Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 463 -


881. AL P. D. GASPARO CAIONE, RETTORE DELLA CASA DI BENEVENTO.

Dice dell'assegnamento di stanza per alcuni soggetti, e si rallegra del buon risultato delle missioni.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe !

NOCERA, 19 NOVEMBRE 1775.

Ho inteso la vostra lettera in segreto, e sono stato già informato. [Qui nell'originale sono cancellate alcune parole] non sarà cosa di tenerlo più a Caposele, e facilmente si avrà [Qui ancora mancano alcune parole]. Ne ho parlato al P. D. Andrea, ed esso col P. Cimino determineranno quel che si ha da fare.


- 464 -


In quanto poi a Fr. Raffaele, vedo ch'esso è molto utile a cotesta casa; ed anche per compiacere a V. R. che lo gradisce, ve lo lascio. A Scifelli si rimedierà in altro modo.

Godo delle missioni fatte e che si stanno facendo.

Prego V. R., quando si sono fatte e compite altre missioni, di avvisarne il Cardinale, acciò se ne consoli.

Sto inteso del P. Volpicelli, e godo sentire della pace che si gode in cotesta casa.

Benedico V. R. e tutti, uno per uno.

Io sono stato al letto più giorni, con un catarro che minacciava; ora sto meglio. Sempre sia benedetto Dio e Maria!

Di V. R. Fratello ALFONSO MARIA.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos