.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos