Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 536 -


941. AL P. D. GIOVANNI BATTISTA ANSALONE, RETTORE DELLA CASA D'ILICETO.

Ricorda l'ordine dato per aver de' Padri in Pagani a deliberare sul Regolamento, e come deve farsene l'elezione.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

NOCERA, 12 APRILE 1780.

Procurate di mandare qui, quanto più presto, li due Padri destinati dalla Comunità per decidere i dubbi, ma meglio dico, per confermare il sistema antico; altrimenti diranno i nostri malevoli che la nostra Congregazione è perduta, divisa in partiti.

Del resto, come sento, tutti sono uniformi che si mantenga l'antica pratica, per non fare due Congregazioni.

Benedico V. R. e tutti.

Fratello ALFONSO MARIA, Rettore Maggiore.


- 537 -


[P. S.] Soggiungo che l'elezione, che si deve fare di due soggetti, si faccia con tutte le formalità, evitando ogni nullità che si potesse commettere: dovendo i soggetti eletti portar con loro l'atto dell'elezione legalizzato, con dare a' medesimi una piena autorità.

Per i Padri assenti, V. R. scriva a' medesimi, destinando loro la giornata dell'elezione, avertendoli anche che costituiscano procuratore, o rinuncino; perché il voto per lettera, anche segreto, è nullo. E di nuovo la benedico.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos