Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 215 -


702. AL P. D. ANDREA VILLANI.

L'invita ad un abboccamento.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

ARIENZO, 8 OTTOBRE 1772.

Ho letto io solo la vostra.

signore, anch'io ho scorto il poco buon'animo di questi nostri Fratelli nel rumore che han fatto alla mia lettera ma Dio ci rimedierà. Desidero però di vedere V. R. per parlare delle cose più in particolari.

Io nominai V. R., perché così mi disse il P. [D. Francesco] de Paola essersi concertato fra di voi, ed io ho creduto che n'era intesa anche V. R.; ma penso che se si nominava V. R., forse vi sarebbe stato maggiore contrasto e disunione.

Ed avrei a caro che veniste ancora col P. Caione e Maione il P. Cimino lasciatelo stare, giacché ora non conviene.

Mi scrive il P. Tannoia che desiderebbe che il Sig. Onofrio Salvo aggiustasse i conti della fabbrica; mentre esso vuol mettere mano all'intonaco. Vedete di mandarlo a chiamare.

A me pare che, se esso non va ad Iliceto a dir le sue ragioni, questa cosa non si aggiusterà mai.

Benedico V. R. e tutti, e vi aspetto.

Io ho scritto a D. Gaetano di Geronimo per gli esercizî al seminario di Sant'Agata; ma se esso si scusa, bisognerà che voi mi mandiate due Padri a novembre.

Fratello ALFONSO MARIA.

Conforme all'originale che si conserva nella nostra casa di Pagani.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos