Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 433 -


861. AL P. D. ANGELO MAIONE, IN NAPOLI.

Gli annunzia la fausta notizia della presa di possesso di una nuova fondazione.

Viva Gesù, Maria, Giuseppe !

NOCERA, 9 GIUGNO 1777.

Per grazia di Dio, già alli 5 di questo corrente giugno, pigliarono i nostri Padri possesso della casa in città di Benevento.1

I medesimi hanno visitati poi i collegî de' preti secolari, i quali hanno gradita la visita con dimostrazione d'affetto.

E già da venerdì sera cominciarono ad abitare in detta casa, e domenica cominciarono ad operare nella chiesa, confessando la mattina e predicando il giorno, con fare il catechismo e la predica appresso della buona morte.

Ringraziamo il Signore, mentre per sua grazia non ci è stato niuno rumore.

Io scrivo dopo sonato il silenzio: ho voluto avvisare V. R., acciocché ne ringraziate il Signore.

Avvisatemi poi quando v'è qualche buona nuova di appuntarsi la causa. Il Cardinale ha parlato con calore alla Signora, moglie di Patrizio, e ne ha scritto anche al Consigliere.

La benedico e resto

Di V. R.

Fratello ALFONSO MARIA.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 




1 Questa casa apparteneva prima alla Compagnia di Gesù. I nostri ne furono in possesso fino al ristabilimento della medesima.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos