Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 100 -


594. A SUOR CLEMENTINA DI GESÙ, NEL MONASTERO FARNESIANO DI PALESTRINA.

Si scusa con lei di non poterle celebrare una messa, promettendole di raccomandarla nella santa comunione.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

ARIENZO, 8 DICEMBRE 1768.

Ricevo la sua stimatissima.1 V. R. mi comanda che io le celebri una messa del SS. Sacramento. Ella può far colle sua orazioni che io la possa servire, mentre sono già quattro


- 101 -


mesi che il Signore mi sta regalando: sto cionco e tutto circondato da dolori. Non solo non posso dir messa, ma non posso neppure muovermi.

Io ne benedico sempre Gesù Cristo, che mi fa parte della sua croce, e tengo questa infermità per segno che Dio mi voglia salvo, e mi faccia qui scontare parte de' peccati miei.

Non lascerò pertanto di raccomandarla a Gesù Cristo nella comunione che mi fo ogni mattina, acciocché il Signore la renda


- 102 -


tutta sua; mentre, come scorgo dalla sua lettera, Gesù Cristo la vuole santa, e si è degnato di darle il suo santo amore.

Mi consolo che le mie povere stampe abbiano aiutato ad infervorarla. Se io poco amo Gesù Cristo, mi consolo almeno e procuro che gli altri l'amino assai.

Io dunque la servirò in raccomandarla nella comunione; ma voglio che V. R. faccia lo stesso per me, e m'impetri una perfetta rassegnazione in questa infermità, colla quale potrei farmi santo.

Mi riverisca il P. D. Francesco Longobardi, e pieno di stima mi rassegno

Di V. R.

Devmo ed obblmo servo vero

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

Conforme ad un'antica copia.




1 La lettera della monaca, alla quale risponde il Santo, è la seguente: J. M. J. Illmo e Rmo Sig. e Pne colmo.

Da più tempo che il mio cuore ha un forte stimolo di portarsi a suoi piedi, per mezzo di questi umilissimi caratteri, sono andata calmando il mio desiderio al riflesso del mio demerito; ma vieppiù dandomi il mio Sagramentato Signore acceso il desio, non potei fare a meno di non comunicarlo al Padre D. Francesco Longobardi nostro degnissimo Visitatore, il quale mi fece elogio della di lei bontà, dandomi coraggio di portarmi a suoi piedi con questi rozzi caratteri. Il dolce nutrimento che apporta al mio spirito, benché debolissimo, la lettura de' suoi libri, tanto di quelli per le sagre Vergini, come l'altro delle Visite al Divin Sagramento, la comunicazione che Dio mi dà per mezzo de' suoi scritti, ne' quali ho ricevuto lumi e grazie dal misericordioso Signore, mi fa sperare che per suo mezzo voglia il mio Dio la mia santificazione: perciò non mi deneghi la grazia che le domando per amore di Gesù Cristo e di Maria, ed è di applicarmi una messa votiva a Gesù Sagramentato al di lui sagro Cuore, quale supplichi ad usarmi misericordia con ottenermi la salvazione dell'anima mia, e di tutti li miei parenti. Questa è la grazia che le domando, e che da più mesi sono inspirata di ottenere un tanto bene. Ma le replico che bramo che la santa messa sia celebrata da V. S. Illma, come il Signore me ne dà il desiderio. Certo che non merito un tanto bene, ma per amore di Gesù e di Maria merito essere esaudita. Nelle visite che faccio a Gesù Sagramentato l'ho sempre presente, e non mancherò, benché debolmente, applicarle le sante comunioni. Io desidero farmi santa, ed essere tutta di Gesù, al quale mi sono consagrata per sposa in questo chiostro Farnesiano, di anni 15. Oh che rammarico, non essermi approfittata del bene che ho avuto! Mio buon Padre, mi salverò? Oh, quanto temo, stante la mia tepidezza nel servire il mio Dio! Imploro l'ausilio de' suoi santi Sacrifici con la s. pastorale benedizione.

Baciandole umilmente le sagrate mani, con profondo rispetto e venerazione mi protesto, qual sono, di cuore

Palestrina, 18 nov. 1768.

Di V. S. Illma e Rma

Umilissima, divma, obbligma serva

MARIA CLEMENTINA di GESÙ.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos