Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 221 -


708. ALLA PRIORA DEL MONASTERIO DI FRASSO.

La ringrazia di un regalo e le dà notizie di sua salute.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

ARIENZO, 11 DICEMBRE 1772.

Ho ricevuta una scatola di graffioli: molto ne la ringrazio, e coll'occasione di ciò vi auguro, a voi ed a tutta la comunità, una serie d'anni felicissimi che desiderate, con quella pienezza di consolazioni, sì spirituali come temporali.

Io, per grazia di Dio, seguito a star così stroppiato; seguito a dire messa ogni mattina, dico l'officio, ed in tutte queste deboli orazioni mie non lascierò di raccomandarvi al Signore, come ancora farò per la figliuola educanda. Beata essa, se muore innocente! E voglio sperare che il Signore si degnerà di liberare la comunità da tale male.

Resto a pregarvi di raccomandarmi a Gesù Cristo, mentre v'impartisco la mia pastoral benedizione.

Di V. R.

Devmo servitore

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.


- 222 -


[P. S.] Mando una benedizione speciale alla figliuola inferma, e ditele che io prego per essa; ed essa, se Dio la chiama, mi raccomandi alla Madonna la prima volta che la vedrà.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos