Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 222 -


709. A SUOR MARIA GIOVANNA DELLA CROCE, NEL MONASTERO DI CAMIGLIANO.

Le augura un santo governo pel nuovo triennio, dandole all'uopo opportuni consigli.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

ARIENZO, 30 DICEMBRE 1772.

Leggo nella sua lettera, essere stata confermata per altro triennio Priora di cotesto suo monastero.

Il Signore le dia fortezza per fare un buono e santo governo! A quest'effetto la prego a star con tutta oculatezza; perché mi è stato avvisato che V. R. sempre scusa e fa veder sante le monache, quando glielo dimanda Mgr Zurlo,1 e non discuopre alcun difetto particolare delle medesime, da cui esso Monsignore potesse pigliare l'occasione di fare, a chi se la merita, qualche correzione.

Se ciò è vero, pare a me che non faccia bene; ma bisogna che chi si merita correzione sia corretta.

In tutto però mi rimetto alla sua prudenza: perché qualora conoscesse che, facendo qualche correzione, ne dovesse venire maggior disturbo, allora meglio sarebbe lasciarla; e perciò le dico che si regoli colla sua prudenza.

Preghi per me assieme con cotesta comunità, ché lo stesso farò io per tutte le RR. VV. E la benedico.

Di V. R. Devmo servo

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

Conforme ad un'antica copia.




1 D. Giuseppe Capece Zurlo, Teatino, nacque in Napoli il 3 gennaio 1711, fu fatto vescovo di Calvi il 24 maggio 1756, e nel Concistoro del 16 dicembre 1782 venne creato Cardinale del titolo di S. Bernardo alle Terme ed arcivescovo di Napoli.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos