Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 519 -


927. AL P. D. ANTONIO TANNOIA, NELLA CASA D'ILICETO.

Sullo stesso argomento.

Viva Gesù, Giuseppe e Maria!

NOCERA, 17 DICEMBRE 1779.

Don Antonio mio, il demonio fa fracassi per distruggere tutta la Congregazione.

Si è pensato col P. Cimino che V. R., venendo qui, potrebbe dare qualche aiuto, e perciò la prego a venire quanto più presto.

Non altro. La benedico e resto

Di V. R. Fratello ALFONSO MARIA, Rettore Maggiore.

[P. S.] Il demonio, fra le altre cose, ha posto in sospetto ad alcuni, anche di Iliceto, che il P. Cimino e Maione vogliono mutar la Regola e levare la Comunità.

Dite a tutti che questa è una bugia di pianta, tutta falsa, ed io assicuro esser vera bugia. E come io potrei mai permettere in coscienza che si levasse la Comunità, o si mutasse alcuna Regola?

Conforme all'originale che si conserva nell'archivio della casa di Pagani.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos