Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 507 -


919. A D. MARCO ANTONIO D'AMBROSIO, IN ARIENZO.

Gli raccomanda il suo servitore Alessio Pollio.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

NOCERA DE PAGANI, 20 SETTEMBRE 1779.

Rmo Sig. Sig. e Pne colmo.

Don Marcantonio mio, mi dice Alessio che il vostro Sig. fratello D. Fabrizio tiene in suo potere certi atti, fatti fin dall'anno passato in cotesta corte di Arienzo, per le doti della moglie che deve ricevere da più tempo da Ludovico di Addio.

Mi farà grazia impegnare esso vostro Sig. fratello, che veda come può fare per ricuperare coteste doti; mentre Alessio sta in necessità, tenendo a letto la sua moglie da più tempo.

Mi faccia questa carità; mentre offerendomele in ciò che posso, e pregandola di tenermi raccomandato al Signore, acciò mi faccia fare una buona morte alla quale mi vedo molto vicino, mi dico costantemente

Di V. S. Rma

Devmo ed obblmo servo

ALFONSO MARIA DE' LIGUORI, vescovo.

Conforme ad un'antica copia.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos