Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 52 -


551. AL CONTE DI CERRETO, AIO DEL FIGLIO DEL DUCA DI MADDALONI.

Lo prega del suo favore per rimuovere uno scandalo.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

ARIENZO, 11 OTTOBRE 1767.

Mi è occorso un fatto di molto mio dolore.

Sappia V. Ecc. che in Cologna, casale di Sant'Agata, vi è una zitella chiamata Carmina Graziano, la quale prima era una divota figliuola, ma poi si è fatta un demonio, e tiene bottega aperta in quel casale, dove è la rovina di tutti i giovani de' casali, ed anche di Sant'Agata, perché vi sono molti rivali e gelosi fra di loro; e poco tempo fa vi fu una rissa strepitosa di percosse e, come sento, anche di archibugiata.

A tanto male solo V. Ecc. può rimediare con iscrivere al governatore, e farla esiliare per venti miglia lontano di Sant'Agata. Così solamente può rimediarsi a tale scandalo, perché tutte le ammonizioni fatte sono state perdute.

Ne' luoghi grandi dicono che si tollerano le meretrici; ma ne' paesi e città picciole affatto non si possono permettere tali donne pubbliche, perché sono la rovina de' giovani e delle famiglie.

Io ne ho parlato già a D. Francesco Mostillo ed al governatore D. Nicolò Pisanti; ma se questi non hanno l'oracolo di V. Ecc., non faranno niente

Io per me non ho altra speranzamezzo in ciò che il favore di V. Ecc., che ha tanto zelo per la gloria di Dio e per lo bene de' vassalli dell'eccma sua casa.

Aspetto con premura le sue grazie e resto con tutto l'ossequio, umilmente dichiarandomi

Di V. Ecc.

Umo e devmo servitore vero .

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

Conforme ad una copia antica.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos