Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 61 -


560. AL PRINCIPE DELLA RICCIA.

Lo prega di far trasferire un militare di vita scandalosa.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

[ARIENZO, ] 22 GENNAIO 1761.

Dirà con ragione V. Ecc. che le sono soverchio importuno; ma la necessità mi astringe a portar questa taccia.

Si compiacque poco fa V. Ecc., a mie suppliche, di fare


- 62 -


allontanare dalla sua terra di N. il fuciliere N. N., che colla sua mala vita scandalizzava tutta quella povera gente.

Ora siamo in un caso più doloroso, per i continui disturbi e scandali che apportano gli altri fucilieri, che si partono dalla loro residenza di Monte Sarchio e se ne vengono in detta terra, dove commettono dei disordini enormissimi. Specialmente fra essi vi sta un tal N. N., che non lascia zitella da tentare, e va per le case anche onorate di giorno e di notte per toglierle l'onore; tanto vero che, la settimana scorsa, avendo ritrovato una povera figlia salda e forte, e non potendo giungere al suo intento, la ferì con stile nella testa.

Prego intanto V. Ecc. a volersi compiacere di far ordinare al loro comandante che tenesse lontani da detta terra i fucilieri paesani, e specialmente questo N. N., che più di tutti si è reso perverso.

Sono sicuro che V. Ecc., per la pace de' suoi vassalli e per la gloria di Dio, voglia compiacersi di quanto l'ho pregata; mentre con tutto l'ossequio mi rassegno ecc.

Conforme all'edizione romana.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos