Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 219 -


705. A SUO FRATELLO D. ERCOLE DE' LIGUORI.

Gli raccomanda caldamente un affare di gran rilievo.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

ARIENZO, 26 NOVEMBRE 1772.

Fratello mio, mi rallegro de' nipoti già posti in seminario, ed io già ho fatto la lettera per il Rettore; onde bisogna ora che gliela facciate capitare.

Mi dispiace poi che non avete fatto niente per l'affare di Carmignano, come vi scrissi.

Per carità, non stracciate quella lunga lettera che vi feci, altrimenti avrò da tornare a farla. Già so che ci ha colpa Fr. Francesco [Tartaglione], il quale vi ha detto che la cosa di Carmignano è finita.

signore, è vero che D. Filippo Caracciolo ha ordinato che si seguiti a pagare; ma questi Signori Carmignani più volte hanno fatta questa difficoltà: ond'io bisogna che mi premunisca colle notizie appurate per qualche altra volta che trattenessero il pagamento. Almeno bisogna ch'io lasci all'archivio di Sant'Agata le notizie di questo debito de' Carmignani; perché, dico in segreto, le scritture che abbiamo sono molto oscure: onde bisognerebbe sopra la città vedere che cose possiede Carmignano sopra i molini di Napoli.

E certo che la città possiede la metà delle rendite; a me bisogna sapere se Carmignano possiede al presente tutta l'altra metà; almeno bisognerebbe ciò saperlo dal cassiere di questi molini, se Carmignano esigga tutta la metà.

All'ultimo, procurate almeno di farmi sapere chi è il cassiere per la città di questi molini, perché poi gli manderò io a parlare; ma voi avreste da mandarlo a chiamare e parlare a questo cassiere, acciocché mi favorisse a dare quelle notizie che io gli manderò a cercare.


- 220 -


Non altro; vi abbraccio ed aspetto che mi facciate questo piacere, perché a voi, che siete stato Eletto più volte, questi della città vi portano più rispetto.

Affmo Fratello ALFONSO.

Conforme all'originale che si trova presso il Cavaliere Giancarlo Rossi, in Roma,




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos